Paramore

3.49013657051 (659)
Inviato da amalia 26/03/2009 @ 14:09

Tags : paramore, pop rock, musica, cultura

ultime notizie
Tokio Hotel contro Paramore! - Solo Spettacolo
Questa volta affrontano un gruppo stracarico di energia, i Paramore, che daranno sicuramente del filo da torcere. Ora però siamo tutti riposatissimi e pronti a votare e spiegare perché uno dei due gruppi vi piace di più, vi fa sognare, ha rappresentato...
Sonic Arena 2, passano il turno i Tokio Hotel! - Solo Spettacolo
Tutto come previsto, direte voi: i Tokio Hotel battono i Paramore (2732 a 223) e passano alle semifinali del loro gruppo. Complimenti a una delle squadre più forti di tutta la Sonic Arena, ovvero i fan dei TH, e onore al merito ai Paramore che più di...
Confermato, Paramore al lavoro col produttore dei Green Day - Rockol.it
I Paramore, come anticipato da Rockol già lo scorso 27 marzo (vedi rockol.it/news-99971/Iniziano-domenica-le-registrazioni-del-nuovo-album-dei-Paramore), sono effettivamente in studio con Rob Cavallo, uno dei produttori preferiti dei Green Day....
Due concerti italiani a giugno per i NEW FOUND GLORY - ImpattoSonoro
Il tour approderà quindi in Europa e arriverà in Italia per due date a giugno, ad un anno e mezzo dall'ultima visita della band, con il sold out al Musicdrome in compagnia dei Paramore. Not Without A Fight è un classico disco dei New Found Glory....
CINEMA: A TWILIGHT 'CULT MOVIE AWARD' DELL'ISCHIA FILM FEST - Libero-News.it
Tratto dal bestseller di Stephenie Meyer ''Twilight'' ha appena ottenuto ben sette nomination MTV Movie Awards tra le quali quella per miglior canzone (''Decode'' dei Paramore). La Hardwicke, 53 anni, gia' architetto e scenografa di successo (Three...
MTV Movie Awards 2009: ecco le nominations del fantasy - Fantasy Magazine
Proseguendo per la via del successo di Twilight un' altra nomination è stata quella per La Miglior Canzone da un Film ottenuta con Decede di Paramore. Poi un' altra lotta serrata sarà fra i due protagonisti maschili di tutta la saga di Twilight,...
Kane County Notebook: Cougars Hold Serve - MadFriars.com
Franklin Hernandez, Jeremy Barfield and Petey Paramore all had run-scoring hits. Paramore had three hits in the game. Dusty Napoleon had four walks, coming around to score on one of them. The Thursday game was another fun one to see, as somehow the...
Paramore Move Beyond 'Misery Business' With New Album - MTV.com
But on their new album, Paramore are looking to put "Misery Business" behind them. " 'Misery Business' was a big step for me, because it was sort of an embarrassing, vengeful emotion, and I just felt really bratty. And it was good for me to get out....
No Doubt and Paramore at Cricket Wireless Pavilion - Phoenix New Times
Thousands of tweens and teenyboppers girls screaming in absolute elation during No Doubt and Paramore's show at Cricket Wireless Pavilion on Saturday, May 24. Girl power was in full effect, as roughly two-thirds of the near-sellout crowd was made up of...

Paramore

I Paramore al Warped Tour a Camden nel 2007

I Paramore sono una band pop punk/emo americana, formatasi nel 2004 a Franklin, Tennessee.

La band ha pubblicato nel 2005 il suo album di debutto, All We Know Is Falling, promosso assiduamente attraverso internet e con lunghi tour. A Giugno 2007 è stato pubblicato il secondo disco , Riot!.

L'avventura dei Paramore iniziò a Franklin quando, dopo essersi trasferita nella città, Hayley Williams incontrò i fratelli Farro, Josh e Zac. Dopo l'arrivo in città Hayley cominciò a prendere lezioni di canto presso Brett Manning. Comunque prima di formare il gruppo daIl nome scelto per il gruppo, Hayley Williams con il bassista Jeremy Davis presero parte in una funk cover band chiamata "The Factory", mentre i fratelli Farro suonavano a scuola.

La band si formò ufficialmente nel 2004 sotto il nome di Paramore con Hayley Williams come cantante, Josh Farro chitarrista, Zac Farro batterista e Jeremy Davis come bassista; a loro si aggiunge successivamente Jason Bynum (chitarra ritmica). Il nome della band deriva dalla parola francese, Paramour, che significa amore segreto.

I ragazzi iniziarono prestissimo ad esibirsi in numerosi spettacoli scolastici e locali fino ad arrivare alle "rock venues" più importanti della loro zona. Alla fine le dolci e carismatiche melodie del quintetto catturarono l'attenzione della Fueled By Ramen, etichetta discografica con base in Florida, con la quale la band firmò un contratto nell'Aprile del 2005.

Nel 2005, la band si spostò quindi ad Orlando per registrare il proprio album di debutto, ma poco dopo l'arrivo in Florida, Jeremy Davis lasciò la band per motivi personali. La band decise di basare la canzone All We Know e, successivamente, l’intero disco su questo episodio. Lavorando con James Wisner e Mike Green, i Paramore registrarono l’album, All We Know Is Falling, che venne pubblicato lo stesso anno, a Luglio, e nello stesso tempo venne rilasciato il singolo Pressure. Appena prima di partire in tour, John Hembree (basso) entra a far parte della band. I Paramore iniziarono così il tour promozionale, dividendo il palco con numerose band tra cui Simple Plan e Straylight Run.

Dopo 5 mesi, Jeremy Davis rientrò a far parte della band, sostituendo Hembree. Intanto l'album ottenne elogi e Pressure cominciò a essere più frequente su MTV, ma il vero successo arrivò ad Ottobre con la pubblicazione del secondo singolo ovvero Emergency che conquistò le classifiche inglesi.

Nel Dicembre 2005 William ‘Hunter’ Lamb rimpiazzò Jason Bynum alla chitarra. Dopo il successo di All We Know Is Falling e una lunga tournée internazionale, cominciata nel Dicembre 2006 i Paramore decisero di dedicarsi alla lavorazione del secondo disco: Riot!.

All'inizio del 2007, Hunter Lamb ha lasciato la band per sposarsi. Nello stesso anno è stato pubblicato il 12 giugno negli Stati Uniti e il 25 giugno in Gran Bretagna il secondo album Riot! debuttando al n° 20 della Billboard 200 (vendendo in una settimana 44.000 coopie) e al n° 24 delle classifiche inglesi.

Il 21 giugno 2007 è stato estratto il primo singolo, Misery Business, nominato come “Best Video” ai Kerrang Awards 2007. I Paramore, dopo alcune date in Gran Bretagna e Giappone, hanno partecipato al Warped Tour accompagnati da Taylor York come membro di supporto alla chitarra.

Il 30 luglio è stato pubblicato il secondo singolo, Hallelujah, finora distribuito unicamente online e dalle emittenti televisive inglesi.

Nell’Agosto 2007 MTV ha presentato i Paramore come “Artist of the week”, mandando in onda spot ed esibizioni acustiche (filmate esclusivamente per l’occasione nel Queens, New York), affiggendo foto esclusive dei ragazzi nelle vetrate dello studio di TRL a Times Square (New York) ed organizzando un concerto che viene filmato per l’MTV Live. Sempre nell’Agosto 2007, i Paramore hanno preso parte alle riprese del video di “Kiss Me” dei New Found Glory.

L’8 ottobre, la band ha suonato live “Misery Business” al ‘Late Night with Conan O’Brien’, uno dei più importanti programmi televisivi della seconda serata statunitense. L’11 ottobre è uscito il terzo singolo estratto, Crushcrushcrush. Il 17 febbraio 2008 la band ha tenuto il suo primo concerto in Italia, al Music Drome di Milano.

Il 24 Marzo 2008 è stato estratto l'ulitimo singolo ,cioè That's What You Get.

Ad Aprile I Paramore hanno preso parte come supporter al tour dei Jimmy Eat World negli Stati Uniti.

Il 20 giugno 2008 i Paramore si sono esibiti all'Heineken Jammin' Festival a Mestre, nella prima delle tre giornate del festival, con headliner i Linkin Park, e con altri artisti quali Sex Pistols, The Stooges, Chris Cornell e Linea 77.

Per l'estate 2008 i Paramore sono stati in giro con il loro Final Riot! Tour che li vede esibirsi nella maggiori città degli Stati Uniti.

La band il 25 Novembre 2008 ha pubblicato il loro terzo album The Final Riot! ovvero un DVD contenente un concerto dal vivo della band a Chicago, nonché un documentario dietro le quinte che mostra la band in turnè.

I Paramore hanno composto due canzoni entrate a far parte della colonna sonora di Twilight, film basato sulla celebre saga di vampiri scritta da Stephenie Meyer e sono Decode e I Caught myself. Del primo brano ne hanno fatto anche un video (prodotto da Rob Cavallo) che è stato pubblicato in esclusiva sul sito del Fan Club. Oltre ai Paramore la colonna sonora del film conta grandi nomi come Muse e Linkin Park.

Hayley Williams, la cantante dei Paramore, che è una grande fan di Twilight, ha dichiarato che la canzone riguarda la tensione, la rabbia e la confusione che impregna il rapporto di Bella ed Edward, i due protagonisti.

Nel 2008 la band ha vinto il premio "International Artist" agli MTV Video Music Brasil e due premi ai Teen Choice Awards nelle categorie "Rock Track" e "Rock Group", inoltre fu nominata agli MTV Video Music Awards Latin America nelle categorie "Premio Fashionista", "Best New Artist" e "Best Rock Artist — International", e agli MTV Europe Music Awards nella categoria "Rock Out" dove vinsero entrambi i premi i 30 Seconds to Mars.

Ora la band è a lavoro per il terzo album, che verra registrato nel Tennessee, ed è previsto per l'estate del 2009.

Hayley e Zac, in una recente intervista al magazine musicale italiano Rock Sound (Rock Sound n°118 del marzo 2008), hanno dichiarato di essere stati profondamente influenzati da Sunny Day Real Estate (in particolare dal loro album The Rising Tide), No Doubt, Foo Fighters, Death Cab for Cutie e soprattutto Jimmy Eat World, con i quali andranno presto in tour come co-headliner. Tuttavia i Paramore hanno dimostrato apprezzamento per i Blink 182, Fall Out Boy e altri a ancora.

Per la parte superiore



Hayley Williams

Hayley Williams

Hayley Nichole Williams (Meridian, 27 dicembre 1988) è una cantante e pianista statunitense, nonché il leader del gruppo pop punk Paramore.

Hayley Williams nacque a Meridian, nel Mississippi dove cominciò a cantare nella chiesa della città natale e nelle fermate del bus.Hayley inizialmente era una ragazza timida ma verso gli 11 anni decise di prendere la musica più seriamente, nel 2003 a 15 anni si trasferì a Franklin nel Tennessee dove incontra i fratelli Josh e Zac Farro. Durante questo periodo , insieme al futuro bassista dei Paramore Jeremy Davis cominciò a suonare in una funk band chiamata "The Factory". In seguito iniziò anche a prendere lezioni di canto da Brett Manning.

Dopo un po di tempo Hayley conobbe Zac e Josh Farro che già suonavano dopo la scuola, e disse loro di saper cantare,i fratelli che cercavano un vocalista la inivitarono a far parte della loro band; nello stesso tempo Hayley presentò loro il suo amico bassista Jeremy Davis.

Nel 2004 Hayley insieme agli altri fondò i Paramore, il nome prende ispirazione da paramour ovvero amore segreto La prima canzone ad essere scritta fu Conspiracy che fu in seguito inserita all'interno dell'album di debutto All We Know Is Falling.

Per la parte superiore



Twilight (film 2008)

Twilight - Trailer.png

Twilight è un film diretto da Catherine Hardwicke e sceneggiato da Melissa Rosenberg, adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo del 2005 di Stephenie Meyer. Il film è interpretato da Kristen Stewart nel ruolo di un'adolescente che si innamora di un vampiro interpretato da Robert Pattinson. Il progetto è rimasto in sospeso per tre anni prima che la Summit Entertainment se ne assicurasse i diritti e lo mettesse in produzione. Il libro è stato adattato per lo schermo da Melissa Rosenberg nell'autunno del 2007 e terminato poco prima dell'inizio dello sciopero degli sceneggiatori del 2007/2008. Il film è stato principalmente girato nell'Oregon e nello Stato di Washington tra l'inverno del 2007 e la primavera del 2008.

La pellicola è uscita in Italia il 21 novembre 2008, in contemporanea con gli Stati Uniti. Un'anteprima italiana del film (circa 15 minuti della pellicola) è stata proiettata il 30 ottobre 2008 durante il Festival Internazionale del Film di Roma 2008. Twilight ha ottenuto il quattordicesimo posto nei maggiori incassi nel primo giorno di proiezione. Il film ha ottenuto un incasso internazionale di oltre 372 milioni di dollari, pari a circa 180 milioni di euro.

Bella Swan si trasferisce nella piccola e piovosa cittadina di Forks, nello stato di Washington, per vivere assieme al padre e per lasciare che la madre segua il suo nuovo compagno, un giocatore di baseball di serie B. Tutto immagina tranne che la sua vita stia per prendere una svolta inaspettata e mortalmente pericolosa.

A scuola tutti sono contenti dell'arrivo dalla nuova studentessa e molti ragazzi cominciano a farle la corte. Nel frattempo stringe amicizia con due coetanee, Jessica Stanley e Angela Weber. Durante il primo giorno di scuola, Bella rimane incuriosita da un gruppo di fratelli e sorelle, i Cullen, che siedono sempre in disparte e che attirano l'attenzione di tutti, essendo di aspetto bellissimo. Bella è attratta soprattutto dal più giovane e il più affascinante dei fratelli, Edward Cullen.

Qualcosa in Bella, costringe inizialmente Edward a starle lontano e in seguito ad avvicinarla. Inizia così, tra i due, una sospettosa amicizia che ben presto si trasforma in un'attrazione travolgente e irresistibile. Fino a quando Bella non scopre che Edward è un vampiro. Dopo questa rivelazione, Edward coinvolge Bella nella sua vita e la porta anche a conoscere i suoi familiari, rassicurando la ragazza sul fatto che i Cullen non si nutrono di prede umane ma di animali, definendosi vegetariani.

Nonostante gli ostacoli e la diversità della loro natura i due giovani si innamorano, ma la vita di Bella è in grave pericolo quando in città arrivano tre vampiri nomadi: Laurent, James e Victoria che hanno mantenuto la natura di cacciatori di esseri umani. In particolare James, rimane ossessionato da Bella tanto da pretendere di ucciderla a tutti i costi, scatenando la reazione dell'intera famiglia Cullen e soprattutto di Edward, che vede nella ragazza umana, la sua anima gemella.

Nel 2004, viene segnalato da un agente letterario di New York il manoscritto di Twilight a Greg Mooradian. A sua volta, il produttore fa notare la potenzialità della storia al presidente di produzione della Paramount MTV Films, Karen Rosenfeld, che decide di ingaggiare uno sceneggiatore per cominciare la prima stesura del film. Nell'aprile del 2004, la Rosenfeld perde il ruolo di presidente di produzione alla Paramount e il progetto di Twilight viene accantonato, fino all'arrivo di una nuova amministrazione. Intanto, il libro diventa un best-seller in tutto il mondo, cominciando a suscitare la curiosità del pubblico e dei vari produttori indipendenti. Una delle prime case di produzione a notare questo fenomeno è la Summit Entertainment, specializzata in finanziamenti a produzioni minori. Il presidente della Summit, Erik Feig, stava cercando un progetto da mandare avanti e, ad un incontro con Karen Rosenfeld, gli viene segnalato appunto che alla Paramount MTV Films stavano scandendo i termini per i diritti di Twilight. Feig, sotto consiglio della Rosenfeld, si assicurò i diritti per la pellicola nel febbraio del 2006.

Nel 2007, Catherine Hardwicke si trovava nel ruolo di giurata al Sundance Film Festival quando incontrò alcuni dirigenti della Summit, tra i quali Patrick Wachsberger ed Eric Feig, con i quali aveva già collaborato come designer di produzione per Vanilla Sky (2001), distribuito appunto dalla Summit Entertainment. Feig si dichiarò fan della regista, grazie alla pellicola di debutto della Harwicke, Thirteen (2003) e le propose di pensare al fatto di dirigere lei stessa il film. La regista diede una occhiata alla prima stesura della sceneggiatura da parte della MTV Paramount e, dato che vi erano troppe incongruenze rispetto al romanzo originale, decise di assumersi l'incarico della regia e di assicurarsi una nuova sceneggiatura che rispecchiasse se non tutto, almeno buona parte del manoscritto originale.

La prima stesura della sceneggiatura, a cura della MTV Paramount, prevedeva che il personaggio di Bella fosse un'atleta e non la ragazza goffa e impacciata del libro. La Hardwicke, chiese alla Summit di poter agire su una nuova sceneggiatura, per rendere il personaggio di Bella Swan più fedele a quella del libro. La nuova sceneggiatura venne affidata a Melissa Rosenberg, con la supervisione della stessa scrittrice Stephenie Meyer, che ne approvò il progetto.

La storia di Twilight è ambientata nella penisola olimpica di Washington e precisamente nella cittadina di Forks. Il supervisore delle location, James Lin, fece un sopralluogo a Forks due mesi prima dell'inizio delle riprese ma nella zona c'erano stati diversi disboscamenti a causa delle industrie del legname presenti. Si decise di trovare un'alternativa per rendere fedelmente le ambientazioni del libro. Il problema maggiore era anche quello di non avere a Forks, le infrastrutture adatte per una produzione a basso budget. Il nuovo sopralluogo avvenne nella zona di Portland in Oregon, sempre nella zona nord-ovest del Pacifico. Ma a Portland si verificò l'inverno più freddo e piovoso degli ultimi anni. Alla fine, venne selezionata come location degli esterni la cittadina di Vernonia, sempre nello stato dell'Oregon. Per le scene del liceo, vennero usate delle vecchie strutture in mattoni della Kalama High Scool di Portland e il preside del vero liceo di Forks, fornì alla troupe l'utilizzo dei loghi e degli striscioni della propria scuola, per poter essere utilizzate nella pellicola. L'aula di biologia nella quale si incontrano per la prima volta Bella ed Edward, è stata allestita in un'aula di giornalismo della Madison High Scool di Portland, per l'ampiezza della struttura. Nel realizzarne gli interni, venne chiesto l'aiuto del capo del Dipartimento di Biologia dell'Università dell'Oregon, dal responsabile della scenografia Gene Sardena. La collaborazione dei due uomini riuscì a dare all'aula di biologia un aspetto non troppo all'avanguardia, dato che il liceo di Forks non poteva essere rappresentato con strumentazioni troppo moderne o sofisticate. Si optò per qualche barattolo pieno di creature in formaldeide, un gufo impagliato ed altri oggetti. Per rendere lo sfondo romantico, dato che è proprio in quel luogo che scaturisce la storia tra i due protagonisti, si decise anche di sparpagliare per la classe alcune piante da fiore, per ammorbidirne l'aspetto tecnico.

Per la casa della famiglia Swan, si scelse un edificio a St. Helens, sempre nello stato dell'Oregon. La scelta dell'edificio doveva rispecchiare il fatto che Charlie fosse single, ma che comunque avesse abitato in una casa con una famiglia e quindi non dovesse rispecchiare il classico appartamento da scapolo. La stanza da letto di Bella è stata realizzata in tre location differenti, ognuna delle quali supervisionata personalmente dalla regista. Per dare l'idea che in quella casa, fosse vissuta precedentemente anche la madre di Bella, vennero aggiunte alla parete, delle immagini di piccoli lavoretti artigianali.

La descrizione della casa dei Cullen nel romanzo, è quella di un edificio isolato esposto a sud con grandi vetrate, una grande scala e arredamento bianco. L'edificio che la regista si augurava di trovare avrebbe dovuto rappresentare lo status di una ricca famiglia di vampiri. Si decise di scegliere l'abitazione di un dirigente della Nike residente a Portland. La regista vide foto dell'edificio su una rivista del settore e la scelse proprio per la struttura moderna e sofisticata. La casa aveva il terzo piano completamente circondato da porte finestre apribili, senza l'ausilio del balcone. La Hardwicke vide in quella scelta architettonica del terzo piano, la stanza "da letto" ideale per il personaggio di Edward Cullen. Gli interni vennero smantellati dal loro mobilio moderno e ri-adattati in modo da rispecchiare la vasta storia che i Cullen avevano vissuto, sparpagliando per le stanze oggetti come radio antiche e vecchie fotografie, che i vampiri avrebbero potuto collezionare nel tempo. L'altra peculiarità della famiglia Cullen che traspare dal romanzo è il loro amore per le automobili. La struttura della casa aveva un garage che ospitava solamente due auto e quindi, per la scena della fuga, venne scelto il garage interno, con capienza di quattro autovetture, di un'altra abitazione situata fuori città. Per la stanza di Edward, si pensò di utilizzare come scenografia degli oggetti che rispecchiassero l'anima tormentata e introspettiva del vampiro e si decise di arredarla con pile di giornali e testi di filosofia, in modo da dare un senso alle lunghe notti insonni passate da Edward, dato che il vampiro non ha la facoltà di dormire.

Le immagini della spiaggia di La Push, vennero realizzate sulla costa dell'Oregon, in un territorio altamente impervio da raggiungere con i mezzi di produzione. Infatti, le riprese vennero effettuate con l'ausilio di handy-cam e l'intero cast dovette affrontare la discesa difficoltosa alla spiaggia attraverso massi resi scivolosi dall'umidità e dalla pioggia, dato che il servizio del parco locale non autorizzava l'ingresso nel luogo agli automezzi e ai veicoli della produzione.

Per la scena della radura, in cui Edward si rivela alla luce del sole, venne trovata una piccola insenatura a Mount Hood, una zona vulcanica a nord dell'Oregon. Fu il responsabile Don Baldwin a proporre il luogo, avendolo già utilizzato per alcune riprese di Into the Wild - Nelle terre selvagge. La scelta rispecchiava nel dettaglio la spiritualità di quella descritta nel libro ma poco prima delle riprese, ci furono una serie di nevicate che resero la zona impraticabile. Si decise, dato il limite di tempo a disposizione, di utilizzare una zona di bosco fuori Portland, molto adatta alla scena dato che era circondata da rocce e vegetazione adatta allo scopo.

L'intera produzione dovette fare i conti con il clima piovoso e umido della penisola olimpica, imbattendosi oltretutto in uno dei peggiori inverni degli ultimi anni. Lo staff dei truccatori si è scontrato con la difficoltà a mantenere acconciati e truccati gli attori, dato che la pioggia continuava a cadere ininterrotamente per interi giorni. I produttori Wyck Godfrey e Michele Imperato, misero a disposizione tende con stufe e specchi per il make-up, per permettere ai truccatori di agire sul luogo. Gli attori sono stati constantemente tenuti al coperto con l'ausilio di ombrelli, dato che il tempo minimo per acconciare le loro teste variava da un minimo di 30 minuti ad un massimo di un'ora. Questo problema rallentava la tabella di marcia e incideva notevolmente sul budget, già molto ridotto. Kristen Stewart, all'epoca delle riprese, era ancora minorenne e non poteva sostare sul set per più di 5 ore, come prevede il contratto per gli attori che non hanno ancora raggiunto la maggiore età e più tempo richiedeva l'acconciatura, meno tempo avrebbe potuto dedicare alle scene. Si decise quindi di utilizzare una "parrucca a tre quarti", che le veniva applicata alla nuca, in modo da poter essere preparata in assenza di umidità mentre l'attrice non era presente sul set. Per i costumi, si scelse di non vestire i vampiri con il classico colore nero, ma di far indossare loro delle tonalità fredde, enfatizzandone la caratteristica della loro pelle. Si optò per colori che virassero dall'azzurro al blu scuro, proprio per far risaltare il pallore dei loro volti senza appensantirli. Per il look di Esme, si pensò ad un'acconciatura classica degli anni trenta, mentre Peter Facinelli, introdusse per il suo personaggio l'idea di fargli indossare delle lunghe sciarpe a coprirne il collo, avendo subito proprio in quel punto il morso che lo rese un vampiro, nel momento dell'aggressione del suo creatore. Per il look di Edward, vennero pensati vestiti di alta sartoria che rispecchiassero appieno l'epoca in cui Edward era vissuto da umano ma poi si scelse di vestirlo con jeans, t-shirt di marca e abbigliamento più consono all'epoca contemporanea. Alcuni attori dovettero essere tinti del colore di capelli opposto a quello naturale, tra cui Peter Facinelli, Kellan Lutz e Nikki Reed. Per il personaggio di James, venne scelto come abbigliamento un giubbotto da motociclista che avrebbe potuto rubare ad una delle sue precedenti vittime, e si optò per un'acconciatura con capelli lunghi e disordinati, tenuti insieme da un laccio di pelle. Prima di modificare il personaggio, Stephenie Meyer diede il suo assenso alla scelta estetica intrapresa. I tre vampiri avrebbero duvuto essere scalzi ma dato il clima rigido, il reparto costumi realizzò degli speciali stivali in neoprene, dipinti poi con una tinta color carne. Per quasi tutta la durata delle riprese, a causa della pioggia, dell'umidità e della neve, gran parte del cast indossò della biancheria termica e delle sottili mute da sommozzatore, simili a quelle usate dai surfisti.

Per enfatizzare lo spirito di appartenenza della famiglia Cullen, molto presente tra le pagine del libro, la costumista Wendy Chuck, con l'aiuto dell'addetta agli accessori di scena Cynthia Nibler, pensò di creare uno stemma con il simbolo del loro clan. Nel film infatti, ogni membro della famiglia indossa in maniera personale, un gioiello con l'araldico che rappresenta il clan dei Cullen: Carlisle lo indossa in un anello che porta all'anulare sinistro, Esme in un braccialetto d'argento, Rosalie in una collana con catenina, Alice in un collarino di velluto e i tre fratelli Edward, Emmett e Jasper in un polsino a fascia di pelle.

Nel dicembre del 2007, il team degli effetti visivi di Richard Kidd, insieme al responsabile degli stunt Andy Cheng (famoso per essere stato la controfigura dell'attore cinese Jackie Chan), fecero dei sopralluogi in una foresta nei dintorni di Los Angeles per verificare quali effetti si potessero realizzare fisicamente e quali in post-produzione. La partita di baseball dei vampiri, venne ripresa con l'ausilio di una cinepresa ad alta velocità che catturava 1.000 fotogrammi al secondo. Questo per rendere più fluida la sensazione della velocità e della forza dei vampiri, enfatizzati poi in post-produzione dall'ausilio del ralenti. Andy Chang, coordinatore degli stuntman e regista della seconda unità, si prodigò molto per fare in modo che gli attori interaggissero personalmente con le scene di combattimento, senza l'ausilio immediato della controfigura se non nel momento dell'azione vera e propria. Per aiutare gli attori ad interpretare la velocità e la forza del loro status di vampiro, si decise di usare dei cavi per sollevarli e spostarli, al momento del bisogno. Prima di girare le scene, d'accordo con la regista, si decise quali e fino a che punto dovessero essere rappresentati i poteri dei vampiri. La preoccupazione di Cheng era la coerenza con la quale rappresentare tutti i personaggi. Si decise che l'altezza massima dei salti, concessa ai vampiri fosse stabilita in circa 6 metri e per abituare gli attori alla spinta e all'atterraggio, vennero studiati filmati di caccia di puma e leoni di montagna e tenute delle vere e proprie lezioni di comportamento felino denominate "lezioni di gatto", con l'aiuto di una coreografa di Portland, Dee Dee Anderson. Per la scena dell'incidente col furgone, vennero usati degli airbag che tenevano il mezzo sollevato dal suolo a circa 3 cm. Il furgone venne poi spinto verso gli attori e fermato da un cavo che lo avrebbe arrestato nel momento in cui Edward lo blocca con la mano. Per ricreare l'illusione dell'ammaccatura sulla portiera, venne creato uno strato di diversi fogli di alluminio assemblati tra loro e bucata nel punto dell'impatto della mano. Un altro effetto presente nel film, che risultò parecchio difficoltoso da realizzare, era la scena in cui Edward si rivela a Bella sotto la luce del sole. Nelle pagine del romanzo, la sua reazione ai raggi del sole è spiegata come una sorta di effetto diamante. La Industrial Light & Magic di George Lucas, si interessò al progetto. Iniziarono a digitalizzare una foto di Robert Pattinson per riprodurre un effetto di movimento dell'attore. Vennero realizzati degli effetti prismatici sull'immagine di Pattinson in modo che sembrasse una luce riflessa e non una luce trasmessa. Pattinson si recò poi alla Gentle Giant Studio, una compagnia specializzata nello scanning 3-D. Venne eseguita una scansione completa del corpo dell'attore, in modo da poter applicare in fase di post-produzione i risultati della digitalizzazione dell'immagine. Poi, le immagini del corpo di Pattinson vennero fatte combaciare con l'effetto prismatico realizzato in precedenza e i due risultati vennero poi sovrapposti per dare la sensazione che le parti che brillavano si muovessero in contemporanea con lui, durante la scena della radura.

La difficoltà, una volta partito il progetto, era quella di trovare gli interpreti per la pellicola e, specialmente, i due protagonisti che avrebbero dovuto interpretare sulla schermo i personaggi di Bella Swan e di Edward Cullen. Le legioni di fan di Twilight, avevano già in mente delle immagini dei vari personaggi presenti tra le pagine del libro. La prima ad essere ingaggiata fu Kristen Stewart, che aveva già preso parte a produzioni importanti come Panic Room, film del 2002 con Jodie Foster e Into the Wild - Nelle terre selvagge per la regia di Sean Penn. È proprio grazie a quest'ultima interpretazione che la Hardwicke decide di sceglierla per il ruolo, dato che la regista vide nel volto dell'attrice, la giusta miscela di innocenza e desiderio, proprio del personaggio di Bella Swan descritta tra le pagine del libro. Oltrettutto, l'attrice all'epoca aveva 17 anni, l'età giusta per interpretare il ruolo di Bella.

La difficoltà maggiore nel casting fu rappresentata dalla scelta dell'attore giusto per interpretare il ruolo del vampiro diciassettenne Edward Cullen. Nelle pagine del libro, la Meyer descrive Edward come "bello come un Dio greco" e nell'immaginario collettivo non sarebbe stato comunque possibile accontentare milioni di persone sulla scelta del volto giusto. Sul sito ufficiale di Stephenie Meyer, apparve una lista di potenziali attori che avrebbero potuto ricoprire il ruolo di Edward Cullen e tra questi, si annoveravano i nomi di Henry Cavill, Hayden Christensen, Robert Pattinson, Orlando Bloom e Gerard Way. La scelta di Henry Cavill venne accantonata per motivi di età, dato che l'attore al tempo delle riprese avrebbe avuto 25 anni e che farlo passare per un eterno diciassettenne sarebbe stato alquanto difficile. Secondo la Hardwicke, la scelta del personaggio di Edward fu la più difficile e frustrante. Venne considerato di fare un provino a Robert Pattinson, anche sotto segnalazione dello stesso produttore Greg Mooradian che lo aveva notato nel ruolo di Cedric Diggory nella pellicola Harry Potter e il calice di fuoco del 2005. La regista, contattò Pattinson per un primo provino con la co-protagonista Stewart, per verificare se tra i due attori ci sarebbe stata la chimica giusta per recitare insieme. La Hardwicke dichiarò che la vicinanza dei due attori, fece sparire i dubbi sulla scelta del protagonista del film, d'accordo con la scrittrice Stephenie Meyer, anche lei presente al provino. La scelta cadde così su Robert Pattinson anche perché, nonostante all'epoca del film avesse già compiuto 22 anni, avrebbe potuto passare per un diciasettenne senza alcun problema. Pattinson non aveva mai sentito parlare del libro di Twilight e prima di iniziare le riprese lesse tutti i libri della saga per poter interagire meglio con il carattere di Edward. Inoltre, per calarsi meglio nel personaggio, la Meyer gli concesse di leggere il manoscritto non ancora pubblicato di Midnight Sun, la versione di Twilight dal punto di vista di Edward, per permettere all'attore di catturare al meglio il carattere solitario di Edward.

Peter Facinelli / Carlisle Cullen Per il ruolo del dottor Carlisle Cullen, viene contattato dalla Hardwicke l'attore americano Peter Facinelli, che in un primo momento rifiutò l'ingaggio, credendo che si trattasse di un ruolo pieno di scene cruenti. Successivamente, vengono considerate altre scelte e Facinelli si procura intanto una copia del libro di Twilight, per leggerne la storia e valutarne il ruolo. L'attore che venne scelto al suo posto si ritirò dal progetto e Facinelli cambiò idea sul contenuto della storia che vedeva come protagonista il personaggio di Carlisle Cullen. Contattò la Hardwicke per chiederle se era ancora disponibile il ruolo e la regista, grande fan di Facinelli per le sue interpretazioni in produzioni come Six Feet Under, decise di affidare a lui la parte.

Per il ruolo di Rosalie Hale, viene ingaggiata l'attice ventenne Nikki Reed, che aveva già lavorato con Catherine Hardwicke come attrice e coautrice nella sceneggiatura di Thirteen (2005) e come interprete in Lords of Dogtown del 2005, entrambi film diretti dalla Hardwicke.

Kellan Lutz / Emmett Cullen Kellan Lutz venne selezionato per un'audizione per il ruolo di Emmett Cullen, e all'epoca del casting, l'attore si trovava in Africa per girare alcune scene della miniserie della HBO Generation Kill. Nel dicembre del 2007, Lutz è volato in Oregon per prendere parte ai provini e venne scelto per il ruolo di Emmett dalla Hardwicke che lo selezionò personalmente tra gli altri aspiranti al ruolo.

Ashley Greene / Alice Cullen Ashley Greene viene ingaggiata per interpretare il ruolo di Alice Cullen. L'attrice successivamente a questo ruolo, viene ingaggiata per interpretare accanto a Kellan Lutz un altro film in lavorazione per il mese di dicembre, nel quale invece di interpretare la sorella sarà la sua fidanzata. Jackson Rathbone / Jasper Hale Jackson Rathbone interpreta il ruolo di Jasper, l'ultimo dei membri che entra a far parte della famiglia Cullen. L'attore è famoso per aver recitato nelle serie Beautiful People e The OC. Rathbone ha lavorato sulla sua pronuncia, enfatizzando l'accento del sud, dato che il personaggio di Jasper proviene dal Texas.

Twilight ha incassato più di 7 milioni di dollari dalla mezzanotte del primo spettacolo il 21 novembre 2008. Secondo le stime della Fandango, nella classifica dei maggiori incassi nel primo giorno di proiezione, Twilight si è collocato al 14° posto con 35.978.348 $, e al 41° posto nella classifica dei migliori incassi nella settimana d'apertura con 93.362.477 $. L'incasso totale al 30 gennaio 2009 è di $325.700.00 , non contando che in alcuni paesi come il Giappone non è ancora stato distribuito. In Italia, la pellicola ha incassato in tutto 11.411.000 €. Il film ha il record di essere il film per vampiri con il maggior incasso internazionale. Il primo trailer del film, nella prima settimana di messa in onda su MySpaces Trailerpark, è stato visionato da circa tre milioni di utenti. Nel luglio del 2008 è stato realizzato e distribuito il secondo trailer ufficiale del film e quest'ultimo è stato scaricato dai fan 1,6 milioni di volte.

Dati gli incassi del film, la Summitt Entertainment ha deciso di procedere alla realizzazione del sequel di Twilight, intitolato come il secondo libro della saga, New Moon. La sceneggiatura sarà di nuovo affidata a Melissa Rosemberg mentre Catherine Hardwicke non è stata confermata alla regia. Al suo posto è stato scelto Chris Weitz, regista di film come About a Boy - Un ragazzo (2002) e La bussola d'oro (2007). Alcuni degli attori principali della prima pellicola sono stati confermati, tra i quali Robert Pattinson, Kristen Stewart, Ashley Greene, Kellan Lutz e Jackson Rathbone.

Durante il lancio pubblicitario del film, il settimanale americano Entertainment Weekly pubblicò, il 14 luglio 2008 una copertina con i due protagonisti Kristen Stewart e Robert Pattinson truccati nei loro rispettivi ruoli di Bella Swan ed Edward Cullen. La copertina della rivista fece scatenare nei milioni di fan della saga di Twilight sparsi per il mondo, un'ondata di protesta per la scelta dei due attori protagonisti. La foto infatti ritraeva Pattinson e Stewart truccati pesantemente che non rispecchiavano affatto le aspettative e le descrizioni dei personaggi del libro. La protesta si estese principalmente alla scelta di Robert Pattinson, facendo nascere dei veri e propri comitati anti-Pattinson con tanto di petizione on-line per annullare l'ingaggio dell'attore.

La colonna sonora di Twilight racchiude diversi musicisti. Tra questi, il gruppo dei Paramore e l'ex leader dei Jane's Addiction, Perry Farrell, sono stati gli unici a scrivere le loro canzoni, esclusivamente per il film. Robert Pattinson, essendo anche un ottimo musicista, era stato invitato a scrivere dei pezzi che entrassero a far parte della colonna sonora. Le canzoni di Pattinson si intitolano, rispettivamente "Never Think" e "Let me sign". Nella versione CD della colonna sonora ufficiale, è presente solo la traccia di "Never Think", mentre durante il film, viene inserita anche la traccia "Let me sign". Inoltre, la Hardwicke, gli aveva proposto di comporre lui stesso il pezzo intitolato "Bella's Lullaby" al pianoforte. Pezzo che sarebbe poi stato incluso nella colonna sonora. La regista ha infatti dichiarato, a proposito della sua abilità di musicista:"gli ho chiesto se avesse voluto scrivere la ninna nanna dedicata a Bella, dato che sarebbe stato fantastico se fosse stata realizzata proprio da Robert. E' un meraviglioso musicista, ha un'anima molto creativa, molto simile a quella di Edward. E' una persona molto colta e ha molti stimoli per poter realizzare un buon lavoro." Il progetto verrà alla fine accantonato e la ninna nanna di Bella sarà infine composta dal musicista Carter Burwell, autore di altre grandi colonne sonore per film come Velvet Goldmine e Il grande Lebowski, entrambi film del 1998.

I DVD sono distribuiti dalla Eagle Pictures e in Italia saranno disponibili dal 1 aprile 2009 .

Per la parte superiore



Twilight (colonna sonora)

Apple unbitten.svg

Twilight: Music from the Original Motion Picture Soundtrack è la colonna sonora ufficiale del film del 2008 Twilight. L'album fu rilasciato il 3 novembre 2008 nell'iTunes Store mondiale per la Chop Shop Records in congiunzione con la Atlantic Records . L'album debuttò alla #1 nella Billboard 200, avendo venduto 165,000 copie nella prima settimana dalla pubblicazione, di cui il 29% fu scaricato digitalmente .

Catherine Hardwicke rivelò in un'intervista di MTV che "Supermassive Black Hole" della band alternativa Muse sarà inclusa nella colonna sonora del film . Lei affermò che saranno incluse anche due canzoni scritte e cantate da Robert Pattinson , due canzoni dei Paramore , con la nuova "Decode", che si rivelerà il singolo lead, e "I Caught Myself", l'esordio dei Mute Math, ed una nuova di Perry Farrell . "Flightless Bird, American Mouth" degli Iron & Wine fu scelta da Kristen Stewart, interprete di Bella Swan . Assente dal disco è "15 Step" dei Radiohead, che è stata ascoltata nei titoli di coda.

Il booklet contiene dei poster di Twilight . Nei dichi acquistati nei negozi della Borders Group, è in omaggio una versione acustica dei Paramore di "Decode" .

Twilight: The Score fu pubblicato solo in digital download nel 25 novembre 2008, mentre il compact disc fu rilasciato nei negozi il 9 dicembre 2008 . Carter Burwell compose la colonna sonora orchestrale per Twilight in circa 9 settimane, e fu registrata in 2 settimane a fine settembre 2008 , con l'orchestra scelta dalla supervisore Alexandra Patsavas .

Per la parte superiore



Gazzetta Ufficiale del Regno d'Italia

La Gazzetta Ufficiale del Regno d'Italia era il giornale con cui venivano sono stati resi noti ufficialmente i testi delle leggi e dei decreti dello asburgica, la "Gazzetta di Parma", giornale ufficiale del Ducato di Parma e Piacenza, la "Gazzetta di Firenze", giornale ufficiale del Granducato di Toscana. In realtà era MARCO CARTAone della "Gazzetta Piemontese", il giornale ufficiale del Regno di Sardegna, pubblicato in una prima serie dal 1797 al 1800 e successivamente, dopo il periodo napoleonico, con una seconda serie,w iLOST E paramore e TH dal 2 agosto 1814 al 31 dicembre 1859. La "Gazzetta Ufficiale del Regno d'Italia", a sua volta, cambiò nome nel 1946 kjohvhvj17y524yufficiali (per es. pastoni politici, brevi notizie di cronaca, informazioni letterarie o artistiche). Il CNIPA, con il Progetto AU.G.U.STO, sta attuando una edizione elettronica di tutta la "Gazzetta Ufficiale del Regno d'Italia" .

Per la parte superiore



Emergency (singolo)

Copertina del disco Emergency

Screenshot dal video del brano.

Emergency è il secondo singolo estratto dall'album All We Know Is Falling dei Paramore pubblicato il 21 agosto del 2006.

La canzone, scritta da Hayley Williams, riguarda l'amore è dato per scontato e non significa nulla al giorno d'oggi, e che le relazioni sono davvero in stato di emergenza. La canzone è stata scritta circa in un momento in cui i genitori di Hayley stavano per dividersi, e lei rimaneva lì a guardare ciò che accadeva di fronte a lei, come un bambino che non poteva fare nulla al riguardo.

In una sua recente intervista del febbraio 2008, dice "Mi ricordo effettivamente mentre mettevo i piedi fuori dalla porta con mia mamma che la notte in piedi urlava 'zitto! Stai zitto! Zitto!.

Il video inizia con Hayley Williams e Jeremy Davis seduti in una stanza abbandonati. Gli altri membri del gruppo in piedi con tagli e fasciature in tutto i loro corpi. Il direttore mentre passeggia, getta Hayley alcuni garofani, ed egli li conduce fuori. Al di fuori si vede una serie di telecamere e impianti d'illuminazione, e la band viene truccata con sangue. Il direttore dice "Azione!" e la band fa un gruppo di prestazioni.

I garofani indossati da ciascun membro della band rappresentano ub "bagaglio emotivo", ha dichiarato la Williams in un'intervista. Il video è stato diretto da Shane Drake.

Per la parte superiore



Pressure (Paramore)

Copertina del disco Pressure

Screenshot dal video del brano.

Pressure è il primo singolo estratto dall'album di debutto della band statunitense Paramore, All We Know Is Falling e pubblicato nel 2005.

Il video (diretto da Shane Drake) parla del continuo stress adolescenziale, in particolare di una coppia di ragazzi, le cui vicende si alternano con immagini dove la band suona. Entrambi i ragazzi odiano il proprio lavoro: lui lavora in un fast-food, dove riceve quotidianamente un pessimo trattamento, lei fa la modella dove non sono accettate cose che a lei piacciono (scegliere i propri vestiti, mangiare,...). Il ragazzo, dopo l'ennesimo affronto, lascia il lavoro per andare da lei, che non può uscire, perché occupata con una serie di foto. Allora decide di aprire l'antincendio, affinché l'edificio si riempia d'acqua: tutti all'interno corrono fuori, tranne la ragazza, che rimane a godersi l'acqua, finalmente.

La canzone è apparsa nel gioco The Sims 2 della EA Games, come traccia nel Jukebox: a differenza della versione originale, quella nel gioco ha un linguaggio, il "simlish", proprio del videogioco.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia