Piscina

3.441392839658 (2039)
Inviato da david 25/03/2009 @ 23:14

Tags : piscina, piemonte, italia

ultime notizie
Bimbo affoga in piscina gonfiabile - ANSA
(ANSA) - CREMONA, 21 GIUGNO -Si chiamava Enzo e era figlio di una coppia di stranieri il bimbo di 23 mesi annegato in una piscina gonfiabile a Crema.Il piccolo era affidato a una famiglia italiana perche' i genitori non potevano prendersi cura di lui....
Quando il Cinema si tuffa in Piscina - Milanodabere.it
La colonnina di mercurio che sale ci indica come filo conduttore dei film da scegliere quello della piscina. Del resto l'acqua è un elemento simbolico da cui il cinema attinge instancabilmente: per comunicare la trasfromazione, il movimento,...
21.giu.09 - INAUGURATA A PARABIAGO LA PISCINA SCOPERTA AFFIDATA AD ... - Legnanonews
Realizzata da Amga Legnano SpA e affidata ad AMGA Sport, società del Gruppo Amga che dall'agosto 2008 gestisce la piscina comunale di Parabiago, la nuova costruzione en plein air va a completare l'offerta dell'impianto cittadino, che fino all'estate...
LOMBARDIA: REGIONE, TUTELA PAESISTICA PER AREA PISCINA CAIMI A MILANO - Libero-News.it
(Adnkronos) - L'area che comprende la piscina Caimi nel comune di Milano e' stata definita "di notevole interesse pubblico" e sara', percio', assoggettata alle norme per la tutela paesaggistica. Lo ha deciso la Giunta regionale,...
Sardegna, mistero a Porto Rotondo donna trovata morta in piscina - La Repubblica
Nella piscina del residence "I ginepri", a Porto Rotondo, è stato trovato intorno alle 8 del mattino il corpo senza vita di una donna estone. Con ogni probabilità Natalia Vinogradova, 39 anni, ospite di una villa forse di proprietà della famiglia...
Bella e nuda, morta nella piscina - L'Espresso
Il suo corpo, quando viene ritrovato, è riverso sul fondo della piscina. E' di una donna bionda, snella, slanciata. Indossa un perizoma da bagno, forse messo al rovescio. Si chiamava Natalia Vinogradova, aveva 39 anni, era nata in Estonia....
I lavori per la nuova struttura al Terminillo - Il Tempo
Come è noto il progetto la realizzazione di una piscina panoramica coperta, dotata di due vasche da 25 e 13 metri, spogliatoi, bagni, docce e locali sauna. Come testimonia l'immagine, i lavori di costruzione della piscina procedono speditamente in modo...
Cristiano Ronaldo si gode le vacanze in piscina - Ciaopeople Magazine
Nella bella e assolata California pare che Ronaldo si stia godendo anche le ore diurne tra piscina e giri tra le vie dello shopping (sempre di lusso, ovviamente). In Photogallery alcune immagini di Cristiano Ronaldo in piscina....
Norme per l'uso al mare e in piscina - TGCOM
Un fine settimana al mare o, per chi no può allontanarsi dalla città, un bel tuffo rinfrescante in piscina: sono piccole oasi che consentono un momento di relax e di refrigerio, un aiuto per tener duro fino al momento delle vacanze o almeno per...

Piscina

Swifts creek pool.jpg

Una piscina è una vasca artificiale riempita d'acqua, adibita generalmente al nuoto o altre attività acquatiche.

Può essere di varie forme e dimensioni, interrata, od esterna, con struttura in cemento armato, in acciaio, alluminio, legno e rivestita con ceramica o solo tinteggiata con particolari vernici plastificanti, oppure impermeabilizzata con rivestimento in PVC o resine cementizie. È necessaria una costante manutenzione per la pulizia ed il trattamento delle acque (contro alghe, depositi, fanghi e fogliame se all'esterno, ecc.).

Al 2008 la più grande piscina del mondo si trova in Cile. È lunga 1018 metri, ha un'area di 8 ettari (6000 piscine standard), contiene 250.000 metri cubi d'acqua e raggiunge una profondità di 35 metri.

La piscina certificata più profonda del mondo si trova a Bruxelles, in Belgio, chiamata Nemo 33 per richiamare la sua profondità (33 metri nel punto più profondo).

Questo tipo di struttura è una via dimezzo tra una piscina e un laghetto artificiale, in quanto solitamente il suo fondale ricorda quello di un lago, con sassolini, ma sotto i quali si trova il fondale artificiale. La principale differenza sta nella pulizia delle acque, che in questo caso avviene con sistemi del tutto naturali, a volte attraverso ulteriori vasche adibite solo a ciò, oppure grazie alla presenza di speciali alghe depuratrici, ma comunque senza utilizzare il cloro.

In Alto Adige e in Toscana, negli ultimi anni si stanno costruendo alcune di queste strutture nei centri abitati più piccoli.

Per la parte superiore



Piscina (TO)

Piscina (TO) - Stemma

Piscina (in piemontese Pissin-a) è un comune di 3.146 abitanti della provincia di Torino.

Un’altra teoria è quella che il nome Piscina, così come la quasi totalità delle sue attuali Borgate, sia stato preso dal cognome dei suoi primi abitanti. Secondo il Denina (Storia del Piemonte) è esistito un Conte Pessina gran ciambellano del Duca Carlo Emanuele I, e sul calendario dei Santi il 14 settembre era celebrata la festa del Beato Antonio Piscina di Antignano d’Asti.

In ogni caso il nome "Pescina" compare su alcune carte degli stati sabaudi dell’inizio del 1600 ed è riportato in documenti precedenti il XVII secolo conservati preso gli archivi Arcivescovili di Torino (in cui si cita anche l’antica Chiesa di San Grato di Pescina).

Forse in ragione della prima ipotesi (sostenuta anche del Casalis nel suo Dizionario Geografico degli stati di S.M. il Re di Sardegna (1860 circa)- che il gonfalone Comunale risalente al secondo dopoguerra è costituito da un drappo bianco su cui compare lo stemma blasonato composto da uno scudo coronato, rappresentante un albero in naturale ed un lago caricato con due pesci d’argento natanti in fascia.

Il Paese si sviluppò attorno all’incrocio tra la strada antica che da Airasca portava a Pinerolo e quella che da Cumiana scendeva verso Scalenghe. Attorno a questo incrocio sorsero una Cappella, il Cimitero e l’Ala del Mercato (fine ‘600, lo stabile più antico del Comune).Nel 1609 la comunità parrocchiale venne ufficialmente, riunendo gli abitanti a cavallo di quattro comuni (Oliva, Cumiana, Airasca, Scalenghe) . La prima chiesa parrocchiale costruita con le offerte dei parrocchiani venne ampliata successivamente e completamente rifatta nel 1776 ad opera di Gerolamo Buniva, maestro del Barocco piemontese.

L’attuale centro storico si trovò inizialmente a far parte del ‘’Comune dell’Oliva’’ che comprendeva anche quella che oggi è la borgata di Cumiana denominata ‘’Tavernette’’. Pare che la questione su quale dei due centri dovesse essere capoluogo, portò, in epoca napoleonica, i piscinesi ad effettuare un colpo di mano con il quale asportarono da Tavernette i documenti, le insegne e l’archivio comunale . I due centri vennero divisi nel 1801. Inizialmente il territorio comunale era molto piccolo, anche rispetto alla Parrocchia, che tutt’oggi comprende delle borgate sotto l’amministrazione di Cumiana. Sin dal 1802 il comune si espanse incorporando la frazione Calvetti (prima sotto Frossasco) , quindi nel 1877 le frazioni Bianciotti, Margari (oggi inglobate nel concentrico), Bruera, Baudi , Gabellieri sino ad allora sotto l’amministrazione di Scalenghe, infine nel 1960 le frazioni Casevecchie e Martini, precedentemente sotto Airasca. Un tentaivo di incorporare anche le borgate facenti parte della parrocchia ma sotto l'amministrazione di Cumiana (Baite, Listelli) fallì pare l'opposizione del senatore Boselli, originario di Cumiana.

Appartiene al comune di Piscina, anche una piccola parte di Pascaretto, borgo diviso tra tre comuni: Piscina, Frossasco e Pinerolo.

Anche se il patrono è San Grato, di fatto la vera festa patronale si svolge la prima domenica di Ottobre in onore della Madonna del SS Rosario.

Avendo finanziato direttamente la costruzione della parrocchiale nel 1609 e nel 1776, i Piscinesi ottennero il privilegio dell’elezione del Parroco , o meglio del Prevosto. Esso veniva votato dai discendenti (nella persona dei capifamiglia) delle famiglie originali. La scelta avveniva su una terna di nomi indicata dall’Arcivescovo di Torino. L’ultimo parroco, così eletto nel 1954 fu Alfonso Mollar. Il privilegio decadde nel 1992 per esplicita rinuncia della maggioranza degli aventi diritto, dopo un periodo di discussioni sull’opportunità di questa prassi e della sua rispondenza al codice di diritto canonico e all’evoluzione della popolazione e dell’organizzazione della Chiesa.

Il paese ha caratteristiche agricole e artiginali. La tradizionale industria dei laterizi si è estinta recentemente con la chiusura dell’ultima fornace, che peraltro lavorava da molto tempo a potenziale ridotto.

Per la parte superiore



Piscina olimpionica

Modello di piscina olimpionica

La piscina olimpionica è il modello regolamentare di vasca che viene utilizzato nei giochi olimpici e in tutte le maggiori manifestazioni natatorie.

La vasca, come stabilito dalla FINA, deve essere lunga 50 metri e larga 25. È composta da 10 corsie larghe 2,5 metri.

Per la parte superiore



Piscina Felice Scandone

Intitolata ad un famoso giornalista sportivo napoletano e costruita dal comune di Napoli in occasione dei Giochi del Mediterraneo ospitati nel 1963 con il PalaArgento, la Piscina Scandone è la principale struttura per il nuoto e la pallanuoto della città.

Negli anni '70 era stata abbandonata e divenne una struttura fatiscente ma con un intervento di riammodernamento poté riaprire nel 1983, nella struttura in cui si presenta oggi.

L'impianto è dotato di una piscina olimpionica su cui si affacciano ai lati due tribune in marmo bianco per una capienza totale di 4.500 posti, sugli altri lati sono posti da una parte una vetrata, una balaustra con passaggio che unisce le due tribune, il tabellone segnapunti (che riporta formazioni, risultato ed il tempo di gioco) ed una figura che riproduce i cerchi olimpici con delle maioliche; dall'altro invece una balaustra che fa da collegamento fra le tribune e l'accesso al bar della struttura. La Piscina Scandone, esternamente, si affaccia su Viale Giochi del Mediterraneo, dove si affacciano fra l'altro il PalaBarbuto e il palasport principale di Napoli: il Mario Argento attualmente in ristrutturazione.

La Piscina Scandone ospita le partite casalinghe delle due maggiori squadre di pallanuoto della città: il Posillipo e la Canottieri Napoli; le due compagini sono alcune delle più titolate squadre del mondo nella loro disciplina e le grandi sfide ospitate nella struttura hanno valso alla stessa il soprannome di "Università della pallanuoto".

Per la parte superiore



Guarigione del paralitico alla piscina di Betzaeta

La Guarigione del paralitico alla piscina di Betzaeta è un miracolo attribuito a Gesù. Il miracolo, avvenuto presso la Piscina di Betzaeta in Gerusalemme, è raccontato solamente dal Vangelo secondo Giovanni: 5,1-18.

Subito dopo nasce la discussione con i Giudei perché Gesù non ha osservato il riposo del sabato compiendo la guarigione.

Per la parte superiore



Swimfan - La piscina della paura

Swimfan - La piscina della paura è un thriller del 2002, considerato la risposta adolescenziale ad Attrazione fatale.

Ben Cronin è un ragazzo che ha tutto nella vita, una buona famiglia, è amato a scuola, ha una bella ragazza e una carriera avviata come nuotatore. Un giorno nella sua vita entra la misteriosa Madison, decisa a sedurlo, ma quella che per Ben era solo una scappatella si trasforma in un incubo, infatti Madison soffre di un disturbo borderline di personalità.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia