Simona Ventura

3.3750734861741 (1701)
Inviato da david 04/03/2009 @ 19:11

Tags : simona ventura, personaggi tv, tv, tempo libero

ultime notizie
Sanremo 2010 - Antonella Clerici, Simona Ventura, Pippo Baudo o un ... - TVblog.it
Si vociferava, tempo fa, di un accordo certo con Simona Ventura che, non a caso, avrebbe lasciato vacante la poltrona da giudice a X Factor 3. Ma oggi spunta su il Giornale - ma forse era già spuntato, sotto forma di sogno o desiderio della diretta...
Panicucci a Mattino 5 - TGCOM
Nel 2010 l'Isola dei famosi 7 con Simona Ventura e la seconda stagione del talent show Academy con Lucilla Agosti. Confermata dall'autunno L'Era glaciale con Daria Bignardi in seconda serata e la domenica pomeriggio con Simona Ventura e Quelli che,...
Troppa dieta per Luxuria - TGCOM
La dieta ferrea a cui aveva dovuto sottoporsi nel suo soggiorno su "L'isola dei famosi", il reality di Simona Ventura, l'ha debilitata a tal punto che ancora oggi la vincitrice dell'edizione 2008 è ancora pelle e ossa. Vladimir Luxuria ha un pessimo...
BOOM! DOPO SAVINO ANCHE MAX GIUSTI LASCIA QUELLI CHE IL CALCIO - DavideMaggio.it
Unica certezza, lei, Simona Ventura, conduttrice da otto anni e intenzionata a continuare a proporre un giusto mix tra sport e spettacolo. A settembre sarà Mona Nostra l'assoluta padrona di casa e il nuovo capo-progetto. Come rivela il quotidiano La...
La Tv della domenica - Excite Italia
A contendersi gli ascolti saranno Pippo Baudo, Massimo Giletti, Simona Ventura e Barbara D'Urso. I primi tre scenderanno in campo con le loro trasmissioni classiche e già collaudate, anche se la Ventura dovrà affronatre un "Quelli che il calcio" orfano...
Stefano Bettarini e Samantha Togni si amano - sdamy - il mondo visto in un blog
Dopo il dolore per la fine del matrimonio con Simona Ventura, l'ex-calciatore aveva fatto parlare di sé mostrandosi in pubblico con presunte fiamme, quasi tutte appartenenti al mondo dello spettacolo, con le quali però, come lui stesso ha dichiarato,...
Simona Ventura al mare con la pancia - Ciaopeople Magazine
E' già partita per un periodo di meritato riposo da vivere sulle spiagge della Sardegna, Simona Ventura, super presentatrice anche definita “Nostra Signora Rai”. La stakanovista Simona, dopo un anno trascorso in Tv con programmi come “L'isola dei...
X Factor, dopo Simona Ventura - La Stampa
Intanto Simona Ventura potrebbe invece essere la prossima conduttrice del Festival di Sanremo. A vederla come prediletta è il settimanale "Tv Sorrisi e Canzoni", in edicola da domani, che ha raccolto alcune indiscrezioni in ambienti Rai....
XFactor 3, il casting tour fa tappa a Milano - NanoPress
Entro la prossima settimana verrà trovato il sostituto di Simona Ventura, ma i giudici potrebbero diventare quattro: parola di Francesco Facchinetti. Dopo il trionfale esordio romano, che ha visto circa 6.000 persone lottare contro il maltempo per...
Simona Ventura, no a «X Factor» - Corriere della Sera
ROMA - Simona Ventura dice no alla terza edizione di «X Factor». Raidue, nel darne notizia, parla di «motivazioni personali» della conduttrice. TROPPI IMPEGNI - Simona Ventura, già molto impegnata con altri due programmi di Raidue, avrebbe deciso di...

Simona Ventura

Simona Ventura (Bologna, 1º aprile 1965) è una conduttrice televisiva italiana.

Giovanissima, si trasferisce a Chivasso, in Piemonte, e riesce a garantirsi una certa notorietà dopo aver vinto alcuni concorsi di bellezza (è stata, ad esempio, Miss Muretto). Si iscrive all'ISEF di Torino e partecipa ad alcune gare di sci. Dal 1978 al 1980 ha frequentato l'Istituto professionale alberghiero di Savona. Nella sua recente autobiografia e in un'intervista televisiva alle Invasioni barbariche, la trasmissione condotta su la 7 da Daria Bignardi, Ventura ha raccontato di essere rimasta incinta per la prima volta a 18 anni e di aver scelto di abortire. Ha anche dichiarato che il suo essere una donna di provincia, l'ha aiutata nella sua formazione caratteriale.

Nel 1987 lavora per una piccola rete televisiva locale. Debutta nella televisione nazionale come valletta al fianco di Giancarlo Magalli, nel programma Domani sposi, in onda nel 1988 su Rai Uno.

Lavora poi come praticante giornalista sportiva a TMC, ma non riuscirà mai a superare l'esame di stato per diventare professionista. Qui racconta i mondiali di calcio italiani del 1990 al seguito delle nazionali italiana e brasiliana. Sempre per TMC lavora come speaker di notiziari sportivi.

Nel 1991 conduce insieme a Pippo Baudo un'edizione di Domenica In. In tale anno la sua notorietà è in crescita: partecipa al programma musicale Pavarotti International con Gianni Minà e l'anno dopo, dopo essere stata inviata per TMC agli europei di calcio in Svezia e alle Olimpiadi di Barcellona, ottiene uno spazio all'interno della Domenica Sportiva, programma calcistico del palinsesto della RAI nel quale la presenza femminile era stata, fino a quel momento, abbastanza marginale.

Nel 1993 la show-girl diventerà un volto noto del teleschermo grazie alle sue partecipazioni ad alcuni programmi dell'emittente televisiva Mediaset (ancora Fininvest, a quei tempi).

Tra i programmi da lei condotti in questo periodo si ricordano: Mai dire gol dal 1994 al 1997 (con Claudio Lippi, Francesco Paolantoni, Teo Teocoli, Antonio Albanese e la Gialappa's Band); Cuori e denari nel 1995 (con Alberto Castagna e Antonella Elia); Scherzi a parte nel 1995 (accanto a Teo Teocoli e Massimo Lopez) e nel 1999 (accanto a Marco Columbro); Boom (con Gene Gnocchi, suo amico e futuro collaboratore, e Teo Teocoli, prendendo il posto di Ambra Angiolini, dapprima designata a condurre la trasmissione ; il Festivalbar nel 1997, a fianco di Amadeus e Alessia Marcuzzi; Gli indelebili '99, in cui conosce e premia il pilota Eddie Irvine, e infine Comici (2000).

Il programma che le ha dato più rilievo è stato Le Iene, trasmissione che, tra gag umoristiche e battute varie, si propone di scovare truffe ed inganni. Diede comunque a questo programma un'immagine più sexy e seducente grazie ai suoi vestiti scollati (l'unica iena non in giacca e cravatta), ed anche le sue "eredi" alla conduzione, Alessia Marcuzzi, Cristina Chiabotto ed Ilary Blasi, hanno proseguito su questa strada.

Fu inoltre la presentatrice di due edizioni di Zelig - facciamo cabaret, programma comico-teatrale che in quel momento faticava a trovare un suo pubblico e che riuscirà a sfondare solo qualche anno dopo, con la conduzione di Claudio Bisio.

L'ultimo programma da lei condotto sulle reti Mediaset è stato Piccole Canaglie con Pino Insegno.

Nell'agosto del 2001 torna alla RAI, in cui diviene presentatrice del programma calcistico Quelli che... il calcio, prendendo il timone da Fabio Fazio.

Durante la sua conduzione, che dura ancor oggi, il programma, nato per seguire con ironia i 90 minuti della domenica di campionato di serie A, cambia radicalmente impostazione con l'inserimento di parecchi comici, balletti, la presenza di vallette e sempre meno spazio alle partite di calcio e ai protagonisti del mondo dello sport. Inoltre, quasi sempre, i telecronisti collegati dagli stadi sono personaggi del mondo dello spettacolo suoi amici (a volte anche sua sorella Sara Ventura, poco conosciuta deejaay di emittenti radiofoniche private), spesso presenti anche in altre sue trasmissioni.

In seguito conduce La grande notte del lunedì sera, programma impregnato di satira di costume. Ma il boom di ascolti lo raggiunge con la conduzione del reality show L'isola dei famosi, nell'autunno 2003.

Nel 2004, Tony Renis, direttore artistico del Festival di Sanremo di quell'anno, la vuole alla conduzione del Festival, affiancandola ai comici Gene Gnocchi, Maurizio Crozza e Paola Cortellesi. La kermesse canora di Simona Ventura è spesso battuta, in termine di audience, da altri programmi televisivi, quali Striscia la notizia e Grande Fratello. L'unico momento in cui viene registrato un certo successo di pubblico è durante l'intervento di Adriano Celentano. Durante questa edizione si attira le critiche della Federazione Mandolinistica Italiana per aver sostenuto "fortunatamente in Italia, i mandolini non ci sono più" deridendo e simulando in modo irridente la posizione del mandolinista, durante la conversazione con l'attore Dustin Hoffman, ospite del programma (Vedi nota ).

Nella primavera 2005, in sostituzione di Amadeus, le viene affidata la conduzione della seconda edizione del reality show Music Farm, che ottiene un buon successo di pubblico. Poi, al timone delle due nuove edizioni de L'isola dei famosi, ripete il boom d'ascolti. Ciò porta la RAI ad affidarle un quiz in access prime time (cioè dopo il TG e prima della prima serata): Le tre scimmiette, temporanea sostituzione dell'edizione di Affari tuoi condotta con enorme successo da Paolo Bonolis. Le tre scimmiette però non decolla e viene rapidamente cancellato dal palinsesto della RAI.

Un'altra delusione, la Ventura la vive nella primavera 2006, quando la terza edizione di Music Farm ottiene ascolti non buonissimi.

In quella stagione televisiva "Quelli che il calcio" va in polemica con Mediaset che ha acquistato i diritti sul calcio per alcune cose che il programma di Rai Due non potrebbe fare.

Nel 2006/2007 torna per il sesto anno consecutivo a condurre Quelli che il calcio..., da quest'anno ribattezzato Quelli che il calcio e... per sottolineare la volontà di dedicarsi ad approfondire altri argomenti di attualità, non necessariamente legati al mondo del pallone. Precisazione non necessaria in quanto già da tempo il varietà domenicale si è allontanato dallo spirito iniziale. Tra le voci note che si sono espresse su questa "trasformazione", il critico Aldo Grasso disse «  uno stanco Billionaire invernale».

Sempre nell'autunno 2006 riprende L'isola dei famosi giunta alla quarta edizione; pur mantenendosi al di sopra della media di rete, il reality cala vistosamente in termini di ascolti rispetto alla seconda e terza edizione.

Nell'aprile 2007 approda a Rai Uno, per condurre la versione riveduta e corretta della trasmissione "I Cervelloni", che diventa, nella nuova veste, "Colpo di Genio". Il programma viene chiuso dopo sole due puntate a causa dei bassi risultati di ascolto, di comune accordo tra la conduttrice, il co-conduttore Teo Teocoli, il direttore di Rai Uno e la produzione Endemol.

Nel settembre del 2007 riprende la conduzione de L'isola dei famosi, giunta alla quinta edizione, insieme a Francesco Facchinetti e ritorna a condurre Quelli che il calcio e....

Nel 2008, diviene giudice di X Factor, talent show di Rai 2 insieme a Mara Maionchi e Marco Castoldi, detto Morgan.

Nella nuova stagione televisiva 2008-2009 conduce la sesta edizione del reality L'isola dei famosi, la nuova edizione di Quelli che il calcio, e partecipa come giudice alla seconda edizione di X Factor.

Simona Ventura ha partecipato al film Fratelli coltelli del 1997 per la regia di Maurizio Ponzi. Nella pellicola interpretava una donna torinese che si finge una nobildonna nell'intento di truffare due fratelli che lei crede ricchissimi. Il film ottenne scarso successo di critica e di pubblico e lei stessa ironizzò su quell'esperienza (dicendo che sarebbe stata "La mia prima e ultima esperienza cinematografica"): nel 2008 però , smentendosi, torna su un set cinematografico per girare al fianco di Massimo Boldi il film La fidanzata di papà, con la regia di Enrico Oldoini.

Nel 1998 ha realizzato, su invito della rivista Max, una foto (di copertina di un calendario non suo) a mezzo busto con le mani sul petto e la scritta fuck aids: il ricavato infatti è stato completamente devoluto ad un istituto di ricerca per la lotta contro l'AIDS.

Lavora con sempre maggiore frequenza nell'ambito della moda e della pubblicità. Infatti è stata testimonial per Citroen, M&Ms, Malerba, "Cinar", "prinz" e Blanx. È stata madrina di alcune sfilate di pellicce, ricevendo numerose critiche da parte degli animalisti italiani . Nel 2006 è stata la testimonial dei Giochi olimpici invernali di Torino.

Tifosa accanita del Torino, nel 1998 sposa l'ex calciatore Stefano Bettarini. La coppia si separa tuttavia nel 2004.

La sorella minore Sara Ventura (Bologna, 12 marzo 1975) ha seguito le sue orme iniziando come valletta di Aldo Biscardi in un'edizione del Processo del Lunedì per farsi poi conoscere nella stagione 2004-2005 come inviata speciale del primo reality show italiano dedicato al calcio, Campioni - il sogno dove segue le gesta della squadra del Cervia nel campionato di Eccellenza romagnolo, allenata da Ciccio Graziani.

Negli ultimi anni Simona Ventura è stata al centro di gravi polemiche per il suo comportamento all'interno della struttura pubblica. Nel 2001, durante la trasmissione Quelli che il calcio, un filmato satirico di Gene Gnocchi ironizza su ipotetiche pratiche lottizzatorie nella RAI da parte dell'allora ministro delle Comunicazioni, Maurizio Gasparri. Maurizio Gasparri reagisce indignato telefonando in diretta alla trasmissione e costringendo ad una smentita la conduttrice, la quale si giustifica ricordando che si trattava di satira. Nell'autunno del 2005, dopo il mancato accordo tra Lega Calcio e azienda di stato sulla questione dei diritti televisivi del calcio, la Ventura afferma che la sua trasmissione avrebbe comunque comunicato in diretta notizie e risultati delle partite di serie A. La Lega Calcio è allora costretta a minacciare azioni legali contro la RAI. Alcuni mesi dopo, il giornalista Enrico Varriale, da quasi trent'anni nella RAI, denunciò che la Ventura lo aveva fatto allontanare da Quelli che il calcio per sostituirlo con un altro collega a lei gradito (Massimo Caputi). Diversi politici, tra cui gli onorevoli Butti (AN) e Giulietti (DS) esprimono solidarietà a Varriale, chiedendo contestualmente di fare chiarezza sul ruolo della conduttrice nell'ambito della trasmissione e dello stesso secondo canale della RAI. Da non dimenticare, poi, la controversia con Patrizia Mirigliani per la conduzione di "Miss Italia" 2007 finita in mano agli avvocati. Più volte Simona Ventura è stata accusata di abusare di cocaina. Lo stesso ex marito,Bettarini, la minacciò a mezzo stampa di rivelare certi suoi atteggiamenti viziosi; per porre fine a questa ed altre chiacchiere in merito, Simona Ventura si sottopone da anni a visite specialistiche semestrali,atte a certificare la sua salute(non utilizzo di droga), propedeutiche all'affidamento continuativo dei figli.

Per la parte superiore



Claudio Lippi

Claudio Lippi (Milano, 3 giugno 1945) è un cantante, produttore discografico e conduttore televisivo italiano.

Lippi inizia la carriera come cantante nei primi anni Sessanta, come solista prima e poi col gruppo I crociati. In questo periodo incide per la Bluebell alcuni 45 giri, tra cui Cosa importa e Per ognuno c'è qualcuno.

Partecipa a tournée teatrali con Memo Remigi e compare in alcune prime ospitate televisive in programmi di Mike Bongiorno (nel 1963 in La fiera dei sogni) e Pippo Baudo (Settevoci), sempre in veste di cantante o di ospite brillante. Poi partecipa come concorrente a Un disco per l'estate 1968.

Durante una breve avventura imprenditoriale, con la creazione dell'etichetta discografica "Disco Azzurro" insieme al fratello Franco Lippi, fonda il gruppo musicale La pattuglia azzurra, di cui fa parte anche Massimo Boldi. Nel 1972 approda alla radiofonia, conducendo alcune trasmissioni per la RAI, tra cui Mille e una luce, e nel 1974 effettua il passaggio alla televisione conducendo prima programmi per ragazzi (Aria aperta e Giocagiò), poi i varietà Tanto piacere e Rivediamoli insieme.

Nel 1973 compare nel musicarello Piange... il telefono. Nel 1975 lavora come doppiatore alla serie televisiva di animazione Barbapapà, dando la voce a tutti i personaggi maschili. Assieme a Roberto Vecchioni e Orietta Berti canta anche la celebre sigla di apertura: "Ecco arrivare i Barbapapà".

Nel 1978 lavora per TeleMilano, la futura Canale 5, in un one man show, tagliato su misura per lui dallo stesso Silvio Berlusconi, Sprolippio.

Nel 1984 lascia ufficialmente la RAI per passare a Mediaset, per cui realizza i quiz Tuttinfamiglia (1984), Il buon paese (1985). Negli anni tra il 1988 e il 1990 fa brevi ritorni in RAI per condurre Giochi senza frontiere. Il 1º ottobre del 1990, con l'abbandono di Corrado, viene da lui scelto per presentare il quiz del mezzogiorno di Canale 5, Il pranzo è servito. Già nel 1985 Lippi era stato chiamato da Corrado per una breve sostituzione a Buona Domenica.

Nel 1992 al Pranzo arriva una nuova valletta, Luana Ravegnini, con cui Lippi avrà una lunga relazione. Nella primavera del 1992 la direzione decide di prolungare la trasmissione per tutto il periodo estivo: Lippi è provato e ha problemi di salute, per cui rimane vittima di uno svenimento in studio.

Nel 1993 è alla guida di quiz, ideato da Corrado, estrapolato da La corrida, intitolato Si o no. Dopo un periodo di crisi personale (con un divorzio) e la rottura con i vertici Mediaset, lavora per televisioni minori come Telemontecarlo, realizzando Casa Cosa insieme alla Ravegnini.

Nel 1996 si propone quasi casualmente per il ruolo di conduttore di Mai dire gol con la Gialappa's Band, programma di punta di Italia 1. Lippi deve la presenza a Mai dire Gol a un litigio tra Teo Teocoli e la Gialappa's: in seguito alla defezione dello showman, il trio è costretto a trovare un rimpiazzo e recluta Lippi che viene mandato in onda improvvisando. Il fare goffo (non del tutto involontario) lo rende un bersaglio perfetto sia per il trio comico che per la verve di Simona Ventura e rimane al programma per diversi anni con buon successo.

Nel 1998 effettua una comparsata in Paparazzi, film di Natale della coppia Massimo Boldi-Christian De Sica, per la regia di Neri Parenti, e nello stesso anno conduce per un breve periodo Striscia la notizia. Nel 1999 finisce la sua storia con Luana Ravegnini (anch'essa più volte presente a Mai dire Gol).

In seguito, partecipa alla Buona Domenica di Maurizio Costanzo e di Lorella Cuccarini, senza però prendere parte alla stagione 2002/2003 e collabora ad altre produzioni, come Simpaticissima, Sei del mestiere?, Strada facendo e Canale 5 story. Lavora con Enrica Bonaccorti al varietà Tacchi a spillo.

Nel 2002 è impegnato con La sai l'ultima?, show di prima serata insieme a Natalia Estrada, programma a cui entrambi torneranno nel 2004.

Nel 2003, durante una crisi con Mediaset, ritorna su Rai 2, dove conduce Eureka, e partecipa a Domenica in, lo storico programma concorrente di Buona Domenica; la collaborazione sarà tuttavia breve e Lippi tornerà alla tv commerciale. Il 28 ottobre 2006 annuncia clamorosamente di lasciare la conduzione di Buona Domenica, dopo sole 5 puntate, per divergenze con gli autori, in particolare il capoprogetto Cesare Lanza, e i vertici Mediaset. Lippi ha spiegato, infatti, di non condividere il nuovo corso del programma, condotto da Paola Perego, troppo dedito alla volgarità e al trash, come specificato dal conduttore milanese.

Il 12 luglio 2008 riceve il "Grand Prix Corallo città di Alghero", nel corso del Gran Galà dello Sport e della Tv 2008.

Per la parte superiore



Andrea Pellizzari

Andrea Pellizzari (Udine, 27 febbraio 1967) è un disc jockey, conduttore radiofonico e conduttore televisivo italiano.

Conosciuto grazie alla sua partecipazione al programma televisivo "Le Iene", inizialmente come conduttore insieme a Simona Ventura e Fabio Volo, successivamente come inviato e come protagonista di divertenti candid camera nei panni di Mr. Brown, improbabile insegnante di Inglese.

Per la parte superiore



Fratelli coltelli

Fratelli coltelli è un film uscito nel 1997, diretto da Maurizio Ponzi.

Guelfo Guelfi (Fabio Canino) è un principe che vorrebbe fare la bella vita ma invece vive con sua madre che gli passa solo pochi spiccioli. Un giorno la madre muore dopo una brutta caduta e Guelfo non se ne rattrista più di tanto perché è convinto di ereditarne le sostanze. All'apertura del testamento Guelfo scopre che sua madre diede alla luce un figlio illegittimo di nome Felice (Emilio Solfrizzi) in seguito abbandonato in un convento, e che questi è stato nominato erede al pari di Guelfo.

La notizia di avere un fratello con cui dividere l'eredità fa arrabbiare Guelfo che tuttavia è costretto ad accoglierlo in casa dando vita ad una convivenza che degenera spesso in lite.

Nel frattempo una truffatrice di nome Sonia si fa passare per una nobildonna russa (Simona Ventura) e cerca di truffare, prima separatamente e poi congiuntamente, entrambi i fratelli per strappare loro più denaro possibile. Entrambi i fratelli si innamorano di Sonia, ma le cose si complicano dopo la scoperta che in realtà la madre morta non ha lasciato nulla e che non c'è nulla da spartire, appreso questo i due fratelli devono rassegnarsi alla perdita di Sonia, che scoperta la verità sulle condizioni economiche dei due gli abbandona. Anche Antonio lascia l'amico quando scopre che non possiede nulla. Senza più nulla per cui litigare i due fratelli cominciano ad andare d'accordo e fanno definitivmante pace.

Resosi conto che ora i due fratelli sono diventati amici, l'anziano maggiordomo Vannino rivela loro che l'intero patrimonio di famiglia consiste in un gioiello nascosto dal valore inestimabile; tuttavia i due usurai si presentano a casa di Guelfo tenendo Antonio come ostaggio richiedendo il pagamento. Nel frattempo arriva Sonia desiderosa di scusarsi con i due fratelli per come si è comportata, compresa la situazione trova per caso la collana e, fraintendendone il valore, la offre in pagamento dei debiti.

Qualche giorno dopo al termine di una azione spericolata il gruppetto formato da Guelfo, Felice, Sonia, Vannino e Antonio riesce a recuperare la collana.

La commedia uscì nel 1997, ma fu ideata diversi anni prima e doveva essere interpretata da Christian De Sica e Diego Abatantuono e diretta probabilmente da Carlo Vanzina, Neri Parenti o Enrico Oldoini. Il progetto venne continuamente rimandato a causa dei dubbi degli interpreti e dei registi sulla validità del copione e in seguito ai continui tentennamenti degli attori alla fine vennero scelti attori comici emergenti, tra questi anche Simona Ventura che all'epoca era già una presentatrice televisiva di grande successo ma non aveva mai tentato la carriera di attrice, questo è stato il suo primo e per lungo tempo unico film.

Il film ebbe un incasso irrisorio e anche la critica bocciò in toto l'opera, considerandola come una produzione di livello estremamente basso. La stessa Simona Ventura commentando il film ha apertamente ammesso che si è trattato per lei solo di un esperimento, un tentativo poi abbandonato di tentare la carriera cinematografica. La Ventura infatti tornerà al cinema solo 11 anni dopo nel film La fidanzata di papà, con Massimo Boldi.

Per la parte superiore



La fidanzata di papà

La fidanzata di papà è un film di Enrico Oldoini con Massimo Boldi. È uscito nelle sale il 14 novembre 2008.

Massimo (Massimo Boldi), da poco rimasto vedovo, è padre di due figli, Lara (Loredana De Nardis) e Matteo (Davide Silvestri), che studia a Miami. Lì, Matteo conosce Barbara (Martina Pinto) e se ne innamora. In poco tempo, i due si fidanzano e lei rimane incinta.

I poliziotti Bruno e Max I Fichi D'India. E Eros (Enzo Salvi) , fratello di Massimo, che si innamora di Maria (Biagio Izzo) che in realtà è un uomo.

La madre di Barbara, Angela (Simona Ventura) è una manager in carriera divorziata da Nino (Nino Frassica). Tra i due futuri nonni, Massimo e Angela, scoppierà la scintilla.

Ma Massimo è già impegnato con Luminosa (Teresa Mannino), rimasta in Italia.

La sigla finale del film è Non ti scordar mai di me, cantata da Giusy Ferreri. La canzone del trailer è Great DJ dei The Ting Tings.

Per il ruolo di Angela, la produzione aveva pensato in un primo momento a Sophia Loren, poi a Sabrina Ferilli, che però ha rinunciato. Solo dopo la parte è stata assegnata a Simona Ventura.

Anche Michela Quattrociocche sarebbe dovuta essere nel cast, nel ruolo della figlia di Angela, Barbara, che poi è stato assegnato a Martina Pinto.

Parte del cast del precedente film - cinepanettone con Massimo Boldi, Matrimonio alle Bahamas, è stata riconfermata per questo lavoro: Biagio Izzo, Enzo Salvi, i Fichi d'India e Loredana De Nardis, nella vita legata sentimentalmente al comico.

Per la parte superiore



X Factor (prima edizione)

Voce principale: X Factor (Italia).

La prima edizione della versione italiana della trasmissione televisiva X Factor è andata in onda su RaiDue da lunedì 10 marzo 2008 a martedì 27 maggio 2008.

Conduttore del programma è stato Francesco Facchinetti mentre i tre giudici - tutor dei tre gruppi di cantanti in competizione tra loro - sono stati Mara Maionchi, scout musicale ed esponente della discografia italiana, Morgan (vero nome: Marco Castoldi), musicista ed ex voce dei Bluvertigo e Simona Ventura, presentatrice di programmi televisivi.

Nella serata finale del 27 maggio è stato proclamato vincitore della prima edizione il gruppo vocale degli Aram Quartet, che rientrava fra gli artisti affidati al cantante Morgan.

Entrano in classifica, seppur non raggiungendo posizioni alte, anche Tony Maiello con Il tempo di morire, Emanuele Dabbono con Il nastro rosa, i Sei Ottavi con Spiderman Theme, Annalisa Baldi con Mentre tutto scorre e Vittoria Hyde con What's Up.

I seguenti cantanti sono approdati alla prima puntata del programma. In rosa sono indicati gli eliminati; sono invece cancellati i cantanti che, nelle puntate con integrazione, non sono diventati concorrenti ufficiali; in verde è indicato il vincitore.

La prima puntata ha ricevuto un riscontro molto basso, anche a causa della concomitanza con la fiction La vita rubata con Beppe Fiorello su Rai Uno e del Grande Fratello 8 su Canale 5. Dalla terza puntata il reality va in onda di martedì, scontrandosi con Carabinieri 7 su Canale 5, mentre la quarta e la quinta puntata sono andate in onda di domenica per la concomitanza con le tribune politiche in vista delle elezioni politiche.

In rosa sono indicati i cantanti di Mara Maionchi (gruppo 16-24), in giallo i cantanti di Morgan (gruppi vocali) e in azzurro i cantanti di Simona Ventura (gruppo 25+). Gli eliminati sono indicati con un'etichetta a fianco del colore del proprio gruppo.

Ogni giudice ha scelto 5 cantanti della sua categoria da far esibire nel corso della prima puntata. I 15 concorrenti si esibiscono pertanto divisi per gruppi, vengono sottoposti al televoto che decreterà, per ogni categoria, i due meno votati, che saranno a rischio eliminazione. La scelta dell'eliminato viene fatta, eccezionalmente, solo dal giudice interessato. Parte la categoria degli over 25, capitanata da Simona Ventura. Ultimi risultano Annalisa e Adriano: anche per salvaguardare l'unica donna della sua categoria, Simona elimina Adriano. Nella categoria "gruppi vocali" vanno a rischio i 4 Sound e le Cherries: Morgan elimina queste ultime. La categoria dai 16 ai 24 anni è l'ultima ad esibirsi: tra Maria Teresa e Vittoria, ultime, Mara Maionchi sceglie di eliminare Maria Teresa.

La seconda puntata presenta una doppia eliminazione: pertanto i 12 cantanti rimasti vengono divisi in due gruppi di sei. In ogni gruppo ci saranno due "ultimi", che verranno votati a maggioranza dai giudici per decidere chi eliminare. Il primo gruppo vede a rischio i 4 Sound e Vittoria: Mara e Morgan salvano i rispettivi artisti, Simona, voto decisivo, elimina Vittoria. Nel secondo round sono a rischio due cantanti della stessa categoria: Ilaria e Luna, artiste di Mara. Simona e Morgan si dividono nel voto, spetta a Mara destinare il voto decisivo. Mara, che pochi minuti prima aveva sbottato per il verdetto del pubblico che decreta una pesante sconfitta per la sua squadra, elimina Luna, trovando Ilaria più preparata discograficamente.

C'è una sola eliminazione, ma i cantanti sono divisi comunque in due diverse tranche di televoto. Il meno votato di ogni gruppo andrà al ballottaggio. Nel primo gruppo risulta ultimo Emanuele (25+), nel secondo gli FM, gruppo vocale. Morgan e Simona salvano il proprio artista, Mara Maionchi, voto decisivo, elimina gli FM. Inoltre, c'è la prima integrazione: ogni giudice ha scelto un nuovo cantante da far esibire, sarà il televoto a decidere l'unico che potrà diventare concorrente a tutti gli effetti. La spunta Silvia Aprile, candidata nel gruppo 16-24.

Come nella seconda puntata c'è una doppia eliminazione, i cantanti vengono divisi in due gruppi da cinque artisti l'uno. Il primo round decreta Dante e i Sei Ottavi come ultimi, è ancora Mara Maionchi a dare il voto decisivo, che sancisce l'eliminazione di Dante Pontone, cantante della categoria 25+ (Simona Ventura). Il secondo round, invece, vede a rischio i 4 Sound ed Emanuele: ancora una volta ogni giudice salva il suo artista e Mara Maionchi, nuovamente decisiva, elimina questa volta il gruppo vocale, i 4 Sound. Morgan rimane così con due soli gruppi in gioco (Aram Quartet e Sei Ottavi).

Si ripete il copione della terza puntata: due gruppi distinti e un "ultimo" per ogni gruppo, una sola eliminazione e un nuovo ingresso. Ultimo del primo gruppo è Antonio Marino, mentre la meno votata del secondo gruppo è Annalisa Baldi. Entrambi i candidati sono del gruppo di Simona Ventura, Mara e Morgan si dividono nella votazione lasciando proprio a lei la scelta decisiva: Simona elimina Antonio, rimanendo con due soli artisti in gara. Tuttavia, l'integrazione di questa settimana vede proprio la sua categoria protagonista: Gino Scannapiego viene infatti premiato dal televoto e diventa un concorrente ufficiale.

La sesta puntata è la prima puntata "pari" senza doppia eliminazione. I cantanti diminuiscono e con essa le puntate che mancano alla fine. Saranno dodici, questa segna quindi un giro di boa verso la finale. Due gruppi da quattro - come settimana scorsa - e un ultimo per ogni gruppo. Il primo gruppo rivela, a sorpresa, Tony - dato da tutti come favorito numero uno - ultimo classificato, quindi a rischio eliminazione. Nel secondo gruppo, infine, Mara Maionchi riceve la sgradita sorpresa che se ne andrà uno dei suoi: Silvia è ultima e andrà allo scontro con Tony. Due cantanti accreditati per la sfida finale, quindi, si trovano ora uno contro l'altra e al giudizio dei giudici: Morgan elimina Tony, Simona elimina Silvia e così facendo lasciano a Mara la scelta finale. La Maionchi trova Tony "più popolare" ed elimina Silvia.

Manche unica per i sette cantanti rimasti in gara, alla fine delle sette esibizioni risultano ultimi i Sei Ottavi e Gino. Morgan salva il suo gruppo pur riconoscendo una gran voce a Gino, Simona dal canto suo decide di eliminare i Sei Ottavi. È nuovamente Mara Maionchi a dare il voto decisivo: nuovamente salvi i Sei Ottavi, Gino, entrato due settimane prima, è eliminato. Nuovo ingresso, l'ultima integrazione premia nuovamente la categoria di Simona Ventura, che presenta Giusy Ferreri, una voce decisamente particolare per un personaggio altrettanto curioso.

Anche in questa puntata viene svolta un'unica manche di gioco. Alla fine delle varie esibizioni gli ultimi due risultano Annalisa ed Emanuele: La prima a fare la sua scelta questa volta è Mara Maionchi che elimina Annalisa, segue poi Morgan, che decide di tenere in gioco Annalisa ed eliminare Emanuele. A dare il voto decisivo questa volta è Simona Ventura, scelta molto importante per lei visto che al ballottaggio ci sono due cantanti della sua categoria. La conduttrice televisiva dopo qualche minuto di riflessione decide di eliminare Annalisa, che con due voti su tre abbandona definitivamente il gioco. Viene inoltre svolta un'ennesima ed ultima integrazione che per la prima volta vede l'ingresso di un gruppo musicale appartenenti alla categoria di Morgan: I Cluster.

NB: Il giudizio finale dei giudici per l'eliminazione non c'è stato. Il tutto è stato deciso dal televoto da casa.

Per la parte superiore



Scherzi a parte

Scherzi a parte è un programma televisivo italiano.

Il programma è ideato da Fatma Ruffini, e va in onda dal 1992, seppur con interruzioni anche di due o tre anni fra alcune edizioni. La trasmissione è stata sin dalla prima edizione molto popolare, tanto che è entrato nel linguaggio comune dire "Sei su Scherzi a parte!", quando ci si trova in una situazione assurda e paradossale.

Nello schema del programma, gli autori si mettono d'accordo con alcuni complici per fare uno scherzo alla vittima prescelta, sebbene si sospetti da parte di alcuni critici una clandestina complicità di un buon numero di "vittime", dal momento che gran parte di esse fa parte dell'entourage delle reti di Silvio Berlusconi.

Il programma televisivo è un erede diretto del famoso show statunitense Candid Camera (ripreso in Italia negli anni Sessanta dal regista Nanni Loy con la trasmissione Specchio segreto) nel quale, per aumentare l'audience, le vittime degli scherzi sono personaggi presi dal mondo dello spettacolo, del cinema, della musica, del giornalismo e della politica, tutti più o meno famosi tanto che a volte nasce il sospetto che non siano del tutto ignare di quanto stia per accadere loro.

La prima puntata della prima edizione del programma andò in onda il 9 febbraio 1992 su Italia 1. In seguito, per via del successo ottenuto, il programma venne spostato su Canale 5, dove attualmente va in onda l'undicesima edizione. Inoltre su SKY Show, canale satellitare della piattaforma pay-tv SKY, propone il varietà Scherzi a parte Remix.

Su Italia 1 dal febbraio per 13 puntate. Conduttori: Teo Teocoli e Gene Gnocchi con Gabriella Labate, Angela Melillo e Marco Balestri.

Tra le tante vittime di questa prima edizione Enrica Bonaccorti ,Massimo Catalano, Gabriella Labate, Gianina Facio, Iva Zanicchi, Claudio Amendola, Daniele Formica, Gianluca Pagliuca, Maria Teresa Ruta, i Dik Dik, Marta Flavi, Jerry Calà, Salvatore Schillaci & Paolo Di Canio, Pino Caruso e Rita Pavone.

Nel primo scherzo della storia del programma la vittima fu il comico Giorgio Faletti (allora solo attore comico e non ancora scrittore di successo) nel 1991. Faletti prendeva un taxi (modello Fiat Argenta) per recarsi al lavoro, guidato a sua insaputa da Holer Togni (il grande stunt-man). Una gag con una zingara che chiede l'elemosina e lanciava una specie di maledizione era inserita all'inizio. Il set si spostava poi in una strada chiusa al traffico con una decina di comparse, dove il taxi cominciava a sbandare, rischiava di investire alcuni passanti, si schiantava contro un carretto, colpiva un ostacolo in mezzo alla strada e procedeva su due ruote (tra le urla disperate di Faletti), infine si schiantava a tutta velocità contro un finto muro di mattoni.

Al termine dello scherzo, a veicolo fermo, il tassista chiedeva il prezzo della corsa, ma Faletti rispose che invece delle lire gli avrebbe dato solo "calci nel culo", dopodiché veniva rivelato lo scherzo.

Lo scherzo ebbe talmente tanto successo che ancora oggi viene riproposto nelle repliche di Mediaset su richiesta dei telespettatori, ed è diventato uno degli scherzi più famosi nella storia del programma.

Nella prima e seconda edizione di Scherzi a parte Marco Balestri è stato autore dello scherzo Italia che canta, dove venivano ospitati dei cantanti (uno per ogni puntata) per cantare una canzone. Le vittime credevano di essere collegate in diretta con il Giappone o la Russia con non meno di 30 milioni di telespettatori, ma in realtà erano collegati solo con la regia di quello stesso studio.

Una volta che era iniziata la canzone capitavano alcuni imprevisti, come ad esempio la base che accelera o rallenta, un amplificatore che scoppia, il palco che si alza o abbassa. Quando il cantante tornava a sedersi per una intervista con Balestri la poltrona iniziava a scaldarsi, fino a 90 °C (dichiarati in sovrimpressione). Solo dopo aver chiuso il finto collegamento, Marco Balestri annuncia al cantante di essere su Scherzi a parte; tra le vittime Pupo, Andrea Mingardi, Jo Squillo, Nilla Pizzi, Dario Baldan Bembo e Little Tony.

Su Canale 5 da gennaio per 13 puntate. Conduttori: Teo Teocoli, Gene Gnocchi e Pamela Prati. Tra le vittime di questa seconda edizione: Anita Ekberg, Roberto Gervaso, Brigitte Nielsen, Giampiero Mughini, Moana Pozzi e Anthony Delon.

Dopo lo strepitoso successo della prima edizione, "Scherzi a Parte" è approdato su Canale 5, dove è andato in onda da gennaio 1993 per 13 settimane. Tra le vittime di questa edizione Nilla Pizzi che è stata fatta oggetto di un secondo scherzo (il primo l'aveva subito nella prima edizione e il terzo si verificherà nella quarta, diventando così la prima VIP per tre volte vittima di Scherzi a Parte). Tra gli scherzi entrati nella storia di questa edizione quelli ai danni di Leo Gullotta, aggredito da una tigre, di Simona Marchini, incredula testimone di un improbabile colpo di fulmine, e di Enrico Mentana, chiamato in causa dal Tribunale di Milano.

Su Canale 5 da marzo per 13 puntate. Conduttori: Teo Teocoli, Massimo Boldi e Pamela Prati. Tra le vittime Carla Urban, Renato Nicolini, Vanna Marchi, Fiorella Pierobon, Silvana Giacobini e Giorgio Benvenuto.

La terza edizione è andata in onda su Canale 5 da marzo 1994 per 13 settimane. Tra gli scherzi indimenticabili quello realizzato da Marco Balestri ai danni di Paola Gassman e Ugo Pagliai, ospitati ad una strana trasmissione televisiva...

Su Canale 5 da ottobre per 14 puntate. Conduttori: Teo Teocoli, Massimo Lopez e Simona Ventura con la partecipazione di Teo Mammuccari. Tra le vittime George Weah, Agostina Belli, Santi Licheri,Maria Grazia Cucinotta e Stefano Zecchi.

La quarta edizione è andata in onda da ottobre 1995 per 14 puntate. Tra gli scherzi meglio riusciti quello ai danni di Emanuele Filiberto di Savoia, Adriano Galliani e Giorgia. Tra i beffati anche Marco Columbro, già vittima della prima edizione del programma.

Su Italia 1 da ottobre per 14 puntate. Conduttori: Massimo Lopez, Lello Arena e Elenoire Casalegno.

La quinta edizione è andata in onda da ottobre 1997 per 14 puntate. Tra le vittime di questa edizione moltissime erano al secondo scherzo subito, come ad esempio Emilio Fede, Giobbe Covatta, Maurizio Mosca, Gianluca Pagliuca, Mara Venier, Bud Spencer, Elenoire Casalegno,Raz Degan e Wendy Windham.

Su Canale 5 da settembre per 8 puntate. Conduttori: Simona Ventura e Marco Columbro.

Questa edizione è andata in onda dal settembre 1999 per otto settimane. Tra gli scherzi più divertenti ricordiamo quello a Raoul Bova, a Emilio Fede, al Presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni, e Iva Zanicchi.

Su Canale 5 da marzo per 11 puntate. Conduttori: Teo Teocoli, Massimo Boldi e Michelle Hunziker.

La settima edizione in onda da marzo 2002 per 11 settimane ha ottenuto grandissimi risultati di ascolto. Il programma ha avuto in questa edizione anche il merito di ricomporre una delle coppie storiche della comicità italiana: Teo Teocoli (alla quinta conduzione del programma) e Massimo Boldi, affiancati da Michelle Hunziker, rivelazione televisiva al suo debutto nella prima serata di Canale5. Tra gli scherzi indimenticabili quello realizzato ai danni di Giovanni Trapattoni, Flavio Briatore e Giovanni Rana.

Su Canale 5 da settembre per 14 puntate. Conduttori: Teo Teocoli, Anna Maria Barbera e Manuela Arcuri.

Teo Teocoli, per la sesta volta padrone di casa di "Scherzi a parte", affiancato dall'affascinante Manuela Arcuri e , direttamente da "Zelig", dalla rivelazione televisiva della stagione, Sconsy/Anna Maria Barbera, ha condotto l'ottava edizione della trasmissione che si è ripresentata ai suoi telespettatori con innumerevoli e imprevedibili novità. Tra i protagonisti degli scherzi, l'allora fidanzato della Arcuri Francesco Coco, la stessa Anna Maria Barbera e Massimo Oddo.

Nell'edizione 2003 è stata creata una finta trasmissione dal titolo "Faccia a Faccia", dove venivano ospitati personaggi dello spettacolo, della politica, del cinema... (uno per ogni puntata) per essere sottoposti a un'intervista, con la complicità di Silvana Giacobini; tra le vittime Giuliana De Sio, Ricky Tognazzi, Iva Zanicchi e Michelle Hunziker.

Su Canale 5 da gennaio per 11 puntate. Conduttori: Alessia Marcuzzi, Diego Abatantuono e Massimo Boldi.

Un trio di conduttori assolutamente inedito per uno dei programmi più divertenti, irriverenti e seguiti del panorama televisivo italiano. Un vero e proprio debutto per Diego Abatantuono, alla sua prima esperienza di conduzione in prime time, un atteso ritorno per Massimo Boldi, alla sua terza conduzione di “Scherzi a parte” e un nuovo progetto importante per Alessia Marcuzzi, che sbarca sulla rete ammiraglia Mediaset.

1. puntata: Stefano Bettarini, Elisabetta Canalis, Kledi Kadiu, Linus, Mal.

2. puntata: Ettore Bassi, Rossella Brescia, Emilio Fede, Massimo Oddo, Raf.

3. puntata: Roberto Formigoni, Megan Gale, Ringo, Maria Teresa Ruta, Carlo Verdone.

4. puntata: Albano Carrisi, Carmen Di Pietro, Paolo Limiti, Costantino Vitagliano.

5. puntata: Nancy Brilli, Wilma De Angelis, Alessia Fabiani, Jonathan Kashanian, Selen.

6. puntata: Luca Argentero, Barbara De Rossi, Fichi d'India, Ornella Muti, Elisa Triani.

7. puntata: Jane Alexander, Claudia Gerini, Aldo Montano, Francesco Renga, Sergio Volpini.

8. puntata: Daniel Ducret, Amanda Lear, Marco Maccarini, Ambra Orfei, Alessandro Preziosi.

9. puntata: Barbara D'Urso, Emanuela Folliero, Laura Freddi, Francesco Graziani, Daniele Interrante, Katherine Kelly Lang, Walter Nudo.

10. puntata: Paola Barale, Ilary Blasi, Daniele Bossari, Cesare Cremonini, Federica Fontana, Alberto Gilardino, Natasha Stefanenko, Aida Yespica.

11. puntata: Roberto Farnesi, Massimo Lopez, Alessia Marcuzzi, Ascanio Pacelli e Katia Pedrotti, Marcus Schenkenberg, Alena Seredova.

Per l'edizione 2005 è stato creato un finto reality show con il nome de "Il Castello" (nel ruolo del re del castello è l'attore Diego Casale), creato appositamente per colpire tutti i concorrenti partecipanti, uno ad uno. Le vittime sono: Ringo, Peppe Quintale, Cristina Plevani, Ambra Orfei, Mal, Wilma De Angelis, Flavia Vento, Dan Peterson, Mirka Viola e Sergio Volpini.

Su Canale 5 da gennaio per 13 puntate Conduttori: Claudio Amendola, Cristina Chiabotto e Valeria Marini con la partecipazione del duo di Zelig, Katia e Valeria e Alfonso Signorini.

1. puntata: Antonio Cupo, il direttore di Studio Aperto Mario Giordano, Irene Pivetti, Stefania Sandrelli, Anna Tatangelo, Luca Toni.

2. puntata: Albano Carrisi, Manuela Arcuri, Pierluigi Collina, Cristiano Lucarelli, Paola Perego, Monica Vanali.

3. puntata: Paolo Brosio, Roberta Capua, Giada De Blanck, Emanuele Filiberto di Savoia, Daniela Santanchè, Ainett Stephens.

4. puntata: Giuliana De Sio, Roberto Farnesi, Federica Panicucci, Pupo, Katia Ricciarelli.

5. puntata: Anna Falchi, Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu, Alvaro Recoba, Flavia Vento, Valeria Marini.

6. puntata: Antonio Di Pietro, Dolcenera, Marco Marzocca, Alessandra Mussolini, Ornella Muti, Victoria Silvstedt.

7. puntata: Nancy Brilli, Sabrina Ferilli, Claudia Gerini, Vladimir Luxuria, Enrico Papi, Stefania Prestigiacomo, Mara Venier.

8. puntata: Victoria Cabello, Ilaria D'Amico, Gianluca Grignani, Vanessa Incontrada, Marco Materazzi, Gabriella Pession.

9. puntata: Alessandro Gassman, Remo Girone, Loredana Lecciso, Marco Pannella, Pamela Prati, Giorgio Rocca, Emilio Solfrizzi.

10. puntata: Tosca D'Aquino, Emilio Fede, Walter Nudo, Martina Stella, Elisa Triani, Dario Vergassola.

11. puntata: Marco Columbro, Emanuela Folliero, Massimo Oddo, Cristina Parodi, Eleonora Pedron, Andrea Pirlo Cesare Cremonini.

12. puntata: Mariano Apicella, Asia Argento, Luca Barbareschi, Anna Maria Bernardini De Pace, Orietta Berti, Paola e Chiara, Mickey Rourke.

13. e ultima puntata: Francesco Coco, Alberto Gilardino, Massimo Oddo, Filippo Inzaghi, Giovanni Trapattoni, Gianluca Zambrotta (In questa puntata sono stati riproposti tutti gli scherzi che hanno visto come vittime i calciatori della nazionale campione del mondo).

Le follie di scherzi a parte: Puntata speciale con i scherzi migliori di quest'edizione.

Alcuni scherzi sono realizzati con la complicità di Alfonso Signorini che è complice degli scherzi realizzati a: Antonio Cupo, Mario Giordano, Albano Carrisi, Paola Perego, Giada De Blanck, Emanuele Filiberto di Savoia, Anna Falchi, Sabrina Ferilli, Mara Venier.

Su Canale 5 dal 29 gennaio 2009. Condotto da Claudio Amendola, Teo Mammucari e Belen Rodriguez.

Tra le prossime vittime Ezequiel Lavezzi, la cantante Mietta, Adrian Mutu, Diego Abatantuono, Carlo Ancelotti, Carlo Rossella, Emilio Fede, Valentina Vezzali.

Vittime della prima puntata: Gerard Depardieu, Gigi D'Alessio, Daniele Capezzone, il meteorologo Mario Giuliacci, Alessia Marcuzzi, Cristina Chiabotto e il pugile Clemente Russo.

Vittime della seconda puntata: Claudio Amendola, Paola Barale, Christian Panucci, Massimo Ceccherini, Gianfranco Vissani, Claudio Brachino e Don Johnson.

Vittime della terza puntata: Andrew Howe, Barbara D'Urso, Marco Simoncelli, Vittoria Belvedere, Amauri, Joaquin Cortes, Fabio Quagliarella.

Vittime della quarta puntata: Martina Colombari, Giorgio Chiellini, Paolo Brosio, Paolo Bettini, Mara Carfagna e Martina Stella.

Spesso gli scherzi della serie vengono concordati con le vittime, infatti uno scherzo per essere trasmesso necessita comunque della liberatoria della vittima stessa, quindi difficilmente la redazione vuole correre il rischio di mandare in fumo tutto il suo lavoro o peggio di rischiare una denuncia. Tuttavia gli scherzi autentici non mancano, soprattutto gli scherzi indirizzati a personaggi che già lavorano nel ramo Mediaset. Su centinaia di scherzi organizzati è quindi normale che alcuni "incidenti di percorso" possano essere capitati.

Anche Fiorello ha subito uno scherzo ai tempi del Karaoke, ma il suo scherzo non è mai stato interamente trasmesso. Ufficialmente alcuni problemi tecnici ne hanno impedito la completa registrazione, anche se questo appare poco probabile. Per lo scherzo lo staff di Scherzi a parte ha sostituito i cantanti designati con alcuni figuranti strampalati che cantavano in modo improbabile e si rifiutavano di cedersi il passo. Dalle poche immagini trasmesse, in una trasmissione di approfondimento della stessa Mediaset, si è visto solo uno sconsolato Fiorello impegnato a trascinare fuori dal palco un riluttante partecipante. Lo spettacolo, presentato come al solito in una piazza italiana, ha avuto comunque molti ignari testimoni.

Edizione 1995:A Di Pietro viene mostrato un finto scoop di Eva Tremila che lo ritraeva nudo, ma il fotomontaggio era malfatto e Di Pietro si accorse subito dello scherzo. Temendo che gli autori volessero insabbiare il loro insuccesso, Di Pietro fa trapelare la notizia del mancato scherzo, che viene anche mostrato sul TG5.

Dopo Albano la redazione organizza per l'edizione 1997 uno scherzo alla moglie Romina: uno spogliarellista professionista si finge autista della Power e la corteggia spudoratamente (ai tempi la coppia d'oro Romina e Albano era ancora un fenomeno mediatico), la reazione della cantante costringe la troupe ad interrompere le riprese. Svelato lo scherzo Romina va su tutte le furie e minaccia querele.

Lo scherzo è riuscito, ma il molleggiato non la prende bene e impedirà la messa in onda dello scherzo rifiutandosi di firmare la liberatoria: l'auto gli era stata ricorperta completamente di letame.

Questo scherzo causò l'allontanamento dell'autore (Marco Balestri), per un breve periodo di tempo, da Mediaset. Lo scherzo fu realizzato all'insaputa delle persone più vicine al conduttore, come la moglie Daniela Zuccoli: quando questa aprì la portiera dell'auto del marito e vide uscire una comparsa vestita da gorilla, ebbe un mancamento mentre Mike andò su tutte le furie.

Scherzo interrotto subito dopo l'inizio a causa della reazione del conduttore che, vistosi improvvisamente aggredire da un gruppo di skinhead, si spaventò e scoppiò a piangere.

La nota attrice teatrale viene colpita dalla troupe di Scherzi a Parte mentre si trova a cena in un ristorante dove improvvisamente irrompono dei rapinatori.Si dice che lo scherzo non sia mai andato in onda per l'eccessiva calma con cui la Rame ha affrontato la situazione.

Mietta è ospite di Chiara Sani per un'intervista a bordo di un camper. Lo scherzo prevedeva che la cantante e attrice venisse lasciata sola e che irrompesse nel camper un ex fidanzato della Sani, ma prima che ciò accada il suo manager scopre la presenza di telecamere nei dintorni, mandando a monte lo scherzo.

L'attrice deve registrare un'intervista su una spiaggia. Ad un certo punto il suo interlocutore finge un malore ma, causa un gradino, il soccorittore in procinto di gettare una secchiata d'acqua su questi inciampa, creando ilarità generale e mandando a monte lo sketch.

Ospite a cena nella casa romana dell'attrice (complice) Pamela Prati, Elsa Martinelli subisce la gelosia dei camerieri di quest'ultima, che le portano cibi non del tutto commestibili. Lo scherzo non va in onda per il mancato consenso da parte della vittima.

Doveva essere il primo scherzo che l'avrebbe coinvolta e invece... E' il periodo post Sanremo 1992,quello i cui si vociferava una presunta rivalità tra le due vallette: Alba Parietti, appunto, e Lorella Cuccarini.

Alba Parietti è diretta ad un locale dove dovrebbe esibirsi, ma durante il tragitto si accorge che i cartelloni che dovrebbero pubblicizzare la sua serata ritraggono invece immagine e nome della Cuccarini. Lo scherzo non va in onda per un improvviso guasto alle microcamere.

Realizzato a Muravera nel periodo in cui giocava nel Cagliari Calcio. Complici erano Pierpaolo Bisoli e la fidanzata. Ignari i motivi per cui non andò in onda (in un'intervista dichiarò di aver firmato la liberatoria).

Complice la conduttrice Maria Teresa Ruta il noto telecronista affronta alcuni teppistelli che hanno compiuto atti di vandalismo su alcune auto parcheggiate.Lo scherzo non va in onda per il mancato consenso della vittima.

Claudio Cecchetto nega la messa in onda del suo scherzo in cui un presunto carissimo amico di Berlusconi azzarda pesante critiche nei suoi confronti.

Il presentatore scopre una telecamera celata da uno specchio e lo scherzo va in fumo.

Il noto attore toscano alloggia in un albergo quando improvvisamente gli viene chiesto di cambiare camera;questa sarà tutt'altro che confortevole.Lo scherzo non va in onda per mancato consenso da parte della vittima.

Capanna viene corteggiato da un transessuale;ignari i motivi per cui lo scherzo non fu mai trasmesso.

Convocato per reclamizzare una sauna la troupe interrompe lo scherzo per evitare un malore da parte del presentatore.

Miguel Bosè scopre che quello che sembrava uno studio fotografico è in realtà il set allestito da Scherzi a parte.

Durante un finto dibattito televisivo Emma Bonino assiste allo spogliarello di un deputato svizzero.Lo scherzo non va in onda per ignari motivi.

I due stilisti venivano convocati da uno sconosciuto zio per ritirare una grossa eredità.Lo scherzo non fu trasmesso per mancato consenso delle vittime.

Inoltre tra i tanti scherzi mai trasmessi per svariati motivi troviamo quelli ai danni di Sabrina Salerno,Andrea Giordana, Gigi Sammarchi, Edmondo Bernacca, Don Lurio testimone suo malgrado di un tentativo di suicidio da parte di un giovane la cui mamma voleva gettare via i suoi giornalini porno, Milly D'Abbraccio,Sonia Grey, Maurizio Seymandi, Pierre Cosso, Sylva Koscina alle prese con due strambi fotografi, Vittorio Sgarbi, Renato Schifani vittima di un improbabile shampoo, Franco Nero beffato a bordo di un'ambulanza, Rosita Celentano, Ruggero Orlando, Nicoletta Mantovani, Michele Alboreto, Raimondo Vianello che ha scoperto la burla, Paolo Maldini che accortosi dello scherzo ha abbandonato il set, Giuliano Gemma, Valerio Staffelli, Vanessa Incontrada, Maurizio Vandelli, Christian che convocato per un colloquio di lavoro se la deve vedere con le avances del suo interlocutore, Sergio Volpini vittima del reality "Il castello", Athina Cenci, Francesco Baccini, Peppe Quintale, Gianluigi Lentini, Rossana Casale, Cristina Plevani concorrente del reality "Il castello", Flavia Vento ospite del reality "Il castello", Andrij Ševčenko che non ha firmato la liberatoria, Dan Peterson anch'egli ospite-concorrente del reality "Il castello",Valeria Golino, Everardo Dalla Noce, Enzo Braschi colto da interminabili singhiozzi vistosi aggredire da un gruppo di skins, Mirka Viola concorrente del reality "Il castello", Horst Tappert ospite di un fantomatico show condotto da Marco Balestri, Luca Carboni imbambolato su una ruota panoramica per un servizio fotografico e lo stesso Marco Balestri che però ha scoperto l'inghippo prima del previsto.

Gli autori di Scherzi a parte hanno fatto più di 500 scherzi a moltissimi VIP.

Tanti scherzi hanno visto complici occasionali, (ossia non quelli rituali come Pamela Prati nell'edizione 2003 o Alfonso Signorini in quella del 2007) tra le tante "spalle" famose ricordiamo un non ancora conosciuto Teo Mammucari negli scherzi a Max Biaggi (il primo scherzo subito) e Marco Columbro nel secondo scherzo che lo vede protagonista. E ancora Patrizia De Blanck complice di quello fatto ai danni di Asia Argento, Loredana Bertè e nel primo di Mara Venier, Alberto Castagna nel secondo fatto a Wendy Windham, Gianmarco Tognazzi, Alessandro Gassman, Carmen Russo ed Enzo Paolo Turchi e Giucas Casella, Jo Squillo complice della candid ad Oriella Dorella, Ilary Blasi, Roberta Lanfranchi e tanti altri.

I principali autori degli scherzi, realizzati nell'arco delle dieci edizioni del programma sono: Marco Balestri, il più conosciuto e l'ideatore della maggior parte degli scherzi che hanno fatto epoca; poi Giorgio Squarcia, Andrea Marchi, Maurizio Catalani, Angelo Ferrari, Christophe Sanchez, Davide Parenti, Paolo Lizza, Paolo Ferrajolo ed altri ancora.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia