Rover

3.4594202898309 (1380)
Inviato da nono 22/04/2009 @ 08:07

Tags : rover, auto moto, tempo libero

ultime notizie
Richiami auto: Landa Rover Freelander e Discovery 3 - NanoPress
Per quanto attiene la Land Rover Discovery 3 parliamo di cento esemplari prodotti da gennaio 2005 a settembre 2005. In tali esemplari venduti in Italia si è riscontrato un errore di progetto del martinetto di sollevamento. Anche Land Rover Discovery 3...
Volete la Luna? La trovate al Discovery on film - Diregiovani
Esplorazione a tutto tondo: sulla Luna e ritorno Grandi attrazioni di quest'anno, dedicato all'astronomia e nel quale cadono i 40 anni dal primo sbarco umano sulla Luna con l'Apollo 11, un campione di roccia lunare prestato dalla NASA, il Lunar Rover...
MARTE, IL ROVER SPIRIT SI E' IMPANTANATO - ANSA
I tentativi fatti sono riusciti solo a peggiorare la situazione, perché il rover, che è dotato di sei ruote, è ulteriormente affondato in quella sorta di borotalco marziano e rischia che quella sabbia diventi la sua tomba. Per questo hanno interrotto...
Jaguar e Land Rover arrivano in India - Omniauto
Jaguar e Land Rover sono pronte a sbarcare nella “loro” India. I due marchi britannici, dal 2008 di proprietà dell'indiana Tata, saranno infatti presto commercializzati nel paese asiatico grazie a un accordo con la Tata Motors Limited che ne sarà...
Tata, acquisizioni Corus e Jaguar-Land Rover in momento sfavorevole - Milano Finanza
Così in un'intervista al Sunday Times il presidente Ratan Tata Le acquisizioni da parte del gruppo Tata di Corus e di Jaguar-Land Rover sono avvenute "in un momento sfavorevole" perchè "i prezzi erano ai massimi" quando sono state realizzate....
Land Rover conferma il gruppo Wpp - PubblicitaItalia
In seguito a una revisione delle proprie strategie di comunicazione globali, Land Rover ha deciso di centralizzare in un unico team di lavoro le attività di creatività, digital e media planning & buying. Dopo la revisione, l'azienda ha deciso di...
Jaguar - Land Rover: ingresso nel mercato indiano - Adnkronos/IGN
(Adnkronos/Ign) - Jaguar e Land Rover entro l'anno inizieranno a commercializzare i propri prodotti sul mercato indiano e Tata Motors Limited, che da tempo ha acquistato i due marchi, sara' l'importatore esclusivo. ''Siamo molto felici di fare il...
Range Rover 2010, ritocchi di qualità - TGCOM
Londra 05/05/2009 – Sua Maestà Range Rover si rifà il trucco e, nella classe immutata che lo caratterizza, aggiunge contenuti comfort davvero all'avanguardia e un nuovo più che brillante propulsore V8 sovralimentato capace di sviluppare l'inaudita...
Carambola tra auto, tre feriti Grave un 82enne di Spilamberto - Il Resto del Carlino
Proprio in quel momento su via Ghiaroni, proveniente dalla Nuova Estense con direzione via Giardini, transitava una Rover condotta da RGZ 48enne modenese. Nonostante la frenata la Rover ha investito la Peougeot. Nello scontro ad avere la peggio è stato...
PALMA e SANTORI (PDL), riqualificare area Muratella-Marchetti - Romanotizie - News ed eventi da Roma e suoi Municipi
... sotto scacco dei rom: sulla collina sono tornati a ricollocarsi un centinaio di persone con camper, proprio di fronte al palazzo Alitalia, a poche decine di metri dagli uffici della Jaguar e Land Rover e ad un tiro di schioppo dalle abitazioni....

Land Rover Series - Defender

Land Rover Defender 110 rear q.jpg

Il Land Rover è un veicolo 4x4 fuoristrada, costruito dal 1948 in poi.

Quando, nel dopoguerra, venne imposto alla Rover, solitamente impegnata nella produzione di auto di lusso, di costruire veicoli più economici per rendere più facili le esportazioni di autoveicoli in quei difficili anni, la ditta reagì costruendo un veicolo totalmente diverso, il fuoristrada Land Rover, con una nuova carrozzeria e ancora il motore dei veicoli precedenti.

Il primo veicolo col nome Land Rover fu disegnato da Maurice Wilks nel 1947 in Inghilterra, ispirandosi alle Jeep utilizzate dagli Americani durante la Seconda Guerra Mondiale, infatti il primo modello realizzato si basava proprio su una struttura della Jeep. Caratteristica base fin dal primo modello lanciato ad Amsterdam il 30 aprile 1948 è la trazione integrale che permette a questi veicoli di affrontare terreni anche molto accidentati; l'altra caratteristica base è la carrozzeria in Alluminio, meno esposta alla corrosione e all'epoca non sottoposta a contingentamento dal Governo Britannico.

Il risultato è stato una famiglia di veicoli che hanno fatto la storia del movimento fuoristrada, e che agli inizi degli anni '70 ha superato il milione di mezzi costruiti, sia per clienti civili che militari. Infatti, fin dai primi anni, le forze militari Inglesi adottarono le Land Rover, affiancandole alle Austin Champ.

Dal 1975, anno della nazionalizzazione della British Leyland (divenuto proprietario del marchio Rover nel 1967), il nome del celebre veicolo diventò anche quello di una casa automobilistica separata, la Land Rover che, dopo vari cambiamenti di proprietà fa parte dal 2008 del Tata Group.

La Serie I fu prodotta dal 1948 al 1958. La prima "Land Rover" aveva il passo da 80 pollici, un motore a 4 cilindri di 1595 cc a benzina e la trazione integrale sempre in presa con un sistema di ruote libere. Nel 1949 venne introdotto il modello "Station Wagon", ossia con carrozzeria interamente in metallo. Nel 1950 il sistema di ruote libere vien sostituito dalla trazione integrale inseribile. Nel 1952 la cilindrata viene portata a 1997 cc.

Nel 1954 il Land Rover passa da 80 a 86 pollici e viene introdotto anche un modello a passo lungo da 107 pollici.

Dopo due anni il modello 86 e il 107 sono sostituiti con i modelli 88 e 109 pollici. Nel 1957 è possibile avere, oltre al motore a benzina, un 4 cilindri diesel di 2052 cc.

La Serie II venne introdotta nel 1958. Era disponibile con il passo da 88 o 109 pollici. Fu introdotta con un nuovo motore 4 cilindri a benzina di 2286 cc, oltre al 4 cilindri diesel di 2052 cc. Nel 1961 viene presentata la serie IIA, con alcuni particolari modificati e un nuovo 4 cilindri diesel di 2286 cc. Nel 1968 i fari vengono spostati sui parafanghi per venire incontro alle norme dei codici della strada di alcune nazioni europee.

La Serie III fu introdotta nel 1971, ed era disponibile con il passo da 88 o 109 pollici.

Le novità principali furono l'introduzione del cambio con tutti i rapporti sincronizzati, un nuovo cruscotto e la mascherina in materiale plastico, questa innovazione suscitò le lamentele dei clienti australiani che usavano la mascherina in acciaio come graticola. Nel 1981 i motori da 2286 cc diesel e benzina ebbero 5 supporti di banco.

La Land Rover "Stage 1" fu una versione introdotta nel 1979. Il termine "Stage 1" si rifesce al primo stadio di investimenti della casa inglese per migliorare l'offerta su Land Rover e Range Rover.

La Stage 1 era dotata del poderoso motore V8 che equipaggiava la Range Rover, opportunamente depotenziato a 91 cavalli. Questa versione anticipava con alcuni particolari i successivi 90 e 110: ad esempio aveva la trazione integrale permanente e la mascherina non era più rientrata, ma in linea con i fari.

La Stage 1 fu commercializzata soprattutto con il passo da 109 pollici, gli esemplari con passo 88 furono pochissimi. Uscì di produzione poco dopo l'ingresso dei nuovi 90 e 110.

Nel 1983 inizia la produzione del Land Rover 110 (evoluzione del modello 109), il cui nome si riferisce alla distanza tra gli assi (interasse o passo) di 110 pollici (2794 millimetri) del veicolo. Successivamente, nel 1984, viene introdotto il Land Rover 90, con 93 pollici di interasse (2362 millimetri), sostituto del Land Rover 88. Nel 1985 invece viene introdotta una versione a passo notevolmente lungo: il Land Rover 127, con ben 3226 mm di interasse. I "nuovi" 90 e 110 sono "facilmente" confondibili con le "Series" a causa della loro grande somiglianza, addirittura molte parti sono intercambiabili fra modelli che differiscono di quasi 30 anni. Le differenze, tuttavia, sono significative. Le principali sono che le Series montavano sospensioni a balestra con la possibilità di scegliere tra due o quattro ruote motrici, mentre i 90 e 110 hanno sospensioni a molla e trazione integrale permanente con la possibilità di bloccare il differenziale centrale.

Il nome Defender, derivato dal largo utilizzo del mezzo in campo militare e della difesa in genere, viene introdotto nel 1990 in seguito all'introduzione del "Land Rover Discovery" nel 1989 e per distinguerlo dal Range Rover, quest'ultimo sempre più popolare sul mercato. Inoltre da questa data il Land Rover 127 viene rinominato Defender 130, pur non variando la distanza tra gli assi.

Dal 2007 è presente in commercio una nuova versione del Land Rover Defender che presenta tra i principali caratteristiche i sedili posteriori frontemarcia nella versione 90, un nuovo motore a 4 cilindri di 2400cc di origine Ford e un cambio altrettanto nuovo a 6 marce. Migliorato il comfort grazie anche alla nuova plancia più moderna e funzionale, ma immutato lo spirito del mezzo, anche per quanto riguarda l'assenza degli airbag e dell'ABS.

Per la parte superiore



Rover P6

L'ultima Rover P6 prodotta

P6 è la sigla tecnica di una autovettura berlina prodotta dalla Rover tra il 1963 ed il 1977.

All'inizio degli anni '60 la casa della nave vichinga serviva un modello da affiancare alla aristocratica Rover P5 (venduta col nome commerciale di 3 litres) che fosse meno impegnativa economicamente, ma ugualmente di classe. Partendo da un'impostazione tradizionale, motore anteriore longitudinale e trazione posteriore, la P6, introdusse parecchie novità. La carrozzeria era composta da pannelli imbullonati ad un telaio portante, le sospensioni posteriori erano a ponte De Dion, i freni erano a disco su tutte le ruote (con quelli posteriori "inboard"), il motore, 4 cilindri in linea con albero a camme in testa, aveva camere di scoppio Heron ricavate nel cielo dei pistoni. Anche gli interni erano all'avanguardia sotto il profilo stilistico (design plancia), ergonomico (comandi secondari raggruppati, per funzione, nella consolle centrale) e della sicurezza (piantone dello sterzo collassabile, plancia imbottita).

La linea, disegnata da David Bache, era a 3 volumi (con 4 porte) e presentava un frontale moderno (con originali piccole pinne su parafanghi) e una coda classica. Al debutto (1963) era disponibile un solo motore alimentato con un solo carburatore di 1978cc da 87cv, abbinato ad un cambio manuale a 4 marce o ad una trasmissione automatica a 3 rapporti. La P6, commercializzata col nome di Rover 2000 si aggiudicò il titolo di Auto dell'anno nel 1964. Nel 1966 venne lanciata la 2000 TC (cioè Twin Carburettors), con motore alimentato con 2 carburatori e potenza di 106cv. La TC era disponibile solo con cambio manuale a 4 marce.

Nel 1968 venne lanciata la versione Rover 3500, equipaggiata col V8 monoalbero (centrale) in alluminio di 3532cc da 146cv. La 3500 V8 era disponibile solo con cambio automatico a 3 rapporti ed era riconoscibile per l'ampia presa d'aria sotto al paraurti anteriore.

Nel 1971, in occasione di un restyling che coinvolse l'intera gamma (nuova mascherina anteriore, nuova plancia, verniciatura in nero o marrone scuro dei sottoporta), arrivò anche la 3500 V8 S, con motore portato a 150cv e cambio manuale a 4 marce.

L'ultima novità fu l'introduzione nel 1974 della Rover 2200 TC, con motore 4 cilindri bicarburatore di 2205cc e 115cv.

La P6 uscì di listino nel 1977, rimpiazzata dalla Rover SD1.

Per la parte superiore



Rover lunare

Il Rover lunare era un veicolo costruito e guidato dall'uomo, destinato al trasporto sulla Luna di campioni di terreno, dati e astronauti. Era trasportato sulla Luna dal Modulo Lunare della navicella Apollo.

Fu ampiamente utilizzato dalle missioni Apollo 15, Apollo 16 e Apollo 17. La prima volta il 31 luglio 1971, nell'ambito della missione Apollo 15. Espanse di molto la capacità degli astronauti di esplorare la superficie lunare, infatti le prime missioni (sprovviste del rover) si limitarono a compiere qualche balzo a piccola distanza dal Modulo Lunare, dato che l'ingombrante tuta spaziale non gli permetteva altro. Il rover lunare viaggiava fino a 13 km/h, ma per via della elevata pericolosità (con un sesto della gravità terrestre), difficilmente superava i 4-5 km/h.

Dopo aver svolto il loro dovere, venivano abbandonati sulla Luna, dove sono tuttora. Infatti, nonostante il limitato peso, i progettisti hanno preferito trasportare in sicurezza i campioni di rocce lunari raccolte, piuttosto che rischiare con il peso del rover da trasportare.

Il Rover aveva le dimensioni di una “Fiat 500”. Costruito dalla Boeing e dalla General Motors, non aveva un volante, ma una cloche simile a quella degli aeroplani, con la quale si comandava la marcia in avanti e indietro, e la sterzata (con una variazione del differenziale delle ruote, come per i carri armati). Inoltre, dovendo operare in un mondo senza aria e quindi senza ossigeno, non poteva logicamente disporre di un normale motore a scoppio che bruci benzina. Il motore quindi era elettrico, alimentato da batterie chimiche con autonomia di cento chilometri percorsi a piena potenza. Ogni ruota era autonomamente motrice con un piccolo motore da un quarto di cavallo di spinta. I sedili erano in nailon, sagomati in modo tale da accomodare gli astronauti rivestiti dello scafandro lunare e dello zaino portatile di sopravvivenza. A causa dei sobbalzi piuttosto violenti causati dalla bassa gravità lunare, gli astronauti si legavano a cinture di sicurezza molto forti. E tutto ciò non era poi così negativo: grazie alla gravità lunare, che è un sesto di quella terrestre, con la “Moon Rover” si riusciva a superare pendenze del trenta per cento, e a saltare scarpate larghe fino a settanta centimetri: cosa pressoché impossibile sulla Terra. Le ruote erano formate da pneumatici, che anziché essere in gomma con camera d'aria, come le auto “terrestri”, avevano all'interno un anello elastico con una fitta rete di filo d'acciaio con un battistrada in tasselli di titanio. Un sistema di navigazione automatica consentiva all'auto lunare di viaggiare con sicurezza: la sua mansione era quella di evitare che gli astronauti si perdessero o che cercassero per troppo tempo il percorso di ritorno al LEM “Falcon”. Oggi esistono ancora tre modelli della jeep lunare, adoperati all'epoca dell'Apollo per gli addestramenti degli astronauti; uno di questi, di proprietà del museo di Houston, viene spesso trasferito in varie nazioni durante le mostre sullo spazio.

Non fu l'unico rover lunare, anche i sovietici, infatti, portarono sulla superficie i loro Lunokhod 1 e Lunokhod 2, che però non erano guidati fisicamente da esseri umani.

Per la parte superiore



Rover 45

Rover 45 ultima serie

La Rover 45 deriva dalla Rover Serie 400 di cui è in pratica un ottimo restyling. Nasce nel 1999 insieme alla Rover 25 con la quale condivide il family style della nuova Rover 75 caratterizzato dalla nuova griglia radiatore e dal frontale a quattro fari. L'esterno è arricchito da cromature sui paraurti e sulle maniglie delle porte e da nuovi specchi retrovisori di forma aerodinamica verniciati in tinta con la carrozzeria oppure cromati per le versioni più eleganti.

Le motorizzazioni disponibili per la Rover 45 sono quattro: un 1400 16 valvole con 103 cv, un 1600 16 valvole con 111 cv, un 1800 16 valvole con 121 cv ed un 2000 turbo diesel da 101 cv. Tutte le motorizzazioni sono disponibili con cambio manuale a 5 marce ed inoltre la sola versione 1800 ha disponibile un cambio automatico sequenziale "steptronic".

Nel 2000 verrà introdotta anche una versione 6 cilindri con lo stesso motore V6 della Rover 75 ed il cambio automatico sequenziale.

Come per le sorelle 25 e 75 nel 2002 viene introdotta una versione sportiva marchiata MG chiamata MG ZS proposta con look sportivo (minigonne, spoiler anteriore e posteriore, pneumatici ribassati da 17" sedili sportivi avvolgenti) disponibile con carrozzeria 4 e 5 porte e con motori 1800 benzina da 120 cv, 2500 V6 da 180 cv e 2000 turbodiesel da 121 cv.

Nel 2004 la Rover 45 subisce un face lifting con nuovi paraurti anteriori e posteriori, la targa posteriore viene posizionata in basso nel paraurti, i doppi fari anteriori circolari sono incorporati in una sola lente e le modanature esterne non sono più cromate ma verniciate in tinta con la carrozzeria e la griglia del radiatore ha un design meno classico ma più moderno. All'interno dell'abitacolo fa bella mostra di se il nuovo cruscotto con bocchette di aerazione circolari ed il nuovo climatizzatore automatico.

Nel complesso una buona automobile nata dal progetto comune Rover/Honda che nel 1995 aveva dato alla luce le Rover Serie 400 mk2 e la Honda Civic 5 porte.

Dopo lo smembramento dell'Austin Rover Group rimane in produzione fino ad aprile del 2005 quando la nuova MG Rover con sede a Longbridge chiude i battenti per fallimento dopo aver con difficoltà sopravvissuto i cinque anni dall'abbandono a sé stessa da parte dei precedenti proprietari della BMW che cedettero ad un consorzio di 4 imprenditori britannici l'azienda per una cifra simbolica di poche sterline.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia