Vogue Italia

3.3929018789393 (2395)
Inviato da maria 05/05/2009 @ 04:07

Tags : vogue italia, vogue, tendenze, cultura

ultime notizie
Vogue Italia/ Modelle abbigliate nel più classico degli stili con ... - Blitz quotidiano
Proprio mentre la direttrice dell'edizione britannica di Vogue dice basta alle taglie piccolissime adatte al massimo per modelle anoressiche - e la cui immagine deve essere corretta con photoshop - Vogue Italia rilancia una moda che più classica non si...
MenStyle.it (CondéNet Italia) svela il dietro le quinte della P/E 2010 - PubblicitaItalia
... e si sposta Who's on next, concorso per la ricerca di nuovi talenti nel fashion maschile ideato da Franca Sozzani - direttore dei mensili L'Uomo Vogue e Vogue Italia – alla quale viene dedicata un'intervista in cui racconta la nuova edizione....
Pitti scommette sui ragazzi. Di moda - Corriere Fiorentino
L'opinione è quella di Franca Sozzani, direttore de L'Uomo Vogue (oltre che di Vogue Italia) e «sponsor» con Alta Roma e Pitti Immagine Uomo della competizione, che dice: «Firenze genera un interesse mondiale per la moda uomo. Ci sono buyer che possono...
ELIA MAURIZI: WHO IS ON NEXT - Sfilate
Selezionato come nuovo talento dalla giuria del concorso “WHO IS ON NEXT”, concorso ideato e realizzato da Alta Roma in collaborazione con Pitti Immagine Uomo e VOGUE ITALIA, Elia Maurizi presenterà al prossimo Pitti Immagine Uomo la sua collezione...
L'Uomo Vogue Art Issue Opening Party - Mapping the Studio - NonSoloCinema
Tra i numerosissimi ospite che hanno sfilato nel Red Carpet di Palazzo Grassi: Franca Sozzani direttore di Vogue Italia e Vogue Uomo, Carine Roitfeld direttore di Vogue France, Naomi Campbell con il fidanzato, il miliardario russo Vladislav Doronin,...
Shopping, l'ultima «moda» è adottare alberi - il Giornale
Noi abbiamo deciso di continuare ad investire sul verde, - spiega il sindaco Letizia Moratti che ieri ha presentato il progetto accanto alla direttrice di Vogue Italia Franca Sozzani -. Il nostro obiettivo? Più verde in tutta la città....
Who is on next ? a Pitti Uomo - Il Reporter
Per questo siamo grati ad Alta Roma ea Vogue Italia che hanno raccolto con entusiasmo la nostra richiesta di costruire insieme una versione maschile di WHO IS ON NEXT?, che da qualche stagione si è affermato come uno dei migliori progetti...
Vogue Fashion's Night Out - NanoPress
La serata, in Italia è organizzata e voluta da Vogue Italia, rappresentato da Franca Sozzani, attuale direttore, con la collaborazione del sindaco di Milano Letizia Moratti. Lo scopo di questo importante appuntamento è quello di promuovere uno shopping...
Meryl Streep, premio alla carriera L'attrice festeggia i suoi ... - Quotidiano Nazionale
Nel 2006, con la consueta precisione, ironia e l'ennesima (14) nominaton agli Oscar, interpreta in «Il diavolo veste Prada» la terribile direttrice di Vogue e partecipa all'ultimo film di Altman Radio America in cui può dare ottima prova delle sue...

L'Uomo Vogue

L'Uomo Vogue è una rivista di moda creata da Flavio Lucchini nel 1967 come allegato a Vogue Italia prima di diventare rivista maschile a sè, prima bimestrale e in seguito mensile, il primo numero viene lanciato a settembre.

La celebre rivista è stata la prima ad interessarsi di moda maschile sostenendo il concetto di prêt-à-porter in un periodo un cui la moda maschile era ancora legata al classico, il succeso è arrivato a partire dagli anni '80 aprendo la strada alle altre edizioni estere che ne sono seguite. Sulla copertina de L'Uomo Vogue sono apparse molte icone di quest'epoca come Michael Jackson, Elton John, Giorgio Armani, Brad Pitt, Hugh Jackman, Ewan McGregor e Mao Zedong. Molti fotografi di spicco come Herb Ritts, Oliviero Toscani, Helmut Newton, Steven Meisel, Horst P. Horst, Mario Testino, Ugo Mulas, Bruce Weber e Steven Klein hanno lavorato per L'Uomo Vogue.

La rivista ha sede a Milano in Piazzale Cadorna ed è stata diretta da Franco Sartori (1967-1976), Flavio Lucchini (1976-1979), Cristina Brigidini (1979-1992), Aldo Premoli (1992-2000) e Franca Sozzani (2000-), attuale direttrice.

Per la parte superiore



Agyness Deyn

Agyness Deyn in Anna Sui Feb 2008, Photographed by Ed Kavishe for Fashion Wire Press.jpg

Agyness Deyn nata Laura Hollins (Failsworth, 16 febbraio 1983) è una supermodella britannica.

E' nata a Failsworth, Greater Manchester, e sua madre, Lorraine, è un'infermiera. Ha una sorella più piccola, Emily, e un fratello più grande, Greg. Ha frequentato la "All Saints RC High School".

Il suo "nome d'arte" sembra sia stato scelto dalla modella dopo aver consultato un amico della madre, esperto di numerologia, il quale la informò riguardo al "fortuito spelling del nome "Agnes". Sembra che la madre e la sorella abbiano entrambe cambiato il loro cognome in Deyn, e che Lorraine abbia anche cambiato la "I" del suo nome in "Y".

La vita lavorativa di Agyness comincia all'età di 13 anni come cameriera part-time in un negozio di fish & chips a Ramsbottom. Fin da piccola ha un certo occhio per lo stile, e a 17 anni aveva già questo hair-style. "Ho avuto i capelli corti fin da quando avevo 13 anni, e a 17 anni li ho rasati da skinhead", afferma. Nel 1998 lavora al Village Chippy e qui incontra e stringe amicizia con Henry Holland, fondatore della casa di moda House of Holland.

Nel 1999, all'età di 16 anni, vince la gara "Face of '99" indetta dal Rossdale Free Press. In seguito, si trasferisce a Londra, dove lavora in un fast-food di giorno e in un bar la notte, anche se ammette che "Non funzionò molto". In questo periodo frequentava anche il college a Hull, dove studiava recitazione e musica. Viene ingaggiata dalla "Models 1" quando fa visita all'agenzia.

La sua carriera decolla nel 2006: diventa testimonial della linea "Blugirl" di Blumarine, viene fotografata sulle copertine di riviste come Vogue Italia e sfila tra New York, Londra, Milano e Parigi per molte importanti case di moda tra cui: Marc Jacobs, Dolce & Gabbana, Hermés, Versace, Burberry, Moschino, John Galliano, Trussardi e molte altre. Inoltre nell'Ottobre dello stesso anno ha l'onore di aprire la sfilata che festeggia il 30° anniversario della maison Jean Paul Gaultier.

Diventa cosi una delle top models più ricercate degli ultimi anni 2000.

Nel Maggio 2007 compare sulla copertina di Vogue America, accanto a Doutzen Kroes, Caroline Trentini, Raquel Zimmermann, Sasha Pivovarova, Jessica Stam, Coco Rocha, Hilary Rhoda, Chanel Iman e Lily Donaldson. La Deyn e le altre modelle sono state scelte per la copertina dalla diretrice della rivista Anna Wintour che le nomina supermodelle di nuova generazione.

Compare anche sulle copertine di VogueUK, del supplemento Observer Woman, del Sunday Times Style, di Pop, Grazia, Time: Style & Life, Vogue Italia, Numéro, Dazed & Confused e numerose altre testate internazionali.

La Deyn appare anche in varie campagne pubblicitarie internazionali per case di moda come: Anna Sui, Burberry, Cacharel, Gianfranco Ferrè, Giorgio Armani, Paul Smith, Vivienne Westwood solo per citarne alcune.

Negli ultimi anni 2000 ha stipulato contratti prestigiosi, prestando il proprio volto anche per le fragranze "The Beat" di Burberry e "Ma Dame" di Jean-Paul Gaultier (per le quali sono stati girati due celebri spot televisivi con la top model), per la linea "Gold" di Giles Deacon (rimpiazzando Drew Barrymore), Shiseido (rimpiazzando Angelina Jolie), e per la griffe House of Holland del suo amico d'infanzia Henry Holland.

Nel Maggio 2008 è l'editrice ospite della rivista i-D. Il numero prodotto con la sua collaborazione è dedicato a lei, e contiene articoli scritti da e riguardanti Agyness. Vi sono anche interviste che la modella conduce con esponenti del mondo della moda come Vivienne Westwood.

Nel 2008 ha firmato un contratto milionario come testimonial delle sneakers Reebok.

Nel 2009 compare sulla copertina di marzo di Vogue Brasile e di W Corea.

La modella presta la propria voce per il singolo "Who" dei Five O'Clock Heroes e appare anche nel video della canzone, la quale però non ottiene una critica positiva dalla prestigiosa rivista musicale NME, che gli concede solo 2 punti su una scala da 1 a 10. Fino a poco tempo fa ha fatto parte dell'ormai defunta band "Lucky Knitwear" e voci non attendibili sostengono che abbia già formato una nuova band, i "Gene Jacket", insieme agli amici Jackson Pollis e Alanna Masterson.

La modella ha avuto una relazione durata quattro anni con Josh Hubbard dei Paddington e ha da poco annunciato il fidanzamento con Albert Hammond Jr. degli Strokes. Recentemente si è trasferita da Primrose Hill, noto quartiere di Londra, a New York.

Per la parte superiore



Coco Rocha

Coco Rocha in Bill Blass by Peter Som February 2008, Photographed by Ed Kavishe for Fashion Wire Press.jpg

Coco Rocha, durante la sfilata autunno/inverno 2008 di Bill Blass il 07-02-2008 a New York.

Mikhaila Rocha detta Coco (Vancouver, 10 settembre 1988) è una modella canadese.

Di origini irlandesi, russe, e gallesi, Coco Rocha viene scoperta all'età di 14 anni durante un concorso di danza irlandese a Vancouver nel 2002 dall'agente Charles Stuart.La Rocha comincia a lavorare come modella, continuando al contempo i propri studi.

Nel 2004 calca le sue prime passerelle a New York, sfilando per As Four, Miguel Adrove e Nom D.

Il 2006 è l'anno in cui la carriera da top model della Rocha decolla a livello internazionale. A febbraio infatti appare sulla copertina di Vogue Italia, e sfila tra New York, Milano e Parigi per grandi case di moda come: Anna Sui, Marc Jacobs, Dolce & Gabbana, Prada, Versace, Chanel, John Galliano, Louis Vuitton, Paco Rabanne e altre ancora. E' proprio durante le sfilate newyorkesi che la Rocha conosce la supermodella Naomi Campbell, che le confessa il proprio apprezzamento nei suoi riguardi. Sempre nel 2006 la Rocha diventa testimonial delle campagne pubblicitarie di Balenciaga e di Dolce & Gabbana (fotografata per quest'ultima da Steven Meisel). In seguito a questi successi Vogue America la nominerà supermodella e il sito style.com la cita come una delle nuove star delle passerelle internazionali.

Con il crescere del suo successo nel settore cresce anche il numero delle sue sfilate stagione dopo stagione: Hermés, Christian Dior, Christian Lacroix, Valentino, Gucci, Givenchy, Alexander McQueen, Donna Karan, Ralph Lauren, Narciso Rodriguez, Oscar de la Renta, Zac Posen, Fendi, Cacharel, Michael Kors, Bottega Veneta, Costume National, Emanuel Ungaro, Diane von Furstenberg, Paco Rabanne, Karl Lagerfeld, Salvatore Ferragamo, Celine, Vivienne Westwood, John Galliano, Carolina Herrera, Lacoste, Kenzo, Lanvin, Missoni, Belstaff, Elie Saab, Roberto Cavalli, Miu Miu, Yves Saint Laurent, Burberry, Alessandro Dell'Acqua, Stella McCartney, Sonia Rykiel, Etro, Max Mara, Matthew Williamson, Emilio Pucci e moltissime altre.

Nel 2007 diventa testimonial della campagna pubblicitaria di Lanvin fotografata da Steven Meisel e rinnova il contratto come testimonial di Balenciaga. A Febbraio appare, per la seconda volta nella sua carriera, sulla copertina di Vogue Italia e su quella di Vogue Giappone insieme alla top model Sasha Pivovarova. In Marzo durante la sfilata parigina di Jean Paul Gaultier appare in passerella danzando un tipico ballo irlandese, sport che pratica fin da bambina, riscuotendo ampi consensi dal pubblico della sfilata. Nel maggio 2007 compare sulla copertina di Vogue statunitense, insieme a Doutzen Kroes, Caroline Trentini, Raquel Zimmermann, Sasha Pivovarova, Agyness Deyn, Jessica Stam, Hilary Rhoda, Chanel Iman, e Lily Donaldson, citate da Anna Wintour come nuove supermodelle internazionali. Compare in seguito anche sulla copertina di Flare, Fashion, Numéro, French, W, Harper's Bazaar, Dazed & Confused, i-D, Time Style & Design, fra le altre. In Novembre appare per la seconda volta sulla copertina di Numéro Francia.

Nel 2008 diventa il volto del nuovo profumo "Elle" di Yves Saint Laurent, per il quale viene anche girato un celebre spot televisivo ad alta rotazione. Appare sul Calendario Pirelli 2008 fotografata da Patrick Demarchelier e diventa testimonial di Christian Dior insieme alla modella Jessica Stam (fotografate da Craig McDean). Sempre nello stesso anno Karl Lagerfeld in persona la fotografa per la campagna pubblicitaria di Chanel "Paris-London Collection." e Steven Meisel la fotografa insieme alla top model Karen Elson per la campagna pubblicitaria del marchio Phi. Diventa anche il nuovo volto di Gap.

Nel 2009 diventa il volto della campagne pubblicitarie di DeBeers, Calvin Klein "Ck One" fragrance e Yves Saint Laurent Make-Up. Continua a dominare le passerelle sfilando per gli stilisti più importanti tra New York, Londra, Milano e Parigi e gli editoriali di autorevoli riviste di moda. In Gennaio appare sulla copertina di Vogue Spagna.

Americana Manhasset, Balenciaga, Balenciaga eyewear, Barney's New York, Benpin, Calvin Klein "CK One" fragrance, Chanel "Paris-London" collection, Christian Dior, Christian Dior eyewear, D&G, De Beers, Dolce & Gabbana, Dolce & Gabbana eyewear, H&M, Lanvin, MINE, Phi, The Gap, Tommy Hilfiger, Voice of Voice, Yves Saint Laurent "Elle" fragrance, Yves Saint Laurent make-up.

Per la parte superiore



Lily Donaldson

Lily donaldson supermodel fashion week new york photo by christopher peterson.jpg

Lily Donaldson (Londra, 27 gennaio 1988) è una supermodella inglese.

Istruita presso la Camden School for Girls, e cresciuta a Kentish Town con i propri genitori, Lily Donaldson viene notata da un agente di moda nel 2003, all'età di 16 anni, mentre fa shopping a Londra. Inizia cosi la sua carriera nel mondo delle indossatrici e nel Settembre del 2003 calca le sue prime passerelle a Londra, sfilando per le collezioni di Julien Macdonald, John Rocha, Miki Fukai e altri stilisti.

Nel 2004 la sua carriera comincia a decollare: diventa il volto della campagna pubblicitaria del marchio Miss Sixty e Mario Testino la immortala nella campagna pubblicitaria di Burberry insieme a due famose top models inglesi: Stella Tennant e Karen Elson. Inoltre, oltre a Londra, debutta anche sulle passerelle di New York, Milano e Parigi sfilando per Donna Karan, Diane von Furstenberg, Marc Jacobs, Oscar de la Renta, Dolce & Gabbana, Fendi, Missoni, Chanel, Christian Dior, Valentino e moltissimi altri. Ad Aprile dello stesso anno appare sulla copertina dell'edizione inglese di Vogue.

E' cosi che la Donaldson diventa rapidamente una delle più celebri modelle inglesi, testimonial per le campagne pubblicitarie di Christian Dior, Gucci, Jil Sander, Burberry, Dolce & Gabbana, Balenciaga e Valentino solo per citarne alcune e immortalata dai più grandi fotografi sulle copertine di riviste di moda come Vogue, Numéro, i-D, Harper's Bazaar, Madame Figaro e molte altre.

Nel 2005 la Donaldson viene fotografata sulla copertina di Vogue Italia e di Numéro per ben due volte e diventa testimonial delle campagne pubblicitarie di Jil Sander, Balenciaga, Lanvin, Valentino e Roberto Cavalli (per quest'ultima fotografata da Annie Leibovitz).

Sempre nel 2005 riceve una nomination nella categoria "modella dell'anno", durante i British Fashion Awards,, ma viene battuta dalla top Karen Elson.

Nel 2006 diventa testimonial di Dolce & Gabbana e per la campagna pubblicitaria viene fotografata da Steven Meisel. Diventa inoltre il volto di Nicole Farhi e di Mulberry.

Nel 2007 diventa testimonial di Christian Dior. Inoltre rimpiazza Kate Moss nella campagna pubblicitaria di Burberry e Raquel Zimmermann in quella di Max Mara. Nel maggio 2007 appare sulla copertina di Vogue America insieme alle colleghe Doutzen Kroes, Caroline Trentini, Raquel Zimmermann, Sasha Pivovarova, Agyness Deyn, Coco Rocha, Hilary Rhoda, Chanel Iman, e Jessica Stam, citate da Anna Wintour come supermodels di nuova generazione e lei in particolare è descritta come "la più furba e la più sofisticata". In seguito, su Vogue Inghilterra è nominata "Head Girl", ovvero la top model che promette di più per il futuro.

Nel 2008 la Donaldson appare sul Calendario Pirelli 2008 fotografata da Patrick Demarchelier, rinnova il contratto come testimonial di Max Mara e viene fotografata da Steven Klein nella campagna pubblicitaria di Dolce & Gabbana insieme a Gemma Ward e Jessica Stam. Nello stesso anno diventa testimonial di Gucci, Burberry, H&M e Gap. Per quest'ultima viene fotografata insieme al fratello minore Jesse. Nel Febbraio 2008 appare sulla copertina di i-D insieme all'amica Gemma Ward. In Aprile Vogue Francia la cita come una delle nuove top model a livello internazionale.

Nel 2009 rinnova i contratti come testimonial di Burberry e Gucci. Inoltre continua ad essere stabilmente una delle stars incontrastate delle passerelle di New York, Londra, Milano e Parigi, sempre richiesta dai maggiori stilisti, tanto che, a Febbraio, il newyork magazine la cita come top model più quotata sulle passerelle milanesi per aver aperto e chiuso la sfilata di Versace e chiuso quelle di Alberta Ferretti e D&G.

Per la parte superiore



Lara Stone

Lara Stone (Berlino, 20 dicembre 1983) è una modella tedesca.

Stone fu notata all'età di 15 anni durante un concorso di bellezza organizzato nel 1999 dall'agenzia Elite Model Management, che Stone non vinse, ma che le permise comunque di iniziare a lavorare. La sua carriera prese una piega positiva nel 2006 quando firmò un contratto con IMG Models, che le permise di aprire le sfilate di Givenchy. In seguito Lara Stone lavorò per Louis Vuitton, Lanvin, Miu Miu, Fendi, MaxMara, Pollini, Prada, Anna Sui, Marc Jacobs, Michael Kors, Stella McCartney, Zac Posen, Balmain, Celine, Hermès, Isabel Marant, Jean Paul Gaultier, Dolce & Gabbana, D&G, Givenchy, Karl Lagerfeld, Missoni, Emanuel Ungaro, Victoria's Secret e molti altri. .

La modella è inoltre stata testimonial di Calvin Klein Make-Up, Calvin Klein Jeans, H&M, Jean Paul Gaultier, Time, DKNY Jeans, Nicole Farhi, Belstaff, CK Calvin Klein, Hugo Boss Orange, De' Type, Revlon, TSUM, Just Cavalli, Max Mara, Malizia by La Perla, Sisley, Jil Sander e Givenchy (per cinque anni consecutivi). È apparsa sulla copertina di Vogue Giappone nel marzo 2005, su Elle Francia nel maggio 2006, su Vogue Francia nell'aprile 2006, nel marzo 2008 e nel febbraio 2009, su Elle Danimarca nell'agosto 2006 e su Vogue Italia nel dicembre 2007. Nell'arco del 2008 la Stone è comparsa anche su The Journal, V magazine, i-D e W insieme a Kate Moss e Daria Werbowy.

Lara Stone è stata anche fotografata, insieme a Malgosia Bela, Daria Werbowy, Randal Moore, Mariacarla Boscono, Emanuela De Paula, ed Isabeli Fontana per l'edizione del 2009 del calendario Pirelli..

Per la parte superiore



Source : Wikipedia