New York Times

3.3882709807761 (989)
Inviato da murphy 20/04/2009 @ 16:09

Tags : new york times, stati uniti d'america, nord america, esteri

ultime notizie
Lo riferisce un rapporto del Pentagono pubblicato dal New York Times - PeaceReporter
Secondo quanto riferisce un rapporto del Pentagono che rivela oggi il New York Times, sarebbero 74 gli ex prigionieri tornati alla jihad. Tra loro ci sono Said Ali Al Shiri, leader della cellula yemenita di al Qaeda sospettato per l'attentato...
Terrorismo. Pianificavano attacchi a New York, 4 in manette - L'Occidentale
Residenti a Newburgh, i quattro sono stati arrestati ieri sera intorno alle 21 (ora locale), dopo che avevano sistemato degli ordigni (da loro ritenuti veri, ma in realtà falsi, precisa il New York Times) di fronte a una sinagoga ea un centro ebraico...
Un'inchiesta del New York Times denuncia l'utilizzo di armi Usa in ... - PeaceReporter
Oggi il quotidiano statunitense New York Times lancia una pesante denuncia contro le forze armate afghane, che avrebbero ceduto le armi, di cui sono dotati dall'esercito americano, ai talebani che le utilizzarebbero contro le stesse forze della...
Il New York Times e il giornale-piattaforma - RADIO DEEJAY
Il New York Times fa altri due passi verso il giornale-piattaforma . Dopo aver aperto i propri archivi agli sviluppatori, negli ultimi giorni ha lanciato un paio di novità importanti: * una nuova versione del reader , in collaborazione con Adobe ( qui...
Plagio sul New York Times, il mea culpa di Maureen Dowd - La Stampa
Si chiude con un'e-mail di scuse il caso di plagio che ha scosso il New York Times: Maureen Dowd, curatrice della rubrica “On Washington”, ha scritto al blog d'informazione politica The Huffington Post per spiegare come mai, nell'articolo pubblicato...
Sparatoria a Herat, ferito un parà italiano - Rainews24
Il New York Times scrive oggi che leader dei combattenti talebani e di altri gruppi islamici in Afghanistan stanno negoziando con alcuni intermediari per un eventuale accordo di pace. E chiedono un calendario preciso del ritiro delle truppe Usa...
I piani di Google per salvare il New York Times - Panorama
Il re dei motori di ricerca della Rete, Google, si starebbe dando da fare per tentare di limitare i danni che la crisi sta infliggendo al New York Times. Stando al Business Insider, un web magazine americano che copre il mercato finanziario e le grandi...
Afghanistan, nuova strage di civili - Corriere della Sera
IL NEW YORK TIMES: ARMI USA FINITE AI TALEBANI - Armi provenienti dagli Usa e destinate a equipaggiare le forze di sicurezza afghane sarebbero finite nelle mani dei guerriglieri talebani che l'avrebbero acquistate da poliziotti corrotti....
Replay e Renminbi - Reset Italia
Senza che questo abbia sconvolto più di tanto le Cnn ei New York Times de' noantri: ora, nell'anno di grazia 2009 - mentre un altro avvocato vicino a Berlusconi si è buscato qualche anno (4 e mezzo per la precisione); e il Cavaliere è per la quarta...
NUOVA INFLUENZA: PRIMA VITTIMA A NEW YORK - Asca
(ASCA-AFP) - New York, 18 mag - Un insegnante, vice preside di una scuola media del Queens a New York, e' morto ieri a causa del virus A/H1N1 dopo essere stato ricoverato in condizioni critiche pochi giorni fa. E' quanto riporta il New York Times sul...

The New York Times

Per favore, aggiungi il template e poi rimuovi questo avviso. Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.

Il New York Times è un quotidiano pubblicato negli Stati Uniti ed è conosciuto in tutto il mondo. Da tempo è considerato il "numero uno" della stampa quotidiana americana, per la sua affidabilità, la capacità di fare tendenza presso il pubblico e di influenzare le élite del Paese. La diffusione media è di 1.000.665 copie giornaliere .

Il quotidiano ha vinto 98 premi Pulitzer, più di qualsiasi altro giornale.

Politicamente appartiene all'area liberal (termine della tradizione politica americana che indica un liberalismo progressista molto attento alle questioni sociali, ma nel contempo geloso custode del rispetto dei diritti individuali). Appartiene alla “The New York Times Company”, che pubblica giornali come l'International Herald Tribune e il Boston Globe.

The New York Times è il primo quotidiano di New York City ad essere ospitato in un edificio costruito appositamente per quest'uso. Nel 1904 ha trasferito i propri uffici in un'area chiamata Long Acre Square e da allora rinominata Times Square, una delle piazze più celebri di New York.

La versione online del quotidiano è disponibile quasi per intero gratuitamente in Internet; anche il suo enorme archivio è consultabile online.

Fu fondato il 18 settembre 1851 da Henry Jarvis Raymond e George Jones.

Com'è consuetudine nella tradizione giornalistica americana, anche il New York Times ha dichiarato pubblicamente il candidato preferito alle Elezioni presidenziali degli Stati Uniti. Nel 1860 il quotidiano si schierò per il candidato repubblicano, Abramo Lincoln, dato per sfavorito, che invece vinse. Nel 1940 il NYT appoggiò il candidato repubblicano W. L. Willikie, che perse contro Roosevelt. Nel 2004, il sostegno del quotidiano andò a John Kerry, che venne sconfitto da George W. Bush. Nel 2008, il sostegno del quotidiano andò a Barack Obama, che vinse contro McCain.

Nel corso del 2007 la sede del Times è stata trasferita dallo storico edificio sulla 43a strada al nuovo grattacielo di 52 piani sull'ottava avenue disegnato da Renzo Piano e del quale il giornale possiede circa il 58%. Un anno dopo il trasferimento la testata ha clamorosamente annunciato di avervi messo un'ipoteca di 225 milioni di dollari.

Alcune modifiche hanno interessato nello stesso periodo anche il giornale: il formato è stato ridotto, alcune sezioni sono state riorganizzate e soprattutto si è cominciato a preparare la risposta alla sfida che nel 2008 è stata lanciata dal nuovo Wall Street Journal di Rupert Murdoch, allo scopo di spodestare il NYT dal ruolo di quotidiano principale degli Stati Uniti.

Per conservare e migliorare il proprio primato il Times ha affidato la direzione della Book Review ("Rivista dei libri") e dell'inserto di idee domenicali al conservatore Sam Tanenhaus ed ha assunto un editorialista come Bill Kristol, di idee neocon. Con Kristol gli editorialisti conservatori nel Times sono diventati due (il primo è stato David Brooks). Il sito web è continuamente migliorato con risultati record e, infine, da settembre 2007 il sito web e l'immenso archivio sono stati resi accessibili: integralmente e a titolo gratuito .

Nel 2007 Andrea Elliott ha vinto il Premio Pulitzer per gli scritti sull'immigrazione negli USA e la stessa onorificenza è stata attribuita nel 2006 a Nicholas D. Kristof per gli articoli che hanno portato all'attenzione del mondo il genocidio in atto nel corso del Conflitto del Darfur.

Nel 2008 il suo editorialista Paul Krugman ha vinto il Premio Nobel per l'economia.

Il 5 gennaio 2009 il NYT ha per la prima volta venduto uno spazio pubblitario della prima pagina, da sempre considerata lo spazio informativo più importante del giornale . Si tratta di una striscia a colori di 6 cm, ceduta alla CBS. La decisione è stata presa per contrastare la crisi economica da cui, evidentemente, il quotidiano non è immune.

Il New York Times ha avuto una presenza significativa sul Web fin dal 1995 ed è da sempre considerato uno dei migliori siti giornalistici. E' uno dei siti web più trafficati al mondo e il primo quotidiano online con base in US con 20 Milioni di unique users a settembre 2008. Il 14 settembre The NYT ha chiuso il programma di accesso a pagamento per gli archivi e gli articoli del quotidiano varando una strategia più open e in linea con l'evoluzione della rete. I risultati eccezionali conseguiti in termini di traffico web sono diretta conseguenza del continuo lavoro di miglioramento del sito nytimes.com. Tra i miglioramenti introdotti nel solo 2008 citiamo le partnership con CNBC per la condivisione di contenuti nelle aree business e technology, l'applicazione per iPhone rilasciata a luglio 2008, la partnership strategica con Linkedin, il lancio in beta del social network TimesPeople.

Per la parte superiore



New York Times Building

Il New York Times Building è un grattacielo che si trova nella parte occidentale del Midtown di Manhattan, a New York. Sede della New York Times Company, società editrice di quotidiani come The New York Times, The Boston Globe e l'International Herald Tribune, sostituirà la storica sede di Times Square, a pochi isolati di distanza.

Il progetto fu annunciato il 13 dicembre 2001, con la previsione di una torre di 52 piani realizzata in joint-venture dall'editore con imprese immobiliari come Forest City Ratner Companies e ING Real Estate. Il progettista della torre è Renzo Piano.

Il tetto della torre è a 228 metri d'altezza, ma l'altezza comprensiva dell'antenna sarà di 319 metri. La torre è così il terzo edificio più grande della città insieme al Chrysler Building, dietro l'Empire State Building (381 metri) e la Bank of America Tower, senza contare la Freedom Tower, che sarà completata nel 2010 con un'altezza di 541m.

Per la parte superiore



New York Times (album)

New York Times è il sesto album di Adam Bomb, uscito nel 2001 per l'Etichetta Mausoleum Records.

Il produttore Jack Douglas (già produttore di Alice Cooper, Aerosmith, Cheap Trick e John Lennon) volle formare un alto cast di produzione per New York Times, portò quindi il pianista Nicky Hopkins (che aveva collaborato con i Rolling Stones) e Mick Taylor (ex chitarrista dei Rolling Stones), Flo & Eddie (che avevano fatto i coristi per Marc Bolan), il chitarrista Steve Stevens (della band di Billy Idol) e famoso anche per la colona sonora del film Top Gun, il vocalist dei Starz Michael Lee Smith e altri. Nell'album è presente la cover del noto brano "It's Only Rock 'N' Roll" dei Rolling Stones.

Per la parte superiore



Times Square (New York)

Veduta notturna di Times Square.

Times Square è uno dei maggiori incroci del distretto newyorkese di Manhattan, all'intersezione tra Broadway e la Seventh Avenue e si estende dalla West 42nd Street alla West 47th Street. Times Square è formata dagli isolati compresi tra la Sixth Avenue e la Eighth Avenue e tra la West 40th Street e la West 53rd Street formando la parte più a ovest dell'area commerciale di Midtown Manhattan.

Pur essendo più piccola della Piazza Rossa a Mosca, della Puerta del Sol a Madrid, degli Champs-Élysées a Parigi, di Trafalgar Square a Londra o di Piazza Tiananmen a Pechino, Times Square ha tuttavia raggiunto lo status di icona paesaggistica ed è divenuta un simbolo della sua città. Times Square è nota soprattutto per i grandi e numerosi cartelloni pubblicitari animati e digitali.

Prima e dopo la guerra di indipendenza americana, l'area dove oggi sorge Times Square era di proprietà di John Morin Scott, un generale della milizia di New York che servì sotto George Washington (l'uomo che sarebbe diventato il primo presidente degli Stati Uniti d'America). La residenza di Scott si trovava presso quella che oggi è la 43rd Street, circondata dalla campagna destinata alle coltivazioni e all'allevamento dei cavalli. Nella prima metà del XIX secolo diventò proprietà di John Jacob Astor che fece la sua seconda fortuna vendendo lotti di terreno agli hotel e altre aziende del settore immobiliare mentre la città cresceva rapidamente.

All'inizio del '900, l'editore del New York Times Adolph S. Ochs spostò la sede del giornale presso un nuovo grattacielo nella 42nd Street a Longacre Square. Ochs convinse il sindaco George B. McClellan Jr. a costruire lì una stazione della metropolitana e l'area venne rinominata "Times Square" il giorno 8 aprile 1904. Appena tre settimane dopo comparve sul fianco di una banca all'angolo tra la 46th Street e Broadway il primo cartellone pubblicitario elettrificato.

Il New York Times si trasferì in uffici più spaziosi dall'altra parte di Broadway nel 1913. Il vecchio edificio (Times Building) fu più tardi rinominato Allied Chemical Building. Ora conosciuto semplicemente come One Times Square, è famoso per la sfera che cade da una torre sul suo tetto alla mezzanotte del 31 dicembre per celebrare l'inizio del nuovo anno.

Di pari passo con la crescita della città, Time Square si sviluppò come cuore culturale pieno di teatri, music hall e albergi per l'alta società.

Personaggi come Irving Berlin, Fred Astaire e Charlie Chaplin furono strettamente legati a Times Square negli anni '10 e '20.

La situazione cambiò con l'arrivo della grande depressione degli anni '30 tanto che in seguito venne considerato un quartiere pericoloso. La decadenza di Times Sqare e specialmente i suoi business per adulti diventarono il simbolo del declino di New York e della corruzione dagli anni '60 fino agli inizi degli anni '90.

Negli anni '80 iniziò un vero e proprio boom dell'edilizia commerciale nella zona come parte di un piano di sviluppo a lungo termine concepito dai sindaci Ed Koch e David Dinkins. verso la metà degli anni '90 il sindaco Rudolph Giuliani (1994–2002) condusse uno sforzo intenso per "ripulire" la zona, aumentare la sicurezza, rimuovere i teatri pornografici, gli spacciatori di droga e i lavavetri e aprire più attrazioni dedicate ai turisti e costruzioni di alto mercato.

Nel 1990 lo stato di New York acquisì sei dei nove teatri storici nella 42nd Street. L'organizzazione non profit New 42nd Street fu scelta per sovrintendere il restauro. I teatri furono rinnovati per gli spettacoli di Broadway, destinati a scopi commerciali o demoliti.

Il 31 dicembre 1907 una sfera significante il capodanno fu fatta cadere a Times Square e da allora nella piazza ha luogo il più grande festeggiamento di New York per il nuovo anno. Da quella notte centinaia di migliaia di persone si radunano per guardare la sfera di cristallo Waterford che viene fatta scendere lungo un'asta alla sommità dell'edificio (One Times Square) dando il via al nuovo anno. Questa celebrazione sostituì un abbondante lancio di fuochi d'artificio dalla cima del palazzo che si tenne dal 1904 al 1906, ma che fu in seguito proibito dagli ufficiali della città. Durante la seconda guerra mondiale un minuto di silenzio seguito da una registrazione dei rintocchi di una campana sostituirono la sfera a causa delle restrizioni energetiche del periodo di guerra.

In media circa 750.000 persone riempiono Times Square per festeggiare l'ultimo dell'anno. Si è stimato che per la ricorrenza del nuovo millennio il, 31 dicembre 1999, la folla fosse composta da circa due milioni di persone radunate a Times Square e lungo la 6th Avenue e la 8th Avenue, fino a Broadway, la Seventh Avenue e la 59th Street formando il più grande affollamento nella piazza dall'agosto del 1945 durante i festeggiamenti per la fine della seconda guerra mondiale.

Nel 1972 l'intrattenitore Dick Clark iniziò a condurre uno speciale in diretta per l'ABC intitolato Dick Clark's New Year's Rockin' Eve che oltre a mandare in onda la discesa della sfera, mostrava esibizioni di band popolari e raccoglieva i commenti di vari conduttori dalle altre città tra cui Las Vegas, Los Angeles e Orlando. Durante le celebrazioni per il nuovo millennio, Peter Jennings condusse ABC 2000 Today da uno studio di Times Square.

I teatri di Broadway, il gran numero di neon animati e insegne luminose hanno reso Time Square una delle icone di New York e un simbolo dell'aspetto intensamente urbano di Manhattan. La densità delle insegne illuminate di Times Square ora compete con quella di Las Vegas. Le insegne della piazza vengono ufficialmente dette "spectaculars".

Nel 1992 la Time Square Alliance (formalmente Times Square Business Improvement District, abbreviato BID), una coalizione d'affari dedicata al miglioramento della qualità del commercio e della pulizia nel distretto, iniziò a lavorare nella zona. Times Square vanta ora attrazioni come ABC's Times Square Studios, dove viene messo in onda in diretta Good Morning America, negozi come Toys "R" Us, Virgin Records, Hershey's, ma anche ristoranti: Ruby Foo's (cucina cinese), e Bubba Gump Shrimp Company (pesce) e Carmine's (cucina italiana) assieme a numerosi teatri. Anche un gran numero di aziende editoriali, finanziarie e dei media sono state attratte dall'idea di posizionare le proprie sedi nella zona. Una maggiore presenza della polizia ha aumentato la sicurezza dell'area.

Un notevole esempio del business dei cartelloni pubblicitari è l'insegna ricurva alta sette piani del NASDAQ presso il NASDAQ MarketSite al 4 Times Square sulla 43rd Street. Inaugurata nel gennaio 2000 è costata 37 milioni di dollari ed è alta 36,6 m. Il NASDAQ paga più di due milioni di dollari all'anno per affittare lo spazio per l'insegna. Questo è comunque considerato un buon affare pubblicitario dato che il numero delle "impression" ottenute in questo modo supera di gran lunga quello generato dalle altre forme pubblicitarie.

La General Electric affittò, attraverso la sua divisione NBC Universal, il famoso schermo Panasonic Astro Vision nel mezzo di Times Square fino al 13 ottobre 2006. Fu succeduta dalla News Corporation che da quella data vi manda in onda Fox News Channel.

Nel 2002 il sindaco uscente Rudolph Giuliani passò il proprio ufficio al nuovo sindaco Michael Bloomberg a Times Square dopo la mezzanotte il primo gennaio come parte delle celebrazioni del nuovo anno. Circa 500.000 persone assistettero alla festa. La sicurezza fu aumentata in seguito agli attacchi terroristici dell'11 settembre 2001 grazie a più di 7000 agenti di polizia in servizio nella piazza (in misura doppia rispetto agli altri anni).

Il quartiere di Time Square, specialmente il suo incrocio più trafficato, è comparso innumerevoli volte nella letteratura, in televisione e nei film.

Per la parte superiore



Adam Bomb

Adam Bomb

Adam Bomb, pseudonimo di Adam Brenner (Seattle, 1965), è un cantante e chitarrista statunitense.

Nel 1979, quando Adam Bomb aveva 14 anni, fondò assieme a Geoff Tate (qualche anno dopo voce dei Queensryche) una coverband chiamata Tyrant. Adam incontrò Eddie Van Halen in un hotel a Tacoma, Washington. Egli chiese a Eddie se poteva firmargli la chitarra, poi ottenne da lui una lezione di tre ore. Quelle tre ore cambieranno la vita di Adam. Poco dopo, nello stesso anno, entrò nei TKO, una heavy metal band di Seattle dove militava anche il batterista Ken Mary, con loro registrò l'album In Your Face.

Nel 1981, all'età di 16 anni, venne chiesta ad Adam un'audizione per i Kiss. Eglì andò a Los Angeles e suonò tre brani con il gruppo, ma non fu invitato a far parte della band. Poco dopo, si spostò a Hollywood e divise l'appartamento con un certo Jeffrey Isbell, meglio conosciuto come Izzy Stradlin. Adam conobbe Tommy Thayer, suo vicino e chitarrista dei Black 'N Blue (oggi nei Kiss), che lo spinse ad intraprendere un progetto solista come "Adam Bomb". Nel 1983, Adam registrò le sue prime demo col produttore Rick Keefer. Suonò anche a a due concerti per gli Steeler, band fronteggiata da Ron Keel, come provvisoria sostituzione a Yngwie Malmsteen, che aveva appena abbandonato il gruppo.

Nel 1984 Adam si recò ad un concerto di Michael Schenker (UFO, Scorpions, M.S.G.) a San Francisco, e gli chiese di poter partecipare ad un suo video, ottenendo la parte. Il manager di Schenker David Krebs, vide il video e rimase impressionato da Adam Bomb. Egli lo contattò e gli fece firmare un contratto di 15 anni con Leber Krebs. Krebs lo chiamò a New York e gli offrì una formazione di musicisti. La band includeva l'ex batterista di Riot e Ace Frehley Sandy Slavin, l'ex bassista di Riot e Billy Idol Phil Feit, e Jimmy Crespo che era stato per un periodo chitarrista degli Aerosmith pubblicando il disco Rock in a Hard Place (1982). La band debuttò al locale The Ritz di New York. Un anno dopo, Adam registrò alcuni brani col batterista dei Montrose Chuck Ruff e il bassista degli AC/DC Cliff Williams, tracce che saranno inserite nel suo primo album solista Fatal Attraction (1984) per l'etichetta giapponese JVC Records. Dopo un periodo di preparazioni a New York, Adam e la sua band toranorono a Los Angeles e suonarono di supporto a grandi nomi come Armored Saint e Metallica. Nel 1985 firmò per la Geffen Records, ed il primo disco Fatal Attraction venne ristampato con la tracklist in ordine diverso e con l'aggiunta del brano "SST" e la cover dei Mott the Hoople scritta da David Bowie "All The Young Dudes", mentre venne tolto il brano "Israel". Sempre nel 85 apparì come ospite all'album Without Love dei Black 'N Blue, band nella quale militava il suo amico Tommy Thayer. Nel 1986 girò il videoclip del brano "I Want My Heavy Metal". Nello stesso anno la band si recò in Inghilterra per le registrazioni del nuovo album in uno studio a nord di Londra. La band impiegò sei settimane per le registrazioni in Inghilterra e fece uno show al Marquee club. La reggae band Steel Pulse, che registrava in quel periodo nello studio, fece introdurre un assolo di Adam in una loro traccia chiamata "Hijacking" . Nel 1987 Brenner reclutò il batterista Bobby Chouinard per il suo tour in Canada e Francia. I tour continuavano in Europa e di supporto ai Lords of the New Church negli USA, mentre nel 1988 suona a New York City per l'evento di capodanno, con Chuck Berry suonando anche la sua chitarra mentre Berry cantava "Little Queenie". Dopo vari viaggi si sposta a Stoccolma, Svezia per dieci settimane suonando ogni sera al pub "Pipeline" con Johnny Thunders (ex. New York Dolls) e chiuse l'anno in nord America e in Francia. Nel 1990 Adam registrò col produttore Jack Douglas le prime demo che andranno a comporre l'album "New York Times". Perticiparono alle registrazioni il batterista Bobby Chouinard e il chitarrista Steve Stevens (Billy Idol, Atomic Playboys). Nel frattempo esce il secondo album in studio intitolato Pure S.E.X., e sarà distribuito nel Regno Unito e Europa per la FM revolver (Heavy Metal Records/BMG) e dalla Musidisc in Francia. Bob Kulick scrisse alcune tracce dell'album. La line-up nel disco consisteva in Bomb, il chitarrista Curtis Shefter, il bassista Amy Madden e il batterista Sandy Slavin e Jack Douglas alla produzione.

Il produttore Jack Douglas (già produttore di Alice Cooper, Aerosmith, Cheap Trick e John Lennon) volle formare un alto cast di produzione per New York Times, portò quindi Nicky Hopkins e Mick Taylor (che avevano suonato con i Rolling Stones), e Flo & Eddie, che avevano fatto i coristi per Marc Bolan. Adam e Steve Stevens suonarono sei delle tracce. Bobby portò Billy Squier il tastierista Alan St. John, il bassista T.M. Stevens, il batterista Bobby Chouinard e il chitarrista Steve Stevens della band di Billy Idol. Dodici brani erano pronti e doveano solo essere mixati. Adam partì per un tour di tre settimane a Londra, Monaco, e Parigi in marzo. Quando tornò a New York, Jack Douglas aveva mixato solo tre brani dell'album, a causa del fallimento dei Record Plant Studios. Inoltre Douglas era finito in un centro di recupero per alcolisti e tutto il materiale di registrazione venne rubato. Adam scrisse e registrò sei brani col produttore Rick Keefer prima di supportare i Dogs D'Amour nel loro tour Europa. Bomb nel 1991 formò un'altra band, i "Last Bandits" con il bassista dei Dogs D'Amour Steve James, Steve James che suonerà nel suo album del 1993 Grave New World.

Alcuni anni più tardi, dopo un album fallimentare, Adam ricevette una chiamata da una anonima donna che gli chiese 5.000 dollari in cambio delle registrazioni rubate di New York Times. Una volta ottenuto il materiale, Adam assunse il suo vecchio amico Bobby Chouinard, batterista di Billy Squier, che coinvolse nel progetto l'intera formazione di musicisti, quindi Alan St. John e Kenny Aaronson. Con l'ausilio del ritrovato Jack Douglas, Adam registrò sei nuovi brani, ma subito dopo venne a sapere della morte di Chouinard. Bomb così sciolse band e contratto, ed il disco ancora una volta non vide la luce. Bomb nel 1998 tornerà con lo pseudinimo di "Pink Gibson" nel progetto "Get Animal", e pubblicò due album, Get Animal 1 (1999) e Get Animal 2 (2000), suonando in Europa di supporto ai W.A.S.P. Dal 2001 tornerà col nome di Adam Bomb e collaborerà con l'ex bassita dei Led Zeppelin John Paul Jones.

L'album New York Times venne finalmente pubblicato nel 2001 per la sua etichetta personale, la Get Animal Records. Nel 2003 Bomb ha inoltre partecipato agli ultimi album solisti di Michael Monroe; Take Them and Break Them (2002) e Whatcha Want (2003) in qualità di chitarrista solista sotto il nome di Pink Gibson.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia