Montegranaro

3.3817258883324 (985)
Inviato da maria 13/04/2009 @ 01:11

Tags : montegranaro, marche, italia

ultime notizie
La Sibilla e il Varnelli alla Casa de Campo di Montegranaro. - Informazione.Tv
La tavola e la cultura. Non ci sono fratture. Ma è bene ricordarlo. Come intende fare la Casa de Campo che, per venerdì 26 giugno, propone un accostamento originale: un filosofo, Cesare Catà, e un capitano d'azienda, Gigliola Simonetta Varnelli....
Panchine: Dalmonte a Pesaro, Banchi verso Montegranaro - BasketGround
La Scavolini-Spar ha scelto Luca Dalmonte, tra i due litiganti pesaresi Cioppi e Sacco la spunta l'ex allenatore di Cantù che interessava alla Fortitudo prima della scelta di Finelli e ultimamente anche a Montegranaro. Proprio la Sutor deve sciogliere...
A Imola il tesoretto della Trenkwalder - Lega Due
Di fronte avrà (inizio alle 20) una formazione di alto livello, la Premiata Montegranaro. Con quali ambizioni si presenta allora a questo cimento? Le anticipa, senza perifrasi, l'allenatore Alessandro Ramagli che spiega: «Andiamo a far fare esperienza...
Basket - Zare Markovski verso la panchina della Sutor Montegranaro - Irpinia News
Oltre alle sirene che vorrebbero il macedone pronto ad un'avventura all'estero, c'è Montegranaro. La Sutor, in cerca di un nuovo coach, insiste per assicurarselo. A metà settimana dovrebbe essere ufficializzato sulla panchina dei calzaturieri....
Sutor, il futuro di Garris dipende dal nuovo coach - Il Resto del Carlino
Montegranaro (Fermo), 16 giugno 2009 - E' questa la settimana cruciale per la Sutor riguardo a tre questioni di straordinaria importanza: permanenza o meno di Kiwane Garris, firma del nuovo allenatore e definizione dello sponsor....
MT SUMMER LEAGUE OPEN 2009: tra meno di 24 ore c'è Veroli - Rimini - Basketnet.it
Cavina tornerà poi nel pomeriggio, quando a partire dalle 18 scenderanno in campo Veroli e Rimini, poi Montegranaro e Reggio per finire con Biella e Imola. E proprio coi biellesi giocherà Massimo Chessa, play di Sassari che Cavina ha lanciato in queste...
Domani si riunisce il Cda della Prima Veroli - Lega Due
Il resto del programma prevede a seguire (ore 20) Sutor Montegranaro Vs. Reggio Emilia ed alle 22 Biella Vs. Imola. Giovedì 18 giugno con gli stessi orari la seconda giornata della kermesse con Veroli che, in caso di vittoria affronterà la perdente di...
Boniciolli e Siviglia Wear, due nomi per la Premiata - Il Resto del Carlino
Montegranaro (Fermo), 15 giugno 2009 - Per allenatore, Kiwane Garris e sponsor quella entrante sarà una settimana cruciale per la Sutor. Lo sottolinea lo stesso presidente della società, Tiziano Basso: "I tempi stringono – afferma -....
Montegranaro, centrale a biomasse? No, grazie! - Il Mascalzone
Un gruppo di cittadini del Comune di Montegranaro indicono una pubblica assembra il giorno lunedì 15 cm ore 21:00 presso i locali dello stabilimento ex Romer zona outlet Villa Luciani di Montegranaro Via alpi n.75, allo scopo di portare a conoscenza...
Premiata Montegranaro, doppio addio Dopo Vanoncini saluta anche ... - Il Resto del Carlino
L'ex assitent coach, Stefano Vanoncini, nuovo allenatore della Fileni Montegranaro (Fermo), 2 giugno 2009 - La Premiata Montegranaro e il tecnico Alessandro Finelli hanno deciso di separarsi. “Con Alex abbiamo raggiunto grandi risultati - ha detto il...

Montegranaro

Montegranaro - Stemma

Montegranaro è un comune italiano di 13.263 abitanti della provincia di Fermo.

Montegranaro è il più famoso centro calzaturiero italiano ed anche a livello internazionale. La maggior parte dell'artigianato locale, infatti, si basa sulla produzione di scarpe ed accessori da parte di medie e grandi imprese. Attraverso la continua ricerca tecnologica e di stile, oggi Montegranaro, si colloca nel panorama mondiale come Paese capofila per la produzione di calzature di alta qualità. Molto florida anche l'agricoltura.

La squadra di pallacanestro maschile, la Sutor Basket Montegranaro, disputa il campionato di Serie A dalla stagione 2008-2009.

Per la parte superiore



Sutor Basket Montegranaro

La Sutor Basket Montegranaro è la squadra di pallacanestro di Montegranaro (in provincia di Fermo).

Fondata nel 1955, dalla stagione 2006/2007 milita nella Lega Basket Serie A. È riuscita ad emergere nel XXI secolo, scalando in breve tempo i Campionati Italiani fino a raggiungere il 4 Giugno 2006 la storica promozione nella massima serie. Montegranaro detiene anche un piccolo primato: è la più piccola città Italiana (13.000 abitanti), a schierare una squadra nel massimo Campionato di Basket.

La Sutor gioca al PalaSavelli di Porto San Giorgio e i suoi colori sociali sono il giallo e il blu.

La pallacanestro approdò per la prima volta a Montegranaro negli anni 30 quando dei giovani montegranaresi si avvicinarono a questo sport nel “Campetto dei Tigli”. Nel 1947 si ebbe la prima associazione del dopoguerra, la Società Sportiva “Enzo Bassi”. In seguito, nel 1955 nacque la Società Sportiva Sutor; Sutor in latino significa ciabattino: venne scelto questo nome dal parroco del paese in onore della tradizione calzaturiera di Montegranaro. La squadra si distinse a livello regionale e interregionale, lottando tra serie B e serie C, sfiorando la promozione in Serie A2 nel 1985.

Venne promossa in Serie B1 nella stagione 1998/1999. Da qui inizia la scalata, sotto lo sponsor "Premiata". La formazione veregrense, allenata da Antonio Bocchino salì per la prima volta in A2 nel 2001/2002. Scelte sbagliate e inesperienza la fecero retrocedere ma nella stagione 2003/2004 la Sutor, allenata prima da Gebbia e poi presa in corsa da Stefano Pillastrini, riuscì a conquistare di nuovo la Legadue sconfiggendo la Nuova Sebastiani Rieti 2-1 in una finale in cui per 3 volte venne ribaltato il fattore campo.

Nella stagione 2004/2005 la Sutor è la rivelazione del campionato tanto da riuscire ad arrivare in finale come neopromossa, e giocarsi l'accesso in Serie A contro la Virtus Bologna dalla quale viene però sconfitta 3-0.

Nella stagione 2005/2006 guidata dal “professore” Randolph Childress, forte di giovani talenti come Valerio Amoroso, Luca Vitali, Matteo Canavesi e Giuliano Maresca (tutti nel giro della Nazionale sperimentale), dell'esperto capitano Oscar Chiaramello e rinforzata dal tedesco Eyinmisan Nikagbatse (giunto a Febbraio), la Sutor arriva 7ª alla fine della regular Season, nonostante tanti infortuni la perseguitino fino a marzo. Nei playoff, abbandonata alla vigilia dall'americano Leroy Hurd ma col roster finalmente al completo, inizia una cavalcata trionfale in cui batte rispettivamente (sempre col fattore campo a sfavore) la Coopsette Rimini (3-1 ai quarti), la JuveCaserta (3-2 in semifinale e 82-96 in una strepitosa gara 5, vinta in un Palamaggiò gremito) e la Noi Sport Monte Terminillo Rieti (3-1 in finale) raggiungendo così la Promozione in serie A il 4 Giugno 2006.

La Sutor fa il suo storico esordio in Serie A a Porto San Giorgio l'11 ottobre 2006 battendo la Lottomatica Roma di Jasmin Repesa e Dejan Bodiroga per 77-69 in un PalaSavelli gremito. Confermato il gruppo artefice della promozione, con gli innesti di Jobey Thomas, Ronald Slay e in febbraio di Aloysius Anagonye, guidata ancora da Randy Childress e in panchina da Stefano Pillastrini, la Sutor Premiata Montegranaro si dimostra una bella realtà: l'eccellente programmazione da parte della società e la fiducia in giovani promesse Italiane, unite all'esperienza del coach e alla serietà dimostrata dai giocatori, fanno sì che al primo tentativo Montegranaro riesca a qualificarsi alla fine del girone d'andata tra le prime 8 in graduatoria, partecipando quindi alla "Final Eight" di Coppa Italia (battuta nei Quarti di Finale dall'Armani Jeans Milano). Alla fine concluderà il Campionato al 9° posto, sfiorando la partecipazione ai playoff, mancati per un soffio all'ultima giornata, in casa contro Teramo.

Dopo l'addio di Pillastrini, in estate la panchina viene affidata ad Alex Finelli, coach di scuola Fortitudo Bologna proveniente da Montecatini, con molte esperienze in Legadue ed una sola apparizione in Serie A (2001/02 con l'Andrea Costa Imola). Il roster della stagione 2007/2008 fa affidamento su Jobey Thomas (College Charlotte unico Americano confermato), cui vengono affiancati il playmaker Kiwane Garris (College Illinois proveniente dall'Olimpia Milano), la guardia Ricky Minard (College Mourehead proveniente dalla Pallacanestro Reggiana) e come ala-centro Sharrod Ford (College Clemson proveniente dall'Alba Berlino); poi l'Argentino di passaporto Italiano Demian Filloy (da Basket Rimini) ed i giovani Andrea Cinciarini (da Basket Pistoia) e Luca Lechthaler (in prestito dalla Mens Sana Basket Siena). La squadra è completata dal capitano Valerio Amoroso, Luca Vitali, Matteo Canavesi e dal Ceco David Steffel. Dopo un buon inizio, Montegranaro per il secondo anno consecutivo rientra fra le prime 8 squadre al termine del girone d'andata e per il secondo anno consecutivo partecipa dunque alla "Final Eight" di Coppa Italia dove stavolta viene eliminata dall'Air Avellino, con la quale condivide il titolo di squadra rivelazione dell'anno. Esploso a Dicembre, il team di Finelli è a lungo 2° in classifica, dietro soltanto alla corazzata del Campionato, la Montepaschi Siena, Campione d'Italia. Alla fine della Regular Season è 4°, a soli 2 punti dalla Lottomatica Roma e dall'Air Avellino, guadagnandosi meritatamente i primi, storici Play Off scudetto, per di più col fattore campo a favore. In una serie molto emozionante, si deve arrendere all'esperienza e alla maggiore lucidità dell'Olimpia Milano (vincerà 3-2) che per ben due volte riesce nell'impresa di violare il PalaSavelli, guidata da uno stellare Danilo Gallinari. La Premiata, che per tutta la stagione mostra di possedere grandi doti di personalità, deve mollare ma non prima aver dato un altro esempio di capacità di reazione, andandosi a conquistare Gara4 (con Milano in vantaggio nella Serie per 2-1), vinta fra la sorpresa e l'ammirazione generale per 83-86 al Datch Forum. La stagione si conclude con un prestigiosissimo 5° posto che vale la qualificazione diretta in Uleb Cup (alla quale poi deciderà di rinunciare); un traguardo storico per la piccola realtà calzaturiera, partita per conquistare una salvezza tranquilla e ritrovatasi splendida protagonista in mezzo a tante contendenti blasonate e dal budget molto più ampio.

La Premiata nella stagione 2008/2009 riparte dal rinnovo di Kiwane Garris, cui si uniranno gli Yankees Darius Rice e Bryce Taylor e l'Australiano Wade Helliwell, dalla conferma di Demian Filloy e dagli acquisti di Daniele Cavaliero e Oscar Chiaramello, quest'utimo tornato dopo aver portato la Premiata in Serie A e trascorso due anni tra B1 e Legadue col Pistoia Basket. Il roster viene completato dai giovani Nicola Temperini e Marco Portannese dalla Mens Sana Siena. I grandi protagonisti della stagione precedente non ci sono più: Luca Vitali e Jobey Thomas finiscono all'Armani Jeans Milano, insieme al General Manager Lucio Zanca; Sharrod Ford va alla Virtus Bologna; il capitano Valerio Amoroso viene ceduto al Teramo Basket; Ricky Minard resta in attesa di un team che gli consenta di giocare le Coppe Europee; il promettente Luca Lechtaler è chiesto indietro dalla Mens Sana Siena; Andrea Cinciarini va a fare esperienza nella Nuova Pallacanestro Pavia in LegADue); Matteo Canavesi, dopo 2 gravi infortuni al ginocchio, a giocare minutaggi importanti all'Andrea Costa Imola in LegADue. L'estate trascorre nell'attesa di veder arrivare una grande stella NBA, Shawn Kemp, fermo da 5 anni ma intenzionato a tornare a giocare in Europa scegliendo proprio la Premiata Montegranaro. "The Reignman" sbarca in Italia il 6 Settembre dopo una serie di rinvii ed un'attesa protrattasi per 22 giorni, gioca 3 amichevoli e riparte il 15 Settembre per ritirare il visto consolare a Houston, senza fare più ritorno. Inizia da questo momento una nuova strategia della Società che prima trova l'accordo con l'ex Pallacanestro Biella Brandon Hunter, quindi taglia Darius Rice e richiama dagli States Ricky Minard, completando il roster a 2 giorni dall'inizio del Campionato con Simone Flamini svincolatosi a causa dell'esclusione dell'Orlandina Capo d'Orlando.

Ormai è storica la rivalità con la Nuova Sebastiani Basket Rieti. Dalla stagione 2001/2002 le due squadre si sono scontrate ben 22 volte tra regular season e Playoff: la Sutor, che ha vinto la maggior parte degli incontri, ha eliminato Rieti nella finale Playoff B1, nei quarti Playoff di Legadue del 2004/2005, nella finale Playoff di Legadue del 2005/2006: è in vantaggio negli scontri diretti 15 a 7.

Per la parte superiore



Serafino da Montegranaro

San Serafino da Montegranaro (Montegranaro, 1540 – Ascoli Piceno, 12 ottobre 1604) fu un religioso ed è venerato come santo della Chiesa cattolica il 12 ottobre.

Era povero: per un periodo fece il custode di gregge. A 18 anni entrò in convento a Tolentino. Fu accolto come religioso fratello nell'Ordine dei Frati Minori Cappuccini e fece noviziato a Jesi. Peregrinò per tutti i conventi delle Marche, perché, nonostante la buona volontà e la massima diligenza che poneva nel fare le cose, non riusciva ad accontentare né superiori, né confratelli, che non gli risparmiarono rimproveri. Ma egli dimostrò sempre tanta bontà, povertà, umiltà, purezza e mortificazione. Nel 1590 Serafino si stabiliva definitivamente ad Ascoli Piceno.

Due i «libri» fondamentali per lui: il crocefisso e la corona del rosario con cui si faceva messaggero di pace e di bene. Aveva 64 anni e la fama della sua santità si diffondeva per Ascoli, quando egli stesso chiese con insistenza il viatico.

La morte lo colse il 12 ottobre 1604. Dopo essere spirato, semplice anche nella morte, la voce del popolo che lo diceva santo giunse anche alle orecchie del Papa Paolo V, il quale autorizzò l'accensione di una lampada sulla sua tomba.

Fu canonizzato da Papa Clemente XIII il 16 luglio 1767.

Per la parte superiore



Giovanni Conti

Giovanni Conti

Giovanni Conti (Montegranaro, 17 novembre 1882 – Roma, 11 marzo 1957) è stato un avvocato e politico italiano, deputato nel Regno d'Italia e senatore della Repubblica Italiana.

Laureatosi e trasferitosi a Roma, nel 1912 entrò nella Direzione Nazionale del PRI, iniziando così un'attività politica che lo avrebbe visto sempre protagonista all'interno del partito repubblicano e, più in generale, nella politica nazionale.

Ritornato dal fronte della Prima Guerra Mondiale (con i gradi di sottotenente guadagnati sul campo), durante il XIV congresso nazionale del PRI si adoperò per la fondazione del quotidiano La Voce Repubblicana, di cui fu direttore fino al 1922. Chiuso il giornale per la censura fascista (avrebbe riaperto con la stessa direzione nel 1944) Conti, nel 1924, fonda il settimanale (più o meno clandestino) Vigilia.

Nel 1921 venne eletto deputato parlamentare della XXVI legislatura, nel collegio di Roma e, nel 1922-23 per la successiva legislatura, rieletto nella circoscrizione umbro-laziale.

Fu un energico antifascista sin dalla prima ora, e si trovò a pronunciare il 17 novembre 1922, durante il suo quarantesimo compleanno, un celebre discorso alla Camera nel quale sosteneva la ferma opposizione dei repubblicani al ministero Mussolini. Ribadì poi la sua posizione nel discorso del 30 maggio 1923 quando, scagliandosi contro il regime e la monarchia, vaticinò il loro crollo. A causa delle sue idee politiche fu posto sotto controllo dalle squadre fasciste sin dai primi giorni del governo Mussolini poi, decaduto come parlamentare, nel 1926 divenne sorvegliato speciale dell'OVRA per attività clandestine, e piantonato costantemente. Alla fine degli anni Venti venne radiato dall'Albo dei Procuratori e successivamente fu più volte incarcerato.

Nel secondo dopoguerra si prodigò per l'instaurazione della Repubblica nello storico Referendum istituzionale del 2 giugno 1946, perorando la causa con innumerevoli comizi. Costituita la Repubblica, venne eletto vice-presidente dell'Assemblea Costituente ed in seguito fu designato presidente della sezione speciale per l'elaborazione delle norme sul potere giudiziario. Fondamentale fu il suo apporto nella stesura della Carta Costituzionale; dello stesso Conti è la formulazione dell'articolo 104 che sancisce l'autonomia del corpo della Magistratura .

Nel 1948 divenne di diritto senatore della Repubblica e contemporaneamente si impegnò nella costituzione di un progetto pratico di riforma agraria per la Calabria.

La sua prima pubblicazione Strenna di Montegranaro (Civitanova Marche, edito da Stabilimento Grafico Gualdesi, 1905) è un libello sul suo amato paese natio Montegranaro. Tale pubblicazione fu possibile grazie al sostegno finanziario di alcune piccole imprese locali tra cui vi erano anche calzaturifici.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia