Oasis

3.409620991246 (686)
Inviato da maria 11/03/2009 @ 03:13

Tags : oasis, pop rock, musica, cultura

ultime notizie
Gloria, 18 scudetti, Champions ma quanto è odiato lo United - La Repubblica
Noel Gallagher leader degli Oasis: "E ora forza Barcellona!" "NON posso neppure spiegarvi cos'ho visto quando sono passato dall'altra parte". Non rispetto, non amore, neppure la semplice constatazione del fatto che la squadra più forte suggestiona il...
Oasis-mania, il concerto 'blocca' le Europee a Manchester - Adnkronos/IGN
(Adnkronos/Ign) - In Gran Bretagna è ormai Oasis mania e il concerto previsto nella loro Manchester per il 4 giugno rischia di bloccare le elezioni europee. Come riporta la rivista 'NME', il giorno del concerto verranno chiuse alcune strade e le...
City pigliatutto: no a Raul, Tevez traditore. E gli Oasis... - Calciomercato.com
Infine una nota di colore dal Brasile. Prima del concerto a Porto Alegre, Noel Gallagher ha incontrato la stella della squadra locale: Nilmar dell'Internacional. Il cantante degli Oasis, tifosissimo del Manchester City, gli ha chiesto di venire a...
Per gli Oasis 5 anni di stop - La Stampa
«La prossima volta che gli Oasis faranno un disco saremo tutti più vecchi di 5 anni». Lo ha detto Noel Gallagher, il fratello bravo della band. I fans sono già caduti in depressione, gli altri un po' meno. L'ultimo lavoro del gruppo di Manchester,...
Gli Oasis sono finiti - DelRock.it
Noel Gallagher ha rivelato che gli Oasis non stanno trascorrendo un bel momento; il chitarrista lo ha annunciato sul suo blog sulla pagina del MySpace ufficiale della band, Myspace.com/oasis, che si trova ora in tour in Sud America....
Noel degli Oasis: 'Sempre volontario per andare al supermarket' - Rockol.it
Mi piace stare a casa con le tapparelle chiuse e la TV spenta, amo ascoltare la città. Mi fa capire chi sono”. Il tour britannico degli Oasis inizierà il prossimo 4 giugno dall'Heaton Park di Manchester. La band si esibirà a Milano il prossimo 30...
Oasis, il concerto 'Standing on the edge of the noise' su Live ... - Digital-Sat
Su Live!, il canale 702 di Sky, in esclusiva il concerto “Standing on the edge of the noise” degli Oasis, il 5 maggio alle ore 23.00, il 6 maggio alle ore 21.00, il 18 maggio alle ore 23.00 e il 30 maggio alle ore 18.00....
Ecco cosa vogliono gli Oasis in camerino - Rockol.it
Un tabloid britannico ha pubblicato il rider (lista di rischieste presentate dal management della band nel contratto stretto con il live promoter) richiesto dagli Oasis per tutte le date del loro attuale tour sudamericano che si concluderà il prossimo...
Venezuela: Oasis confinati in albergo per paura del contagio - Musiclink (Abbonamento)
2009-05-04 - Mascherine chirurgiche anche per gli Oasis in occasione del loro soggiorno in Venezuela, parte del loro tour mondiale. Il management ha ordinato al gruppo di rimanere in albergo dopo il concerto di Caracas ei fratelli Gallagher si sono...
Naviga con Royal: un concorso per vincere la crociera inaugurale ... - Travelblog.it
Circa un anno fa vi avevo annunciato il varo della nuova nave della Royal Caribbean, la Oasis of the seas. Ora vi aggiorno con un interessante e allettante concorso, bandito dalla società e intitolato Naviga con Royal, grazie al quale sarà possibile...

Oasis

Gem Archer: chitarrista degli Oasis dal 1999

Gli Oasis sono un gruppo rock inglese formatosi nel 1991 a Manchester e tuttora in attività. Uno dei gruppi più famosi e di successo del rock e del Britpop, genere, quest'ultimo, di cui figurano tra i pionieri, gli Oasis hanno venduto circa 65 milioni di dischi in tutto il mondo, hanno piazzato otto singoli al primo posto nel Regno Unito, 22 singoli consecutivi nella Top 10 inglese e raccolto 15 NME Awards, 5 Brit Awards, 9 Q awards e 4 MTV Europe awards.

Guidato dal chitarrista, vocalist e paroliere Noel Gallagher e dal fratello, vocalist e paroliere Liam Gallagher, quello degli Oasis è uno dei gruppi che hanno avuto maggiore successo e influenza nella società britannica e nel mondo tra quelli nati negli anni novanta nell'ambito del movimento Britpop. La loro musica, binomio tra il rock a metà tra gli anni settanta e il rock and roll, ha saputo dare un nuovo significato al termine Britpop. Gli Oasis sono una delle band più titolate e seguite dagli anni '90 ad oggi: i loro concerti registrano regolarmente il tutto-esaurito e l'uscita di un loro nuovo album attira sempre l'attenzione dei media. I fratelli Gallagher sono gli unici membri della formazione originaria rimasti a far parte della band. La formazione attuale è completata dal chitarrista ritmico o principale Gem Archer, dal bassista Andy Bell e dal batterista Chris Sharrock.

La band in origine si chiamava "The Rain" ed era formata dai primi membri della band senza Noel, che subentrò in seguito a patto che avesse il ruolo di leader e unico compositore dei testi. In seguito il nome cambiò in Oasis: l'idea nacque a Liam, che prese spunto da un calendario degli "Inspiral Carpets". Conobbero la fama con l'album di debutto, Definitely Maybe (1994), che propose con forza la band come leader del movimento Britpop. Il successivo album, (What's the Story) Morning Glory? (1995), superò il numero di vendite del precedente, totalizzando 20 milioni di copie vendute. Da quel momento dilagò una specie di Oasis mania: nella metà degli anni Novanta gli Oasis conobbero una popolarità altissima, rivaleggiando con i Blur e guadagnando attenzione da parte dei media e del pubblico. Il culmine si ebbe nell'agosto 1996, con lo storico concerto al parco di Knebworth, in due serate. In quella circostanza accorsero 250.000 spettatori, e due milioni di persone cercarono un biglietto per assistervi: il cinque per cento della popolazione britannica. La frase pronunciata da Noel Gallagher all'inizio del concerto ("This is history, this is history, right here, right now...", "La storia è qui, adesso, stiamo facendo la storia") rimase celebre. Il terzo album, Be Here Now (1997), raggiunse la posizione di vertice delle chart del Regno Unito, la seconda posizione negli Stati Uniti e divenne l'album venduto più rapidamente nella storia delle classifiche musicali, con quasi mezzo milione di copie vendute nel primo giorno dalla sua pubblicazione. Nel 1998 fu pubblicato The Masterplan, una raccolta di alcune delle loro migliori b-sides. Il disco fu un altro buon successo commerciale. Verso la fine del decennio, tuttavia, la popolarità del gruppo andò incontro ad un vistoso calo, almeno negli Stati Uniti. In questo periodo uscì Standing on the Shoulder of Giants, album che presentava diversi cambiamenti nel suono della band, risultando più sperimentale e psichedelico. Nel 2001 fu la volta di Familiar To Millions, registrazione del concerto tenuto dagli Oasis allo stadio di Wembley nel 2000, con 70.000 spettatori. Nel 2002 uscì Heathen Chemistry, reputato un ritorno alle origini del suono degli Oasis dei primi tempi. Il disco fece registrare ottime vendite, con l'a-side "Stop Crying Your Heart Out" che divenne uno dei singoli più venduti dell'anno. Nel 2005 uscì il sesto album, Don't Believe the Truth. Fu un ulteriore grande successo, che fece tornare gli Oasis in classifica anche negli Stati Uniti, dove raggiunse la posizione numero 12, e la posizione numero 1 in Giappone. Il 20 novembre 2006 uscì Stop the Clocks, il primo "best of" degli Oasis, che nonostante conti soltanto 18 canzoni, senza inediti e con l'esclusione di tutti i brani da Be Here Now, ha sorprendentemente totalizzato i due milioni di copie vendute. È uscito nell'ottobre 2008 Dig Out Your Soul, settimo album, lanciato dal singolo "The Shock of the Lightning".

Gli Oasis nascono dopo l'ingresso di Liam Gallagher come cantante nei Rain, che vedevano Paul 'Guigsy' McGuigan al basso, Paul 'Bonehead' Arthurs alla chitarra e Tony McCarroll alla batteria. Qualche mese dopo si unì alla band anche Noel Gallagher, fratello maggiore di Liam, il quale, dopo aver apertamente riferito al fratello che la band non gli piaceva affatto, accettò di entrarvi a patto di esserne il leader, l'unico compositore e la lead-guitar. La band era così al completo e nel 1991 tenne il suo primo concerto. Nel 1993 gli Oasis registrarono Live Demonstration, una cassetta con delle demo delle loro canzoni e attirarono l'attenzione della Creation Records, con la quale firmarono il primo contratto.

Nella primavera del 1994 uscirono i primi due singoli, Supersonic e Shakermaker. I due pezzi ebbero un discreto successo, guadagnandosi il passaggio nelle radio ed entrando nella Top 40 inglese. Nell'agosto dello stesso anno uscì Live Forever, che si piazzò in terza posizione nella classifica dei singoli. Trascinato dal buon risultato dei singoli, il 30 agosto 1994 uscì il primo album Definitely Maybe che ottenne il record di vendite inglese per un album di debutto (record superato dodici anni dopo dagli Arctic Monkeys con Whatever People Say I Am, That's What I'm Not). I litigi e la vita sregolata dei fratelli divennero oggetto di attenzione da parte dei media, e la band andò vicina allo scioglimento in più di un'occasione.

Prima di procedere con le registrazioni del secondo album, Noel, sostenendo che il batterista Tony McCarroll non avesse i requisiti sufficienti per affrontare il materiale, decise di licenziarlo e sostituirlo con Alan White, fratello di Steve White, batterista del gruppo di Paul Weller. Nell'aprile 1995 viene pubblicato Some Might Say, che divenne il primo singolo della band da arrivare alla prima posizione nella classifica inglese dei singoli: a questo punto i media alimentarono la rivalità tra Oasis e Blur, la cosiddetta "battaglia del britpop", combattuta sul piano commerciale e mediatico: l'uscita di Roll With It, singolo degli Oasis, e di Country House, singolo dei Blur, venne programmata lo stesso giorno, il 14 agosto 1995. Il singolo della band di Damon Albarn vendette di più, ma con un errore di battuta degli scontrini, 274.000 copie a 216.000 - più di 300.000 si scoprirà poi - nella prima settimana. Con l'uscita dell'album, gli Oasis ottennero una "rivincita": ad oggi (What's the Story) Morning Glory? ha venduto più di 20 milioni di copie. L'album, dal sound più melodico del precedente, contiene pezzi come Don't Look Back in Anger (che diventa il singolo più venduto del 1996 nel Regno Unito) e Champagne Supernova, ma la canzone di punta è Wonderwall. Nel 1996, il 10 e l'11 agosto, 250.000 persone (ma i contatti furono di 2 milioni di persone come assicurarono ai botteghini) distribuite su 10 km² di terreno assistettero a Knebworth a uno dei più grandi concerti all'aperto mai realizzati in Inghilterra. L'avvenimento consacrò gli Oasis come star internazionali. Il loro successo era ormai al suo apice.

Dal novembre 1996 all'aprile 1997 la band si riunì per registrare il terzo album, anticipato dal singolo D'You Know What I Mean?. Così nell'agosto 1997 uscì Be Here Now. Pur non avendo lo stesso successo di vendite del precedente, fu comunque l'album venduto più velocemente nella prima settimana di uscita nel Regno Unito e così gli Oasis raggiunsero un nuovo record. Inoltre il disco scalò la classifica degli Stati Uniti sino alla seconda posizione. L'album contiene singoli di gran successo come D'You Know What I Mean?, Stand by Me, All Around the World e Don't Go Away. Tuttavia fu un lavoro non ben accolto dalla critica musicale in generale e Noel Gallagher stesso ne ha sempre decantato i difetti. La band rimase lontano dagli studi per tutto il resto del 1998. Nel novembre dello stesso anno, dopo un trionfale tour negli Stati Uniti, uscì la raccolta di b-sides The Masterplan.

Nel 1999 il gruppo affrontò forse il suo periodo più duro: durante le registrazioni del nuovo album Standing on the Shoulder of Giants il chitarrista Bonehead decise di lasciare il gruppo, seguito poco dopo anche da Guigsy. Gli Oasis rimasero in tre, col solo batterista Alan White al fianco dei fratelli Gallagher. In questo periodo di transizione Noel si vide costretto a suonare da solo tutte le parti di chitarra e basso assieme al tecnico del suono, Paul Stacey. La situazione rientrò alla fine del 1999 con l'ingresso di Colin 'Gem' Archer alla chitarra e poco dopo di Andy Bell al basso (ex chitarrista e cantante dei Ride). Intanto la Creation Records era scomparsa e gli Oasis crearono un'etichetta propria, seppur affiliata alla Sony, la Big Brother, nome ispirato al ruolo di Noel Gallagher nella band. Il 28 febbraio del 2000 uscì Standing on the Shoulder of Giants, album dal sound sperimentale, che non ottenne grandi risultati di recensioni e di vendite. In seguito all'uscita dell'album, la band avviò un tour mondiale, che si risolse però con l'ennesimo litigio tra Noel e Liam a seguito del quale Noel decise di abbandonare il gruppo, nel momento in cui gli Oasis si trovavano a condurre le prime date europee del tour nel maggio del 2000. Liam diventò il leader del gruppo; come chitarrista fu ingaggiato Matt Deighton: Noel fu sostituito da Gem Archer (normalmente chitarrista ritmico del gruppo), e Matt Deighton prese il posto di Gem. Il sound degli Oasis, con l'apporto di Matt Deighton, si fece più punk. Dal tour venne tratto un album live, Familiar To Millions, e un DVD, registrati in occasione del primo dei due concerti tenuti al Wembley Stadium il 21 e 22 luglio 2000, concerti nei quali Noel rientrò nel gruppo. Il disco Familiar To Millions venne pubblicato alla fine dell'anno.

Verso la fine del 2000 gli Oasis tornarono in studio per la realizzazione di un nuovo lavoro, pubblicato però due anni più tardi: Heathen Chemistry. Il suono è in piccola parte ancora quello sperimentale di Standing on the Shoulder of Giants, ma recuperando lo stile del secondo album, What's the Story Morning Glory? è effettivamente un ritorno alle origini del loro tipico suono. La novità principale, però, fu nella partecipazione ai testi da parte di tutti i componenti del gruppo. In seguito alla pubblicazione dell'album Heathen Chemistry vennero rilasciati quattro singoli: The Hindu Times, Stop Crying Your Heart Out, Little By Little e Songbird, quest'ultimo primo singolo di una canzone scritta da Liam. In seguito all'uscita dell'album, nel 2002 la band avviò un nuovo tour mondiale, durante il quale Liam Gallagher e Alan White furono coinvolti in una brutta rissa in un Hotel di Monaco di Baviera con un gruppo di cinque italiani.Come conseguenza al fatto gli Oasis furono costretti a cancellare quattro concerti in terra tedesca recuperandoli tuttavia nel Marzo 2003.

Prima della registrazione del sesto album Don't Believe the Truth (2005), il batterista White abbandonò la band, erano gli ultimi giorni del 2003, dopo 9 anni di collaborazione. Per la lavorazione dell'album alla batteria venne assunto provvisoriamente Zak Starkey, figlio di Richard Starkey, il Ringo Starr batterista dei Beatles. Le registrazioni proseguirono per tutto il 2004, tra il festival di Glastonbury e l'uscita di un DVD : Definitely Maybe, celebrativo dei 10 anni dall'uscita del primo disco Definitely Maybe, che diventò uno dei dvd più venduti nel Regno Unito.Il 30 maggio 2005 uscì il nuovo album Don't believe the truth. Pezzi come Lyla e The Importance of Being Idle raggiunsero le prime posizioni in classifica. Gli Oasis si ritrovarono di nuovo sulla cresta dell'onda. L'album rientrò nelle classifiche Usa alla numero 12 e alla numero 1 in Giappone. In seguito la band lanciò un tour mondiale, da cui verrà poi tratto il documentario Lord Don't Slow Me Down, pubblicato nel 2007 in DVD.

Il 20 novembre 2006 uscì un Best of, Stop the Clocks, con 18 brani tratti da Definitely Maybe, (What's the Story) Morning Glory?, Standing on the Shoulder of Giants, Heathen Chemistry e Don't Believe the Truth, più alcune vecchie b-sides, scelti dagli stessi Oasis, contenuti in due cd ciascuno. Contro ogni previsione il best of ebbe un grande successo, vendendo 2 milioni di copie nel mondo, nonostante mancassero inediti e furono esclusi tutti i brani dall'album del 1997 Be Here Now. In quel periodo, Noel Gallagher e Gem Archer, accompagnati dal batterista Terry Kirkbride, tennero una serie di concerti semi-acustici che toccarono le seguenti città: Los Angeles, Toronto, Manchester, Melbourne, Sydney, Brisbane, Perth, Tokyo, Mosca, Parigi, Londra e Milano. Furono concerti molto apprezzati dalla critica, ed ebbero un grande successo di pubblico.

Il 14 febbraio 2007 gli Oasis sono stati premiati ai Brit Awards con il prestigioso premio "Outstanding Achievement", per il contributo dato alla musica.

Nel maggio 2008 è stato reso noto che Zak Starkey non parteciperà al tour susseguente l'uscita del nuovo disco degli Oasis. In merito all'allontanamento la band non ha rilasciato alcuna dichiarazione ufficiale. Il suo sostituto è Chris Sharrock, noto al pubblico per essere stato il batterista di Robbie Williams, ma non è membro ufficiale, quindi gli Oasis continuano ad essere quattro. Liam Gallagher ha affermato di trovarsi molto bene con Sharrock, si è messo d'impegno infatti a convincerlo a diventare membro ufficiale.

Il 3 ottobre 2008 è uscito in Italia il nuovo album Dig Out Your Soul (uscito nel Regno Unito il 6 ottobre), mentre il singolo "The Shock of the Lightning" è stato pubblicato il 29 settembre. La b-side del singolo è "Falling Down", remixata dai Chemical Brothers. Il secondo singolo estratto dall'album è "I'm Outta Time" ed è uscito il 1 dicembre. Noel Gallagher ha dichiarato che Dig Out Your Soul non è un disco britpop, ma un disco con sound sperimentali e psichedelici, senza discostarsi dallo stile classico delle canzoni degli Oasis. Il titolo dell'album - a detta di Noel - è stato ripreso da un verso della canzone To Be Where There's Life, scritta da Gem Archer. In Giappone l'album è uscito il 1° ottobre, in una versione con due bonus track: I Believe in All e una versione alternativa di The Turning. L'album ha subito riscosso notevole successo, piazzandosi al primo posto in Italia, nel Regno Unito e nel mondo per numero di vendite. Nel Regno Unito l'album ha venduto 90.000 copie nel giorno d'esordio, risultando il secondo album venduto più velocemente del 2008. Ha debuttato al primo posto della UK album chart e ha venduto 200.866 copie nella prima settimana (51° album venduto più velocemente in tutte le epoche nel Regno Unito. Ha poi esordito al 5° posto nella US Billboard 200 con 53.000 copie vendute. Dal 1997, con Be Here Now, gli Oasis non raggiungevano una posizione così alta negli Stati Uniti, sebbene le vendite della prima settimana siano inferiori a quelle di Don't Believe the Truth. Ciononostante "I'm Outta Time", secondo singolo, non è andata oltre la dodicesima posizione nel Regno Unito, interrompendo una serie di singoli degli Oasis giunti tutti in vetta alla classifica, da Supersonic in poi. L'uscita dell'album, registrato in pochi mesi, è stata seguita dalla partenza di un tour di 18 mesi che tocca varie parti del mondo.

Insieme a Dig Out Your Soul sono tornate nelle classifiche britanniche degli album più venduti anche la raccolta Stop the Clocks e l'album del 1995 (What's the Story) Morning Glory?, che si stima abbia venduto 25 milioni di copie, consolidando la propria posizione di disco fondamentale nella scena rock di tutti i tempi.

Per la parte superiore



Centro Internazionale di Studi e Ricerche Oasis

Il Centro Internazionale di Studi e Ricerche Oasis (CISRO) è nato nel 2004 a Venezia per intuizione del Cardinal Angelo Scola. Promuove la reciproca conoscenza e l'incontro tra cristiani e musulmani, con una particolare attenzione alla realtà delle minoranze cristiane nei paesi a maggioranza musulmana. Oasis conta su una vasta rete di rapporti internazionali. Nel comitato promotore figurano, accanto al Cardinal Scola, i Cardinali Philippe Barbarin (Lione), Josip Bozanic (Zagabria), Péter Erdő (Budapest), Christoph Schönborn (Vienna), il Patriarca Fouad Twal (Gerusalemme) e i Vescovi Camillo Ballin (Kuwait), Mounged El-Hachem (Nunzio in Kuwait), Paul Hinder (Emirati), Jean-Clément Jeanbart (Aleppo), Maroun Elias Nimeh Lahham (Tunisi), Anthony Lobo (Islamabad), Francisco Javier Martínez (Granada) e Joseph Powathil (Changanacherry). Il comitato scientifico comprende islamologi, filosofi, sociologi, storici e giuristi.

I principali ambiti di ricerca di Oasis sono: il meticciato di civiltà e culture, categoria esplicativa dell'odierno processo di mescolanza di culture e fatti spirituali; il patrimonio culturale delle minoranze cristiane orientali; gli Islam di popolo, intesi come espressioni di autentica religiosità indispensabili per la comprensione delle società musulmane, anche contemporanee; la libertà religiosa, considerata la strada privilegiata per affrontare il nodo teoretico verità-libertà. Nel dialogo interreligioso Oasis ritiene decisiva la categoria di testimonianza, intesa come modalità adeguata di accesso alla verità.

Oasis ha sede a Venezia ed è stata presentata all'UNESCO a Parigi (2005) e all'ONU (2007). Il Centro organizza ogni anno un incontro plenario, alternativamente a Venezia (2005-2007-2009) e in un paese a maggioranza musulmana (Cairo 2006 - Amman 2008).

Per la parte superiore



Alan White (Oasis)

Alan White (Eltham, 26 maggio 1972) è un batterista britannico. È stato per nove anni membro della band inglese Oasis, dove ha preso il posto, nel 1995, di Tony McCarroll.

Alan White è nato nel 1972 a Eltham, distretto di Londra. Da giovane era soprannominato Dave, a causa della sua somiglianza con un protagonista di "The winchester", una serie televisiva molto famosa nel Regno Unito durante gli anni '70.

Nel maggio del 1995 entra a far parte degli Oasis al posto di Tony McCarroll, dopo essere stato raccomandato a Noel Gallagher dall'amico Paul Weller. Quest'ultimo, infatti, già conosceva White, dato che aveva il fratello Steve nella sua band.

Alan era molto amico di Noel tanto che quest'ultimo gli faceva sempre sentire le nuove canzoni, ascoltando poi i suoi consigli su eventuali cambiamenti di ritmo e adattamenti.

White è stato sposato con la modella Liz Atkins dal 1997 al 2000. L'incontro tra i due è avvenuto sul set del video di "Don't Look Back in Anger". I due si sposarono il 13 agosto 1997, ma divorziarono successivamente.

Nel 2004, durante le registrazioni dell'album Don't Believe the Truth, Alan lascia a sorpresa la band. Noel, in seguito, spiegherà la scelta dicendo: "è un bravo ragazzo, e uno dei migliori batteristi che io abbia mai conosciuto, ma la sua vita è un caos e ad un certo punto non ce l'ha più fatta". Al suo posto subentrò Zak Starkey, batterista degli Who e figlio del leggendario Ringo Starr, ex batterista dei Beatles.

Recentemente Alan ha dichiarato che il suo sogno sarebbe fare un album con suo fratello, due batteristi che suonano contemporaneamente.

Per la parte superiore



Songbird (Oasis)

Songbird è una canzone della band inglese Oasis, estratta come quarto è ultimo singolo del loro album Heathen Chemistry.

Per la prima volta viene pubblicata in singolo una canzone che non è stata scritta da Noel Gallagher. Infatti questa volta il testo è opera del fratello Liam, già autore di Little James in Standing on the Shoulder of Giants due anni prima, che ha affermato di averla scritta per la sua fidanzata Nicole Appleton.

L'accoglienza della critica fu da subito molto positiva, soprattutto in Italia, dove il singolo risultò tra i più venduti del 2003.

La canzone è inclusa nel Greatest Hits del gruppo Stop The Clocks.

Il videoclip del brano è ambientato a Regent's Park, uno dei parchi reali di Londra, con Liam che suona la canzone con una chitarra sotto un enorme albero spoglio di foglie. In alcune scene però si vede Liam passeggiare nei dintorni del parco.

Liam ha affermato che il video prende ispirazione dalla genesi della canzone. Gli Oasis erano in Francia, agli Olympic Studios, per le registrazioni dell'album Standing on the Shouder of Giants, quando Liam non sentendosi bene decise di andare a prendere una boccata d'aria per qualche secondo. Gli studio di registrazione erano dentro una maestosa villa, situata in mezzo ad un parco comunale. Fu qui che Liam in qualche minuto scarso scrisse il brano, stando seduto sotto un albero. La canzone alla fine non verrà inserita nell'album, perchè le registrazioni ormai erano quasi finite, ma bisognerà aspettare quello successivo.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia