Serie A1

3.3795966785281 (843)
Inviato da maria 22/03/2009 @ 00:11

Tags : serie a1, pallavolo, sport

ultime notizie
Lazio femminile, che festa in Campidoglio - Corriere dello Sport.it
La squadra biancoceleste è stata premiata per il ritorno in serie A dopo quattro stagioni. Presente anche Claudio Lotito, che ha portato la Coppa Italia vinta da Zarate e compagni ROMA, 19 maggio - Non poteva esserci riconoscimento pi prestigioso per...
Basket Serie A1 2008/2009, Siena e Treviso vincono gara -1 dei ... - Sportevai,it
Alla 4.a buca di spareggio Shane Lowry,22 anni, al debutto internazionale ha vinto l'Irish Open battendo l'inglese Robert Rock 2° una settimana fa a Torino. E' il 3° dilettante dopo Martin (Spagna) e Lee (Nuova Zelanda) a vincere nel Tour europeo...
Basket, Serie A1 2008/'09 Quarti Play-off: Milano e Roma vincono ... - Sportevai,it
Lulli, Jaacks e Piazza dalla panchina danno il loro apporto, mentre il problema lunghi per Milano si fa sentire: l'Armani risponde colpo su colpo, Carrol mette a segno 7 punti, Marconato gli dà un mano con 6 e il primo periodo si chiude con un ghiotto...
Volley Serie A1 2008/2009, la prima volta di Piacenza - Sportevai,it
Quarto set spettacolare, combattuto punto a punto. La spuntano gli emiliani per 25-22, rimandando il verdetto finale al tie-break. L'uomo scudetto è Zlatanov che firma il 14-13. L'ultimo punto è infinito, batti e ribatti continuo e invasione di Trento....
Prima Veroli. Il vicepresidente Fabrizi: 'La Serie A nel nostro ... - Basketnet.it
Per il resto, è stato tutto bellissimo: la vittoria della Coppa Italia è stato un traguardo grandioso e l'essere andati a giocarsi la serie A all'ultima giornata con Varese è stato anch'esso magnifico”. Altro risultato cui lei tiene in modo particolare...
Volley Serie A maschile, Piacenza gioca per il titolo - Corriere dello Sport.it
Roma, 12 maggio 2009 - La strepitosa vittoria in gara 3 ha inaspettatamente lanciato Piacenza, che ora conduce 2-1 nelle finali di Serie A1. Dopo l'impresa al PalaTrento la Copra si prepara a tornare sul suo campo, dove domani sera si giocherà la...
A2F: Domani sarà una giornata importante per Pontedera - Tuttobasket.net
Dunque mercoledì alle 19.30 gli arbitri fischieranno la prima palla a due della seconda gara di finale. Al termine di questi 40 minuti sapremo se la Castellani potrà già festeggiare la promozione in serie A1, dopo una stagione che fin dall'inizio l'ha...
Fonte: Gazzetta di Reggio - Basketnet.it
Proposta una sola retrocessione dalla serie A e una promozione dalla Legadue REGGIO. La delibera assunta dal Consiglio federale della Fip che ha stabilito la regole delle eleggibilità dei giocatori per il periodo 2010-2013 (un minimo di sei giocatori...
Calcio, le leonesse del Brescia promosse in serie A1 - Giornale di Brescia
Le leonesse del Brescia ruggiscono e grazie a una zampata di Manzoni, che ha segnato il gol decisivo contro l'Olbia, conquistano la vetta del campionato e la promozione in serie A1. Il match al centro Rigamonti di Buffalora, in un pomeriggio torrido,...
A2 TIM: Finale 3. Latina conquista l'A1 - Volleyball.it
Con la promozione di Latina si completa il quadro della prossima serie A1. Dall'A2 arrivano Loreto ei pontini. Nel massimo campionato è da chiarire la posizione di Pineto. Per l'Andreoli il purgatorio è durato un solo anno. Andreoli Latina: Cortina (L)...

Serie A1 maschile FIPAV 2008-2009

La Serie A1 maschile FIPAV 2008-09 è la 64ª edizione della manifestazione pallavolistica organizzata dalla Lega Pallavolo Serie A e dalla FIPAV. Il campionato, sponsorizzato da TIM, ha preso il via il 27 settembre 2008 e si concluderà entro il 17 maggio 2009, giorno dell'eventuale gara-5 di finale scudetto.

Al torneo prendono parte 14 squadre che disputano la regular season con la formula del girone unico all'italiana, con partite di andata e ritorno. Al termine di questa prima fase, le prime otto classificate prenderanno parte ai play-off per l'assegnazione dello scudetto, che si disputeranno al meglio delle tre gare su cinque, mentre le ultime due in graduatoria retrocederanno in Serie A2.

Le prime otto classificate al termine del girone d'andata sono state ammesse alla final eight di Coppa Italia 2008-09 (dal 28 gennaio al 1° febbraio 2009 a Bassano del Grappa, Mantova e, infine, Forlì).

L'elenco delle 14 squadre partecipanti è stato ufficializzato il 7 luglio 2008: l'Itas Diatec Trentino è campione uscente, mentre la Tonno Callipo Vibo Valentia e la Yoga Forlì sono le squadre neopromosse dalla Serie A2. La Framasil Pineto ha acquisito i diritti alla partecipazione dalla renunciataria Sparkling Milano. Alla rinuncia della M. Roma è conseguito il ripescaggio della Marmi Lanza Verona; Taranto ha trasferito la sua sede a Martina Franca.

Per la parte superiore



Serie A1 femminile FIPAV

La Serie A1 femminile FIPAV è la massima categoria del campionato italiano di pallavolo femminile. La vincitrice del torneo viene eletta Campione d'Italia e ottiene il diritto di portare sulla propria divisa lo scudetto.

Si svolge sin dal 1977, anno in cui la Federazione Italiana Pallavolo (FIPAV) optò per la divisione della Serie A in A1 e A2; attualmente raccoglie quattordici squadre ed è organizzata dalla Lega Pallavolo Serie A femminile secondo le direttive della FIPAV.

Con l'inizio della stagione 2008-09, il massimo campionato femminile è giunto alla sua 64ª edizione (32ª come Serie A1).

Le prime quattro squadre classificate al termine del girone d'andata (ed escluse dai preliminari, che si svolgono in autunno) guadagnano la qualificazione alla final-eight di Coppa Italia di Serie A1.

Le squadre che meglio si comportano in campionato e coppa ottengono la qualificazione alle competizioni europee per la stagione successiva: la squadra Campione d'Italia, la vincitrice della Regular Season e la finalista dei play-off scudetto sono qualificate in European Champions League; la seconda classificata di Regular Season accede alla Challenge Cup (precedentemente Coppa CEV); la vincitrice della Coppa è ammessa alla Coppa CEV (precedentemente Coppa delle Coppe e Top Teams Cup).

L'inizio della stagione 2008-09 è stato fissato per il 12 ottobre 2008.

La regular season si chiuderà nel mese di aprile 2009, con la tredicesima giornata di ritorno. I play-off non andranno oltre il 13 maggio.

La Final Four di Coppa Italia si terrà in una sede ancora da definire nel mese di febbraio 2009.

La conferma dell'iscrizione delle 14 squadre da parte della Lega è avvenuta il 10 luglio.

Del campionato di pallavolo di Serie A sono state disputate fino ad oggi sessantatre edizioni; l'11 ottobre 2008 è partita la sessantaquattresima.

Il primo campionato di Serie A si disputò a Genova nel 1946, pochi mesi dopo la fondazione della FIPAV. Vi presero parte 5 club, che disputarono un girone all'italiana con gare d'andata e ritorno. Vincitrice risultò essere l'Amatori di Bergamo. Negli anni a venire, e in particolare sul finire degli anni Cinquanta, le squadre aumentarono gradualmente di numero (un'impennata si ebbe nel 1958, con sedici team in gara) e i campionati si risolsero grazie alle scremature decise attraverso gironi eliminatori e dai risultati dei gironi finali. Nel 1954 fu abolito il pareggio. In quel periodo emersero realtà come Brescia, Trieste e, soprattutto, Modena che, già dominatrice dei tornei maschili, con le due società Audax e Minelli, s'impose ininterrottamente tra il 1953 e il 1959. Primi movimenti interessavano il Meridione: particolare importanza ebbe, in quella fase, la città di Palermo.

Nel 1962, con dieci anni di ritardo rispetto al campionato maschile, fu introdotto per la prima volta il girone unico. Otto squadre furono aggregate in un unico raggruppamento le cui gare si disputarono tra febbraio e giugno. Fu l'ultima stagione disputata interamente in primavera; dall'anno successivo i tornei si svolsero a cavallo tra due anni, nel periodo invernale. Dopo un repentino ritorno ai vertici di Trieste (tre titoli consecutivi tra il 1960 e il 1962) si verificò la scalata ai vertici di due piccoli centri dell'Appennino Tosco-Emiliano, Vignola e Sesto Fiorentino. Il breve periodo di gloria dei due club fu interrotto dalla Pallavolo La Torre di Reggio nell'Emilia, campione per quattro anni di fila. Modena risorse sul finire degli anni Settanta con la Fini, mentre anche Parma conobbe il suo momento d'oro con la vittoria del CUS, nel 1970-71.

Gli anni Settanta furono un periodo di grande fermento per la pallavolo, e in particolare per quella femminile; nel 1976-77 la Serie A fu allargata a 24 squadre per l'imminente nascita dell'A2. Realtà emergenti provenienti da varie parti della penisola, come Cogne e Sacile, bruciarono le tappe, arrivando a contendersi lo scudetto con squadre più blasonate pur essendo, in molte occasioni, protagoniste di brevi parabole. Particolare successo ebbe la Valdagna di Scandicci, neopromossa da scudetto nel 1973-74 e Campione d'Italia per tre anni consecutivi. Nel 1977 la vittorià andò all'Alzano Lombardo; l'anno seguente s'impose la reggiana Arbor, il cui dualismo con l'altra squadra della città, la Pallavolo La Torre, contraddistinse per un ventennio i campionati di massima serie. Anche il Sud visse i suoi momenti di gloria con i trionfi dell'esordiente Amatori di Bari nel 1978-79, presto imitata dall'Alidea di Catania l'anno successivo.

Fu a partire dal 1980-81 che al centro dell'attenzione finì l'Olimpia Teodora, società di Ravenna finanziata dal potente gruppo Ferruzzi, destinata a dominare la scena per tutti gli anni Ottanta; la clamorosa e ineguagliata serie di undici scudetti consecutivi fu simbolo di un dominio che rimase intatto anche dopo l'avvento del meccanismo del play-off (1983-84) e ai forti investimenti di altri club (su tutti la Pallavolo Reggio Emilia, patrocinata dalle Industrie Chimiche Nelsen, e il Volley Modena). Il primato ravennate fu scalfitto dall'emergere di Matera, patrocinata dalla Parmalat e Campione d'Italia tra il 1991-92 e il 1994-95, e dal prepotente ritorno di Bergamo sulle scene, con la Foppapedretti (sette scudetti in dieci anni tra il 1995-96 e il 2005-06). Nel decennio di Bergamo seppero trovare spazio Modena, campione nel 1999-00, la Virtus di Reggio Calabria, il cui titolo (2000-01) fu poi revocato per tesseramenti irregolari, e soprattutto la Pallavolo Sirio di Perugia. La corsa al titolo coinvolse anche realtà emergenti come Novara e Jesi; recente è poi l'affermazione di Pesaro, campione in carica. Per la stagione 2008-09 è da attuare la prima riforma della Serie A1 dal 1977 a oggi, con l'allargamento della categoria da 12 a 14 squadre.

Secondo la classifica seguente, basata sui dati relativi al massimo campionato italiano (Serie A dal 1950 al 1977 e Serie A1 dal 1977 ad oggi; per carenza di dati, i campionati tra il 1946 e il 1950 non sono considerati nel conteggio) sono 75 le città sede di almeno un club che abbia preso parte a un campionato di massima serie. Ultime entrate nel novero delle partecipanti sono Castellana Grotte, Cesena, Conegliano e Pavia (2008-09).

Con quattordici città partecipanti, l'Emilia-Romagna è la regione che può vantare il maggior numero di centri protagonisti in Serie A; segue la Lombardia con tredici. La città di Modena risulta poi essere presente in 54 campionati, riuscendovi per 13 volte con due squadre in contemporanea, e per tre addirittura con tre club, caso unico nella storia della pallavolo italiana. Non hanno mai partecipato a campionati di A e A1 club con sede in Liguria, in Trentino-Alto Adige, in Abruzzo o in Molise. I comuni meno popolosi ad aver militato in Serie A sono Cogne, che contava nel 2006 1.457 abitanti, Letojanni (2.480 abitanti nel 2001), Giarratana (3.242 abitanti nel 2006), Albizzate (4.934 abitanti nel 2006) e Gottolengo (5.090 abitanti nel 2004).

A partire dalla stagione 1983-84 furono introdotti i play-off per l'assegnazione dello scudetto. Alla stagione 2007-08 vi hanno preso parte complessivamente 38 squadre. Reggio Calabria partecipò sei volte come Nausicaa e sei volte come Virtus; Roma partecipò sei volte come Alpam e due volte come Gierre Pallavolo; Busto Arsizio partecipò una volta come Cistellum e una volta come Futura Volley.

Dal 1989 il campionato di Serie A abbina il suo nome ad aziende per scopi pubblicitari. Questo l'elenco degli sponsor che hanno collaborato con la Lega Pallavolo Serie A.

Per la parte superiore



Campionato italiano di pallavolo femminile

Il pallone ufficiale dei campionati di serie A1 e A2.

Il campionato italiano di pallavolo femminile è una manifestazione sportiva annuale e nazionale, articolata su diverse categorie, organizzata in Italia da diversi organi federali. Il massimo torneo nazionale professionistico di pallavolo è la Serie A, organizzato dalla Lega Pallavolo Serie A femminile su mandato della Federazione Italiana Pallavolo (FIPAV) e articolata su due livelli, A1 e A2. La vincitrice del campionato di Serie A1 è detentrice dello scudetto e del titolo di Campione d'Italia.

L'organizzazione del campionato di Serie B è invece affidata alla Lega Nazionale Pallavolo; la Serie C e la D sono gestite dai comitati regionali della FIPAV. Infine, i tornei minori di Prima, Seconda e Terza Divisione e di libera iscrizione sono organizzati dai comitati provinciali FIPAV.

Le società pallavolistiche partecipano ai diversi campionati a seconda dei diritti sportivi ottenuti nella precedente stagione; tra un'annata e l'altra i titoli sportivi dei campionati nazionali e regionali possono essere ceduti o scambiati con quelli di altre società. Al contrario di quanto avviene in altre discipline sportive, ogni società può detenere diritti sportivi e partecipare (con atleti diversi) a più campionati a patto che, dalla Serie A alla D, non siano contigui tra di loro.

La Serie A è il principale torneo nazionale, diviso in Serie A1 e A2, rispettivamente primo e secondo livello del campionato italiano di pallavolo. Le squadre partecipanti alla manifestazione (attualmente 28, 14 per la A1 e 14 per la A2) sono riunite dal 20 settembre 1987 nella Lega Pallavolo Serie A Femminile, che ha sede a Bologna in via Bonvicini, 15.

Le squadre che meglio si comportano in campionato e coppa ottengono la qualificazione alle competizioni europee per la stagione successiva: la squadra Campione d'Italia, la vincitrice della regular season e la finalista dei play-off scudetto sono qualificate in European Champions League; la migliore classificata di regular season non ammessa alla Champions League accede alla Coppa CEV; la vincitrice della Coppa Italia è ammessa alla Challenge Cup.

L'inizio della stagione 2008-09 è stato fissato per il 12 ottobre 2008, dopo la partecipazione della Nazionale alle Olimpiadi di Pechino.

La regular season si chiuderà l'11 aprile 2009, con la tredicesima giornata di ritorno.

Hanno rinunciato alla partecipazione la Teodora Ravenna, colpita da una crisi societaria dopo l'acquisto del diritto sportivo della neopromossa AICS Forlì, e l'Azzurra Casette d'Ete di Sant'Elpidio a Mare.

La Serie B è un campionato nazionale organizzato dalla FIPAV. Anch'esso è suddiviso in due categorie, la Serie B1 e la Serie B2; le 184 squadre che vi partecipano sono raggruppate nella Lega Nazionale Pallavolo Serie B, che ha sede a Burago di Molgora, in provincia di Milano.

La Serie B1 rappresenta la terza categoria della pallavolo italiana. Vi partecipano 56 squadre, suddivise secondo criteri di vicinanza geografica in quattro gironi da quattordici squadre ciascuno.

La Serie B2 rappresenta la quarta categoria della pallavolo italiana. Vi partecipano 128 squadre, suddivise secondo criteri di vicinanza geografica in otto gironi da sedici squadre ciascuno.

Il campionato di Serie C è organizzato dai Comitati Regionali della FIPAV. È articolato su gironi composti da squadre di una stessa regione, ad eccezione delle società aventi sede in Valle d'Aosta, unificata da questo punto di vista con il Piemonte, e in Molise, che trovano il loro spazione nei gironi dell'Abruzzo.

Ogni Comitato Regionale stabilisce i calendari dei gironi di propria competenza e i criteri per la promozione anche attraverso play-off. I Comitati Regionali stabiliscono inoltre le retrocessioni in Serie D.

Come il campionato di Serie C, anche quello di Serie D è organizzato dai Comitati Regionali della FIPAV. Anche in questo caso, le squadre della Valle d'Aosta vengono inserite nei gironi piemontesi.

Ogni Comitato Regionale stabilisce il numero delle squadre del proprio territorio partecipanti al campionati e il numero di gironi in cui queste vengono suddivise (orientativamente le società sono circa il doppio di quelle che prendono parte alla Serie C), oltre al numero delle promozioni in C e il numero delle retrocessioni in Prima Divisione.

La Prima Divisione, la Seconda Divisione e la Terza Divisione sono campionati organizzati dai Comitati Provinciali della FIPAV, i quali stabiliscono, a seconda della quantità e della qualità del movimento pallavolistico zonale, il numero di divisioni, di squadre partecipanti in ciascuna divisione, le promozioni e retrocessioni tra una divisione e l'altra.

Il campionato di divisione più bassa organizzato da ciascun Comitato Provinciale è detto Campionato di Libera Iscrizione, e accoglie, oltre alle squadre che detengono il diritto sportivo per tale serie, le squadre delle società al primo anno di affiliazione.

Per la parte superiore



Serie A1 maschile FIP 1991-1992

Il campionato di Serie A1 di pallacanestro maschile 1991-1992 è stato il sessantanovesimo organizzato in Italia.

Rispetto alla stagione precedente, la formula è rimasta invariata. Le sedici squadre si sono incontrante in un girone all'italiana, con partite di andata e ritorno. Le prime dieci classificate si giocano lo scudetto ai play-off insieme alle due prime classificate della serie A2. I play-off si disputano al meglio delle tre gare, ad eccezione della finalissima che si gioca al meglio delle cinque gare. Le squadre classificate dall'11° al 14° posto partecipano ai play-out insieme a dieci squadre della serie A2 (classificate dal 3° al 10° posto). Le dodici squadre vengono divise in due gironi (verde e giallo) di sei squadre ciascuno che si sfideranno in un girone all'italiana con partite di andata e ritorno. Le prime due classificate di ogni girone sono ammesse al campionato di A1 1991-92. Le restanti parteciperanno al campionato di serie A2. Le ultime due squadre classificate in serie A1 retrocedono in serie A2 direttamente.

La Benetton Treviso ha vinto il suo primo titolo, vincendo in finale play-off contro la Scavolini Pesaro.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia