Manila

3.4396384764421 (1549)
Inviato da nono 20/04/2009 @ 07:07

Tags : manila, filippine, asia, esteri

ultime notizie
Cannes: "Kinatay" di Brillante Mendoza - NonSoloCinema
Mendoza questa volta spezza però il film in due parti: la prima, ambientata durante le ore diurne, è quasi un documentario in presa diretta della vita a Manila, con le sue tradizioni, il suo traffico assordante e, appunto, i suoi suoni acuti....
Vagni: 4 mesi da sequestro, esercito Manila aumenta ricerche - ANSA
(ANSA) - MANILA, 15 MAG - I soldati filippini hanno intensificato le ricerche di Eugenio Vagni, l'operatore della Croce Rossa internazionale (Cicr) rapito 4 mesi fa. Il sequestro fu effettuato dai ribelli islamici di Abu Sayyaf, sull'isola di Jolo,...
Vagni ancora disperso, la Croce Rossa perde i contatti - Barimia
Inoltre il governo di Manila concederà ricompense pari a 10500 dollari a chi fornirà informazioni sulla posizione dell'operatore italiano. Vagni ha più di sessanta anni e si trova in precarie condizioni di salute ed ha un immediato bisogno di cure...
Le conferme da Manila: "Vagni è vivo" - La Nazione
Eugenio Vagni è ancora vivo. La conferma è arrivata dal ministro degli interni filippino e dal governatore locale. L'ostaggio è nella mani dei ribelli di Abu Sayaf, il gruppo di Yasser Igasan. I soldati sanno dove si nascondono Arezzo, 29 aprile 2009...
FILIPPINE: MANILA AUMENTA RICOMPENSA PER INFORMAZIONI SU VAGNI - Stato-oggi
(AGI) - Manila, 5 mag. - Sara' aumentata la ricompensa per chiunque fornisca informazioni utili alla liberazione di Eugenio Vagni, l'operatore italiano della Croce Rossa rapito lo scorso 15 gennaio nelle Filippine dai guerriglieri integralisti di Abu...
Vagni ha telefonato alla moglie - TGCOM
Proseguono da giorni le trattative per liberarlo, anche se il governo di Manila ha più volte tentato con rapidi blitz di intervenire nella zona dove, si presume sia tenuto nascosto Vagni. Una linea che la Farnesina ha più volte bocciato chiedendo alla...
Tra Ermanno Olmi, “Report” e Manila - Sentieri Selvaggi
... tra i titoli in programma lo scioccante Godog di Kohi Hasei, ambientato tra le montagne di rifiuti di Manila, dove i bambini vivono, giocano e lavorano; Red Gold, suggestivo racconto sul salmone rosso e sull'ultimo habitat dove può vivere oggi,...
Nuova Influenza/ Boxe, Manila ferma Pacquiao: Resta negli Usa - Wall Street Italia
Manila (Filippine), 6 mag. (Ap) - I timori legati alla diffusione dell'influenza suina hanno costretto Manny Pacquiao a rinviare il suo ritorno trionfale nelle Filippine. Il pugile, reduce dalla conquista sul ring di Las Vegas del titolo Mondiale dei...
Vagni: Manila, nuovi scontri con i ribelli - ANSA
(ANSA) - ROMA, 25 APR - Le forze governative filippine hanno ingaggiato uno scontro a fuoco con il gruppo legato ad Abu Sayyaf che tiene in ostaggio Filippo Vagni. Non ci sono state vittime, ne' e' stato individuato l'ostaggio, hanno reso noto un...
FILIPPINE: CROCE ROSSA MANILA, SPERIAMO IN RILASCIO VAGNI AL PIU ... - Adnkronos/IGN
Manila, 9 mag. - (Adnkronos) - "Cio' che e' importante per noi e' che da 115 giorni e' tenuto in ostaggio e speriamo che sia rilasciato al piu' presto". Parlando di Eugenio Vagni che ieri ha parlato di nuovo al telefono con sua moglie,...

Manila

Collocazione di Manila

Manila (nome completo: Lungsod ng Maynila ) è la capitale delle Filippine. È situata sulla costa est della baia di Manila sulla più grande delle isole delle Filippine, Luzón. Nonostante le sacche di povertà presenti, è una delle città più cosmopolite del mondo e la sua area metropolitana è il centro economico, culturale ed industriale del paese.

Manila è il centro di una prospera area metropolitana con oltre 10 milioni di abitanti. L'area di Metro Manila, alla quale la città di Manila appartiene, è un'enorme metropoli costituita da 17 città e municipalità.

La città stessa, con il suo milione e mezzo di abitanti, è la seconda città più popolosa delle Filippine. Soltanto Quezon City, un'area suburbana della precedente capitale, è più popolosa.

Manila nacque nel XVI secolo da una colonia musulmana chiamata May Nilad sulle rive del fiume Pasig nella sede del governo coloniale spagnolo che controllò le Filippine per 333 anni. Nel 1898 gli Stati Uniti occuparono e presero il controllo dell'arcipelago fino al 1935 e Manila divenne una delle più note città dell'oriente. Durante la Seconda guerra mondiale, gran parte della città venne distrutta ma in seguito venne ricostruita. Nel 1975, per gestire meglio quanto avveniva nella regione in rapido sviluppo, la città di Manila e i paesi e città nei dintorni vennero incorporati in un'entità indipendente, Manila Metropolitana. Questo venne stabilito l'8 novembre 1975 mediante il decreto presidenziale numero 824 dal precedente presidente Ferdinand Marcos che creava la "Metropolitan Manila Commission", diventata poi la "Metro Manila Development Authority". Oggi la città e l'area metropolitana costituiscono un importante centro economico e culturale ma esistono grossi problemi legati alla sovrappopolazione, traffico, inquinamento e criminalità.

Lo stemma di Manila riporta le parole Lungsod ng Maynila e Pilipinas, le parole in filippino per città di Manila e Filippine, in un cerchio attorno allo stemma. Il cerchio contiene inoltre sei stelle gialle che rappresentano le sei città che costituiscono il distretto. Lo stemma, nella forma dello stemma precoloniale, riporta il soprannome di perla d'oriente in alto; un leone di mare al centro, in riferimento all'influenza spagnola ed infine le onde del fiume Pasig e della baia di Manila in basso. I colori dello stemma richiamano quelli della bandiera delle Filippine.

Manila è costruita lungo la foce del fiume Pasig, sulla costa orientale della baia di Manila posta sul lato occidentale di Luzón. È a circa 950 km a sud-est di Hong Kong e 2.400 km a nord-est di Singapore. Il fiume divide la città in due. La città è costruita quasi totalmente sopra secoli di depositi alluvionali portati da fiume Pasig e su alcune zone di terreno contese alls baia di Manila. Lo schema della città risale grosso modo al periodo della dominazione spagnola quando vi erano una serie di villaggi attorno l'Intramuros. L'Intramuros è la città circondata da mura originaria. Durante il periodo dell'occupazione statunitense, è stato tentato un riassetto urbanistico utilizzando i progetti di Daniel Burnham della parte della città a sud del fiume Pasig.

Manila confina con altre città e comuni del dipartimento di Metro Manila: Navotas e Caloocan a nord, Quezon City a nord-est, San Juan e Mandaluyong ad est, Makati a sud-est e Pasay a sud.

La città è divisa in 16 distretti geografici. Solo un distretto non esisteva ai tempi della città originaria. Gli otto distretti della parte a nord del fiume Pasig sono: Binondo, Quiapo, Sampaloc, San Miguel, San Nicolas, Santa Cruz, Santa Mesa e Tondo. Gli altri otto sono: Ermita, Intramuros, Malate, Paco, Pandacan, Port Area, San Andres e Santa Ana. San Andres era precedentemente parte di Santa Ana e Santa Mesa parte di Sampaloc.

Ognuno dei distretti, eccetto la Port Area, ha la propria chiesa e molti di questi distretti hanno ottenuto il riconoscimento dei propri diritti. Il distretto di Binondo è abitato soprattutto dalla popolazione di origine cinese. Tondo è il distretto più povero mentre Ermita e Malate sono ben conosciuti dai turisti in quanto vi sono presenti numerosi bar, ristoranti, hotel di lusso e centri commerciali.

Il fiume Pasig è attraversato da numerosi ponti. A partire da est si incontrano i seguenti ponti: Roxas (conosciuto anche come ponte Del Pan), Jones, McArthur, Quezon, Ayala, Nagtahan (conosciuto anche come ponte Mabini), Pandacan e Lambingan.

Con una popolazione di 1.581.082 abitanti registrata nel 2000 ed una superficie di 38,52 km², Manila ha la più alta densità abitativa del mondo con 41.014 abitanti/km² (il distretto 6 è quello con la densità più alta con 68.266 abitanti/km² seguito dai primi due distretti (Tondo) con 64.936 e 64.710, il distretto 5 è il meno densamente popolato con 19.235 abitanti/km²). Ogni giorno si aggiungono agli abitanti circa un milione di persone fra lavoratori e studenti.

La densità di popolazione di Manila surclassa quelle di Parigi (20.164 abitanti/km²), Shanghai (16.364 abitanti/km², con il distretto di Nanshi con una densità di 56.785 abitanti/km²), Portici (13.246 abitanti/km²), Buenos Aires (2.179 abitanti/km², con una densità massima di 10.444), Tokyo (10.087 abitanti/km²), Città del Messico (11.700 abitanti/km²) ed Istanbul (1.878 abitanti/km², con il distretto di Fatih che raggiunge 48.173 abitanti/km²).

Immediatamente a sud di Intramuros si trova il Rizal Park, il parco più importante del paese. Noto anche come Luneta (termine spagnolo per "luna crescente") e precedentemente conosciuto come Bagumbayan. Il Rizal park misura 60 ettari e si trova dove José Rizal, eroe nazionale, fu giustiziato dagli Spagnoli con l'accusa di sovversivo. Nel parco si trova un monumento sul luogo dove avvenne l'esecuzione. Il monumento a Rizal è il punto da cui si misurano le distanze delle strade sull'isola di Luzón. Tra le attrazioni del parco si trovano giardini cinesi e giapponesi, il dipartimento del turismo, il Museo nazionale del popolo filippino, la Biblioteca nazionale delle Filippine, il planetario, un auditorium all'aria aperta, una mappa in rilievo delle Filippine, l'area delle fontane, un laghetto per i bambini, una piazza con il gioco degli scacchi, una presentazione sonora e luminosa e il Quirino Grandstand.

Un altro famoso spazio aperto presente a manila è il Baywalk. Questa passeggiata si trova di fronte alla baia di Manila dove è possibile ammirare uno dei più bei tramonti del mondo. Le palme da cocco, un caleidoscopio gigante, caffè e ristoranti all'aperto e complessi musicali punteggiano questi due chilometri di spazio accanto alla Roxas Boulevard.

Accanto al Rizal park, Manila possiede numerosi altri spazi aperti. Rajah Sulayman Park, Manila Boardwalk, Liwasang Bonifacio, Plaza Miranda, Paco Park, Adriatico Circle, Manila Zoological and Botanical Garden e il Malacañang Garden sono alcuni degli altri parchi della città. Nella parte più a nord di Manila si trovano i cimiteri di Loyola, cinese e il Manila North Green Park.

La storia di Manila inizia da una colonia mussulmana posta sulla foce del fiume Pasig sulle coste della baia di Manila. Il nome deriva dalla parola maynilad che significa "qui si trova il nilad". Il nilad è una mangrovia dai fiori bianchi che cresce abbondantemente nella zona.

Invece tanti riferimenti concordano che la parola Manila e` una distorsione della parola araba " 'Amanullah'" (أمان الله) che significa salvezza di dio.

Intorno alla metà del XVI secolo l'area dove attualmente si trova Manila era governata da tre rajà (capi della comunità mussulmana. Essi erano Rajah Sulayman e Rajah Matanda che governavano le comunità a sude del Pasig e Rajah Lakandula che governava la comunità a nord del fiume. Manila era il sultanato mussumano più a nord fra le isole. Era legato ai sultanati del Brunei, Sulu e Ternate.

Nel 1570 una spedizione spagnola inviata dal conquistatore Miguel López de Legazpi richiese la conquista di Manila. Il suo comandante in seconda Martín de Goiti partì da Cebu e giunse a Manila. I mussulmani li accolsero ma Goiti aveva altri piani. I 300 soldati spagnoli marciarono su Manila e la battaglia fu combattuta da truppe spagnole pesantemente armate che sconfissero i mussulmani e rasero al suolo la colonia. Legazpi ed i suoi uomini giunsero l'anno successivo e stipularono un trattato di pace con i tre rajà ed infine organizzarono un consiglio cittadino composto da due sindaci, dodici consiglieri e un segretario. Fu costruita una città fortificata nota come Itramuros sulla riva sud del fiume Pasig per proteggere i colonizzatori spagnoli. Il 10 giugno 1574 Filippo II di Spagna diede a Manila il titolo di Insigne y Siempre Leal Ciudad (Città insigne e sempre leale). Nel 1595 Manila fu proclamata capitale delle isole Filippine.

Il quartier generale delle USAFFE era localizzato a Manila come il U.S. 31st Infantry Regiment e la U.S. 808th Military Police Company. I quartier generali e le caserme della divisione Filippine erano posti a sud presso il Fort William McKinley. I quartier generali delle USAFFE erano nella periferia della citta, presso il Nielson Field. Nei paraggi, al Nichols Field era di stanza lo U.S. 20th Air Base Group. Un battaglione del U.S. 12th Quartermaster Regiment era presente nell'area portuale e gli addestramenti per i furieri dell'esercito filippino si svolgevano qui.

In un raggio di 130 km da Manila si trovavano anche sei campi volo della U.S. Far East Air Force tra cui Clark Field, Nichols Field e Nielson Field.

Dopo che alle truppe statunitensi fu ordinato di ritirarsi dalla città il 31 dicembre 1941 Manila fu dichiarata città aperta dal presidente Manuel Quezon e fu occupata dalle forze giapponesi il 2 gennaio 1942 ma il 5 febbraio 1945 il generale statunitense Douglas MacArthur mantenne la promessa di tornare nelle Filippine (vedi la voce battaglia di Leyte). Dal 3 febbraio al 3 marzo, dopo il termine della battaglia a Intramuros, la città di Manila completamente devastata fu ufficialmente liberata. Le truppe alleate non raggiunsero la città in tempo per prevenire il massacro di Manila.

Manila ha subito diversi attacchi da parte di militanti islamici. La metropoli è stata l'obiettivo di due gruppi: Moro Islamic Liberation Front e Abu Sayyaf, inoltre nella città sono state scoperte due cellule di Al Qaida.

Il progetto Bojinka, un attacco su grande scala pianificato fra la fine del 1994 e l'inizio del 1995, aveva tra gli obiettivi anche Manila. Il progetto fu abbandonato dopo la notte fra il 6 e il 7 gennaio 1995 quando un incendio in un appartamento portò alla scoperta da parte degli investigatori di un computer portatile contenente i piani.

L'area di Manila è servita dal Ninoy Aquino International Airport (NAIA), oltre 30 linee aeree forniscono collegamenti con 26 città di 19 paesi di tutto il mondo. Circa quattordici milioni di viaggiatori utilizzano ogni anno il NAIA, quello che negli anni '30 era un aeroporto interno. Nell'ottobre 1999 è stato aperto un secondo aeroporto, il Philippines International Airport (PIA) o NAIA 2 ribattezzato Centennial Airport, costruito con investimenti statunitensi, coreani, giapponesi e tedeschi. Il Centennial Airport è utilizzato esclusivamente dalla compagnia di bandiera Philippine Airlines sia per voli interni che internazionali mentre le altre compagnie utilizzano il NAIA.

Esiste un piccolo aeroporto per voli interni a 1,5 miglia dal NAIA che è lo scalo principale per Asian Spirit, Cebu Pacific, South East Asian Airlines e Air Philippines. Queste compagnie locali utilizzano Boeing 737 e 757 ed ancora piccoli aeroplani bimotore. L'aeroporto locale serve tutte le principali città delle Filippine fra le 5 e le 17 di ogni giorno.

Per la parte superiore



Canapa di Manila

Fune in canapa di Manila

La canapa di Manila (o manilla) è un tipo di fibra tessile ottenuta dalla lavorazione delle foglie di abacá.

È spesso usata per creare funi ed è una delle fibre naturali più durevoli assieme alla canapa. Viene anche utilizzata nell'industria dei tessuti grezzi e della carta. Le fibre possono essere filate in spaghi o cordame. Le corde di abacà sono molto resistenti, flessibili e a prova di acqua salata (per questo motivo vengono usate spesso come corde, gomene e funi a bordo di navi, e anche per la fabbricazione di reti da pesca. Possono essere anche utilizzate per avere prodotti artigianali come borse, tappeti, vestiti e mobili.

Pur non appartenendo alla famiglia delle Cannabaceae, venne erroneamente assimilata alla canapa vera e propria, largamente utilizzata nella produzione di fibre tessili. Il nome si riferisce anche alla città di Manila, capitale delle Filippine (fra i principali produttori di abacá).

I frutticoltori vendemmiano nei campi di abacà ogni 3-8 mesi dopo un periodo iniziale di crescita di 18-25 mesi e dopo un durata di vita complessiva di circa 10 anni. In genere la vendemmia comporta delle operazioni correlate alle guaìne fogliacee: la sguaìnatura (separazione delle guaìne superficiali e profonde), la spampanatura (da cui si ottengono le fibre), e l'essiccatura (solitamente vengono esposti alla luce del sole come vuole la tradizione).

Per la parte superiore



Filippine

Spiaggia delle Filippine

Le Filippine (in filippino Pilipinas) sono uno Stato del sud-est asiatico situato su di un arcipelago a sud di Taiwan, a sud-est della Cina, a est del Vietnam, a nord-est del Borneo e a ovest dell'oceano Pacifico.

L'arcipelago delle Filippine è bagnato ad ovest dal Mar Cinese Meridionale e dal Mare di Sulu, a nord dallo stretto di Luzon, ad est dal Mar delle Filippine e dal Mare di Celebes a sud.

L'isola più grande è Luzon, con la capitale Manila. Nel 2000 la popolazione era di circa 83 milioni di abitanti su circa 300.000 km2.

Raggiunta da Ferdinando Magellano, che vi trovò la morte, fu colonia spagnola dal 1521 al 1898, anno in cui scoppiò la Guerra ispano-americana. Con il Trattato di Parigi del 1898 la Spagna fu obbligata a cedere le Filippine, assieme a Porto Rico e a Guam, agli Stati Uniti d'America, che ne mantennero il dominio fino al 1946. Il Paese è generalmente cristiano (soprattutto cattolico) e democratico, e la lingua principale è il tagalog, ma il paese si distingue anche per la grande varietà di idiomi (compresi l'inglese e lo spagnolo, ma anche molte parlate locali, stimate a 80), religioni (compresa la religione musulmana, soprattutto nel sud nell'isola di Mindanao), e concezioni politiche (con varie fazioni che combattono per separarsi dal governo centrale o per instaurare il comunismo, e notevoli lotte negli anni passati contro la dittatura di Ferdinand Marcos). Nell'ambito di queste lotte il Fronte di Liberazione delle Isole Moro ha attaccato e ucciso dei cristiani.

Con una popolazione stimata di circa 85.000.000 di abitanti nel 2005, le Filippine sono il dodicesimo stato al mondo. Due terzi degli abitanti complessivi vive nell'isola di Luzon e l'area metropolitana di Manila con più di 11 milioni di abitanti è l'undicesima al mondo.

L'aspettativa di vita è di 69,91 anni: 72,28 per le donne e 66,44 per gli uomini. Il tasso di crescita dell'ultimo secolo è tra i più alti di tutto il sud-est asiatico e oggi si attesta all'1,76% con 24,48 nati per 1.000 persone secondo una stima del 2007.

Le Filippine contano un grandissimo numero di etnie diverse sul proprio territorio. Sono nella stragrande maggioranza popolazioni di origine austronesiana differenziate quasi esclusivamente dalla lingua. In minima parte c'è anche una distinzione religiosa con la presenza di gruppi etnici di fede musulmana (in primo luogo i Moro), in particolare nell'isola di Mindanao. Da notare anche la presenza di diversi gruppi tribali, tutti numericamente poco significativi, che si caratterizzano per non aver subito l'influenza della cultura cristiana né musulmana. Infine vanno segnalati almeno altri due gruppi di entità notevole rappresentati dai meticci (mestizos) di origine spagnola (più di 2.000.000) e cinese (più di 1.000.000), due popolazioni massicciamente presenti nell'arcipelago da secoli, per motivi essenzialmente politici ed economici.

Le Filippine sono uno dei due Paesi dell'Asia a maggioranza cristiana (l'altro è Timor Est). Il 94% della popolazione è di fede cristiana e di questi l'81% sono cattolici mentre i restanti appartengono a un gran numero di chiese minori tra le quali la evangelica (2,8%) e la Iglesia ni Cristo (2,2%).

Circa il 5% della popolazione filippina è di religione musulmana. I suoi fedeli appartengono essenzialmente all'etnia Moro (si noti il nome dato loro dagli spagnoli, per analogia con gli arabi che conquistarono la Spagna, detti appunto moros, ossia "mori"), originaria dell'arcipelago di Sulu, dell'isola di Palawan e della zona occidentale di Mindanao. I processi di migrazione interna hanno fatto sì che quest'etnia sia oggi presente su tutto il territorio nazionale così che, ad esempio, vi è un buon numero di praticanti musulmani in ognuna delle maggiori città. L'Islam filippino è di rito sunnita ed ha vissuto attriti continui con le istituzioni e le autorità centrali, da sempre cristiane e cattoliche, con insistenti campagne di politiche separatiste che hanno portato alla formazione, nel 1989, della Regione Autonoma nel Mindanao Musulmano, formata da quelle province nelle quali la popolazione ha espresso con un voto referendario la volontà di riconoscersi in un'unità territoriale distinta geograficamente e per credo religioso.

Il resto della popolazione segue altre fedi, tra le quali l'animismo, praticato dalle popolazioni di origine tribale e presente nelle sue forme rituali anche in molta parte del culto cristiano e musulmano locale, o abbraccia altri credi come l'induismo, il buddhismo o sikhismo la presenza dei quali si spiega soprattutto per l'effetto dell'immigrazione di cittadini di altre nazionalità del sud-est asiatico.

Le Filippine si possono dividere in 3 aree geografiche: Luzon, Visayas e Mindanao. Le Regioni sono 17, le province sono 81., le città sono 117, i comuni 1.501 e i barangays 41.982.

Le regioni non hanno un vero e proprio organismo governativo sono al servizio delle province che hanno un proprio governo. L'unica regione con un proprio governo è la Regione Autonoma nel Mindanao Musulmano.

Il 24 luglio, 2006, il Presidente filippino Arroyo ha annunciato la proposta di creare 5 Super-Regioni economiche con l'intento di concentrare le forze al servizio dell'economia di aree specifiche.

Per la parte superiore



Manila Flamini

Manila Flamini (Velletri, 18 settembre 1987) è una sincronetta italiana.

Agli Europei 2006 di Budapest ha vinto il bronzo nella prova a squadre e nel combinato. Agli Europei 2008 di Eindhoven ha vinto l'argento nella prova a squadre e nel combinato.

Per la parte superiore



Università della Citta di Manila

PLM University logo.jpg

L'Università della Citta di Manila (Filippina: Pamantasan ng Lungsod ng Maynila; detta anche PLM) è una delle università più prestigiose del Filippine. È un'università pubbliche fondata nel 1965.

I campus dell'PLM vanno orgogliosi del gran numero delle facoltà e del loro prestigio quasi in ogni campo. L'Università è considerato un modello di istituzione pubblica negli Filippine.

Il tasso di ammissioni degli studenti alla PLM nel 2006 fu del 3%, uno dei più bassi del paese.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia