Missoni

3.4531360112384 (1419)
Inviato da nono 25/03/2009 @ 10:09

Tags : missoni, case di moda, alta moda, tendenze, cultura

ultime notizie
Missoni Mare 2009 - vera classe
Missoni per l'estate 2009 porta in auge un repertorio di bikini rivisitati e reinventati nelle proporzioni, inconfondibilmente caratterizzati da finiture e dettagli esclusivi e coordinati a tuniche lunghe e corte. Forme ampie e di linea squadrata,...
Missoni: ecco la collezione Moda Mare 2009 - NanoPress
Proprio a giugno aprirà il nuovo Hotel Missoni a Edimburgo, e se quest'estate volete passare un'estate all'insegna dello stile Missoni, non osate presentarvi in vacanza senza gli accessori moda mare 2009 del brand. Mare e sole sono certamente i termini...
Missoni ai "David di Donatello" - Think Lux
Missoni è stato protagonista, con alcuni capi della Collezione primavera-estate 2009, alla 53° edizione dei premi David di Donatello, la cui cerimonia conclusiva si è svolta all' Auditorium della Conciliazione di Roma. Galantuomini, elegante e solare...
Un passaporto a fin di bene - Style.it
Regalare un futuro migliore ai bambini del Ghana è il sogno di Margherita Maccapani Missoni da quando, sei anni fa, ha scoperto durante un viaggio le condizioni critiche in cui vivono molti minori in quella Repubblica africana....
Roberta Gemma, pornostar dai molti aspetti: faccio tutto per curiosità - sdamy - il mondo visto in un blog
Roberta è stata Floriana Panella prima, Roberta Missoni poi ed ora con il nuovo nome d'arte, la si è ammirata su calendari, in film hard, spettacoli dal vivo ma anche in tv a “Veline”, “Le Iene” e “Maurizio Costanzo Show”. “Ho sempre fatto tutto ciò...
Missoni a Sydney - Tribuna Economica
Un ennesimo riconoscimento per Missoni e la sua vocazione di Marca internazionale. Chiamata a realizzare tre splendide creazioni per il Little Black Dress Show by Diet Coca- Cola, Missoni prende parte all'evento che si svolge oggi a Sydney durante la...
La banca diventa galleria: a Santander artisti a confronto - Varese News
Le opere di Vittore Frattini, Niccolò Mandelli Contegni, Luca Missoni e Franco Pontiggia hanno trovato luogo ideale di esposizione nelle sale della filiale in un interessante e stimolante confronto tra generazioni. L'idea è nata a Maria Grazia Portera,...
Alleanza strategica tra Datalogic Mobile e Wincor Nixdorf - informazione.it - Comunicati Stampa (Comunicati Stampa)
La collaborazione tra Wincor Nixdorf, fornitore delle soluzioni per il punto vendita, e Datalogic Mobile, fornitore dei dispositivi mobile, è quindi di importanza strategica per Wincor Nixdorf” – dichiara Bruno Missoni, Direttore del dipartimento...
..ma Roberta Gemma, Miss Maglietta Bagnata 2008, non è soddisfatta - Il Ponente
All'inizio ti facevi chiamare Roberta Missoni… R: Sì, era stato il primo nome d'arte scelto; ma ha irritato la Missoni Spa, che produce griffe d'abbigliamento, e sono stata costretta a cambiarlo. Da un lato la cosa mi lusinga: se ho creato problemi...

Missoni S.p.A.

Logo

Missoni S.p.A. è una casa di moda fondata nel 1953 da Ottavio Missoni e dalla moglie Rosita Jelmini.

Ottavio Missoni, soprannominato "Tai" nacque nel 1921 a Dubrovnik, all'epoca parte del Regno di Jugoslavia. Dopo la seconda guerra mondiale, Missoni aprì un laboratorio, insieme all'amico Giorgio Oberweger, per la realizzazione di capi sportivi in lana. La tuta "Venjulia", di sua ideazioni, fu adottata dal team italiano durante i giochi olimpici del 1948 a Londra, a cui partecipava lko stesso Missoni. In questa occasione Ottavio Missono conobbe Rosita Jelmini, proveniente da una famiglia di sarti di Golasecca, nella provincia di Varese.

I due si sposarono nell'aprile del 1953, and set up a small ed aprirono una piccola officina di maglieria a Gallarate, non lontano dalla città di Rosita. Nel 1958 la loro prima collezione fu presentata a Milano, dal nome "Milano-Simpathy". Con il supporto di Anna Piaggi, editrice della rivista Arianna di Mondadori, gli affari per i coniugi Missoni si avviarono verso il successo. Durante un viaggio a New York nel 1965, Rosita conobbe la stilista francese Emmanuelle Khanh, che portò ad una collaborazione dei due marchi, ed una nuova collezione moda l'anno successivo.

Nell'aprile del 1967 la popolarità di Missoni crebbe ulteriormente, quando furono invitati a presentare la nuova collezzione a palazzo Pitti a Firenze. In quell'occasione si creò un piccolo scandalo dato che su suggerimento della Jelmini, le modelle sfilarono senza reggiseno perchè del colore sbagliato. Sotto le luci dei riflettori, gli abiti più sottili si scprirono trasparenti, rivelando i seni delle modelle. La giornalista Elsa Rossetti scrisse "Le idee di Missoni sono state le più estrose ed eccentriche della giornata", tuttavia i Missoni non furono invitati l'anno seguente, ma la pubblicità data dall'evento amunetò la popolarità del marchio, dando la possibilità a Missoni di aprire una nuova sede a Sumirago nel 1969. Missoni presentò la sua nuova collezione moda presso la piscina Salari di Milano, in una singolare sfilata acquatica, che gli varrà il premio "'Moda mare". Il marchio Missoni diventa celebre anche a Parigi, capitale della moda europea, dove Elle gli dedica una copertina.

Nell'aprile del 1969 la rivista Woman's Wear Daily dedica un intero servizio a Missoni, scrivendo "Missoni é in testa con uno degli abiti più peccaminosi fra quelli ispirati all'Art Déco". Grazie anche alla popolarità donata loro dalla rivista Vogue, nel 1970 Missoni potè aprire la prima boutique negli Stati Uniti all'interno di Bloomingdale's. L'apice dell'influenza di Missoni nel mondo della moda si raggiunse nel corso degli anni settanta, al punto che il Chicago Tribune parla di Missoni dicendo "Maglia sensazionale in Italia. Colori che sono una rivelazione di bellezza naturale", mentre nel 1971 il New York Times arriva a dire "E' quanto farebbe Chanel se fosse ancora viva, giovane e al lavoro in Italia". Nel novembre 1972 Woman's Wear Daily classifica i Missoni tra le venti potenze mondiali nel campo della moda ("Fashion Power del mondo"). Nel settembre 1973 i Missoni ricevono il Neiman Marcus Fashion Award, prestigioso premio della moda. Da metà anni settanta, la produzione si espande oltre che agli accessori moda ed alla gioielleria anche alla biancheria per la casa ed all'arredamento, mentre nuove boutique vengono aperte in Italia, Parigi, Germania, Giappone, medio oriente e New York.

Nel 1978 i 25 anni dell'attività vengono celebrati con una retrospettiva presso la Rotonda della Besana di Milano, che viene replicata due anni dopo al Whitney Museum of American Art di New York. Nel 1994 viene allestita a Firenze, ed in seguito a Milano Missonologia, mostra sul marchio, l'anno successivo è la volta di Ottavio e Rosita Story, mostra sulla vita dei coniugi Missoni organizzata nella nativa Gallarate ed infine nel 1996 altre due mostre vengono tenute in Giappone: la prima al Sazon Museum of Art, e la seconda e al Nagoya City Museum. Ancora capi Missoni sono esposti perennemente al Museum of Modern Art di New York, al Museum of Art di Dallas ed al Museum of Costum di Bath.

In seguito Ottavio Missono ha mostrato maggior interesse in altri progetti, come disegnare i costumi per il teatro alla Scala di Milano mentre Rosita Jelmini negli anni novanta ha rivelato di aver perso interesse nella moda. Dal 1997 il timone della azienda è passato in mano ai figli della coppia: Angela Missoni (nata nel 1958) è direttore artistico, Vittorio Missoni (1954) è responsabile commerciale mentre Luca Missoni (1956) è il responsabile tecnico. Nel 2000 Luca Missoni ha disegnato la sua prima collezione uomo/donna, facendo rimanere il marchio Missoni legato alla tradizione della magliera.

Nel 2003, in occasione dei 50 anni della maison, vengono allestite due mostre, una a Milano ed una a Tokyo. Nello stesso anno viene inaugurato il nuovo show room di Milano, aperto in via Solferino, e viene avviata una collaborazione con la casa automobilistica giapponese Mazda. Missoni, le cui sfilate di AltaRoma erano state sponsorizzate dalla Mazda, firma gli interni e i colori dell'ultimo modello della Mazda MX-5, prodotto in esemplare unico e battuto all'asta su eBay ed i cui proventi sono stati devoluti in beneficenza a favore dell'Associazione Italiana per la sotta alla sclerosi multipla.

Da febbraio 2009, grazie ad un accordo con il gruppo Rezidor, siglato nel 2005, sono stati inaugurati i primi due Hotel Missoni]] a Kuwait City ed Edimburgo, con progetti per uno imminente a Los Angeles.

Di seguito un elenco incompleto dei profumi prodotti dall'atelier Missoni.

Per la parte superiore



Eduardo Missoni

Eduardo Missoni al 21° Jamboree mondiale dello scautismo.

Eduardo Missoni (Roma, 31 luglio 1954) è un medico e educatore italiano, attivo in numerose iniziative sociali. É stato segretario generale dell'Organizzazione Mondiale del Movimento Scout dal 1° aprile 2004 al 30 novembre 2007.

Missoni ha ricevuto la sua formazione medica e specialistica in medicina tropicale alla Sapienza Università di Roma. Ha successivamente conseguito un Masters Degree della London School of Hygiene & Tropical Medicine. È professore presso l'Università Bocconi di Milano. La sua area di insegnamento e di ricerca è legata alla gestione della cooperazione allo sviluppo sanitario e alla gestione di strategie globali per la salute.

Ha iniziato la sua carriera come medico volontario medico in Nicaragua. In seguito ha lavorato come funzionario UNICEF in Messico. Ha lavorato per il governo italiano in qualità di rappresentante e consulente per i programmi di cooperazione sanitaria in America Latina e nell'Africa subsahariana.

In gioventù Missoni ha aderito, in Italia, al movimento scout, entrando nell'Associazione Scouts Cattolici Italiani (ASCI) nel 1964, associazione nella quale ha prestato servizio come Capo dal 1973 al 1979 (quando questa era oramai divenuta Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani). Dopo questa data non è più attivo nello scautismo, finché il 1° aprile 2004 diviene segretario generale dell'Organizzazione Mondiale del Movimento Scout (OMMS).

Il 15 ottobre 2007, un gruppo di Organizzazioni Scout Nazionali (OSN) scrissero una lettera aperta di denuncia al Comitato Scout Mondiale (World Scout Committee). Le lamentele principali riguardavano il fatto che il World Scout Bureau non stesse focalizzando la propria attenzione sulle OSN, in particolare quelle nei paesi in via di sviluppo, e che ci fossero problemi di governance e di gestione all'interno del World Scout Bureau.

Due giorni più tardi, i Boy Scouts of America inviarono una lettera al WSC ribadendo la loro posizione, e affermando che avrebbero trattenuto i finanziamenti a favore del WSB finché l'attuale segretario generale non fosse stato sostituito e non fossero stati intrapresi opportuni processi atti a riportare il WSB alla sua missione fondamentale. Svenska Scoutrådet seguì l'iniziativa con una lettera simile. La World Scout Foundation, istituita per assicurare una affidabile fonte di finanziamento per il movimento, si allineò alla stessa maniera.

Il Comitato Scout Mondiale scrisse una risposta a queste richieste il 24 ottobre, risposta non diffusa. Diverse OSN espressero preoccupazione per questa coercizione economica. Il 12 novembre 2007, il World Scout Committee si riunì al Cairo e Missoni fu sollevato dal suo ruolo di segretario generale, nonostante la sua opposizione e quella di molti dei membri del comitato. Missoni avrebbe mantenuto funzioni di rappresentanza fino al 30 novembre.

Il 30 novembre 2007, Eduardo Missoni scrisse una cronologia di quella che egli ha definito un "colpo di stato" sulla sua pagina web personale, rilasciando molti documenti che non erano noti al momento e dando il suo punto di vista.

Per la parte superiore



Roberta Missoni

Roberta Missoni , dopo il 2007 Roberta Gemma (pseudonimo di Floriana Panella) (Roma, 1980) è un'attrice pornografica e showgirl italiana.

Si è messa in luce nel 2003, quando ha inviato delle foto al portale Clarence (con lo pseudonimo di Flory), per partecipare al concorso per il Calendario Clarence o Clarendario. Comincia subito dopo, sollecitata dal regista e produttore porno Riccardo Schicchi, ad esibirsi in spettacoli di streap tease a Roma e in seguito in tutta Italia. Dopo alcuni film pornografici di fattura semiprofessionistica, per la casa di produzione Cento x Cento, specializzata in tale nicchia del settore, è passata a film di maggiore impegno produttivo, primo di essi The Order di Francesco Fanelli, per la casa produttrice Pink'o/Sins Factory.

Nel frattempo la notorietà acquisita la porta a diventare testimonial televisiva di linee telefoniche sexy, messe in onda da emittenti locali a tarda notte. Verso la fine del 2007 Roberta ha cambiato nome assumendo quello di Roberta Gemma. Nel 2008 partecipa, come ospite, a trasmissioni televisive: Maurizio Costanzo Show, Veline, Artù.

Il pubblico sembra apprezzare particolarmente la sua abilità nel sesso orale e in quello anale. diventando così un vero sogno erotico degli italiani e non solo.E' dichiaratamente bisessuale.

Oltre al potente seno (una quinta misura abbondante) sua caratteristica è un piccolo piercing sulla narice sinistra.

Per la parte superiore



Ottavio Missoni

Ottavio Missoni (Ragusa, Dalmazia, 11 febbraio 1921) è uno stilista ed ex atleta italiano.

Nato nel 1921 a Ragusa in Dalmazia da padre di origine friulana (l'"omo de mar" Vittorio Missoni, capitano, figlio di un magistrato) e madre dalmata (de' Vidovich, di antica e nobile famiglia di Sebenico) si trasferisce all'età di sei anni a Zara, dove trascorre la giovinezza fino al 1941.

Divide il suo tempo tra lo studio e l'atletica leggera. Nel 1935 veste la maglia azzurra, nella specialità dei 400 metri piani e nei 400 metri ostacoli. Nella carriera ha conquistato otto titoli nazionali. Nel 1939 diviene campione mondiale studentesco a Vienna. Dopo il secondo conflitto mondiale parteciperà alle Olimpiadi di Londra, classificandosi al sesto posto nella finale dei 400 m ostacoli e correndo come secondo frazionista nelle batterie della staffetta 4 x 400 m.

Missoni partecipa alla battaglia di El Alamein, e viene fatto prigioniero dagli alleati. Dopo avere passato 4 anni in un campo di prigionia in Egitto, nel 1946 torna in Italia, a Trieste, dove si iscrive al Liceo Oberdan.

Il 18 aprile 1953, Ottavio Missoni sposa Rosita Jelmini, la cui famiglia possiede una fabbrica di scialli e tessuti ricamati a Golasecca, in provincia di Varese. Missoni a Trieste aveva intanto aperto un laboratorio di maglieria, in società con un amico, il discobolo Giorgio Oberwerger. I due sposi uniscono i loro sforzi, spostando la produzione artigianale interamente a Sumirago. Nel 1954 nasce il loro primo figlio, Vittorio, cui seguiranno Luca nel 1956 e Angela nel 1958.

Nel 1960 gli abiti Missoni iniziano ad apparire sulle riviste di moda. Nel 1962 viene utilizzata la macchina da cucito Rachel, nata per la lavorazione degli scialli, per la creazione di vestiti. Risultano colorati e leggeri. Questa innovazione decreta il successo commerciale della linea. Nel 1976 viene aperta la prima boutique a Milano. Nel 1983, Missoni realizza i costumi di scena per la prima della Scala di quell'anno, la Lucia di Lammermoor. Nel 1986 Ottavio Missoni viene insignito dell'onorificenza di Commendatore della Repubblica.

Per la parte superiore



Daria Werbowy

Daria Werbowy (Cracovia, 19 novembre 1983) è una modella polacca naturalizzata canadese.

Nata a Cracovia, ma trasferitasi in Canada (a Mississauga) nel 1987 con i genitori, Daria Werbowy ha anche cittadinanza ucraina. All'età di 14 anni vince un concorso di bellezza a Toronto, e nel 1997 viene notata dall'agenzia di moda Susan J. Model & Talent Management, con cui però rimane per un breve periodo. Successivamente nel 1998 firma un contratto con l'agenzia di modelle Elmer Olsen.

Dopo alcuni anni di gavetta firma un contratto con l'agenzia Elite Model Management che la lancia definitivamente nella scena dell'alta moda internazionale. Nel suo primo anno di attività, il 2003, la Werbowy viene fotografata da Steven Meisel in una delle copertine più prestigiose nel mondo della moda: la copertina di Vogue Italia, e questo si ripete per tre volte: luglio, agosto ed ottobre 2003. Nello stesso anno Steven Meisel la fotografa per la campagna pubblicitaria internazionale di Prada. Da quell'anno in poi sfila nelle più importanti capitali della moda: New York, Londra, Milano, Parigi e diventa una delle top model di nuova generazione più pagate e ricercate dagli stilisti. Nella sua carriera sfila per tutte le più grandi case di moda al mondo: Chanel, Gucci, Louis Vuitton, Christian Dior, John Galliano, Jean Paul Gaultier, Versace, Karl Lagerfeld, Fendi, Balenciaga, Costume National, Donna Karan, Givenchy, Ungaro, Prada, Yves Saint Laurent, Hermès, Alexander McQueen, Dsquared², Dolce & Gabbana, Oscar de la Renta, Marc Jacobs, Ralph Lauren, Narciso Rodriguez, Christian Lacroix, Emilio Pucci, Zac Posen, Calvin Klein, Valentino, Lanvin, Stella McCartney e moltissime altre.

La Werbowy è stata testimonial di: Lancôme, Prada, Yves Saint Laurent, Pepe Jeans, Roberto Cavalli, Jean Paul Gaultier, Gucci, Hermès, Valentino, David Yurman, Missoni, Versace, Louis Vuitton, Chanel e moltissime altre case di moda ed è stata fotografata più di 40 volte sulla copertina di Vogue.

Nel 2004 ha una relazione con l'attore americano Josh Hartnett ed è fotografata, da Mario Testino, nella campagna pubblicitaria di Gucci. Inoltre rinnova il contratto come testimonial per Prada. A Settembre dello stesso anno è fotografata da Steven Meisel sulla copertina di Vogue America, che la descrive come una delle nuove supermodelle internazionali.

Nel 2005 la rivista Forbes la nomina erede di Gisele Bundchen per aver quasi raggiunto i guadagni della modella brasiliana. Si stimano 12 milioni di dollari guadagnati dalla Werbowy nei dodici mesi precedenti ed entra a pieno titolo nell'olimpo delle supermodelle di nuova generazione più pagate al mondo. Nello stesso anno firma contratti per le campagne pubblisitarie di Chanel, Missoni, Yves Saint Laurent, Lancôme e David Yurman e segna un record in passerella: ha l'onore di aprire e chiudere ben dodici sfilate, tra cui quella dell'americana Carolina Herrera. Sempre nel 2005 appare inoltre sulle copertine di Vogue Francia, Vogue Inghilterra, Numéro, V Magazine e diverse altre in tutto il mondo.

Nel 2006 rinnova il contratto per la campagna pubblicitaria di Chanel e di David Yurman e viene fotografata sulla copertina estiva di V Magazine insieme a Gemma Ward e Freja Beha Erichsen.

Nel 2007 appare sulla copertina di Vanity Fair Germania insieme a Carmen Kass e diventa il volto di un famosissimo spot televisivo per il lancio del profumo "Hypnose" di Lancôme. Inoltre torna ad essere il volto di Missoni e la nuova testimonial di Hermés, Valentino e Rag & Bone. Sempre nello stesso anno è protagonista, insieme a Kate Moss e Natalia Vodianova, di uno spot televisivo per David Yurman.

Nel luglio 2007, Forbes nomina la Werbowy fra le dieci modelle più pagate al mondo, con un guadagno annuo stimato intorno ai 3.5 milioni di dollari. Il 3 giugno 2008 Il suo nome è stata inserita nella Canada's Walk of Fame.

Nel 2008 rimpiazza Coco Rocha e Jessica Stam nella campagna pubblicitaria di Christian Dior e diventa anche il nuovo volto di Roberto Cavalli insieme ad Eva Herzigova e Kate Moss. E' testimonial inoltre per Jean Paul Gaultier e H&M. Nell'Aprile dello stesso anno Forbes la nomina nuovamente nella classifica delle supermodelle più pagate al mondo, riportando un guadagno di 3.8 milioni di dollari nei dodici mesi precedenti. A Febbraio sfila, in esclusiva, a Milano per Versace. In Agosto appare sula copertina di Vogue Francia.

Nel 2009 compare nel Calendario Pirelli insieme a Isabeli Fontana e Mariacarla Boscono ed è testimonial di Balmain, Roberto Cavalli e Isabel Marant. In Gennaio appare sulla copertina di Vogue Giappone.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia