Wiki

3.4735264735258 (1001)
Inviato da gort 14/03/2009 @ 20:13

Tags : wiki, web 2, internet, high tech

ultime notizie
Wikipedia accoglie Creative Commons - Punto Informatico
Lo spettro delle licenze Creative Commons doveva ancora nascere quando Wikipedia ebbe origine: per favorire il fluire della cultura, per agevolare lo scambio di contenuti da e verso l'enciclopedia libera, si era scelto di adottare la GNU Free...
USA: OBAMA CERCA IDEE IN AMERICA CON MODELLO WIKIPEDIA - News 24su24
Adesso Barack Obama fa un passo ulteriore e apre le porte alla partecipazione degli americani all'iter delle leggi, varando un sistema di scambio di idee e collaborazione online ispirato al modello della popolare enciclopedia Wikipedia....
WOLFRAM ALPHA? UNA WIKI UN PO' PIU' TECHNO-PROFESSIONAL - NewsBox
Un po' come in una ricerca fatta su una Wiki. Un po' piu' tecnica e semantica ma nulla a che vedere con un motore web a cui in molti hanno puntato l'immaginazione. "Che dire? Secondo noi Wolfram Alpha e' un servizio ottimo per chi cerca risposte...
R: Re: Reply: RI: [RUGBYLIST] Convocazioni Mallet - Rugbylist
Wikipedia (non e' verita' assoluta, ma di solito e' ben documentata) pare confermare > http://en.wikipedia.org/wiki/Craig_Gower#Controversy > > Non voglio scatenare una polemica, ma non mi pare oppotuno raccattare un giocatore che non e' neppure...
Sopravvivere all'era glaciale dell'economia - le opportunità per ... - i-dome.com
Le caratteristiche del Web 2.0 (social network, blog aziendali, wiki, multimedia, mondi virtuali 3D, ecc.): tutte le nuove opportunità di business, di marketing e di comunicazione che oggi sono a disposizione dell'azienda. 2....
Now Available e Initiative realizzano l'evento Party10elode per ... - ADV Advertiser
All'incontro hanno partecipato un centinaio di blogger, coinvolti dalle settimane precedenti attraverso una pagina wiki dedicata (http://party10elode.pbworks.com/), così come avviene nei barcamp, le non-conferenze aperte organizzate dai blogger....
Lecco story - Sambenedetto Oggi
Vanta in bacheca la vittoria di una coppa Italia di serie C ( http://it.wikipedia.org/wiki/Albo_d'oro_della_Coppa_Italia_Lega_Pro) una coppa Anglo Italiana ( http://it.wikipedia.org/wiki/Coppa_Anglo-Italiana) entrambe conquistate nel 1977 ....
ei media di tutto il mondo ci cascano - Corriere della Sera
NON FIDARSI È MEGLIO - Il Guardian è tra quelli che si sono fidati della fonte wiki, salvo poi dover metter mano al coccodrillo per cancellare la citazione incriminata, con mille scuse, quando ad alcune settimane dalla pubblicazione Fitzgerald ha...

Wiki

Il confronto cronologico evidenzia le differenze tra due revisioni di una pagina.

Un wiki è un sito Web (o comunque una collezione di documenti ipertestuali) che può essere modificato dai suoi utilizzatori e i cui contenuti sono sviluppati in collaborazione da tutti coloro che vi hanno accesso. La modifica dei contenuti è aperta, nel senso che il testo può essere modificato da tutti gli utenti (a volte soltanto se registrati, altre volte anche anonimi) procedendo non solo per aggiunte, ma anche cambiando e cancellando ciò che hanno scritto gli autori precedenti. Ogni modifica è registrata in una cronologia che permette in caso di necessità di riportare il testo alla versione precedente; lo scopo è quello di condividere, scambiare, immagazzinare e ottimizzare la conoscenza in modo collaborativo. Il termine wiki indica anche il software collaborativo utilizzato per creare il sito web.

Wiki - in base alla sua etimologia - è anche un modo di essere.

Wiki wiki deriva da un termine in lingua hawaiiana che significa "rapido" oppure "molto veloce". A volte wikiwiki o WikiWiki o Wikiwiki sono usati al posto di wiki.

Ward Cunningham (il padre del primo wiki) si ispirò al nome wiki wiki usato per i bus navetta dell'aeroporto di Honolulu. "Wiki fu la prima parola che egli apprese durante la sua prima visita alle isole Hawaii, quando un addetto lo invitò a prendere un "wiki wiki bus" operante tra i vari terminal aeroportuali. Cunningham stesso dice: "Ho scelto wiki-wiki come sostituto allitterativo di veloce, evitando quindi di chiamare questa cosa quick-web." .

Kiwi & Fragole (con la "W" maiuscola) e WikiWikiWeb sono termini usati a volte per riferirsi in maniera specifica al Portland Pattern Repository, il primo wiki mai esistito. I proponenti di questo utilizzo suggeriscono di usare una 'w' minuscola per i wiki in generale.

Il termine wiki è usato talvolta, per retroformazione, come acronimo (più precisamente backronym) dell'espressione inglese "What I know is", che descrive la sua funzione di condivisione di conoscenza oltre che di scambio e di immagazzinamento.

Adattando all'italiano la pronuncia inglese, i più pronunciano uìki la parola wiki. In hawaiano, la consonante iniziale della parola è per la precisione un'approssimante labiodentale sonora (), suono intermedio tra (l'iniziale dell'italiano voto) e (l'iniziale dell'italiano uomo). Il suono ricorre nella pronuncia d'una consistente minoranza degli italofoni come una delle possibili R mosce (la cosiddetta èvve, ma non la sua variante velarizzata) o, in italiano, anche come realizzazione veloce e/o trascurata del fonema /v/ in posizione intervocalica: è un suono frequente, ad esempio, in esecuzioni più o meno rapide di frasi come andava via veloce, dove i diversi /v/ tendono a realizzarsi anche per dissimilazione. La pronuncia hawaiana giustifica perciò anche la variante italiana vìki – preferibile se si considera che in italiano la lettera w è generalmente percepita come una consonante –, sebbene l'idioma parlato in quelle isole non conosca affatto la fricativa labiodentale sonora () dell'italiano.

Il software wiki è nato nel design pattern di comunità web come una soluzione per scrivere e discutere pattern languages. Il Portland Pattern Repository è stato il primo wiki, creato da Ward Cunningham nel 1995 (). Cunningham ha inventato il nome e il concetto wiki e ha prodotto la prima implementazione di un motore wiki.

Alla fine del XX secolo, i wiki sono stati considerati come una strada promettente per sviluppare le basi di una conoscenza pubblica e privata ed è stato questo potenziale ad ispirare i fondatori del progetto dell'enciclopedia Nupedia, Jimbo Wales e Larry Sanger, usando la tecnologia wiki come base per un'enciclopedia elettronica: Wikipedia è stata lanciata nel gennaio 2001. Originariamente fu basata su un software UseMod, ma poi passò al suo attuale software open source, che è ora adottato da parecchie altre wiki.

Attualmente la Wikipedia inglese è il più grande wiki seguita da quella tedesca. Il quarto più ampio wiki è Susning.nu, un "language knowledge base" svedese che utilizza un software UseMod.

Un wiki permette di scrivere collettivamente dei documenti in un semplice linguaggio di markup usando un web browser. Poiché la maggior parte dei wiki sono basati sul web, il termine "wiki" è di solito sufficiente. Una singola pagina in un wiki è chiamata "pagina wiki", mentre l'insieme delle pagine, che sono usualmente strettamente interconnesse, è chiamato "il wiki".

Una caratteristica distintiva della tecnologia wiki è la facilità con cui le pagine possono essere create e aggiornate. Generalmente, non esiste una verifica preventiva sulle modifiche, e la maggior parte dei wiki è aperta a tutti gli utenti -- o almeno a tutti quelli che hanno accesso al server wiki. In effetti, perfino la registrazione di un account utente non è sempre richiesta.

Nei wiki tradizionali, ci sono tre possibili rappresentazioni per ogni pagina: il codice HTML, la pagina che risulta dalla visione di quel codice con un browser web e il codice sorgente modificabile dagli utenti, dal quale il server produce l'HTML. Quest'ultimo formato, noto come "wikitext", è scritto in un linguaggio di markup semplificato il cui stile e la cui sintassi variano tra le implementazioni.

Il motivo dietro questo design è che l'HTML, con la sua grande libreria di tag, è troppo complicato per permettere modifiche rapide, e distrae dai contenuti veri e propri delle pagine. Talvolta è anche considerato un vantaggio il fatto che gli utenti non possano usare tutte le funzionalità permesse dall'HTML, come JavaScript e i CSS, perché in questo modo si può imporre una maggiore uniformità di aspetto.

Alcuni wiki recenti usano un metodo differente: forniscono strumenti di modifica "WYSIWYG", solitamente tramite dei controlli ActiveX o dei plugin che traducono istruzioni di formattazione inserite graficamente, come "grassetto" e "corsivo" nei tag HTML corrispondenti. In queste implementazioni, salvare una modifica corrisponde all'invio di una nuova pagina HTML sul server, sebbene l'utente non si accorga dei dettagli tecnici e il markup sia generato in modo a lui trasparente. Gli utenti privi del plugin relativo possono solitamente modificare la pagina modificandone direttamente il codice HTML.

Le istruzioni di formattazione permesse da una wiki variano considerevolmente a seconda del motore usato; wiki semplici permettono solo formattazioni elementari, mentre wiki più complesse hanno supporto per tabelle, immagini, formule o anche elementi interattivi come sondaggi e giochi. Per questo è in corso un tentativo di definire un Wiki Markup Standard.

La maggior parte dei wiki usa il modello CamelCase per la nomenclatura dei link, che viene prodotta mettendo in maiuscolo la lettera iniziale di ogni parola contenuta in una frase ed eliminando gli spazi (il termine "CamelCase" è esso stesso un esempio di CamelCase). CamelCase oltre a facilitare i collegamenti, induce la scrittura dei link ad una forma che devia dallo spelling standard. I wiki basati sul CamelCase sono subito riconoscibili da link con nomi come "IndiceGenerale" e "DomandeIniziali"; il termine CamelCase deriva da queste frasi che assomigliano vagamente al profilo di un cammello (in inglese camel).

CamelCase ha sollevato molte critiche, e gli sviluppatori di wiki hanno cercato soluzioni alternative. Il primo a introdurre i "free links" (link liberi) mediante questo _(formato di link libero) è stato Cliki. Diversi wiki engine usano parentesi singole, parentesi graffe, sottolineature, barre o altri caratteri come modello di link. Link che collegano differenti comunità wiki sono possibili con l'uso di uno speciale modello di link detto InterWiki.

Solitamente in un wiki le nuove pagine sono create semplicemente inserendo il link appropriato partendo da una pagina che tratta un argomento correlato. Se il link non esiste, è normalmente evidenziato come link rotto (broken link). Seguendo quel link viene aperta una finestra di modifica, che permette all'utente di inserire il testo della nuova pagina. Questo meccanismo assicura che le pagine cosiddette "orfane" (cioè che non hanno link che puntano ad esse) siano create raramente, mantenendo generalmente un alto livello di connessione.

I wiki generalmente seguono la filosofia di rendere facile la correzione di eventuali errori, piuttosto che rendere difficile commettere un errore. Così, i wiki oltre ad essere completamente aperti, forniscono anche vari modi per verificare la validità di aggiornamenti recenti al contenuto delle pagine. Il più importante ed usato in quasi tutti i wiki è la cosiddetta pagina delle "Ultime modifiche", che mostra sia uno specifico numero di modifiche recenti che la lista completa delle modifiche fatte in un determinato lasso di tempo. Alcuni wiki permettono di filtrare dette liste in modo che le modifiche minori - o le modifiche effettuate automaticamente dai cosiddetti bot (codici di programmazione eseguiti in maniera automatica) - possano essere escluse.

Dalla pagina dei cambiamenti sono accessibili altre due funzioni in quasi tutti i wiki: la cronologia delle revisioni, che visualizza le precedenti versioni di una pagina, e la funzionalità "Confronta", che può evidenziare i cambiamenti tra due revisioni. La cronologia delle revisioni fornisce un editor per aprire e salvare una precedente versione della pagina e, in tal modo, ristabilire il contenuto originale. La funzionalità "Confronta" può essere usata per decidere cosa sia necessario e cosa no. Un utente regolare del wiki può vedere il confronto di un cambiamento elencato nella pagina "Ultime modifiche" e, se è una pubblicazione inaccettabile, consultare la cronologia per ristabilire una precedente versione. Questo processo è più o meno efficiente in base al software wiki utilizzato.

Nel caso che pubblicazioni inaccettabili siano mancanti nella pagina "Ultime modifiche", alcuni wiki forniscono un controllo aggiuntivo sui contenuti. Tavi di Scott Moonen introduce "subscribed changes" (simile alla "watchlists" di Wikipedia), una forma interna di bookmarking che è usato per generare una lista di cambiamenti recenti per configurare solo un gruppo di pagine specifiche. Wikipedia fornisce link alle pagine che sono di una certa dimensione per essere evidenziate, in modo che creando piccole pagine cosiddette "stubs", queste siano rilevate in tutte le pagine che hanno un link su di loro.

Per essere sicuri che una serie di pagine mantengano la loro qualità, una persona può impostare un warning per le modifiche permettendogli di verificare la validità delle nuove edizioni in maniera rapida.

Parecchi wiki pubblici evitano le procedure di una registrazione obbligatoria, tuttavia molti dei maggiori motori wiki (inclusi MediaWiki, MoinMoin, UseModWiki e TWiki) forniscono metodi per limitare l'accesso in scrittura. Alcuni motori wiki permettono che utenti singoli siano interdetti dalla scrittura mediante il blocco del loro particolare indirizzo IP o, se disponibile, del loro username. Comunque, parecchi Internet service provider (ISP) assegnano un nuovo indirizzo IP per ogni login, così l'interdizione dell'IP può spesso essere aggirata facilmente. Per evitare il problema, la temporanea interdizione di IP è spesso estesa al range degli indirizzi IP; l'idea è che ciò sia sufficiente come deterrente. Ciò può, tuttavia, interdire anche utenti incolpevoli che utilizzano lo stesso ISP per tutta la durata del divieto.

Una comune difesa contro i persistenti "vandali" è semplicemente permettere di cancellare e modificare quante pagine desiderano, sapendo che possono essere facilmente tracciati e annullati nei loro atti. Questa regola può facilmente diventare poco pratica di fronte a modifiche sistematiche.

Come misura di emergenza, alcuni wiki hanno un database che può essere impostato in modalità sola-lettura, quando alcuni impongono la regola per cui solo utenti che si siano registrati prima di una certa data possano continuare a scrivere. Tuttavia ogni danno provocato da un "vandalo" può essere eliminato in maniera rapida e semplice. Più problematici sono gli errori inseriti nelle pagine che passano inosservati, per esempio il cambiamento della data di pubblicazione di un album e le discografie.

In casi estremi molti wiki forniscono pagine che possono essere protette dalla modifica. Le pagine protette in Wikipedia, ad esempio, possono essere solo modificate dai cosiddetti amministratori, che possono anche revocare la protezione. Questo costume è generalmente considerato come violazione alla filosofia di base del WikiWiki e, quindi, è spesso evitato.

La maggior parte delle wiki offre almeno una ricerca per titolo, e spesso è presente una ricerca full text che analizza anche i contenuti. La scalabilità della ricerca dipende dall'utilizzo o meno di un database; un accesso a un database indicizzato è indispensabile per ottenere ricerche rapide su wiki di grandi dimensioni. Su Wikipedia, il cosiddetto pulsante "Vai" permette al lettore di visualizzare direttamente la pagina che si avvicina il più possibile ai criteri della ricerca. Il motore di ricerca MetaWiki è stato creato per permettere ricerche parallele su più wiki.

Il motore Wiki è il tipo di software collaborativo su cui gira un sistema Wiki. La sua implementazione consiste generalmente di un programma installato su diversi server che gestiscono un contenuto solitamente memorizzato in un database relazionale, benché alcune installazioni utilizzino direttamente il file system del server.

Per chi è interessato a creare il proprio wiki, ci sono molte "wiki farm" disponibili, qualcuna delle quali gestisce anche wiki privati, protetti da password. La wiki-farm più famosa è Wikia, fondata nel 2004 da Jimmy Wales.

Le 30 wiki più grandi sono elencate su Meatball: Biggest wikis.

Un modo per trovare una wiki su un particolare soggetto di tuo interesse è seguire il Wiki Node Network da una wiki all'altra. In alternativa, puoi prendere un autobus per un tour delle wiki: TourBusStop.

Guarda Elenco di wiki.

Un certo numero di termini gergali sono emersi nel corso dello sviluppo della comunità wiki.

Il concetto di WikiGnome e WikiFairy potrebbe essere nato sulla Portland Pattern Repository's Wiki dove si trovano anche ulteriori definizioni più precise.

E' un sito veramente utile per qualsiasi tipo di ricerca accurata!

Per la parte superiore



Lista di software wiki

Questa è una lista di software wiki ordinati in base al linguaggio di programmazione con cui sono stati scritti.

Benché non sia propriamente un software wiki, il motore per blog Blosxom rientra nella definizione quando è usato con i plugin wikieditish e wikiwordish. Ci sono anche plugin che permettono a Blosxom di usare i parser di testo di Kwiki, Twiki, o PurpleWiki.

Per la parte superiore



Software wiki

Il software wiki è un tipo di software collaborativo che opera su un sistema wiki, e che permette generalmente di creare e modificare pagine Web con un semplice browser. Il software è implementato solitamente tramite uno script lato server attivo su uno o più web server; i contenuti sono invece conservati in un database RDBMS, anche se alcune implementazioni usano invece il file system del server.

Il primo sistema di questo tipo fu messo a punto da Ward Cunningham nel 1995, ma data la relativa semplicità del concetto wiki ci sono oggi numerose implementazioni, dai più semplici hack che implementano solo la funzionalità di base ai più sofisticati content management system. La differenza principale fra i wiki e i content management system più sofisticati è che il software wiki si concentra piuttosto sui contenuti, a discapito della possibilità di controllare nei dettagli il layout offerta da altri CMS come ad esempio Drupal, WebGUI, e a discapito di caratteristiche non compatibili con il concetto wiki, come gli articoli e i blog di Titiwiki.

Il software wiki può essere inteso come il complesso del software necessario per operare un sistema wiki, che può comprendere un web server come Apache oltre allo stesso motore wiki che implementa la tecnologia wiki. In alcuni casi, come in ProjectForum o in alcuni WikiServer, il web server e il motore wiki sono combinati insieme in un sistema integrato per facilitare l'installazione.

La maggior parte dei motori sono open source, spesso disponibili sotto la GNU General Public License (GPL); i progetti maggiori come TWiki e il motore di Wikipedia, MediaWiki, vengono sviluppati in collaborazione. Molti software wiki sono altamente modulari e forniscono API che permettono ai programmatori di sviluppare nuove caratteristiche senza bisogno di fare esperienza con l'intero codebase.

È difficile stabilire quali siano i motori wiki più comuni, anche se un'ipotetica lista potrebbe comprendere UseModWiki, TWiki, MoinMoin, PmWiki e MediaWiki (Raffronto cronologico su Google trend). Alcuni di questi motori sono elencati più in basso, per altri motori vedere Wiki:WikiEngines (in inglese).

Alcuni tipi di software wiki non sono concepiti per il lavoro collaborativo, ma per il semplice content management oppure per l'organizzazione di informazioni personali. Ne sono un esempio AcroWiki per PalmOS, Tomboy e Zim Wiki per Linux, ConnectedText e wikidPad per Windows e ZuluPad per Mac OS X e Windows.

Per la parte superiore



Wikipedia

Jimbo Wales, fondatore di Wikipedia

È pubblicata in circa 250 lingue differenti (di cui circa 180 attive; la versione in inglese è quella col maggior numero di voci) e contiene voci sia sugli argomenti propri di una tradizionale enciclopedia sia su quelli di almanacchi, dizionari geografici e di attualità. Il suo scopo è quello di creare e distribuire un'enciclopedia libera e ricca di contenuti, nel maggior numero di lingue possibili.

Wikipedia è uno dei dieci siti più visitati al mondo: riceve, infatti, circa 60 milioni di accessi al giorno.

La caratteristica primaria di Wikipedia è il fatto che dà la possibilità a chiunque di collaborare, utilizzando un sistema di modifica e pubblicazione aperto.

All'inizio di aprile 2008, Wikipedia contiene in totale più di 10 milioni di voci, 34 milioni di pagine (modificate 470 milioni di volte) e 11 milioni di utenti registrati.

È curata da volontari seguendo un modello di sviluppo di tipo wiki, nel senso che le pagine possono essere modificate da chiunque e non c'è un comitato di redazione né alcun controllo preventivo sul materiale inviato. Uno dei principi alla base di Wikipedia è il punto di vista neutrale, secondo il quale le opinioni presentate da personaggi importanti o da opere letterarie vengono riassunte senza tentare di determinarne una verità oggettiva. A causa della sua natura aperta, vandalismi ed imprecisioni sono problemi riscontrabili in Wikipedia.

Le voci di Wikipedia sono spesso citate dai mass media tradizionali e da istituti accademici. Wikipedia è rilasciata nei termini della licenza GFDL.

Le edizioni in lingua tedesca, quella in lingua italiana ed una selezione di voci tratte dalla versione in lingua inglese sono state distribuite su compact disc e DVD, mentre di molte edizioni sono stati creati dei mirror online o dei progetti derivati.

L'obiettivo di Wikipedia è di creare un'enciclopedia libera ed "universale", in termini sia di ampiezza che di profondità degli argomenti trattati. Wikipedia è stata descritta da uno dei suoi fondatori (Jimmy Wales) come uno sforzo per creare e distribuire una enciclopedia libera della più alta qualità possibile ad ogni singola persona sul pianeta nella sua propria lingua.

Wikipedia deriva il suo nome dalla composizione della parola wiki, termine hawaiano che significa "veloce" e con cui viene chiamato un tipo di software collaborativo, e da pedia, suffisso di enciclopedia che in greco significa "insegnamento". Wikipedia, nelle intenzioni di Wales, dovrebbe raggiungere una qualità pari o migliore dell'Enciclopedia Britannica ed essere pubblicata anche su carta.

Su Internet esistono o sono esistiti molti altri progetti di enciclopedie. Alcuni si basano sulle consuete politiche editoriali di proprietà intellettuale sulle voci, come l'Enciclopedia Stanford di Filosofia o l'ormai defunta Nupedia, entrambe compilate da esperti. Siti web più informali, come h2g2 o Everything2, servono come guide generali le cui voci sono scritte e controllate da persone comuni. Progetti come Wikipedia, Susning.nu, e la Enciclopedia Libre, sono invece wiki le cui voci sono sviluppate da numerosi autori e in cui non esiste alcun processo formale di revisione. Wikipedia è diventata il più grande di questi wiki enciclopedici per numero di voci. A differenza di molte enciclopedie, il contenuto di Wikipedia è stato rilasciato sotto la licenza GNU Free Documentation License.

Wikipedia possiede un insieme di linee guida volte ad identificare quali tipi di informazioni siano adatte ad esservi inserite. Ad esse si fa spesso riferimento nelle dispute per decidere se un particolare contenuto debba essere aggiunto, rivisto, trasferito ad un progetto affine oppure rimosso.

La GFDL, la licenza sotto la quale le voci di Wikipedia sono rese disponibili, è una delle molte licenze di copyright di tipo permissivo (copyleft), in quanto permette la redistribuzione, la creazione di opere derivate e l'uso commerciale del contenuto a condizione che si mantenga l'attribuzione agli autori e che il contenuto rimanga disponibile sotto la GFDL. Quando un autore contribuisce al progetto con materiale originale, i diritti d'autore rimangono in suo possesso ma egli acconsente a rilasciare la propria opera sotto la GFDL. Il materiale di Wikipedia può quindi essere distribuito a, o incorporato da, fonti che a loro volta usino questa licenza. Del contenuto di Wikipedia sono stati creati numerosi mirror o progetti derivati a partire da copie dei database.

Sebbene tutti i testi siano disponibili sotto la GFDL, una percentuale significativa di immagini e suoni in Wikipedia non sono liberi. Elementi come loghi aziendali, saggi, testi di canzoni o foto giornalistiche protette da copyright sono usate con una rivendicazione di fair use (tuttavia, in alcuni paesi il concetto di fair use non è presente nel corpo legislativo, e quindi opere che contenessero questi elementi potrebbero essere inammissibili). Wikipedia ha ricevuto anche del materiale a condizione che non si possano produrre lavori derivati o che possa essere usato solo all'interno di Wikipedia. Alcune edizioni comunque accettano solo contenuti multimediali liberi da copyright.

Wikipedia è stata usata dai media, da membri della comunità accademica e da altri come strumento informativo principale o secondario. Alcuni organi d'informazione hanno citato le voci di Wikipedia come fonte usata per le proprie voci o le hanno segnalate tra le informazioni aggiuntive disponibili sul Web, in alcuni casi in modo reiterato. Secondo gli elenchi tenuti dai redattori di Wikipedia, le sue voci sono state citate con maggiore frequenza nei media di contenuto informativo, più raramente in studi accademici, libri, conferenze e aule giudiziarie. Ad esempio, il sito del Parlamento del Canada cita la voce inglese di Wikipedia sui matrimoni gay tra le letture consigliate riguardo il proprio progetto di legge C-38. Alcuni utenti curano la tenuta di liste (incomplete) dei casi in cui Wikipedia è stata citata come fonte.

Wikipedia può essere un utile strumento per l'osservazione e la misurazione del grado odierno di capacità di creazione di sapere di un paese, stato, nazione, continente, pianeta e altro.

Wikipedia prese il via come progetto complementare di Nupedia, un progetto per la creazione di una enciclopedia libera online le cui voci erano scritte da esperti attraverso un processo formale di revisione. Nupedia venne fondata il 9 marzo 2000 dalla società Bomis, proprietaria dell'omonimo portale di ricerca. Le figure principali erano Jimmy Wales, allora CEO della Bomis, e Larry Sanger, redattore capo di Nupedia e successivamente di Wikipedia.

Per il concetto di wiki, Wales e Sanger dichiararono di essersi ispirati ai siti WikiWikiWeb o Portland Pattern Repository di Ward Cunningham.

Wikipedia, che esisteva già come servizio di Nupedia.com dal 10 gennaio 2001, venne formalmente lanciata il 15 gennaio successivo sul sito Wikipedia.com, in lingua inglese. Verso maggio giunse la prima flotta di utenti registrati e nel corso dell'anno si svilupparono le edizioni in francese, tedesco, inglese, catalano, spagnolo, svedese, portoghese e - a fine anno - italiano.

Alla fine del suo primo anno di esistenza l'enciclopedia arrivò a contare quasi 20mila voci, su 18 versioni in lingue differenti. Raggiunse 26 edizioni in lingua alla fine del 2002, 46 alla fine del 2003 e 161 alla fine del 2004. Nupedia e Wikipedia coesistettero finché i server della prima furono chiusi definitivamente nel 2003 e i suoi testi incorporati in Wikipedia (Nupedia aveva sofferto un tasso di crescita estremamente lento, a causa dei complicati processi di revisione); Sanger uscì di scena e si ebbe una biforcazione della Wikipedia in spagnolo per formare l'Enciclopedia Libre.

Se nei primi due anni cresceva alla velocità di poche centinaia o meno di nuove voci al giorno, l'edizione in inglese di Wikipedia raggiunse il traguardo delle 100.000 voci nel gennaio 2003, mentre nel 2004 subì un boom, raddoppiando le dimensioni in un anno (con un aumento da 1.000 a 3.000 voci al giorno). Wikipedia ha raggiunto la sua milionesima voce, tra le 105 edizioni in lingua all'epoca presenti, il 20 settembre 2004.

Da quando Wikipedia ha raggiunto un considerevole numero di voci, i mass media la citano sempre più spesso. È diventata un tipico fenomeno del Web 2.0 grazie anche alla sua particolarità di essere modificabile e aggiornabile da chiunque. Nel settembre 2007 l'edizione in inglese ha tagliato lo storico traguardo di 2 milioni di voci e quella in lingua italiana di 350.000 voci e 200.000 utenti registrati. Il 27 marzo 2008 Wikipedia, con oltre 250 edizioni locali, ha raggiunto i 10 milioni di voci.

Secondo il Guinness World Record del 2008, Wikipedia è l'enciclopedia più grande del mondo.

Attualmente vi sono 23 versioni di Wikipedia scritte in altrettante lingue ciascuna delle quali mette a disposizione più di 100 000 voci: per le statistiche aggiornate si veda il portale globale di Wikipedia.

Il 17 settembre 2008 Wikipedia comprendeva 35 edizioni in lingua con più di 50 000 voci, 80 con più di 10 000 voci, 158 con più di 1000 voci e 232 con almeno 100 voci.

Wikipedia non è regolata da nessun comitato di redazione centrale: le sue voci sono scritte spontaneamente da centinaia di migliaia di volontari non pagati, che si organizzano autonomamente stabilendo da soli le regole interne e lo svolgimento degli argomenti nelle voci. Wikipedia, infatti, è costruita sulla convinzione che la collaborazione tra gli utenti possa nel tempo migliorare le voci, più o meno nello stesso spirito con cui viene sviluppato il software libero. Nel caso del software, se è libero, chiunque può prelevarne i sorgenti, modificarli e ridistribuirli, eppure solitamente i programmatori si limitano a proporre alcune modifiche agli autori, i quali le adottano oppure no a loro insindacabile giudizio. Wikipedia mantiene un approccio più ottimistico sulla bontà delle modifiche proposte: tutti coloro che visitano il sito di Wikipedia hanno la possibilità di creare o modificare una voce e vedere pubblicate all'istante le loro modifiche. Gli autori delle voci, che non devono avere necessariamente alcuna competenza o qualifica formale sugli argomenti trattati, sono però avvertiti che i loro contributi possono essere cancellati, o a loro volta modificati e redistribuiti da chiunque, nei termini della licenza e delle linee guida interne a Wikipedia. Le voci sono controllate dalla comunità con il supporto di un comitato di amministratori e le decisioni da prendere sul contenuto e sulle politiche editoriali di Wikipedia sono ottenute di norma per consenso e in alcuni casi per votazione, sebbene in passato Jimbo Wales si sia riservato alcune decisioni in alcuni casi .

Data la natura aperta di Wikipedia, spesso si verificano delle discussioni prolungate quando i partecipanti alla stesura di una voce non raggiungono un accordo, o talvolta delle guerre di modifica o edizione (dall'inglese edit war). Alcuni membri delle comunità hanno descritto il processo di redazione in Wikipedia come un lavoro collaborativo, o un processo evolutivo di darwinismo sociale, ma non tutti la ritengono una descrizione precisa del fenomeno. Le voci sono sempre aperte alle modifiche (tranne quando vengono protette a tempo determinato a causa di vandalismi o guerre di edizione) e non si dichiara mai conclusa la stesura di una voce.

Accade che alcuni utenti provino ad inserire delle informazioni malevole o goliardiche ma enciclopedicamente irrilevanti, o vandalizzino esplicitamente alcune voci: di norma le modifiche di questo genere vengono rimosse velocemente.

Gli utenti regolari spesso mantengono una lista di osservati speciali con le voci di loro interesse, per sapere immediatamente quali hanno subito delle modifiche dall'ultimo accesso e seguire le correzioni apportate giorno per giorno. Ciò consente di impedire il proliferare di false informazioni e spam e di tenersi aggiornati sulle opinioni di chi contribuisce alle voci espresse nelle pagine di discussione.

Grazie al principio wiki, tutte le modifiche alle voci di Wikipedia sono mantenute in una cronologia delle versioni accessibile a chiunque. Wikipedia perciò è anche la prima in assoluto tra le grandi enciclopedie ad offrire a chiunque la possibilità di osservare lo sviluppo nel tempo di una voce e di verificare se, come e dove il contenuto è stato oggetto di controversie. Persino le cancellazioni e gli altri vandalismi che una pagina subisce sono di norma visibili a tutti. Tutti i punti di vista contestati, espressi in un dato momento e successivamente cancellati, rimangono visibili a chiunque e forniscono informazioni complementari sull'argomento di cui è oggetto la voce e sul suo grado di controversia, aggiungendovi inoltre la dimensione temporale.

Wikipedia richiede ai propri collaboratori di osservare un punto di vista neutrale quando scrivono e di non inserire alcuna ricerca originale, dal momento che un'enciclopedia è una fonte terziaria.

Il punto di vista neutrale, di per sé una linea di condotta non negoziabile, rende chiaro che l'obiettivo dell'enciclopedia è quello di presentare le dispute e descriverle piuttosto che impegnarsi per esse. Qualora fosse completamente raggiunto, Wikipedia non si troverebbe ad essere scritta sulla base di un singolo punto di vista "oggettivo" ma a presentare in modo imparziale tutti gli aspetti di una questione, attribuendoli in modo neutrale ai propri sostenitori. Questa politica impone che ciascun punto di vista debba ricevere una trattazione adeguata al suo seguito. Le opinioni e teorie inedite sono considerate ricerche originali, e non sono pubblicabili in Wikipedia. Le ricerche originali sono incompatibili con il concetto di enciclopedia e non possono essere presentate con un punto di vista neutrale.

I lavori di manutenzione sono svolti da un gruppo di volontari sviluppatori, steward, check user, oversight, burocrati e amministratori, che conta alcune centinaia di persone. Gli amministratori sono i più numerosi e godono dei privilegi tecnici di impedire la modifica delle voci, di cancellare e ripristinare le voci o di togliere in modo temporaneo o permanente ad alcuni utenti la facoltà di modificare Wikipedia, secondo quanto stabilito dallo statuto della comunità. Gli atti di vandalismo o le infrazioni più lievi alle linee guida possono comportare un avvertimento o un blocco temporaneo, mentre blocchi a lungo termine o permanenti in conseguenza di infrazioni prolungate e gravi sono decisi dalla comunità, da Wales o, come in alcune edizioni, da un comitato arbitrale.

L'ex redattore capo di Wikipedia Larry Sanger ha affermato che avere la licenza GFDL come garanzia di libertà, è una forte motivazione a lavorare in una enciclopedia libera. In uno studio su Wikipedia come comunità, il professore di Economia Andrea Ciffolilli sostenne che il basso costo di transazione nella partecipazione ad un software wiki crea un catalizzatore per lo sviluppo collaborativo e che un approccio alla costruzione creativa incoraggia la partecipazione. Wikipedia è stata vista come un esperimento sociale di anarchia o democrazia. Il suo fondatore ha replicato che non è stata pensata come tale ma piuttosto ne è una conseguenza. In una pagina a proposito del fare ricerche con Wikipedia, i suoi autori spiegano che Wikipedia è importante come comunità sociale. Cioè, agli autori di voci può venir chiesto di difendere o spiegare il loro lavoro e le discussioni sono immediatamente visibili. Le edizioni di Wikipedia contengono spesso anche uno sportello informazioni in cui la comunità risponde alle domande.

La reputazione di Wikipedia come sistema di consultazione è spesso soggetta a discussioni: è stata da una parte elogiata per la sua libera distribuzione, libera compilazione ed ampia gamma di argomenti trattati, d'altra parte criticata per presunti pregiudizi sistemici (per cui sono privilegiate le voci di interesse per gli stessi collaboratori indipendentemente dalla loro oggettiva importanza), lacune su alcuni argomenti e mancanza di responsabilità ed autorità in rapporto alle enciclopedie tradizionali.

La qualifica di Wikipedia come enciclopedia è stata oggetto di discussioni, a maggior ragione da quando ha acquistato importanza. È stata criticata sulla base di una percepita mancanza di affidabilità, conoscenza ed autorevolezza. Molti bibliotecari, accademici, redattori ed editori delle enciclopedie compilate in maniera più formale, la considerano di nessuna o limitata utilità come sistema di consultazione. Altri ritengono Wikipedia di qualità sufficiente in almeno alcune aree, tanto da vincere un test comparativo proposto da una rivista tedesca di informatica (la c't). Molti degli elogi le sono attribuiti per il fatto di essere sia a contenuto libero sia aperta alle modifiche di chiunque. I redattori stessi di Wikipedia sono stati piuttosto attivi nel valutare, sia positivamente sia negativamente, l'enciclopedia.

Altre critiche portate a Wikipedia riguardano inoltre l'avere un obiettivo irraggiungibile, l'essere superflua con un materiale largamente privo di credenziali e il permettere che vengano rappresentati aspetti moralmente offensivi.

I critici ritengono che permettere a chiunque di scrivere renda Wikipedia un lavoro inaffidabile. Wikipedia non contiene alcun processo formale e sistematico di revisione e, dunque, di controllo dei fatti: gli stessi contributori potrebbero non essere esperti negli argomenti di cui scrivono.

In un'intervista dell'ottobre 2004, concessa al quotidiano inglese The Guardian, il bibliotecario e consulente per internet Philip Bradley ha dichiarato che non userebbe Wikipedia e che «non è a conoscenza di un solo bibliotecario che lo farebbe. Il problema principale è la mancanza di autorevolezza. Per le pubblicazioni stampate, gli editori devono garantire che i loro dati siano attendibili in quanto il loro sostentamento dipende da ciò. Ma con qualcosa come questo, tutto ciò perde di significato.» (Waldman, 2004).

Nel discutere su Wikipedia come fonte accademica, Danah Boyd, ricercatrice presso la School of Information Management and Systems (SIMS) dell'Università della California a Berkeley, ha scritto nel 2005 che « non sarà mai un'enciclopedia, ma conterrà una vasta conoscenza piuttosto valida per diversi scopi.» Alcuni articoli accademici sottoposti a revisione paritaria (peer review), come quelli pubblicati sulla rivista scientifica Science, hanno riportato dei riferimenti a voci di Wikipedia.

I circoli accademici non hanno avuto esclusivamente un atteggiamento in termini dispregiativi verso Wikipedia come sistema di consultazione. Le voci di Wikipedia sono state citate nelle enhanced perspectives (prospettive potenziate, ossia brevi descrizioni delle più recenti ed entusiasmanti ricerche scientifiche) disponibili on line sul sito di Science. La prima di queste prospettive che ha fornito un collegamento ipertestuale a Wikipedia è stata "A White Collar Protein Senses Blue Light" (Linden, 2002), e da allora dozzine di altre hanno incluso collegamenti a Wikipedia. Comunque questi collegamenti sono proposti al lettore come fonti supplementari, non come le fonti usate dall'autore dell'articolo, e le enhanced perspectives non sono pensate per servire, esse stesse, da materiale di riferimento.

In risposta a questa critica sono state fatte alcune proposte per fornire varie modalità al fine di indicare l'origine del materiale nelle voci di Wikipedia. L'idea è di fornire una provenienza della fonte (source provenance) su ciascun intervallo del testo di una voce, e una provenienza temporale (temporal provenance) per indicarne l'annata. In questo modo il lettore può conoscere chi ha usato i servizi prima di lui e quanto tempo la comunità ha impiegato per elaborare e giudicare le informazioni contenute in una voce allo scopo di fornire una calibratura sul "senso di sicurezza". Comunque, queste proposte riguardanti la provenienza sono abbastanza controverse.

Uno degli ideatori del progetto, Larry Sanger, ha criticato Wikipedia, alla fine del 2004, perché avrebbe, secondo lui, una filosofia anti-elitaria di attivo disprezzo per la competenza.

Il processo di redazione di Wikipedia presuppone che l'esposizione di una voce a molti utenti conduca, con il tempo di per sé, all'accuratezza. Facendo riferimento alla Legge di Linus sullo sviluppo open source, Sanger ha affermato in passato: «Dati sufficienti occhi, tutti gli errori sono superficiali». Joi Ito, personaggio di spicco del mondo tecnologico, ha poi scritto, a proposito dell'autorità in Wikipedia, che «sebbene dipenda un po' dall'argomento, l'interrogativo è se qualcosa sia con tutta probabilità vera quando provenga da una fonte il cui curriculum suoni autorevole oppure da una fonte che sia stata esaminata da centinaia di migliaia di persone (con la capacità di commentare) e sia sopravvissuta.» Al contrario, in un test informale sulla capacità di Wikipedia di individuare informazioni errate, l'autore sottolineò che il processo usato in Wikipedia «non è realmente un meccanismo in grado di verificare i fatti tanto quanto lo sarebbe un meccanismo di voto» e che un materiale che non apparisse apertamente falso verrebbe accettato come vero.

Wikipedia è stata accusata di insufficienza nella conoscenza a causa della sua natura volontaria e di riflettere i pregiudizi sistemici dei suoi collaboratori. Il redattore capo dell'Enciclopedia Britannica, Dale Hoiberg, ha commentato che «le persone scrivono di cose alle quali sono interessate, perciò molti argomenti non vengono coperti e le notizie di attualità sono trattate con molto dettaglio. la voce sull'uragano Frances è lunga cinque volte tanto quella sull'arte cinese, e la voce sulla soap opera Coronation Street è lunga due volte tanto quella sul primo ministro inglese Tony Blair.» L'ex editore capo di Nupedia, Larry Sanger, affermò nel 2004 che «quando si tratta di argomenti relativamente specializzati (al di fuori degli interessi di molti dei collaboratori), la credibilità del progetto è molto irregolare».

Wikipedia è stata elogiata poiché, come wiki, permette alle voci di essere aggiornate o create in risposta ad avvenimenti di attualità. Per esempio, la voce sul maremoto dell'Oceano Indiano nella sua edizione inglese venne citata spesso dalla stampa poco dopo l'episodio. I suoi redattori hanno anche affermato che Wikipedia, come sito web è capace di includere voci su un più ampio numero di argomenti di quanto potrebbe fare un'enciclopedia stampata.

La rivista di informatica tedesca c't nell'ottobre 2004 ha fatto un confronto tra le enciclopedie Brockhaus Premium, Microsoft Encarta e Wikipedia. Degli esperti hanno valutato 66 voci in varie discipline. Nel punteggio complessivo, Wikipedia ha ottenuto 3,6 punti su 5, la Brockhaus Premium 3,3 e Microsoft Encarta 3,1.

In un'analisi sulle enciclopedie online, i professori della Indiana University, Emigh e Herring, hanno poi sostenuto che «Wikipedia apporta miglioramenti alle tradizionali fonti di informazione, specialmente per le aree in cui è forte, come tecnologia e avvenimenti d'attualità».

La rivista scientifica Nature nel 2005 riportava che le voci scientifiche in Wikipedia fossero comparabili in accuratezza a quelle presenti nell'Enciclopedia Britannica (sull'edizione inglese di Wikipedia erano stati riscontrati una media di 4 errori per voce contro i 3 della Britannica).

Alla fine del 2005 è sorta una controversia dopo che il giornalista John Seigenthaler Sr. aveva notato come la sua biografia fosse stata vandalizzata. Ciò ha portato alla decisione di restringere (nella Wikipedia in inglese) ai soli utenti registrati la possibilità di creare nuove voci.

Tra il 28 dicembre 2005 e il 10 gennaio 2006 l'edizione in lingua italiana di Wikipedia è stata sottoposta a un test da parte del settimanale L'espresso, che ha inserito quattro errori in altrettante voci dell'enciclopedia (Alvaro Recoba, Ugo Foscolo, Giovanni Spadolini, Georg Hegel) e ha inserito una voce del tutto inventata su un inesistente poeta di nome Carlo Zamolli. La voce Alvaro Recoba è stata corretta in poco più di un'ora. La voce Georg Hegel è stata corretta dopo dieci giorni. Le altre due voci contenenti gli inserimenti errati e la voce inventata sono state corrette solo dopo l'uscita del settimanale nelle edicole.

Come ulteriore esempio una voce intitolata Elia Spallanzani, del tutto inventata, inserita l'8 gennaio 2005 non è stata corretta fino al 19 maggio 2006: nel corso della procedura di cancellazione la voce è stata modificata in modo da chiarire che si trattava di una biografia immaginaria.

A conferma dell'affidabilità di Wikipedia, alcuni suoi utenti hanno evidenziato come importanti quotidiani abbiano usato Wikipedia come fonte, spesso però senza citarla.

Wikipedia possiede una comunità di utenti che sono in proporzione pochi ma molto attivi. Emigh e Herring affermano che «pochi utenti attivi, quando agiscono in concerto con norme stabilite all'interno di un sistema redazionale aperto, possono raggiungere il controllo totale sul contenuto prodotto nel sistema, cancellando letteralmente diversità, controversie e inconsistenze, e omogeneizzando le voci dei collaboratori.» I redattori di Wikinfo, un progetto derivato da Wikipedia, sostengono analogamente che i contributori nuovi o controversi di Wikipedia sono spesso ingiustamente etichettati troll o utenti problematici e viene loro impedito di apportare modifiche. La comunità di Wikipedia è stata anche criticata per il fatto di rispondere alle lamentele riguardo la qualità di una voce consigliando a chi si lamenta di correggere la voce.

Wikipedia ha vinto due premi importanti nel maggio 2004: il primo è stato un Golden Nica per le Comunità Digitali all'interno del Prix Ars Electronica di Linz in Austria, in cui annualmente sono consegnati premi nel campo dell'arte elettronica ed interattiva, dell'animazione al computer, della cultura digitale e della musica. Questo premio fu accompagnato da un finanziamento di 10.000 euro e da un invito a presenziare al PAE Cyberarts Festival di quell'anno. Il secondo è stato un Webby Award (premio annuale per i migliori siti web) proposto dalla giuria per la categoria "Comunità". Wikipedia è anche stata nominata per il premio della categoria "Migliori attività". Nel settembre 2004 l'edizione giapponese di Wikipedia ha ottenuto un Premio per la Creazione Web dalla Associazione Inserzionisti del Giappone. Questo premio, normalmente consegnato a singole persone che si sono distinte per il loro contributo al web in giapponese, è stato ritirato da un collaboratore di lunga data, per conto del progetto.

Wikipedia ha ricevuto plausi da fonti giornalistiche quali BBC News, USA Today, The Economist, Newsweek, BusinessWeek, il Chicago Sun-Times, Time Magazine e Wired Magazine.

Nell'edizione 2007 dello stesso premio si aggiudica la categoria Portali, siti di informazione & community.

Il contenuto di Wikipedia viene distribuito in diverse modalità. A parte la distribuzione nella sua forma originale online, attraverso i siti ufficiali o i molti mirror creati su altri server web, anche le versioni stampate o pronte alla stampa di Wikipedia hanno ottenuto popolarità.

I cosiddetti WikiReader sono stati lanciati dalla Wikipedia tedesca nel tardo febbraio 2004 con il primo WikiReader sulla Svezia di Thomas Karcher. Hanno fatto seguito altri WikiReader preparati nel formato PDF o con le versioni stampate in preparazione per la vendita.

L'esempio tedesco è stato ripreso altrove per cui sono nati altri progetti WikiReader ad opera degli utenti cinesi, inglesi, francesi e polacchi.

Wikipress mette in vendita un libro in brossura dell'edizione 2005-2006 comprensivo di un DVD.

Sono disponibili anche CD e DVD di Wikipedia. Il progetto tedesco di Wikipedia è stato il primo a rilasciarne una versione su questi supporti nel 2004; attualmente è giunto alla seconda edizione.

A partire dal settembre 2007 anche l'edizione in italiano di Wikipedia è stata pubblicata in una versione in DVD, diventando così la seconda ad essere distribuita su tale supporto.

La versione in lingua italiana di Wikipedia è soprannominata it.wiki ed è nata a maggio del 2001, sotto il nome a dominio di terzo livello it.wikipedia.org.

Nel 2003 nascono le Wikipedia in latino ed in occitano.

Ad aprile 2004 nasce la Wikipedia in sardo, poi ad ottobre, la Wikipedia in siciliano, a gennaio 2005 la Wikipedia in friulano e a seguire, nel corso del 2005, le wikipedie in corso, napoletano, romancio, veneto, e lombardo. Nel 2006 sono nate poi le edizioni in ligure, piemontese, francoprovenzale e tarantino. Nel 2007 è nata quella in emiliano e in romagnolo.

Wikipedia è stata gestita da un solo server fino al 2003, quando la configurazione fu espansa in un'architettura distribuita n-tier. Nel gennaio 2005 il progetto girava su 39 server dislocati in Florida. Questa configurazione prevedeva un singolo database server principale basato su MySQL e alcuni database server dipendenti, 21 web server per il software Apache e 7 cache server Squid per velocizzare il traffico. A luglio 2005 le dimensioni del cluster erano aumentate a più di 80 server. Ad agosto 2006 i server sono cresciuti fino a diventare 240. La configurazione attuale comprende un cluster principale a Tampa, Florida, che ospita tutti i database server e alcuni cache server, e due gruppi di cache server destinati ad alleggerire il traffico europeo e asiatico, rispettivamente ad Amsterdam e Seoul, per un totale di circa 350 server.

In funzione della loro provenienza geografica, le richieste sono gestite da un primo livello di server che contengono delle copie statiche delle pagine (squid cache). Tali server gestiscono la maggior parte del traffico del sito, costituito dalla lettura delle voci da parte di utenti non registrati, senza coinvolgere il livello applicativo né il database. Le richieste che non possono essere soddisfatte dalla squid cache sono invece inviate ai server dedicati al bilanciamento del carico che a loro volta inoltrano la richiesta ad uno dei web server Apache. Su tali server applicativi viene effettuato il rendering della pagina richiesta a partire dai dati contenuti nel database. Ulteriori livelli di cache e replicazione dei dati consentono di ridurre al minimo il peso di ciascuna richiesta. Server separati sono dedicati alla gestione delle immagini e dei file multimediali, così come ad altre attività di servizio, monitoraggio, ecc.

Adattando all'italiano la pronuncia inglese, i più pronunciano uìki la parola wiki. In hawaiiano (lingua da cui deriva la parola, col significato di "veloce") la consonante iniziale della parola è per la precisione un'approssimante labiodentale sonora (), suono intermedio tra (l'iniziale dell'italiano voto) e (l'iniziale dell'italiano uomo). Il suono ricorre nella pronuncia d'una consistente minoranza degli italofoni come una delle possibili R mosce (la cosiddetta èvve, ma non la sua variante velarizzata) o, in italiano, anche come realizzazione veloce e/o trascurata del fonema /v/ in posizione intervocalica: è un suono frequente, ad esempio, in esecuzioni più o meno rapide di frasi come andava via veloce, dove i diversi /v/ tendono a realizzarsi anche per dissimilazione. La pronuncia hawaiiana giustifica perciò anche la variante italiana vìki , sebbene l'idioma parlato in quelle isole non conosca affatto la fricativa labiodentale sonora () dell'italiano.

Per quanto riguarda -pedia, lo stesso suffisso di enciclopedia, la pronuncia più normale in italiano dovrebbe chiaramente essere pedìa .

Per il nome completo della presente enciclopedia, le opzioni di pronuncia meglio giustificabili in contesto italiano sono dunque vikipedìa – preferibile se si considera che in italiano la lettera w è generalmente percepita come una consonante – e, in secondo luogo, uikipedìa . La pronuncia italiana anglicizzante (o pronuncia inglese italianizzata) uikipìdia , meno integrata nel sistema linguistico dell'italiano, è tuttavia estremamente diffusa, benché poco conforme allo spirito costituzionalmente internazionalistico e linguisticamente democratico del progetto. Le rare varianti con o , iperanglicizzanti, saranno preferibilmente da evitare.

Per la parte superiore



Ward Cunningham

Cunningham2.jpg

Ward Cunningham (26 maggio 1949) è un programmatore statunitense ed inventore del concetto WikiWiki.

Ha ottenuto un diploma universitario in ingegneria interdisciplinare (ingegneria elettrica e informatica) e una laurea in informatica alla Purdue University.

Cunningham ha fondato il primo sito wiki, il Portland Pattern Repository, il 25 marzo 1995. Il sito, che è ancora attivo, è dedicato a "persone, progetti e percorsi" ed è una "storia informale delle idee di programmazione". Ad esempio, il sito è stato usato per la catalogazione di utili linguaggi di pattern dello sviluppo software e per sviluppare i metodi di sviluppo software oltre la programmazione estrema. Cunningham sostiene che il concetto di wiki gli venne in mente alla fine degli anni '80, e lo implementò per la prima volta in uno stack HyperCard.

È il co-autore (assieme a Bo Leuf) del libro The Wiki Way (2001).

Ward Cunningham è il fondatore della Cunningham & Cunningham, Inc. È stato anche direttore della ricerca e sviluppo alla Wyatt Software e ingegnere capo del Tektronix Computer Research Laboratory. Ward è ben noto per i suoi contributi alla programmazione orientata agli oggetti, alle metodologie di sviluppo software chiamate programmazione estrema, e alle comunità ospitate sul suo WikiWikiWeb. È il fondatore dell'Hillside Group ed ha servito come direttore del programma della conferenza sui "linguaggi di pattern dei programmi", da lui sponsorizzata. Dal dicembre 2003 a ottobre 2005 lavorava per la Microsoft nel gruppo "patterns & practices" . Dopo passò al progetto Eclipse.

Ward Cunningham vive a Portland (Oregon).

Per la parte superiore



MoinMoin

MoinMoin è un software basato sulla filosofia wiki, scritto in Python e utilizzabile senza database: i dati inseriti vengono infatti gestiti dal filesystem.

La sua diffusione nel web è notevole, al punto che possiamo definirlo uno dei wiki più diffusi, assieme a MediaWiki. MoinMoin è rilasciato sotto licenza GNU GPL, Versione 2 o superiore.

Per la parte superiore



Grand Theft Auto (serie)

Logo della serie

Grand Theft Auto (abbreviazione: GTA) è il nome di una serie di videogiochi multipiattaforma catalogabile come "simulazione della vita criminale", distribuita da Rockstar Games. Il protagonista di ogni episodio è infatti un criminale più o meno esperto. Per guadagnare soldi e farsi una reputazione all'interno della città in cui si svolge il gioco, il giocatore dovrà scontrarsi con le gang rivali, portando a compimento le missioni che gli saranno assegnate dalla gang mafiosa di appartenenza. È una delle serie di giochi più vendute al mondo e, a marzo 2008, ha venduto complessivamente sessantasei milioni di copie.

La serie nasce per mano di DMA Design (gli autori di Lemmings) e si distingue subito per l'ampiezza del mondo di gioco e per la sua esplorabilità. I primi due capitoli, usciti per PC e Sony PlayStation erano caratterizzati dal fatto di mostrare il mondo di gioco da una visuale "a volo d'uccello" (ovvero una visuale bidimensionale dall'alto), dalla maturità dei temi trattati e del linguaggio usato. Con il passaggio di consegne a Rockstar e l'approdo su hardware più performanti (PlayStation 2 e PC più potenti), la serie fu traghettata sul 3D, dando la possibilità al giocatore in GTA III di scegliere la modalità 3D o 2D (per la versione per PC) raggiungendo buone performance grafiche.

Con l'aumentare del numero di episodi realizzati, la serie è andata incontro a un continuo e costante ampliamento. In GTA San Andreas, si hanno a disposizione ben tre città principali ricostruite basandosi sulle caratteristiche principali delle tre città americane di Los Angeles (che nel gioco diventa Los Santos), San Francisco (San Fierro) e Las Vegas (Las Venturas), con tanto di Golden Gate e The Strip raggiungendo il massimo di libertà.

I mezzi di trasporto utilizzabili sono davvero moltissimi e vanno dalle comuni automobili al treno, alla BMX , perfino aerei, elicotteri e moto d'acqua (GTA: Vice City Stories). I sottogiochi variano nella sostanza e cambiano da un titolo all'altro: solo per citarne alcuni, corse clandestine e non, scommesse sui cavalli, gioco del biliardo, e così via.

Con gli ultimi titoli (da GTA III in maniera più ristretta e meno semplice, da Vice City se pensiamo a una personalizzazione più efficace) s’inizia a rendere disponibile la personalizzazione dell'alter ego virtuale, che si può vestire (GTA III, GTA San Andreas, GTA Vice City, GTA IV e i due episodi per PSP) o tatuare a piacimento, e non ultimo, si deve nutrire, con la conseguenza di ingrassare se si mangia troppo, o di diventare un culturista se si passano le giornate in palestra (GTA San Andreas).

Elemento caratteristico essenziale della saga è la costante presenza della polizia. La criminalità si basa sotto forma di stelline, posizionate in alto a destra dello schermo (o di facce di poliziotti in alto al centro nei primi GTA): sei gradi di crimini commessi è il massimo che si può raggiungere. S’inizia partendo da 1 stellina, dove i poliziotti si "limitano" ad alzarvi addosso le mani o i manganelli a patto che in quel preciso momento non abbiamo in mano un’arma da fuoco in questo caso infatti anche i poliziotti inizieranno a spararci con le loro pistole d'ordinanza. A due stelline i poliziotti v’inseguono e vi sparano. A tre stelline compare l'elicottero della polizia che tuttavia si limiterà a segnalare alle pattuglie a terra la vostra posizione e vi "segnalerà" con un potente fascio di luce. Da questo momento le forze dell'ordine cercheranno con ogni mezzo di fermarvi e arrestarvi. A quattro stelline intervengono gli SWAT con i cellulari e armi automatiche, più potenti di quelle in dotazione alla polizia inoltre l'elicottero che v’insegue inizia a scaricare alcuni membri SWAT contro di voi oltre ad iniziare a spararvi contro. Arrivati a cinque, arriverà l'FBI con veloci macchine e armi capaci di uccidere in un solo colpo. A sei, inseguiranno il protagonista anche i Militari con armi potenti e Giubbotti antiproiettili efficacissimi, usando carri armati e camion da trasporto. In genere, dopo l'uccisione di quattro o cinque persone di fila si riceve una stellina, mentre uccidendo, ferendo o minacciando un poliziotto qualora non avessimo ancora nessuna stellina a nostro carico, si passa direttamente a due stelline.

Il sistema delle stelline è anche "scalabile" nel senso che anche con un singolo reato si possono prendere subito due o più stelline secondo la gravità del reato. Ad esempio in GTA San Andreas entrare nei depositi nucleari e militari corrisponde subito a cinque stelline.

Il gioco originale è composto di più livelli, ciascuno dei quali è ambientato in una di tre città: Liberty City, San Andreas, Vice City. Sebbene i nomi delle città siano ripresi nelle puntate successive, così non è per i "boss" che affidano le missioni al giocatore. In un certo senso, la prima puntata di GTA si svolge in un "universo parallelo".

Il giocatore è libero di agire come preferisce, esplorando la città, scorrazzando per il traffico, rubando e rivendendo macchine per guadagnare soldi. Ovviamente, per completare un livello è in pratica necessario completare le missioni proposte.

Il gioco è ambientato su tre isole in cui sette gang si danno battaglia. I membri delle gang affidano dei compiti al giocatore, che li deve svolgere in modo da ottenere sempre maggiore rispetto da parte della gang e poter accedere a missioni più difficili e remunerative. Man mano però che si ottiene rispetto da una gang, inevitabilmente se ne perde nei confronti di un'altra, viceversa capita il contrario. Pertanto è impossibile essere "amici" o "nemici" di tutti.

Il gioco, un espansione di Grand Theft Auto, è ambientato a Londra nell'anno 1969. Il giocatore interpreta ancora il ruolo di un criminale agli inizi che per guadagnare soldi e farsi una reputazione all'interno della città, dovrà portare a compimento le missioni che gli saranno assegnate dai diversi capi.

Impersonerete un personaggio muto, Claude Speed, autista di una banda di rapinatori che include anche Miguel e la ragazza di Claude, Catalina. Durante la rapina alla Liberty City Bank, Catalina tradisce la banda rubando i soldi e Claude è arrestato. Durante il trasporto al penitenziario, il cellulare è attaccato e Claude ne approfitta per scappare. Grazie alle conoscenze di 8ball Claude conosce Don Salvatore Leone e la sua ragazza Maria, che affideranno a voi le missioni contro il cartello capitanato dal nuovo fidanzato di Catalina.

Tony Cipriani, un mafioso italo-americano, ha dovuto lasciare Liberty City tre anni prima dopo aver compiuto un omicidio per conto della famiglia Leone, per cui lavorava. Tornato in città, spera di ricevere l'accoglienza che merita.

Victor Vance, fratello di un collega di Tommy Vercetti, è un militare cui sono affidate dal suo superiore delle missioni illegali. Espulso dopo che è stata trovata della marijuana sotto il suo letto, lavora per la malavita, prima al soldo di altri personaggi, e in seguito in proprio. Da qui in poi verrà a contatto con molti dei personaggi già incontrati in VC, come Ricardo Diaz, il boss della coca ucciso da Tommy Vercetti nel prequel (che però in realtà si svolge qualche anno dopo) e il fratello Lance. Il gioco non introduce novità rilevanti su PSP, includendo solo l'uso di alcuni velivoli, ma trasporta fedelmente l'atmosfera artificiale e decadente della Città del Vizio. Nel gioco bisognerà spesso aiutare il fratello ricco di Vic:lance. quest'ultimo trascinerà Vic in folli missioni contro le gang più spietate e i boss più temuti.

Tommy Vercetti è appena uscito dal carcere di Liberty City, quando è mandato dal suo boss Sonny Forelli a fare una "vacanza" a Vice City. Una volta arrivato nella splendida metropoli del sud Tommy Vercetti inizia subito a farsi pochi amici e tanti nemici, dando il via alla conquista della città. Per diventare il padrone di Vice City Mr. Vercetti dovrà utilizzare tutto quello che la vita criminale di Liberty City gli ha insegnato, soprattutto l'arte del salvarsi la pelle e di fregare il prossimo. In questo quinto episodio sono numerosi i riferimenti cinematografici a film cult come "Scarface" e "Carlito's Way". Su tutti la villa situata a Starfish Island che riprende chiaramente quella di Tony Montana nel già citato Scarface. Uno dei punti forti del videogioco è sicuramente la splendida colonna sonora anni '80 che accompagna il giocatore in ogni missione grazie alle radio, ascoltabili ogni volta che si è alla guida di un mezzo di trasporto.

Carl Johnson, un delinquente di quartiere afro-americano che ha vissuto per diversi anni sulla costa orientale, ritorna in California a causa della morte della madre. Lì ritrova il fratello, gli amici e la sua città. Appena arrivato però, un poliziotto corrotto lo incastra rubandogli tutti i soldi e costringendolo a fare ciò che vuole. A causa di varie vicissitudini si trova coinvolto in diversi intrighi tra la criminalità e la polizia di Los Santos.

Ambientato a Liberty City, è un prequel di Grand Theft Auto III.

Niko Bellic è un immigrato serbo, che raggiugne il cugino Roman a Liberty City. Il suo scopo è di seguire il "sogno americano": crede che il parente sia diventato ricco e conosciuto, quando in realtà possiede una piccola compagnia di Taxi ed è pieno di debiti.

Grand Theft Wiki è una wiki dedicata alla serie di videogiochi Grand Theft Auto. Conta più di 5.000 pagine dedicate ai tanti temi di GTA: città, protagonisti, missioni, veicoli, armi, stazioni radio... Inoltre ci sono delle pagine dedicate ai tanti misteri che aleggiano su Grand Theft Auto: San Andreas. Grand Theft Wiki è disponibile in otto lingue: Inglese, Tedesco, Olandese, Spagnolo, Finlandese, Polacco, Turco e in Vallone.

Per la parte superiore



Wikia

Wikia (nota precedentemente come Wikicities) è un servizio di web hosting gratuito che consiste in una collezione di wiki della società a scopo di lucro Wikia, Inc. Creata nel 2004 da Jimmy Wales e da Angela Beesley, i proventi di Wikia provengono dalla pubblicità presente sul sito.

Wikia permette di richiedere la creazione di nuove wiki. La maggior parte dei progetti proposti è accettabile, anche se solo dopo un vaglio che considera le finalità del progetto e la sua attrattiva in termini di contributori, mentre alcuni soggetti sono proibiti, come la promozione di droghe, alcool, tabacco e gioco d'azzardo. Per ottenere l'approvazione di un nuovo progetto Wikia, i proponenti devono fornire informazioni riguardo allo scopo del loro progetto. Wikia richiede che tutto il contenuto sia rilasciato sotto licenza GFDL. Wikia ha delle inter-relazioni con Wikipedia, in quanto le comunità di Wikia sono spesso collegate ad essa.

Wikia funziona con il software MediaWiki tramite server GNU/Linux. Wikia fornisce sia supporto tecnico che sociale per tutti gli aspetti di funzionamento della comunità wiki.

Il centesimo progetto di Wikia è stato creato il 3 febbraio 2005 e ad agosto 2006 contava più di 1500 wiki diverse sviluppate in 35 lingue. Il 27 marzo 2006 Wikia ha annunciato di aver ricevuto 4 milioni di dollari in capitale da un gruppo di investitori.

Wikiasari, termine composto dalla parola hawaiiana wiki ("velocemente") e giapponese asari ("ricerca accurata"), è il nome (scelto in un concorso del novembre 2004) di un progetto lanciato da Jimmy Wales (già co-fondatore di Wikipedia) che mirava a creare un nuovo motore di ricerca per il World Wide Web i cui criteri di classificazione (e quindi anche la logica di presentazione agli utenti) fossero open source. Esso avrebbe dovuto consentire una interazione con gli utenti, che avrebbero potuto valutare le pagine proposte per attinenza con la ricerca effettuata e per qualità, mettendo a disposizione questa informazione per ricerche successive e modificando (o superando) così il concetto di PageRank di una pagina.

Il progetto venne terminato nel 2005.

Il 23 dicembre 2006, Jimmy Wales ipotizzò la creazione di un motore di ricerca basato su wiki. Il progetto fu descritto dai media come un annuncio ufficiale, tanto da far decidere Wikia di ricreare il progetto precedentemente portato avanti con il nome di "Search Wikia".

Ad una conferenza del 31 gennaio 2007, Wales annuncia che Wikia progetta un motore di ricerca che possa competere con Google e Yahoo basato sul meccanismo cooperativo di Wikipedia.

Il 24 dicembre 2007, Wales annuncia che Wikia Search è entrata in un "private pre-alpha" e la "public alpha" è stata lanciata il 7 gennaio 2008.

Gli utenti possono contribuire in due modi: votando le singole voci e migliorando l'algoritmo del motore di ricerca. L'algoritmo Grub è stato acquisito nel Luglio 2007, ed è di pubblico dominio.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia