Pornostar

3.3952232015986 (3517)
Inviato da nono 19/03/2009 @ 12:22

Tags : pornostar, gossip

ultime notizie
Cora, la pornostar che tenta il record di sesso orale ma sviene - Asylum Italia
21 anni, alta 157 centimetri, la bollente ragazza di Amburgo sembra ben motivata a sfondare nel mondo dell'arte pornografica, ma evidentemente le manca un po' di allenamento. Tuttavia, non sappiamo spiegarci se questa defaillance servirà a farle...
Usa,pornostar si propone per Senato - TGCOM
La pornostar Stormy Daniels ha annunciato la creazione di un comitato esplorativo per una possibile candidatura per il seggio di senatore della Louisiana, occupato al momento dal repubblicano David Vitter. L'attrice ha fatto sapere che comincerà nei...
Festival di Cannes 2009, arrivano le pornostar - NanoPress
Anche le pornostar hanno fatto la loro apparizione al Festival di Cannes 2009: ovviamente non poteva mancare questo genere cinematografica, che appassiona moltissima gente e moltissimi spettatori in giro per il mondo. Genere che non e' in gara,...
Germania, pornostar tenta record ma sviene - La Repubblica
Protagonista della singolare prova hard è stata una giovane pornostar di Amburgo, Carolin W., 19 anni, in arte Sexy Cora, che aveva convocato una nutrita schiera di uomini nel pornolocale "Sexy Heaven". Tutto è andato avanti secondo i piani per i primi...
Cannes, tra bastardi e pornostar: che bella "croisette" - La Voce d'Italia
Per chi ama andare direttamente alla sostanza, schivando le proiezioni e l'impegno culturale, arrivano le pornostar. La diva sexy Carla Nova ha sfilato sul celebre boulevard in compagnia di tre colleghe (guarda foto gallery)....
Valentine Demy, una nonna pornostar - Ciaopeople Magazine
In una recente intervista al settimanale Tu Style, Valentine Demy racconta la sua doppia vita: nonna premurosa e pornostar ancora ammirata... Di giorno il suo nome è Marisa, la notte si trasforma in Valentine, a memoria del celebre fumetto erotico,...
Norma Stitz, la maggiorata da record in realtà è una pornostar - Asylum Italia
Una settimana fa le mamme davanti alla tv hanno messo una mano sugli occhi dei loro bambini e con l'altra hanno chiamato Barbara D'Urso per dire che quelle tette sconfinate erano davvero troppo. Chissà cosa direbbero ora sapendo che Norma Stitz,...
Una Pornostar per Piranha 3D - Italia Top Games
La splendida e biondissima pornostar Riley Steele (vista alla recente Pornoconvention di Miami) farà parte del cast di Piranha 3D, remake di Alex Aja del film cult di Joe Dante del 1978. Riley Steele ricoprirà il ruolo di Crystal apparendo in molte...
Fernando Vitale: "Le pornostar? Persone pure e rispettose!" - Gossipblog.it
È ormai da parecchio tempo che Fernando Vitale ha trovato il modo di far parlare di sé. Infatti l'ex tronista di Uomini e donne, dopo una serie di smentite, ha ammesso di essere entrato nel mondo dell'hard e presto uscirà il suo film Da tronista a...
Isola dei Famosi. Fioccano i primi nomi della futura edizione. In ... - Piacenza Night
Si parla già comunque di Pamela Prati, data per certa, ma pure di Cristina D'Avena, Claudia Galanti, Daniele Bossari, Eleonora Giorgi, Donatella Rettore e la pornostar Cicciolina. La Ventura vorrebbe anche come concorrente il padre della sempre piu'...

Pornostar

Il termine pornodivo/a o pornostar si riferisce ad attrici e attori particolarmente celebri, quindi divi o stelle (star in lingua inglese), attivi nel settore della pornografia.

La figura del pornodivo(o della pornodiva) ha iniziato ad emergere negli anni '70, con il sorgere dell'affare della pornografia legalizzata in diverse nazioni. Linda Lovelace fu una delle prime attrici di genere pornografico a diventare famosa per la sua interpretazione di Gola profonda. Dopo Lovelace, diversi altri attori si conquistarono i favori del pubblico di genere: si possono ricordare, tra gli altri, John Holmes, Veronica Hart, Amber Lynn e Ginger Lynn. In Italia, la svedese Marina Lotar fu la prima pornodiva poi nei primi anni '80 salirono alla ribalta, tra le altre, Moana Pozzi, Ilona Staller (Cicciolina), Lilli Carati, Barbarella. In molti casi, queste pornodive erano tanto celebrate che i loro nomi divennero familiari anche al pubblico disinteressato alla pornografia.

In seguito, il mercato del porno ha continuato a crescere e diversificare la propria offerta con la conseguenza che molti pornodivi sono noti solo a un pubblico di nicchia. Tuttavia, restano casi di attrici e attori particolarmente note al pubblico generale, come Jenna Jameson nonché, in Italia, Selen, Eva Henger e Rocco Siffredi. La fama di personaggi come Selen, Henger e Siffredi ha consentito loro di conquistarsi uno spazio nell'ambiente dello spettacolo anche dopo aver abbandonato l'hardcore.

Certamente le pornodive hanno sempre avuto più importanza dei colleghi poiché le pellicole porno, quindi videocassette e videodischi digitali, hanno come utenti paganti in maggioranza uomini pur esistendo una produzione rivolta ai gusti sessuali delle donne. I cineasti, per motivi commerciali, si attivano nella ricerca di belle donne formose e procaci che possano attrarre il pubblico maschile e ai pornoattori richiedono prestanza meramente sessuale non bellezza estetica, almeno per il genere destinato ad un pubblico di uomini eterosessuali. Le pornodive di solito, dopo esser diventate famose in pellicole e video, lavorano e guadagnano prevalentemente esibendosi in spettacoli erotici dal vivo che comprendono anche rapporti sessuali, almeno nelle nazioni dove ciò è permesso dalla legge. Le riviste specializzate valutano le pornodive secondo le loro prestazioni in cui sono maggiormente specializzate, arrivando a dare veri e propri voti e stilando graduatorie; quindi il pubblico esperto conosce e apprezza determinate protagoniste per la loro abilità nel praticare sesso vaginale, sesso anale, sesso orale, masturbazione o sesso di gruppo. Legalmente la carriera di pornoattrice è permessa alle donne che hanno raggiunto la maggiore età ossia 16 o 18 anni relativamente alle diverse nazioni.

Le donne che intraprendono una carriera da pornoattrice sono criticate da diversi settori dell'opinione pubblica perché le considerano affini alle prostitute e dannose per l'emancipazione femminile ma altri pensano esattamente il contrario ossia che le pornodive, quindi le interpreti di successo, siano donne seducenti sessualmente liberate e disinibite che con il proprio lavoro riescono a garantirsi un buon guadagno. Infatti i compensi economici per le pornodive sono in continuo rialzo pur non essendo minimamente paragonabili a quelli delle dive del cinema tradizionale. I critici accusano le pornoattrici in generale e le pornodive in particolare, di svilire il ruolo della donna a puro oggetto di sfogo sessuale considerando che esse si accoppiano, ostentando godimento, contemporaneamente con gruppi di uomini che le penetrano negli orifizi anatomici ed eiaculando poi su qualunque parte dei lori corpi. Le pornodive respingono tali accuse dichiarando che si esibiscono in rappresentazioni cinematografiche che seguono semplici criteri di spettacolarità e non vogliono rispecchiare la realtà. Difatti, durante molte interviste televisive, le pornodive hanno asserito che raramente raggiungono l'orgasmo davanti le cineprese ma devono fingere godimento per esigenza del pubblico per lo più maschile. Il dibattito tra opposti punti di vista è sempre alquanto vivace in virtù dell'espressione: comune senso del pudore, usata nella legislazione italiana, che muta sia in Italia che altrove con il passar degli anni. Si consideri comunque che la pornografia è ancora vietata nella maggioranza delle nazioni e in alcune di esse, secondo leggi vigenti, le pornoattrici sono (o potrebbero essere) legalmente perseguibili come prostitute e i pornoattori perseguibili come prosseneti ossia lenoni.

Poiché la stragrande maggioranza del pubblico gradisce guardare rapporti sessuali al naturale quasi nessun attore porno professionista usa preservativi durante le sue esibizioni sessuali; il rapporto orale, in particolare, è sempre non protetto. Dato che l'uso del preservativo contribuisce a ridurre in maniera significativa, pur non annullandole, le probabilità di contagio di malattie a trasmissione sessuale, e dato che sui set pornografici, appunto, esso non viene quasi mai utilizzato, il problema delle malattie a trasmissione sessuale rappresenta un rischio per pornoattrici e pornoattori. Per ridurre il più possibile i rischi le agenzie che reclutano aspiranti interpreti e le società di produzione serie periodicamente chiedono agli interpreti certificati medici recenti attestanti l'assenza di malattie trasmissibili sessualmente. Vengono anche adottatti altri accorgimenti, quali per esempio opportune vaccinazioni (contro l'epatite B ed il papilloma virus) e l'uso abbondante di lubrificanti (volto a ridurre la traumaticità dei rapporti e, quindi, la possibilità di formarsi di ferite, vie preferenziali di trasmissione per le malattie). Nonostante l'obbligatorietà dei controlli sanitari, malattie a trasmissione sessuale altamente infettive come la clamidia, la gonorrea e l'herpes hanno comunque una certa diffusione tra gli attori porno, a causa soprattutto di limiti intrinseci ai test medici adottati (presenza del periodo finestra, cioè un lasso di tempo intercorrente tra la contrazione di una malattia la sua rilevabilità tramite opportuni test diagnostici). I casi di contagio di HIV, essendo una malattia ad infettività molto minore, sono al giorno d'oggi invece pressochè assenti nell'industria pornografica, e comunque concentrati per lo più nell'industria pornografica gay, dove sono molto più frequenti rapporti anali, a rischio di trasmissione maggiore rispetto ai rapporti vaginali e molto maggiore rispetto ai rapporti orali. Sono stati tuttavia più frequenti in passato, quando i controlli sanitari non erano obbligatori e i test diagnostici erano meno accurati (maggior numero di falsi negativi, periodo finestra più lungo). Le morti per AIDS hanno colpito infatti alcuni interpreti storici del porno e tra questi anche John Holmes.

Tra le interpreti principali del cinema pornografico internazionale meritano una citazione particolare le famose (in ordine alfabetico): Nikki Anderson, Angelica Bella, Erika Bella, Belladonna, Anita Blond, Luana Borgia, Luce Caponegro (meglio conosciuta come Selen), Vanessa Del Rio, Ava Devine, Sofia Gucci, Nina Hartley, Eva Henger, Jenna Jameson, Chloe Jones, Marina Lotar, Amber Lynn, Ginger Lynn, Pamela Miti, Zdenka Podkapova, Moana Pozzi, Silvia Saint, Karin Schubert, Annette Schwarz, Kelly Stafford, Krystal Steal e soprattutto Ilona Staller (meglio conosciuta come Cicciolina), che raggiunse in Italia una grande popolarità negli anni settanta e ottanta, per poi dedicarsi alla politica. Tra gli uomini, celebri sono: Jean Pierre Armand, Tom Byron, John Holmes, Ron Jeremy, Roberto Malone, Peter North, Gabriel Pontello, Rocco Siffredi, Joey Silvera, Tony Tedeschi, Randy West e Franco Trentalance.

Per la parte superiore



Cindy Crawford (pornostar)

Cindy Crawford (porn star) adjusted.jpg

Cindy Crawford (Las Vegas, 6 dicembre 1980) è un'attrice pornografica statunitense. È conosciuta anche per avere lo stesso nome di battesimo della modella statunitense Cindy Crawford.

Ha iniziato la sua carriera nel 2002 e da allora ha preso parte a 238 film: di uno dei quali, House of Anal (2005), è stata pure regista.

Cindy Crawford appartiene (insieme, tra le altre, a Jenna Haze e Belladonna) alla nuova generazione di pornostar che basano il loro successo sulla realizzazione di numerose scene di penetrazione anale e anilingus che le vedono protagoniste.

Ha due tatuaggi: una figura femminile sulla caviglia sinistra e un tribale sul braccio destro. Inoltre ha anche un piercing sul suo cappuccio clitorideo.

E' apparsa in una puntata di MTV Next, in cui interpretava una ragazza ribelle e anticonformista attiva negli anni settanta.

Per la parte superiore



Sarò Pornostar

Sarò Pornostar è una raccolta dei Peter Punk(ora Cattive Abitudini) che contiene i brani più famosi degli altri album e cover.

Per la parte superiore



Bambola (pornostar)

Bambola è una pornostar russa. Il nome è dovuto al fatto che si autodefinisce "una donna oggetto". Ha girato circa quaranta film hard, alcuni dei quali prodotti anche in Italia. Ha recitato in alcuni film con il pornoattore italiano Franco Trentalance.

Per la parte superiore



Georgia Peach

Georgia Peach è il nome d'arte di una famosa pornostar statunitense. E' conosciuta anche come Georgia Starr o Georgia X.

Georgia Peach è nata a Cleveland, Ohio il 4 dicembre 1984. E' alta 1,60 m, pesa 57 kg e le sue misure sono 34/29/35. Ha i capelli biondi ed è di origini latine. Nel 2005 ha iniziato a lavorare come porno attrice e da allora si contano 156 titoli dove compare intepretando scene anal, interracial, facial swallow e creampie. Ha lavorato con i maggiori studi del settore come Hustler, Sin City e Red Light District. Ha un piercing all'ombelico, un tatuaggio a stella sulla sinistra del pube e uno sulla schiena in basso. A Georgia piacciono entrambi i sessi, ma è ancora single. Ludacris, No Doubt, and Sublime sono alcuni degli artisti che ascolta. Grandma’s Boy, Happy Gilmore, and House of 1000 Corps sono alcuni dei film che ama. I suoi programmi televisivi preferiti sono Scrubs, Wedding Bells e Buffy The Vampire Slayer. Infine, i suoi idoli sono Belladonna, Sandra Romain e Katja Kassin.

Per la parte superiore



Lisa Daniels

Lisa Daniels è una pornostar colombiana nata a Bogota il 2 Settembre del 1977. Ha cominciato a girare film porno nel 2005 all'età di 28 anni, e quindi non così giovanissima rispetto a moltre altre colleghe.

Al momento risulta essere comparsa in più di 40 film in meno di quattro anni. Nella sua carriera ha lavorato sia per materiale pornografico sia a carattere lesbo che etero.

Per la parte superiore



Laura Perego

Laura Perego è una PornoStar italiana.

Per la parte superiore



Peter Punk

I Peter Punk sono stati un gruppo punk-rock veneto, precisamente di Roncade (Treviso). Prima di sciogliersi, nel 2004, il gruppo era composto da Nicolò (voce e chitarra), Ettore (basso), Stefano (chitarra) e Nicola (batteria). I quattro veneti si sono autoprodotti dall'inizio alla fine della loro carriera affidando la "casa discografica" a Nicolò. Il primo album, Peter Punk, è caratterizzato da un suono non molto elaborato ma orecchiabile, mentre il secondo album, Ruggine mostra un miglioramento tecnico, testi più curati e riff immediati, anche se è forse un po' ripetitivo rispetto al precedente. Gli album Peter punk vs Moravagine e Sarò Pornostar (entrambi raccolte di pezzi già editi) mostrano un miglioramento della band fino ad arrivare a XI, un album che va dal valzer al punk-rock molto duro con una migliore sonorità e dei buoni testi. In seguito all'album XI la band entra in crisi (causata da Nicolò che non si presentava frequentemente alle prove) che determinerà lo scioglimento della band.

Dopo lo scioglimento dei Peter Punk, tre quarti del gruppo (bassista, chitarrista e batterista) decisero di iniziare un nuovo progetto dedito al consueto ed energico punk rock cantato in italiano, genere che negli ultimi anni è stato molto in vista.

Dopo nove anni di Peter Punk e tre dischi all'attivo con ospiti famosi (tra cui spicca PulPul degli Ska-P) vendendo complessivamente poco più di 20.000 copie, dopo aver partecipato con frequenza alle trasmissioni di Videomusic, All Music e Rock TV (tra cui tre partecipazioni alle Rock Tv Night al Rolling Stone di Milano) e dopo aver fatto centinaia di concerti tra Italia e Svizzera con un'ottima presenza di spettatori, la band si divide e continua con un altro nome, ma con energia decisamente rafforzata ed una solidissima fan base a cui sembra che sia importato poco del cambio di nome e di cantante.

Dopo qualche concerto di riscaldamento con ottimi risultati di pubblico la band registra il disco d'esordio Tutto fa parte di noi sotto l'etichetta Indiebox, composto da 17 canzoni in parte simili allo stile che ha reso i Peter Punk originali e conosciuti in tutta la Penisola, ma con l'aggiunta di una forte e personale impronta che rende le Cattive Abitudini una band fresca e attuale. Nel 2006 è uscito il secondo lavoro, intitolato Il meglio del peggio. Dopo alcuni problemi all'interno del gruppo con l'uscita di Stefano ed il suo rientro,si vede un cambio di formazione: Ettore passa alla seconda chitarra e Michele (nuovo entrato) prende il suo posto al basso.I rapporti tra gli ex Peter Punk (Ettore, Stefano e Nicola) e Nicolò (ex voce della band) si sono acquietati ed hanno deciso di effettuare un unico concerto reunion, solamente per divertimento. Questa reunion si è tenuta il 13 settembre 2008 a Meolo (ve), nel parcheggio della stazione ferroviaria, in occasione del Sektember Fest promosso dall'associazione culturale "Gruppo Ombra".

Il 17 ottobre esce Cosa Sei Disposto a Perdere album piu recente della band.

Gli Scacciapensieri nascono nel 2004 dalle ceneri dei Peter Punk, celebre band punk-rock italiana.

Nicolò, il cantante e chitarrista, una volta sciolto il gruppo decide di non smettere di suonare ma di iniziare una nuova esperienza musicale cercando qua e là qualche musicista che sapesse condividere le sue idee... Arrivò quindi Laba alla batteria, Giovanni al basso e Alberto alla chitarra solista (ex chitarrista degli Airway). Gli Scacciapensieri si erano posti un obiettivo: incidere un album che mantenesse lo stile rappresentativo di Nicolò assimilando però influenze di musicisti che avevano un background diverso. Da questa scommessa musicale nasce il loro primo e (ancora per poco) unico disco: LIBERA LA MENTE.Questo lavoro mette assieme alcuni pezzi veloci riconducibili alla vecchia vena compositiva di nicolò con brani più lenti e melodici,alcuni dei quali offrono interessanti spunti ska.

Inoltre questo disco può annoverare la straordinaria partecipazione del grande Pul Pul (cantante degli SKA-P) che ha prestato la propria voce nella trascinante canzone intitolata: "Buona Sera"!!!

La band dopo numerose date in giro per l'Italia ha subito diversi cambi di formazione ma lo spirito di LIBERA LA MENTE è rimasto invariato,se non addirittura arricchito.

Gli ingressi di Diego alla chitarra ed Alessio alla batteria hanno arricchito notevolmente il bagaglio tecnico del gruppo e con l'arrivo di Federico al basso, sembra che finalmente si sia trovata la quadratura del cerchio.

Attualmente i componenti stanno lavorando tenacemente e assiduamente per dare alla luce un nuovo disco che racchiuda l'energia e le melodie del passato con le sonorità del presente.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia