Robotica

3.3502358490404 (848)
Inviato da maria 27/03/2009 @ 04:07

Tags : robotica, high tech

ultime notizie
I robot provano a diventare seduttori - La Stampa
E' vero, è un po' innaturale, ma lei è una macchina, altrimenti non saremmo a Kobe, in Giappone, a «Icra 2009», il più grande salone della robotica e dell'automazione del mondo. Qui sono gli umanoidi gli ospiti più numerosi, a cominciare dalle chimere...
Fra robot e internet c'è anche l'sms per prenotare il panino - L'Arena
Quarantasette lavori interattivi dagli argomenti più vari che spaziano dalla robotica all'informatica, toccano il sociale e il cinema e non trascurano nemmeno Facebook e Wikipedia. «Perché non regalare al nostro istituto una faccia famosa?...
"Una macchina non sorride ai clienti" - La Stampa
«Sicuramente stiamo correndo verso una società meno umana e più robotica. E i robot sono la diretta conseguenza di questa disumanizzazione. Con alcuni risultati pratici: rischiano di tagliare i posti di lavoroe E spalancano le porte a una freddezza di...
Robot fa domande per trovar la via di casa - Tiscali Notizie
I robot, se programmati a dovere, sono in grado di fare praticamente qualsiasi cosa. Un androide programmato per giocare a scacchi, ad esempio, riesce ad elaborare strategie anche molto complesse, ovviamente soltanto perché conosce di fatto tutte le...
Transformers: La Vendetta del Caduto - Primissima
Una volta distrutto l'Allspark (il cubo della vita robotica, capace di dare vita ai robot) gli Autobots sopravvissuti all'ultimo conflitto sono rimasti sulla Terra, come guardiani della specie umana. Ma la battaglia per la Terra, proprio quando...
Nella fabbrica dell'immortalità - Avvenire.it
Fra cui i cosiddetti teorici delle «filosofie dell'immortalità», una corrente di pensiero incentrata sulle grandi scoperte della GNR Revolution, la combinazione di Genetica, Nanotecnologia e Robotica che promette risultati fino a pochi anni fa...
Sulla programmazione dei robot Kuka - MecTrend - Notizie e attualità dal mondo della meccanica
La programmazione grafica dei robot industriali Kuka con NI LabView è l'argomento di un workshop - open day organizzato mercoledì 20 maggio da Kuka Roboter Italia, ImagingLab e National Instruments Italy presso il Training Center Kuka Roboter di Rivoli...
Robot: partono domani a Roma le prime Olimpiadi di umanoidi - Adnkronos/IGN
(Adnkronos)- Partono domani a Roma le prime olimpiadi di robot, uno degli appuntamenti chiave del 3° Trofeo Internazionale Citta' di Roma di Robotica, promosso dalla Fondazione Mondo Digitale per riportare la scienza nella scuola italiana....
Volete la Luna? La trovate al Discovery on film - Diregiovani
Discovery permette di far incontrare importanti personaggi del mondo scientifico con il supporto di enti quali la NASA, l'ASI, la Scuola di Robotica di Genova, la Scuola Superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento Sant'Anna di Pisa,...
I docenti di Latina Giannini e Nati a Roma per "Robotica e ... - Sabaudia In News
«Questa volta – spiegano i due docenti - non focalizzeremo l'attenzione solo su robot completi e programmabili finiti e definiti, come già fatto in progetti precedenti, ma ci concentreremo su robot creativi da realizzare insieme ad adulti e ragazzi»....

Robotica

La robotica è una scienza che studia i comportamenti degli esseri intelligenti, cerca di sviluppare delle metodologie che permettano ad una macchina (robot), dotata di opportuni dispositivi atti a percepire l'ambiente circostante ed interagire con esso quali sensori e attuatori, di eseguire dei compiti specifici. È una disciplina relativamente nuova, che affonda le sue radici nell'antico desiderio dell'uomo di costruire strumenti che possano liberarlo da compiti troppo faticosi, noiosi o pericolosi. Anche se la robotica è una branca dell'ingegneria in essa confluiscono gli studi di molte discipline sia di natura umanistica come biologia, fisiologia, linguistica e psicologia che scientifica quali automazione, elettronica, fisica, informatica, matematica e meccanica.

La parola robotica proviene dal ceco robota, dove ha il significato di "lavoro pesante" o "lavoro forzato". Questo termine è stato introdotto dallo scrittore ceco Karel Čapek, nel 1920 nel suo racconto R.U.R. (Rossum's Universal Robots). Il termine inglese derivato robotics, secondo l'Oxford English Dictionary, compare per la prima volta in un racconto di fantascienza dello scrittore Isaac Asimov intitolato Bugiardo! (Liar!, 1941) sempre ad Asimov si deve anche l'invenzione delle famose Tre Leggi della Robotica enunciate interamente nel racconto Circolo vizioso (Runaround, 1942); entrambi i racconti fanno parte dell'antologia Io, Robot.

La scienza robotica proprio in virtù della sua natura interdisciplinare trova applicazioni in molteplici contesti, questo ha fatto sì che nascessero varie sotto-discipline fra le quali però raramente esiste una netta linea di demarcazione.

Per la parte superiore



Legge zero della robotica

0. Un robot non può recare danno all'umanità, né può permettere che, a causa del proprio mancato intervento, l'umanità riceva danno.

La legge zero tuttavia risulta essere estremamente complessa rispetto alla programmazione dei cervelli positronici dei robot, poiché postula che sia possibile, in qualche modo e qualche situazione, violare la prima legge della robotica (Nessun robot può recar danno a un essere umano) in funzione di un bene più ampio e duraturo dell'intera umanità. In pratica, un robot potrebbe uccidere un essere umano, in aperta violazione alla prima legge, commettendo un danno effettivo e certo, a fronte di un ipotetico e incerto bene per l'umanità. La contraddizione è al centro del finale del romanzo I robot e l'impero, poiché proprio il robot R. Giskard Reventlov sceglierà di permettere che un intero pianeta, la Terra, sia condannata ad una lentissima agonia nucleare, insieme a tutti i suoi abitanti, per spingere l'intera umanità ad abbandonare il grembo del pianeta madre e colonizzare l'intero universo. Il suo cervello positronico ne sarà danneggiato irrimediabilmente.

Per la parte superiore



Robotica degli sciami

La robotica degli sciami è una branca della robotica che studia gli esseri intelligenti, in particolare gli insetti sociali (formiche, api, etc.), per poter implementare delle macchine in grado di riprodurre parte delle funzioni di tali esseri per l’esecuzione di determinati compiti. Lo scopo di questa scienza è studiare la possibilità di costruire un grande numero di robot semplici in grado di mostrare un comportamento collettivo molto complesso quale quello degli insetti sociali.

Per la parte superiore



Chirurgia robotica

La Chirurgia robotica (Robotic Assisted Surgery) è quella che consente all'operatore di praticare un intervento chirurgico manovrando, a distanza, un robot non completamente autonomo ma capace di eseguire manovre comandate.

È una tecnica entrata in uso recentemente, sia pure in centri selezionati, e rappresenta un ulteriore passo nell'ambito della chirurgia mini-invasiva. Ha fondamentalmente le stesse indicazioni ma, al momento, è riservata a pazienti selezionati.

Rispetto alla chirurgia video assistita tradizionale presenta alcune differenze importanti. Il chirurgo è distante fisicamente dal campo operatorio e siede ad una consolle, dotata di un monitor, dalla quale, attraverso un sistema complesso, comanda il movimento dei bracci robotici. A questi vengono fissati i vari ferri chirurgici, pinze, forbici, dissettori, che un'equipe presente al tavolo operatorio provvede ad introdurre nella cavità sede dell'intervento. L'impiego dei bracci meccanici ha il vantaggio di consentire una visione tridimensionale con un'immagine più ferma, e di rendere le manovre più delicate e fini anche perché gli strumenti sono articolati alla estremità distale. Lo svantaggio è legato ai tempi operatori più lunghi, ed alla difficoltà di dosare la forza (come può accadere nel dare la giusta tensione ad un nodo chirurgico).

È una chirurgia complessa ma da sicuro avvenire. Si può ipotizzare infatti che essa consentirà, con lo sviluppo delle esperienze, il diffondersi delle apparecchiature, ed il miglioramento dei sistemi di telecomunicazione e telematici, di operare a distanze sempre maggiori. Se si pensa che oggi, dai centri spaziali, è possibile azionare dei robot inviati sulla luna o più lontano, non è difficile credere che diventerà usuale operare da una parte all'altra della terra mettendo a disposizione di tutti le migliori e più specifiche professionalità. A Grosseto (centro di eccellenza), esiste una scuola di chirurgia robotica fondata dal Prof. Pier C.Giulianotti, nella quale si formano i chirurghi generali, gli urologi e i ginecologi provenienti dal territorio nazionale ed internazionale.Grazie alla proficua collaborazione, l'Urologia di Grosseto, prima nel centro italia, esegue prostatectomie radicali robotiche, nefrectomie parziali robotiche e cistectomie robotiche con confezionamento di neovescica ileale ortotopica, divenendo riferimento di chirurgia robotica urologica della toscana.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia