RSS

3.3097447795824 (862)
Inviato da david 10/03/2009 @ 00:09

Tags : rss, internet, high tech

ultime notizie
Juve, via Ranieri arriva Ferrara - ItalyNews.it
... stampa la Juve avrebbe deciso di esonerare l'allenatore a due giornate dal termine del campionato di serie A. Scritto da Redazione il 18 maggio 2009 nella categoria Calcio, SPORT. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS....
Magistrati eletti dal popolo? No, grazie - ItalyNews.it
E secondo il segretario dell'Anm, Cascini:”La Costituzione è una cosa seria e non servono quindi le battute”. Scritto da Redazione il 18 maggio 2009 nella categoria Lega Nord, POLITICA. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS....
Gente di mare, Vibo Valentia la serie va ambientata qui e non all'Elba - ItalyNews.it
... trarrebbe da questa opportunità importanti vantaggi in termini di ricaduta turistica”. Scritto da Cignoni il 18 maggio 2009 nella categoria Isola d'Elba. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS. Puoi lasciare un commento,...
Rss salutista - Macworld
Mi permetto di dare maggiore visibilità alla segnalazione dell'ottimo Macaco, che ha postato l'indirizzo del feed Rss integrale di Ping. Fa bene alla linea ed è più digeribile. Dal lettore Rss. Eheh Sì, mi ricordo che a suo tempo avevo provato,...
Giro d'Italia, Cavendish vince la tappa “neutralizzata”. Di Luca ... - ItalyNews.it
La direzione del Giro ha deciso di non considerare la tappa ai fini delle varie classifiche generali. Scritto da Redazione il 17 maggio 2009 nella categoria SPORT. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS....
Elton John e Ray Cooper a Milano a settembre - ItalyNews.it
Dalle 12 del 21 maggio i biglietti saranno disponibili anche nei punti vendita Scritto da Redazione il 18 maggio 2009 nella categoria Musica, SPETTACOLO. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS. Puoi lasciare un commento,...

Bandiera della RSS Uzbeka

Bandiera della RSS Uzbeka

La bandiera della repubblica socialista sovietica uzbeka fu adottata dalla RSS Uzbeka il 29 agosto 1952. Il blu rappresenta il cielo, il bianco rappresenta il cotone e il rosso la "battaglia rivoluzionaria delle masse dei lavoratori", la falce e martello rappresenta l'unione di contadini e proletari e la stella rossa è il simbolo del proletariato.

Precedentemente a questa, la bandiera era rossa con il nome della repubblica sia in lingua uzbeka (Ўзбекистон ССР - Ozbekiston SSR) che in lingua russa (Узбекская ССР - Uzbekskaya SSR) in oro in alto a sinistra.

Tra il 1937 e l'adozione di quest'ultima bandiera, negli anni '40, la bandiera era uguale, ma con il nome solo in caratteri in alfabeto latino - OZBEKISTAN SSR.

Tra il 1931 e il 1937, la bandiera era simile, ma con l'abbreviazione uzbeka OzSSC, e il suo equivalente russo - УзССР.

Prima di questa, dal 9 gennaio 1926, la bandiera era uguale, ma con il nome in lingua uzbeka, russa e tagika.

La prima bandiera fu adottata il 22 luglio 1925 ed era rossa, con il nome del paese in lingua araba e in alfabeto cirillico, УзССР in alto a sinistra in dorato.

Per la parte superiore



RSS Lituano-Bielorussa

Cartina

La Repubblica socialista sovietica lituano-bielorussa (RSSLB, in lituano: Lietuvos-Baltarusijos Tarybinė Socialistinė Respublika; in bielorusso: Літоўска-Беларуская Савецкая Сацыялістычная Рэспубліка; in russo: Литовско-Белорусская ССР) fu una repubblica controllata dai soviet che esistette all'interno dei territori delle moderne Bielorussia e Lituania orientale per circa sette mesi nel 1919, durante la guerra lituano-sovietica, prima che le parti occidentali fossero annesse alla Polonia e la Lituania riconosciuta indipendente col Trattato di Mosca.

Nel dicembre 1918 i tedeschi lasciarono la zona e il 2 gennaio 1919 fu dichiarata la RSS Bielorussa, che insieme alla RSS Lituana formò la RSSLB il 27 febbraio 1919.

I capi dello stato erano Kazimir Tsikhovsky (Kazimierz Cichowski, Казимир Генрихович Циховский), deputato del Comitato Centrale Esecutivo del Congresso dei Soviet, corrispondente al presidente del Parlamento, e Vincas Mickevičius-Kapsukas (Винцас Симанович Мицкявичюс-Капсукас), Primo Ministro.

La capitale era inizialmente Vilnius, ma in aprile fu spostata a Minsk, quando l'Esercito Polacco si impadronì di Vilnius nella guerra polacco-sovietica; nell'agosto la capitale fu ulteriormente spostata a Smolensk.

La RSSLB si dissolse il 25 agosto 1919, quando tutto il territorio era controllato dall'esercito della Polonia, dalla Triplice Intesa, dalla Lituania e dalla Germania.

Nel 1920, le terre della Bielorussia furono annesse alla Polonia e alla RSS Bielorussa.

Per la parte superiore



Inno della RSS Carelo-Finlandese

L'inno della RSS Carelo-Finlandese fu adottato come tale, dopo un concorso avuto luogo nei primi Anni '50 e vinto dal testo scritto da Armas Äikiä e dalla melodia composta da Karl Rautio; esso rimase l'inno fino al 1956, quando la RSS Carelo-Finlandese venne assorbita dalla RSFS di Russia.

Oma Karjalais-suomalaiskansamme maa, Vapaa Pohjolan Neuvostojen tasavalta. Kotimetsäimme kauneus öin kajastaa Revontultemme taivaalta leimuavalta.

Neuvostoliitto on voittamaton, Se kansamme suur-isänmaa ijät on. Sen Tienä on Kansojen Kunniantie, Se Karjalan Kansankin voittoihin vie.

Isänmaa Kalevan, kotimaa runojen, Jota Leninin Stalinin lippu johtaa. Yli kansamme uutteran onnellisen Valo kansojen veljeystähdestä hohtaa.

Neuvostoliitto on voittamaton, Se kansamme suur-isänmaa ijät on. Sen Tienä on Kansojen Kunniantie, Se Karjalan Kansankin voittoihin vie.

Kotimaamme loi uudeksi kansamme työ, Tätä maata me puollamme kuin isät ammoin. Sotasuksemme suihkavat kalpamme lyö. Asemahdilla suojaamme Neuvosto-Sammon.

Terra nativa del popolo Carelo-Finnico, Libera settentrionale repubblica dei Sovietici! La bellezza delle nostre foreste è riflessa nella notte In cielo, dall'aurora boreale!

L'Unione Sovietica è invincibile, La Carelia sarà sempre parte di essa! Nostra gioia è seguire sempre la nostra grande madrepatria nelle gloriose vittorie!

Patria di Kaleva, terra nativa, È ora guidata dalla bandiera di Lenin e Stalin La luce della stella della fratellanza tra i popoli splende Sopra il nostro popolo allegro e industrioso!

L'Unione Sovietica è invincibile, La Carelia sarà sempre parte di essa! Nostra gioia è seguire sempre la nostra grande madrepatria nelle gloriose vittorie!

Il lavoro del nostro popolo ha resuscitato la nostra patria, Noi proteggiamo questa terra come fecero i nostri antenati! I nostri cieli mormorano, le nostre spade sconfiggono! Con la forza delle nostre braccia salveremo il Sampo Sovietico!

Per la parte superiore



Inno della RSS Azera

Bandiera della RSS Azera

L'inno di stato della RSS Azera era l'inno nazionale dell'Azerbaijan quando era una repubblica dell'Unione Sovietica, conosciuta come RSS Azera.

L'inno fu utilizzato dal 1944 al 1992. Fu composto da Uzeyir Hajibeyov, che compose anche la Marcia dell'Azerbaijan, l'attuale inno nazionale. Suleyman Rüstəm, Səməd Vurğun e Hüseyn Arif scrissero i versi che furono modificati nel 1978 per rimuovere i riferimenti a Joseph Stalin. Quest'ultima è la versione sotto presentata.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia