ONU

3.3798219584661 (1011)
Inviato da amalia 03/03/2009 @ 11:16

Tags : onu, organizzazioni internazionali, esteri

ultime notizie
ONU ALL'ITALIA, ATTACCHI INACCETTABILI - AGI - Agenzia Giornalistica Italia
L'Alto commissariato Onu per i Rifugiati, Antonio Guterres, risponde da Ginevra ai commenti "negativi e infondati" che sono stati rivolti all'Alto commissariato (Unhcr) e "a singoli funzionari da un esponente del governo italiano"....
UNICEF, E' UN ERRORE DELEGITTIMARE L'OPERATO DELL'ONU - AGI - Agenzia Giornalistica Italia
"Delegittimare l'operato di Organizzazioni delle Nazioni Unite, che da sempre hanno il compito specifico di svolgere una azione di supporto ai governi ed alle popolazioni, e' un errore". Lo dichiara in una nota il presidente dell'Unicef Italia,...
Onu, lo scambio dietro le quinte - La Stampa
«Tra Unione europea, Libia, Italia e Unhcr per approfondire i temi sollevati dall'Alto Commissariato delle Nazioni Unite». Un Tavolo tecnico. Si potrebbe pensare alla solita mossa dilatoria. Invece è stata molto apprezzata da Jolles....
IMMIGRATI: EPIFANI, CONTRO ONU FRASI SCOMPOSTE, NON C'E' ARGINE AL ... - Adnkronos/IGN
Cosi' il leader della Cgil, Guglielmo Epifani a margine dell'assemblea delle camere del lavoro commenta le dure critiche rivolte dal ministro della Difesa, Ignazio La Russa al portavoce dell'Agenzia dell'Onu sugli immigrati, relativamente ai...
Pakistan, "oltre 2 mln di sfollati" - TGCOM
Lo ha annunciato a Ginevra l'Alto commissariato dell'Onu per i rifugiati (Unhcr). Per il responsabile dell'agenzia Onu, Antonio Guterres, reduce da una missione sul posto, si tratta di una delle crisi più drammatiche degli ultimi anni....
Onu, anche Ban Ki-Moon contro il governo: «Riammettere migranti ... - L'Unità
Dopo l'accusa del Consiglio europeo, arriva quella delle Nazioni Unite. E' il Segretario generale dell'Onu Ban Ki-Moon ad «appoggiare» le richieste dell'Unhcr all'Italia di riammettere i respinti che hanno i requisiti per chiedere protezione....
L'Onu contro La Russa. Maroni: «Stop alle polemiche» - Il Secolo XIX
Oggi è il giorno della replica, durissima, dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati a La Russa. Antonio Guterres parla di «attacchi immotivati e personali» e li definisce «inaccettabili». «Questi attacchi non mutano e non muteranno...
Sri Lanka: no a invito pace Onu - ANSA
(ANSA) - COLOMBO, 14 MAG - Lo Sri Lanka ha respinto gli appelli del Consiglio di sicurezza dell'Onu perche' fermi l'offensiva contro i ribelli Tigri Tamil. ''Non cederemo alla pressione internazionale per fermare l'offensiva'', ha dichiarato il...

Risoluzione 242 del Consiglio di Sicurezza ONU

La risoluzione 242 fu votata il 22 novembre 1967 dal Consiglio di sicurezza dell'ONU dopo la guerra dei sei giorni. Essa metteva in subordine il ritiro israeliano dai territori occupati per stabilire nella regione una pace "giusta e duratura".

II°. Cessazione di ogni dichiarazione di belligeranza, e rispetto e riconoscimento della sovranità, dell'integrità territoriale e dell'indipendenza politica di ogni Stato della regione e del loro diritto a vivere in pace all'interno di frontiere sicure e riconosciute, al riparo da minacce o atti di forza.

Ma mentre i Paesi arabi e Israele accettarono la risoluzione, pur interpretandola in modo molto diverso, l'Organizzazione per la liberazione della Palestina la respinse perché non considerava la questione del diritto all'autodeterminazione del popolo palestinese ormai ridotto a un problema di profughi.

I principi enunciati dalla risoluzione 242 verranno riaffermati nella risoluzione 338 votata in seguito alla guerra del Kippur.

C'è comunque una questione che continua a far discutere ed è quella dell'ambiguità della formulazione non definita e che comporta discrepanze nelle traduzioni ufficiali e cioè le parole che la versione inglese della "risoluzione 242" recita: "from occupied territories" che vengono tradotte con un generico "da territori occupati".

Per la parte superiore



Risoluzione 194 del Consiglio di Sicurezza ONU

La risoluzione 194 del Consiglio di Sicurezza ONU è stata approvata l'11 dicembre 1948, verso la fine della guerra arabo-israeliana. La risoluzione esprime apprezzamento per gli sforzi dell'Inviato delle Nazioni Unite Folke Bernadotte dopo il suo assassinio da parte dei membri della Banda Stern. Si occupa della situazione nella regione della Palestina, al momento, stabilire e definire il ruolo di una Commissione di Conciliazione delle Nazioni Unite come organizzazione per facilitare la pace nella regione.

Molti degli articoli della risoluzione sono stati ampiamente ignorati da tutte le parti interessate sino a questo giorno, poiché le raccomandazioni dell'Assemblea Generale non sono giuridicamente vincolanti.

15. Chiede al Segretario generale di fornire il personale e delle strutture necessarie e per prendere gli accordi del caso a fornire i fondi necessari richiesti nello svolgimento dei termini del presente risoluzione.

Per la parte superiore



Lista delle Risoluzioni del Consiglio di Sicurezza ONU

Una risoluzione del consiglio di sicurezza ONU è una risoluzione votata dai quindici membri del Consiglio di Sicurezza, il più potente organo delle Nazioni Unite. Una risoluzione è approvata se è votata da nove o più membri e se non è stato posto il veto da nessun membro permanente del consiglio di sicurezza.

Per la parte superiore



Risoluzione 1661 del Consiglio di Sicurezza ONU

La Risoluzione n.1661 delle Nazioni Unite venne decisa il 28 novembre 1961 in seguito all'atteggiamento dell'Italia verso l'attuazione dell'Accordo De Gasperi-Gruber (del 1946) che aveva già portato undici mesi prima (31 ottobre/1960) alla Risoluzione ONU 1497.

Tali risoluzioni (come pure l'Accordo) riguardano la questione altoatesina, ovvero la tutela della popolazione di madrelingua tedesca dell'Alto Adige e dei comuni confinanti in provincia di Trento: l'Austria dovrà monitorare la situazione nell'Alto Adige, rinunciando a pretendere un referendum popolare circa l'assegnazione della provincia.

Per la parte superiore



Risoluzione ONU

La risoluzione è l'atto giuridico più importante che l'Organizzazione delle Nazioni Unite possa adottare.

Sebbene qualsiasi organismo dell'ONU possa emettere risoluzioni, di fatto queste vengono proclamate solo dal Consiglio di Sicurezza oppure dall'Assemblea Generale, e vengono distinte secondo la loro origine in "Risoluzioni del Consiglio di Sicurezza" e "Risoluzioni dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite".

La tipica risoluzione delle Nazioni Unite è strutturata come una singola, lunghissima frase. Essa si compone di tre sezioni: il nome dell'organismo che la adotta (siano questi il Consiglio di Sicurezza, l'Assemblea Genrerale, o eventualmente un'articolazione di questa, o qualunque altro organismo titolato a ciò), che funge da soggetto della frase; le frasi del preambolo, che indicano i motivi retrostanti all'adozione della risoluzione, proprio come nel caso di un preambolo in qualunque altro documento; e le frasi operative, tramite le quali l'organismo delinea le azioni che intraprenderà (se si tratta del Consiglo di Sicurezza o - internamente all'ONU - di un organismo politico delle Nazioni Unite), o che raccomanda vengano prese (in molte risoluzioni del Consiglio di Sicurezza, e - esternamente all'ONU - nel caso di tutti gli altri organismi).

L'ultima frase operativa, almeno per quanto riguarda il Consiglio di Sicurezza recita quasi sempre "Decides to remain seized of the matter" "decide di continuare ad interessarsi della cosa" (talvolta anche "actively seized" "interessarsi attivamente"). Il motivo di tale formulazione è per alcuni versi oscuro, ma sembra potervisi leggere la promessa che questo organismo tornerà ad occuparsi della questione oggetto della risoluzione anche in futuro, se necessario.

Le frasi di preambolo e quelle operative iniziano quasi sempre con dei verbi, talvolta modificati da avverbi, e continuano con ciò che l'organismo decide di introdurre; la prima parola è sempre sottolineata o in corsivo. Comunque, le frasi del preambolo non sono numerate, finiscono con delle virgole, e talvolta iniziano con degli aggettivi; le frasi operative sono numerate, finiscono con un punto e virgola (tranne l'ultima che si chiude con il punto), e non iniziano mai con un aggettivo.

Il nome dell'organismo che la emette può essere spostato da prima delle frasi di preambolo a dopo; la decisione di farlo o non farlo è più che altro mossa da considerazioni stilistiche, e la isoluzione continua a rappresentare una frase di senso compiuto.

La numerazione ufficiale e formale segue il criterio dell'ONU: tre campi alfanumerici separati da un carattere "/": La prima lettera indica l'organo che emette la risoluzione (S=Consiglio di Sicurezza, A=Assemblea Generale), il secondo campo "RES" indica che trattasi di una risoluzione (resolution in inglese), il terzo indica la numerazione. Così, ad esempio, S/RES/313 indica la Risoluzione n. 313 del Consiglio di Sicurezza.

Generalmente ci si affida al contesto per disambiguare tali espressioni.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia