Motori di ricerca

3.3710937500124 (1024)
Inviato da amalia 26/03/2009 @ 16:16

Tags : motori di ricerca, internet, high tech

ultime notizie
Internet Microsoft lancia Bing, nuovo motore di ricerca E parla ... - il Giornale
Lo ha detto l'amministratore delegato del colosso di Redmon, Steve Ballmer, presentando Bing, il nuovo motore di ricerca «decisionale» della società con il quale Microsoft intende sfidare Google. L'ad di Yahoo, Carol Bartz, l'altro ieri era stata...
INTERNET: NASCE "BING", NUOVO MOTORE DI RICERCA MICROSOFT - AGI - Agenzia Giornalistica Italia
Taglio del nastro per il nuovo motore di ricerca targato Microsoft. Nasce "Bing", progettato per competere con il re incontrastato dei "search engine", Google. A detta degli ideatori, il punto di forza dell'ultimo nato in casa Bill Gates sara' quello...
Ufficiale: Microsoft lancia Bing, il suo nuovo motore di ricerca - Download blog.it
Microsoft ha annunciato il nome del suo nuovo motore di ricerca, conosciuto fino a poco tempo fa con il nome in codice di Kumo. Si tratta di Bing, sarà disponibile entro pochi giorni e sarà pienamente attivo a partire dal 3 giugno....
Da una canzone dei Queen un motore di ricerca musicale più efficiente - Programmazione.it
Ecco perché proprio questa canzone è stata impiegata da Luke Barrington dell'Università della California, San Diego per dimostrare l'efficacia del suo potente motore di ricerca musicale. Egli, sostenuto dal suo gruppo di ricerca, ha presentato i...
- Difiducia.com: un nuovo motore di ricerca ... - Comunicati-Stampa.net (Comunicati Stampa)
Il motore di ricerca consente di ricercare fra migliaia di annunci di offerte di lavoro pubblicate sui principali portali. 35'000 annunci di lavoro (+3'000 al giorno) indicizzati quotidianamente ogni 10 minuti da 30 portali specializzati sulle offerte...
AD Yahoo: trattative con Microsoft continueranno per "un po'" - Reuters Italia
Yahoo è il secondo motore di ricerca al mondo, dopo Google, che ad aprile controllava quasi il 64% del mercato Usa per la ricerca sul web, secondo i dati di comScore. Bartz, 60 anni, ha preso le redini di Yahoo a gennaio, sostituendo il co-fondatore...
Privacy, accordo tra Google, editori e Garante - La Voce d'Italia
"Abbiamo raggiunto un accordo con gli editori - ha annunciato Paissan - che limiteranno la pubblicazione di alcune notizie attraverso un filtro sui motori di ricerca, mantenendo la disponibilità della notizia esclusivamente sul sito del giornale"....
Opel si allontana da Fiat - Corriere della Sera
Il gruppo di Torino «riafferma il suo interesse alla ricerca di un possibile accordo», ma non avendo avuto il tempo necessario per una valutazione della situazione finanziaria dell'azienda tedesca non può prendersi «rischi inusuali»....
Confermate le previsioni di successo di EBA FORUM - Data manager online
Le esperienze di info-commerce dei consumatori sui motori di ricerca evidenziano come, accanto alle informazioni presenti sul sito del produttore, gli utenti considerino recensioni/commenti di altri utenti tra le fonti più autorevoli in fase di...
Parola di presidente - La Repubblica
... di avere una nomina “pienamente condivisa” La ricerca scientifica dallo spazio e l'osservazione dell'Universo dovrebbero essere non solo il fiore all'occhiello per l'ASI (e quindi orgoglio e traino culturale per la nazione) ma anche il motore per...

Lista di motori di ricerca

Questa lista di voci riguardanti i motori di ricerca include i motori di ricerca su web, i motori per la desktop search, i portali ed i siti che offrono ricerche su database.

Per la parte superiore



Posizionamento (motori di ricerca)

Fa parte della strategia di posizionamento anche l'indicizzazione del sito sui motori di ricerca.

Alla fine degli anni Novanta, i primi motori di ricerca facevano riferimento alle parole chiave inserite dagli stessi creatori di siti web all'interno delle loro pagine, attraverso i tag META. In un mondo ideale questo approccio sarebbe stato abbastanza funzionale, ma ben presto i webmaster più furbi cominciarono ad inserire nelle loro pagine decine di parole chiave, rendendo di fatto nulla l'utilità di questo strumento (prevista, peraltro, nelle stesse specifiche di HTML). Contemporaneamente, i motori di ricerca più diffusi (uno dei più utilizzati al tempo era Altavista) iniziarono a vendere le posizioni alte dei loro risultati di ricerca, mischiando, nella presentazione dei risultati, sia i siti "meritevoli", cioè rispondenti ai criteri di ricerca dell'utente, sia siti clienti che avevano pagato il motore di ricerca per farsi trovare dagli utenti nelle prime pagine di risposta. Questa situazione non certo limpida preparò il terreno per l'avvento di Google.

Il Search engine marketing (SEM) è un insieme di metodologie volte all'utilizzo del canale motori di ricerca per il raggiungimento di obiettivi di marketing, come ad esempio il miglioramento del posizionamento di un sito all'interno delle pagine dei motori di ricerca per facilitarne la reperibilità attraverso le ricerche online.

Il search engine marketing si riferisce anche alla professione svolta dai consulenti che conducono progetti di ottimizzazione per i motori di ricerca sui siti dei propri clienti o pianificano campagne di keyword advertising (pubblicità calibrata sulle parole chiave).

Per la parte superiore



Ottimizzazione (motori di ricerca)

Con il termine ottimizzazione si indica la complessa attività di strutturazione dei contenuti delle pagine web di un sito, allo scopo di facilitarne la lettura da parte dei motori di ricerca. L'ottimizzazione è parte di un'attività più complessa, quale il marketing dei motori di ricerca (Search Engine Marketing, SEM).

L'attività di ottimizzazione per i motori di ricerca comprende varie operazioni tecniche che vengono effettuate sul codice HTML (incluso il markup) e sui contenuti delle pagine del sito web, nonché sulla struttura ipertestuale complessiva (tecnologie di interazione comprese). La figura professionale specializzata in ottimizzazione è il SEO (search engine optimizator, ottimizzatore per i motori di ricerca). In siti di dimensioni elevate, o particolarmente complessi, il SEO resta in stretto contatto con il team di lavoro, necessitando a seconda degli elementi trattati di specifiche professionalità che difficilmente possono ricadere in una singola persona. L'ottimizzazione di un sito è funzionale al suo posizionamento nelle pagine di risposta dei motori, che a sua volta è funzionale alla visibilità dei prodotti/servizi venduti.

Google introdusse un elemento di novità nell'approccio al problema dell'indicizzazione del web, il PageRank, algoritmo di valutazione della rilevanza di una pagina basato su concetti matematici che l'inventore di Ethernet, Bob Metcalfe, sintetizzò con il termine network effect: una rete è tanto più utile quanto più elevato è il numero dei suoi utenti. Google indicizza una pagina basandosi sui suoi contenuti e sui link che puntano ad essa. Di conseguenza, anche i principali motori di ricerca moderni hanno iniziato ad impiegare tecniche di indicizzazione più raffinate per produrre risultati di maggiore qualità.

L'ottimizzazione dei documenti in formato PDF prevede alcuni interventi al momento della creazione del file.

Per quanto riguarda l'inserimento di un link cliccabile all'interno delle pagine, si noti che un file pdf viene letto da Google come una sorta di pagina web a sé stante e risulta, pertanto, un backlink al proprio sito. L'importante è tematizzare il link, cioè inserire l’esatta pagina di riferimento. Per esempio, se abbiamo un PDF che parla di animali domestici su un portale di animali, sarà meglio inserire il link alla pagina che parla esattamente di quelli domestici.

Per la parte superiore



Metamotore

Un metamotore è un'interfaccia che svolge la sua interrogazione su più motori di ricerca contemporaneamente.

L'utente digita il testo da cercare nel matamotore che lancia la ricerca, collegandosi al sito di Google, Yahoo e altri, i quali inviano una risposta che può essere direttamente presentata all'utente, oppure filtrata secondo alcuni criteri, in primis l'eliminazione delle ripetizioni.

I metamotori usano visualizzare i risultati senza processarli, oppure operano un'analisi e forniscono un'interpretazione personale dei listati forniti dai vari motori, creandone una lista unificata. Il metamotore filtra i risultati forniti da più di un motore di ricerca, per eliminare eventuali ripetizioni. Una ricerca su un metamotore può coinvolgere più database insieme, tanti quanti sono i database dei motori coinvolti. Questo è il principale vantaggio di questo tipo di motori: raggiungere una quota maggiore di siti della rete, rispetto all'interrogazione di un solo motore.

Come svantaggio bisogna evidenziare la mancanza di strumenti per la ricerca avanzata, di cui sono invece dotati i singoli motori.

I metamotori (ad esempio Copernican Desktop Agent) possono funzionare anche come "Desktop Search". In assenza di collegamento a Internet operano una ricerca all'interno del computer, che viene lanciata tramite Google Desktop, Yahoo Desktop e altri Desktop Search eventualmente installati in locale.

Per la parte superiore



AltaVista

Schermata di Altavista

AltaVista (che significa "vista dall'alto") è un motore di ricerca ideato dalla Digital Equipment Corporation, uno dei primi motori di ricerca veloci della rete. Venne realizzato nei laboratori di ricerca a Palo Alto, in California che disponevano di elaboratori con CPU Alpha AXP a 64 bit.

Il sistema di ricerca di pagine su Internet era un esercizio di potenza per il nuovo calcolatore; il tempo medio di ricerca, 0,7 secondi, era infatti il più breve sul mercato.

Dopo alcune prove all'interno della Digital, il 15 dicembre 1995 Altavista fu aperto al pubblico ed ebbe un successo strepitoso dovuto alla velocità di risposta, praticamente immediata. In un solo anno raggiunse la vetta dei 25 milioni di utenti mensili, superando Excite e Lycos.

Le vicende successive non furono tuttavia fortunate, a causa di scelte strategiche non dimostratesi azzeccate e ai cambi di proprietà. Nel 1996 divenne fornitore esclusivo delle ricerche di Yahoo! (sostituito poi da Google). Nel 1998 la Digital venne acquistata dalla Compaq e AltaVista diventò un portale. Alla fine del 2002 ci fu un rilancio con la nascita del primo traduttore automatico nelle principali lingue europee, accessibile a tutti: Babel Fish, primo ad offrire traduzioni in tempo reale di pagine web. Fu anche il primo motore di ricerca di immagini e anche il primo motore di ricerca multilingue. L'ascesa di Google fermò questi tentativi di recupero di fette di mercato.

Il declino iniziò quando, con i risultati a pagamento, il motore perse qualità e credibilità agli occhi del pubblico.

Nel 2004 Altavista diventò proprietà di Yahoo!, quando questa acquisì Overture, e ne condivise il database. IL 31/01/2009 scompare dal motore la sezione video che consentiva l'accesso anche a video porno bypassando i normali controlli.

Per la parte superiore



Indicizzazione (motore di ricerca)

Per Indicizzazione si intende l'inserimento di un sito web nel database di un motore di ricerca, mediante l'uso di apposite parole-chiave. Generalmente è un procedimento che le aziende di web hosting forniscono a pagamento, ma che si può svolgere anche in proprio. L'indicizzazione di un sito internet, in altre parole, è il momento in cui il sito viene riconosciuto dai motori di ricerca e quindi compare nelle loro pagine di risposta alle interrogazioni degli utenti web. Diversa cosa è il posizionamento, che è invece un'azione volta a determinare che un sito compaia in una specifica posizione nelle pagine di risposta dei motori (cioè nelle prime posizioni).

Dal lato dei motori di ricerca, l'indicizzazione dei siti web è la loro prima e fondamentale operazione. Dopo averli registrati, i motori di ricerca scansionano periodicamente i siti presenti nei propri archivi per verificare eventuali aggiornamenti: tramite particolari programmi chiamati spider ("ragni"), entrano in un sito e ne incominciano a leggere il codice sorgente alla ricerca di nuove modifiche del contenuto o della struttura. Quando uno spider trova un link a un'altra pagina del sito o ad un altro sito, analizza anche quest'ultimo. Quando il motore di ricerca termina la lunga operazione di scansione dei siti già presenti in archivio comincia a scansionare tutti i siti proposti dai webmaster tramite il servizio add url (segnala un sito) che si trova in tutti i motori di ricerca.

Il sito non viene indicizzato, totalmente o in parte, se nel codice HTML sono presenti istruzioni come <meta name="robots" content="noindex">, oppure, in caso di foto, <meta name="robots" content="noimageindex">.

Dopo aver scansionato la rete e quindi indicizzato (nel senso di raggruppato) una grandissima mole di pagine web, il motore di ricerca passa alla seconda fase: classificarle e posizionarle in base a delle parole chiave che rispecchino il più possibile il sito. In questo modo i motori di ricerca, tramite particolari algoritmi, assicurano ai loro utenti contenuti validi e aggiornati. Ogni motore utilizza algoritmi particolari, come il PageRank di Google, che attribuisce ad una pagina un'importanza che dipende dal numero di collegamenti che puntano a tale pagina dagli altri siti internet. Ultimamente i motori di ricerca tendono a penalizzare, ma non sempre, l'uso di segnalazioni/indicizzazioni automatiche tramite software. Indicizzazioni ripetute della stessa pagina vengono considerate spam.

I tempi di indicizzazione di un sito internet possono variare da poche settimane ai tre mesi. Nel caso si utilizzi il servizio pay per inclusion l'indicizzazione avviene dopo pochi giorni, versando una somma per ogni pagina che si intende far indicizzare. Con questo metodo l'inserimento della pagina è garantito.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia