Xbox

3.3852272727294 (880)
Inviato da gort 27/02/2009 @ 00:42

Tags : xbox, videogioco, tempo libero

ultime notizie
Xbox 360 - Due nuovi DLC in arrivo per Fallout 3 - XBox Way
I due DLC inediti, Point Lookout e Mothership Zeta, saranno rilasciati rispettivamente a fine giugno ea luglio per PC e Xbox 360. Il primo è un'area totalmente nuova da esplorare alla ricerca di nuove quest; il secondo promette di farci vivere in prima...
Xbox 360 - Immagini e info per Blur, il nuovo progetto di Bizarre ... - XBox Way
Bizarre Creations è passata ad Activision, ma pare non aver perso il suo entusiasmo verso il genere racing, ponendosi addirittura l'obiettivo di "renerlo di nuovo divertente". Qualche settimana fa arrivò l'annuncio di Blur, il nuovo progetto che terrà...
Xbox 360 - 3D Realms è ancora viva - XBox Way
Non che ci avesse poi sorpreso più di tanto la notizia di qualche settimana fa riguardante la chiusura di 3D Realms, storico team di sviluppo che ha dato alla luce il franchise di Duke Nukem. Dodici anni di sviluppo per altrettanti anni di assoluta...
Un marchio indelebile nella Gamertag degli imbroglioni su Xbox Live - GameStar Online
Microsoft ha annunciato la volontà di intraprendere una linea ancora più dura nei confronti dei cheater, i giocatori che utilizzano trucchi o sfruttano bug dei vari giochi a proprio favore, nel tentativo di rendere la comunità di Xbox Live sempre più...
Xbox 360 - APB sarà all'E3, ufficiale - XBox Way
Era nell'aria da giorni e finalmente è arrivata la conferma. APB: All Points Bulletin, il nuovo free roaming MMO di casa Real Time Worlds sarà presentato all'E3 di Los Angeles a Giugno. "Sappiamo quanto è frustrante [l'assenza di news sul gioco] per i...
Microsoft: abracadabra! - Punto Informatico
... sembrerebbe non essere il tanto chiacchierato clone del Wiimote di Nintendo con su impresso il marchio dell'azienda californiana: il brevetto fa pensare più a un dispositivo per la domotica che a un "semplice" controller per Xbox....
La MAX Memory card di Datel per Xbox 360 gestisce schede SD fino a ... - Gizmodo Italia
La scheda MAX Memory di Datel da 4GB e 37 euro (50$) per la Xbox 360 è speciale non per il fatto che non ci sono poi tante schede di memoria di terze parti per la Xbox 360, ma perché supporta schede microSD. Con le microSD (fino a 16GB),...
Xbox 360 - Forza Motorsport 3 esiste: ecco l'ennesima prova - XBox Way
Forza Motorsport 3 è in sviluppo? Già, come se non fosse ormai cosa certa! Ok, non è ancora arrivato l'annuncio ufficiale da Microsoft, ma poco importa: ormai abbiamo abbastanza prove per affermarlo con decisione. Dopo quella di qualche giorno fa,...
Guitar Hero 5 per Playstation, Wii e Xbox - BintMusic
Arriverà in autunno la nuova edizione del famoso gioco di Activision Guitar Hero 5 che sarà disponibile per le console Playstation 2, Wii, Xbox 360 e Playstation 3 e conterrà nuove tracce di artisti non solo heavy ma anche di quelli che hanno fatto la...

Ninja Gaiden (Xbox)

MNT Welcome Party Maruyo.jpg

Ninja Gaiden è un videogioco di azione e avventura in 3D, pubblicato nel 2004 esclusivamente per Xbox. Insieme ai due remake Ninja Gaiden Black e Ninja Gaiden Sigma, fa parte della serie di Ninja Gaiden, che vede come protagonista il ninja Ryu Hayabusa.

Sfruttando l'evoluzione delle console, Ninja Gaiden si è aggiornato da un platform 2D a scorrimento orizzontale ad un gioco in 3D con la visuale in terza persona. Questa decisione ha fatto muovere varie critiche alla telecamera utilizzata nel gioco, notando come questa sia tutt'altro che perfetta e rende il gioco, se possibile, ancora più difficile. La telecamera del gioco spesso si muove in base ai movimenti del protagonista ma può anche essere riposizionata dal giocatore alle spalle di Ryu.

Il protagonista della serie è il ninja Ryu Hayabusa, ragazzo di poche parole che tende a lavorare solo, unico personaggio giocabile in Ninja Gaiden e Ninja Gaiden Black. Aiutato occasionalmente da Ayane, allieva di suo zio Murai, durante le sue avventure finisce per salvare la cacciatrice di demoni Rachel (giocabile in Ninja Gaiden Sigma), in cerca di sua sorella Alma. Ultimo personaggio secondario è Muramasa, un vecchio fabbro che aiuta Ryu vendendogli armi ed altri oggetti.

I principale nemici di Ryu sono demoni, persone trasformate in creature mostruose attraverso un maleficio. Uno di loro, Doku, ricopre un ruolo maggiore nella storia, in quanto è la causa delle avventure di Ryu.

La storia ruota attorno alla Spada del Drago Nero, una spada realizzata dalle ossa di un drago nero. Questa spada è in grado di assorbire il male e trasformare chi la impugna in una incarnazione del male stesso. Per questa ragione, la spada è custodita dai guerrieri del drago, i cui discendenti fanno parte del clan ninja Hayabusa, che fanno in modo che la spada non cada in mani sbagliate.

Il giovane ninja Ryu, del clan Hayabusa, ha ricevuto la custodia della spada mentre suo padre Joe ha lasciato il villaggio. Sfortunatamente, mentre Ryu lascia il suo villaggio per vedere suo zio Murai, capo dello Shadow Clan, il villaggio viene attaccato da un esercito di samurai capitanati da Doku, uno dei grandi nemici del gioco. Doku ruba la spada dal villaggio e uccide Ryu mentre questi cerca di fermarlo. Una scena di intermezzo mostra un falcone che vola e guarda giù verso la scena della battaglia, con Ryu riverso per terra. Il falcone dona quindi la sua anima a Ryu così da permettergli di vendicarsi. Più tardi Ryu, tornato in vita, viene informato da Murai che Doku veniva dall'impero Vigoor ed è lì che Ryu si reca per ritrovare la Spada del Drago Nero. Aiutato da Ayane, Ryu riesce ad infiltrarsi nelle strade di Tairon, città dell'Impero. Proprio in queste strade incontra Rachel e Muramasa, che si rivelano di grande aiuto per il giovane ninja.Avendola conosciuta, Rachel appare un seconda volta al giovane Ryu, accennandogli dell'esistenza di qualcosa, sotto al monastero. Ryu, in realtà, non segue la discussione: Ryu sapeva chestava succedendo qualcosa, ed era agitato. tutto ad un tratto,Ryu si mette in posizione di attacco e sfodera la spada,la povera ragazza non ebbe neanche il tempo di concludere l'argomento che, come Ryu sospettava, un spiecie di zampa-frusta avvolge Rachel: un mostro gigantesco,sfonda le mura del monastero (su cui, daltronde,era seduta la ragazza), conserva Rachel sopra il proprio capo e inquadrando il ninja comincia a distruggere tutto. Ryu si prepara ad un nuovo combattimento,ma non ha paura del demone.

Essendo un gioco improntato soprattutto sul genere avventura dinamica e combattimento non esistono modalità multiplayer, nè offline, nè online. La modalità di gioco selezionabile dal giocatore è perciò solo "Story Mode" su cui è sviluppata tutta la trama del videogioco. In seguito all'uscita del titolo Microsoft rilasciò, a pagamento, sul circuito Xbox Live, l'Hurricane Pack, che aggiungeva una seconda modalità di gioco, sempre single player, denominata "Mission Mode". Caratteristica peculiare di questa nuova modalità era che il giocatore si trovava ad affrontare (in arene delimitate), un finito numero di ondate di avversari. Se il giocatore riusciva a sopravvivere alla prima arena poteva accedere alla seconda (con un maggiore livello di difficoltà, e così via..) e sbloccare ulteriori contenuti speciali del gioco. Le cosiddette "missioni" (ovvero le arene) sono di diverse tipologie a seconda degli avversari che vi si trovano e dell'ambiente da cui sono ricavate (quasi sempre ambienti visitati durante lo Story Mode). In seguito al grande successo riscosso dal titolo Microsoft rilasciò, nell'ottobre 2005, un'edizione speciale del titolo chiamata Ninja Gaiden Black, la quale, oltre a due nuovi livelli di difficoltà dello Story Mode, incorporava anche i due Hurricane Pack, comprensivi del Mission Mode e dei contenuti speciali sbloccabili con esso.

Entrambe le modalità, Story e Mission, hanno il medesimo controllo del personaggio, con visuale in terza persona e gestione automatica della telecamera e, prorpio a causa di questo aspetto, quest'ultima ha ricevuto diverse critiche causa la poca intuitività che assume la visuale in certi momenti di gioco aumentando la difficoltà sotto molti aspetti.

Il "Next-Generation Ninja Gaiden Project" ("Progetto per il Ninja Gaiden della prossima generazione") ha avuto inizio nel 1999 ed era pianificato il suo rilascio per le schede da bar SEGA Naomi. Il gioco fu rinviato diverse volte, prima per il Dreamcast e successivamente per la PlayStation 2. Nel 2001 la Tecmo ha annunciato l'esclusività del lancio del gioco sulla Xbox. Il gioco venne quindi ottimizzato per la console della Microsoft e pubblicato all'inizio del 2004.

Successivamente sono stati rilasciati due Hurricane Packs, degli aggiornamenti disponibili online sul servizio Xbox Live. Il primo rende il gioco ancora più difficile e contiene diversi cambiamenti riguardanti gli oggetti presenti nel gioco, i nemici e i costumi sbloccabili una volta terminato il gioco. Il secondo fa invece parte del Master Ninja Tournament, un torneo online dove i giocatori affrontano vari livelli di difficoltà crescente in modo da acquisire un punteggio tale da permettergli di scalare la classifica di "migliori giocatori mondiali di Ninja Gaiden".

Per la parte superiore



Lista di videogiochi per Xbox 360

Questa voce raccoglie la lista di videogiochi per Microsoft Xbox 360.

Per la parte superiore



Lista di videogiochi per Xbox Live

Questa voce raccoglie la lista di videogiochi per Xbox Live.

Per la parte superiore



Xbox

Logo Xbox

La Xbox è una console per videogiochi di sesta generazione prodotta da Microsoft, in vendita dal 15 novembre 2001 nel Nord America, dal 22 febbraio 2002 in Giappone e dal 14 marzo in Europa e Australia. Rappresenta il primo tentativo di entrare nel mercato delle console da parte di Microsoft, dopo aver collaborato con SEGA nel convertire Windows CE per la console Dreamcast. È il predecessore della console Xbox 360. L'Xbox è uscito di produzione nel tardo 2006.

Alcuni titoli realizzati in esclusiva per l'Xbox e che sono usciti insieme alla console comprendono Amped, Dead or Alive 3, Oddworld: Munch's Oddysee, Halo e Project Gotham Racing, che hanno poi avuto tutti dei sequel, incluso Halo 2, successivamente approdato su PC con Windows Vista.

Queste caratteristiche rendevano la console potenzialmente molto superiore alle concorrenti, anche se non si è mai arrivati a sfruttare al 100% l'Hardware. Sebbene la Xbox sia basata sull'architettura PC ed esegua una versione ridotta del kernel di Windows 2000, sono state introdotte alcune restrizioni per evitarne l'uso con applicazioni non approvate da Microsoft. Non c'è comunque voluto molto perché la comunità hacker trovasse il modo di aggirare le limitazioni riuscendo ad installare una versione adattata di GNU/Linux rendendo la Xbox utilizzabile come un qualsiasi PC senza comunque inficiarne le funzioni di console da gioco.

La Xbox ha ricevuto critiche per le sue dimensioni e per il peso che la rendono più ingombrante delle sue concorrenti. La ragione è da ricercare prevalentemente nell'utilizzo di un Hard Disk di dimensioni standard e di un lettore DVD-Rom. Anche così, resta comunque considerevolmente più compatta di un analogo computer da tavolo con hardware paragonabile.

Altra critica portata alla Xbox è che il joypad originale potrebbe essere troppo grande per alcune persone. Per il mercato giapponese è stato sviluppato un joypad più compatto che, in seguito, è stato distribuito anche negli altri mercati con il nome di Controller S. Le nuove console vengono vendute con il Controller S rendendo, di fatto, il controller originale obsoleto e non supportato.

Sebbene alcuni critici abbiano speculato sul tentativo di Microsoft di monopolizzare il mercato delle console con la sua Xbox, si stima che al novembre 2004 la quota di mercato mondiale della Xbox sia di poco superiore a quella del Nintendo Gamecube ma molto distante da quella della Playstation 2. C'è da dire, comunque, che la Xbox non ha incontrato, per ragioni probabilmente culturali, i favori del pubblico Giapponese, privandola di un mercato particolarmente ricco.

Per affrontare la concorrenza, Microsoft ha più volte ritoccato al ribasso il prezzo della sua console allontanando, di volta in volta, il ritorno al pareggio per la sua divisione Xbox. Sebbene possa apparire anomalo, è usuale che le vendite delle console vengano fatte a prezzi vicini se non inferiori ai costi di produzione e distribuzione. Le case, infatti, fanno grossi profitti sul software. Microsoft stessa, al momento del lancio della Xbox, ha dichiarato di non aspettarsi utili dalle vendite prima di tre anni dal lancio.

Nel novembre del 2002 Microsoft ha lanciato il servizio di gaming on-line Xbox Live rendendo possibile ai giocatori il confronto con giocatori di tutto il mondo. nel Luglio 2004 è stato annunciato il raggiungimento del milione di utenti.

Le API per lo sviluppo di videogames e applicazioni per il multimedia , DirectX, sono alla base della programmazione per l' Hardware della X-Box (così come suggerisce anche il nome che indica "DirectX Box"). L' API venne sviluppata congiuntamente tra Microsoft ed NVIDIA. Quest'ultima ha anche prodotto il chip grafico che muove l'Xbox stessa. L'API dell' Xbox è simile alla versione 9 delle DirectX, ma non è aggiornabile esattamente come per le altre console.

In Italia, Spagna e Germania alcuni tribunali si sono già pronunciati sulla liceità delle pratiche di modifica di console.

La recente popolarità dell'Xbox ha ispirato dei tentativi di eludere i meccanismi di protezione software e hardware così come ha ispirato delle modifiche all'aspetto esteriore del case. Le modifiche hardware influenzano tutto, dalla semplice sostituzione della gemma verde sul case con una personalizzata fino all'apertura del case stesso per installare dei modchip (vi sono su internet molti siti che vendono (dove ciò è legale) delle Xbox già modificate).

Le modifiche al software sono meno invadenti e cercano di modificare le routine che impediscono alla Xbox di eseguire programmi non firmati. Queste modifiche permettono di utilizzare diverse interfacce come Avalunch o Evolution-X e consentono di giocare a vecchi giochi arcade tramite degli emulatori. Il che non è poi tanto male perché la Xbox è progettata per essere usata con la TV ed è possibile dotarla di joystick arcade come quelli delle sale giochi.

L'hard disk originale può essere sostituito con uno più grosso per poter copiare i giochi su DVD nell'hard disk e giocarli direttamente. Ciò richiede una Xbox modificata e un'interfaccia alternativa ma permette di ridurre i tempi di caricamento.

Oltre ai giochi, una Xbox modificata può essere usata per riprodurre film su DVD senza l'apposito kit e può essere utilizzata per inviare stream audio e video sulla rete. Inoltre è possibile eseguire Microsoft Windows CE o GNU/Linux.

Modificare una Xbox richiede l'apertura del case e annulla la garanzia della console. Le modifiche interne poi posso bloccare il servizio Xbox Live e per questo molti modificatori usano un sistema che permette di disattivare la modifica della propria macchina. Dal novembre 2004 la Microsoft ha intrapreso nuove azioni per bloccare il servizio Xbox Live alle Xbox modificate. Ci sono molte teorie su come questo blocco sia effettuato. Una di queste teoria afferma che ci sia un collegamento tra il numero seriale dell'hard disk e quello della Xbox stessa e che vengano bloccate le macchine in cui i due numeri non combacino a causa della parte cambiata. Un'altra teoria pensa che probabilmente vengano controllate le modifiche ai file mentre un'altra pensa che Microsoft controlli se la chiave unica di ogni hard disk è cambiata.

Esiste una modifica software in grado di eseguire interfacce alternative (e giochi di backup) senza installare chip, quindi facilmente ripristinabile per tornare a usare Xbox Live: è necessario effettuare un hot swap del disco rigido su un PC munito del programma Xplorer360 e sostituire i file di sistema.

Al momento si crede che Microsoft confronti ogni numero seriale di Xbox con quello dell'hard disk durante la connessione a Xbox Live e quelli che non combaciano vengono bloccati. Dovrebbe quindi essere possibile utilizzare una Xbox modificata sul servizio Live se l'hard disk è quello originale o se comunque è stato cambiato prima del primo collegamento a Xbox Live.

Infine, dato che Xbox Live controlla anche la firma digitale dell'eseguibile principale sul disco rigido, è possibile installare uno speciale modchip in grado di effettuare il boot da una partizione del disco che non viene controllata da Xbox Live (quella dei salvataggi). Ciò permette di utilizzare Xbox Live, copie di backup e interfacce alternative senza ulteriori manomissioni, ma non di giocare online con copie di backup.

Microsoft ha presentato all'E3 l'Xbox 360 che è stata immessa sul mercato nell'autunno del 2005. È basata sulla base di un processore multi-core (saranno 3) sviluppato appositamente da IBM associato ad una GPU fornita da ATI Technologies. L'X360 porta per la prime volta nelle case dei videogiocatori l'HD ovvero l'alta definizione; infatti, tutti i giochi saranno sviluppati in formato widescreen (panoramico 16:9) a 720p. Per sfruttare l'HD sarà necessario, quindi, un monitor o una TV che supporti nativamente una risoluzione di 1280x720. Come accaduto in passato per casi analoghi, l' Xbox è stata quasi completamente abbandonata dalle case di sviluppo di videogiochi, fatta eccezione per alcuni titoli derivati da film e di giochi appartenenti a serie sportive.

Per la parte superiore



Xbox Media Player

L'Xbox Media Player, (detto anche XBMP), è un programma multimediale predecessore dell'Xbox Media Center. Basato sul core MPlayer, permetteva agli utenti di un Xbox modificata la visione di file di video e immagini; ma anche la riproduzione dei file musicali sull'Hard Disk, sui CD, DVD e/o condivisioni SMB (Samba).

Per questioni di copyright, è illegale distribuire XBMP in forma già compilata; ma data la natura Open source di XBMP, gli utenti sono liberi di modificare e compilare il codice sorgente a piacimento.

Per la parte superiore



Xbox Media Center

Xbox Media Center (abbreviato con XBMC) è un programma open source (precisamente un completissimo media center) nato per la console Xbox ed oggi disponibile su xbmc.org per Mac, Windows, Linux, AppleTV e Xbox.

XBMC è il successore dell'Xbox Media Player (XBMP) con un'interfaccia grafica ed un core rinnovati dagli stessi sviluppatori dell'XBMP. XBMC fu pubblicamente annunciato nell'ottobre 2003.

Proprio come l'XBMP, XBMC è basato sul codice sorgente del MPlayer: un sistema pluri compatibile in grado di riprodurre vari formati di file proprietari senza pagare licenze aggiuntive.

XBMC riproduce tutti i file multimediali direttamente dai CD/DVD inseriti nel lettore DVD incluso, dall'Hard-Disk, oppure attraverso la lettura di una cartella o di una partizione di Windows condivisa attraverso il sistema Samba (SMB), o via iTunes attraverso il protocollo di trasmissione DAAP.

XBMC utilizza la porta ethernet e l'eventuale accesso ad Internet; se XBMC rileva il collegamento a Internet, diventa possibile richiedere al database IMDb copertine e recensioni di film, al DataBase CDDB i titoli delle tracce di CD audio, la riproduzione di video in streaming e l'ascolto di qualsiasi radio online.

XBMC può gestire elenchi di tracce, ha funzioni di galleria d'immagini, previsioni del tempo, e dispone di numerosi effetti grafici coordinati ai file audio.

XBMC supporta come plug-in gli script Python, in modo che gli utenti possano aggiungere funzionalità. Gli script più utilizzati sono: guide TV, previsioni del tempo, orari ferroviari, script per controllare software e hardware PVR (MediaPortal, MythRV, TiVo, Reeplay), browser di stazioni di radio online (ad esempio SHOUTcast), browsers di internet TV, client di email, programmi di file sharing P2P (BitTorrent, IRC) e altri.

Su tutte le piattaforme diverse dalla Xbox, XBMC opera quale applicazione, eventualmente lanciata all'avvio della macchina o successivamente. Se eseguito su una Xbox, XBMC richiede un modchip o un exploit software per fuzionare, dato che non è un prodotto autorizzato da Microsoft. XBMC può essere utilizzato come un'applicazione o come dashboard, in maniera che appaia quando l'Xbox viene accesa.

Su Xbox, XBMC include anche un'alternativa al servizio di gioco online denominato Xbox Live, la XLink KAI, che permette di giocare online con i giochi Xbox abilitati.

XBMC è disponibile come download eseguibile per tutte le piattaforme citate, ad eccezione di Xbox.

Su Xbox, dato che XBMC è sotto licenza GNU General Public License (GPL), è stato scritto per essere utilizzato con l'XDK Microsoft, quindi non è legalmente disponibile come programma eseguibile . Gli utenti debbono perciò compilare il codice sorgente dell'XBMC utilizzando l'XDK, anziché ottenere illegalmente dei file eseguibili.

Il codice sorgente dell'XBMC è legale ed è disponibile su Sourceforge.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia