Manchester

3.4456424079109 (1113)
Inviato da maria 25/02/2009 @ 13:29

Tags : manchester, regno unito, europa, esteri

ultime notizie
Ronaldo: "Nel 2008 decisi l'addio al Manchester" - La Repubblica
"E' nel 2008 che ho deciso che avrei lasciato il Manchester United". Cristiano Ronaldo è appena passato dai red devils al Real Madrid per la cifra record di 94 milioni di euro. L'asso portoghese, però, aveva deciso in ampio anticipo che avrebbe...
CALCIO, STAMPA GB: CITY E CHELSEA SU TEVEZ, SHEVA TORNA - La Repubblica
E' testa a testa tra Manchester City e Chelsea per avere Carlos Tevez, ormai ex attaccante del Manchester United. Mark Hughes del City si è mosso con largo anticipo e ha già raggiunto un accordo di massima con Kia Joorabchian, l'agente del giocatore,...
Benzema: Ecco l'offerta del Manchester Utd - Calciomercato.com
Secondo il Daily Mirror, per sopperire alle partenze di Tevez e Cristiano Ronaldo il Manchester United punta con decisione sull'attaccante francese del Lione. Però il suo agente Djaziri frena: "Per adesso è in vacanza e non sta pensando ad un cambio di...
R. Madrid: clausola rescissoria record per Ronaldo - Datasport
Dopo essere diventato il calciatore più pagato nella storia del calcio, il talento portoghese ex Manchester United sarà anche il giocatore con la clausola rescissoria più alta di sempre. Secondo quanto riportato dal quotidiano sportivo spagnolo As,...
Santa Cruz verso il Manchester City - ANSA
(ANSA) - LONDRA, 20 GIU - L'attaccante paraguaiano Roque Santa Cruz dovrebbe passare dal Blackburn al Manchester City, secondo la stampa britannica. Santa Cruz, 27 anni ed un passato al Bayern Monaco, quest'anno ha vissuto una stagione difficile a...
Mourinho, pensiero Macheda Chelsea su Torres - La Gazzetta dello Sport
Il diciassettenne attaccante del Manchester United piace al tecnico del'Inter, ma Ferguson, che vuole Benzema, non vuole mollare il romano. Intanto Ancelotti spinge per avere l'attaccante spagnolo e Xabi Alonso dal Liverpool LONDRA (Gb), 21 giugno 2009...
Gli esterni del museo di Libeskind a Manchester - EdilPortale
22/06/2009 – Lo studio berlinese Topotek 1 è stato ufficialmente proclamato vincitore della competizione per la progettazione degli spazi esterni dell'Imperial War Museum North di Manchester. Lanciata nello scorso settembre dall'ente museale inglese in...
British Library, il 1800 è online - Punto Informatico
Dal Daily News al Manchester Times. Un lontano ricordo, le sale di lettura in biblioteca. I più curiosi potranno rivivere eventi fondamentali dell'800 inglese, come la battaglia di Trafalgar e la prima guerra d'indipendenza dell'India raccontata in...
Manchester, 18 milioni per Vucinic. Per la Roma sono pochi - Il Messaggero
In Inghilterra però parlano di un interesse del Manchester United per Mirko Vucinic. E questo interesse si tramuterebbe in 15 milioni di sterline, ovvero 18 milioni di euro. Pochi, per adesso. La Roma nega di aver ricevuto questo genere di offerta e...
Ibra pronto a ridursi l'ingaggio per il Real - La Repubblica
Il Manchester United, però, non lascerà partire facilmente il giocatore, visto che secondo Alex Ferguson è uno dei giovani più dotati della sua generazione, e fonti del club ritengono che il futuro di Macheda sarà ancora nei Red Devils....

Greater Manchester

EnglandGreaterManchester.png

Greater Manchester o Grande Manchester è il nome di una contea metropolitana inglese costituita nel 1974. Copre un'area approssimativamente pari alla conurbazione che circonda la città di Manchester. Essa è situata nella regione del North West England. La contea metropolitana consiste di dieci distretti metropolitani, incluso la città di Manchester e la città di Salford.

Il consiglio della Greater Manchester è stato abolito nel 1986, così i suoi distretti sono ora effettivamente delle autorità unitarie. Tuttavia, la contea ancora esite legalmente ed è ancora una delle Contee cerimoniali dell'Inghilterra.

Per quest'area era stato usato il nome SELNEC, dalle iniziali di South East Lancashire North East Cheshire anche prima della costituzione della contea.

Greater Manchester confina con le Contee cerimoniali di Cheshire (incluso Warrington), Derbyshire, West Yorkshire, Lancashire (incluso Blackburn con Darwen) e Merseyside.

Come Manchester, la contea comprende i maggiori centri come Bolton, Oldham, Salford, Stockport e Wigan. Sebbene Manchester formi una conurbazione con Salford, Trafford e Stockport, altre città e distretti come Bury e Wigan sono chiaramente separate.

Greater Manchester è divisa nei dieci Distretti Metropolitani seguenti: Bolton, Bury, Manchester, Oldham, Rochdale, Salford, Stockport, Tameside, Trafford e Wigan.

Per i primi dodici anni da quando la contea fu creata (nel 1974), essa ebbe un governo locale a doppio livello, ed i distretti condividevano il potere con il consiglio di contea della Greater Manchester.

Tuttavia, nel 1986, insieme ad altri cinque consigli di contea metropolitana ed al consiglio dell Greater London, il consiglio della contea della Greater Manchester fu abolito, e la maggior parte dei suoi poteri fu demandata ai distretti, che divennero effettivamente delle Autorità unitarie.

Nonostante l'abolozione del consiglio di contea, i distretti amministrarono alcuni servizi sulla base di una "contea ingrandita", includendo i servizi di trasporto passeggeri nella contea , il servizio di polizia , i vigili del fuoco, le discariche , e i servizi di ambulanza.

Le autorità della Greater Manchester sono rappresentate dall'Associazione omonima (AGMLA), che coordina un approccio ai vari problemi a scala più grande della contea.

I distretti sono proprietari del gruppo che controlla l'aeroporto internazionale di Manchester, il Manchester International Airport, oltre a molti altri aeroporti inglesi. Altri servizi sono controllati dai consigli locali.

Greater Manchester è ancora una delle Contee cerimoniali dell'Inghilterra con un Lord-Lieutenant, entità ancora riconosciuta per scopi statistici.

Prima del 1974 l'area della Greater Manchester era divisa in due Cheshire e Lancashire, con numerosi distretti indipendenti. L'area era informalmente conosciuta come SELNEC, come acronimo di 'Sud Est Lancashire e Nord Est Cheshire'. Tale area copriva alcune parti del West Riding of Yorkshire (nei dintorni di Saddleworth) e del Derbyshire.

SELNEC fu proposta come un'area metropolitana dal rapporto Redcliffe-Maud del 1969. Tale area aveva grossolanamente l'odierno confine settentrionale della Greater Manchester, ma copriva moli più territori nel nord est Cheshire, inclusi Macclesfield e Warrington, e copriva anche Glossop nel Derbyshire.

Nel 1969 fu istituita un'autorità dei trasporto-passeggeri di SELNEC che copriva un'area inferiore a quella del SELNEC, ma alternativa a quella dei trasporti della Greater Manchester.

Sebbene il rapporto Redcliffe-Maud fosse stato rifiutato dal partito conservatore inglese al governo dopo le elezioni generali della Regno Unito del 1970, ad esso fu commissionato di modificare il governo locale, dato che fu capito il bisogno di una contea basata su Manchester. L'area proposta fu più piccola di quella proposta dal rapporto per SELNEC, ed aree marginali come Wilmslow, Warrington e Glossop furono escluse ed incluse nelle contee extraurbane (o shire counties). Successivi cambiamenti furono quelli di suddividere i distretti metropolitani di Bury Rochdale. L'attuale Greater Manchester è stata creata nel 1974 dall'Atto del governo locale 1972.

Per la parte superiore



City of Manchester Stadium

City of Manchester Stadium 2.jpg

Il City of Manchester Stadium (conosciuto anche come COMS o Eastlands) è uno stadio di calcio situato nella città di Manchester, in Inghilterra.

Inizialmente progettato per i Giochi della XXVII Olimpiade, fu costruito nel 2002, al costo di 110 milioni di sterline, per ospitare i Commonwealth Games. In seguito è stato ristrutturato per uso calcistico ed è diventato così lo stadio casalingo del Manchester City F.C., nel frattempo spostatosi dal Maine Road. Misura 106 metri di lunghezza e 71 di larghezza, è uno stadio a 4 stelle UEFA ed è il settimo più grande in Inghilterra, con una capacità di 47.726 posti.

Il 4 ottobre 2006 fu designato come sede della finale di Coppa UEFA 2007–2008 disputata il 14 maggio 2008 dalla squadra russa dello Zenit San Pietroburgo e da quella scozzese dei Rangers e vinta dai primi per 2–0.

I primi progetti per la costruzione del City of Manchester Stadium (COMS) risalgono al 1990, quando nacque l'idea di usarlo come una delle tante strutture per le Olimpiadi estive del 2000, che Manchester era candidata ad ospitare. Inizialmente il Manchester City Council aveva stabilito che sarebbe stato eretto uno stadio molto grande, con una capienza di circa 80.000 spettatori, ma in seguito si decise che le Olimpiadi si sarebbero svolte a Sydney, in Australia. Così la città di Manchester ebbe l'idea di far disputare i Giochi del Commonwealth del 2002 in casa propria, sfruttando i progetti dello stadio fatti in precedenza. Nel 1996 furono stanziati considerevoli fondi da assegnare allo stadio prescelto, che avrebbe ospitato le partite interne della Nazionale di calcio dell'Inghilterra. Il City of Manchester Stadium contese al Wembley Stadium questa possibilità. Alla fine, tuttavia, la scelta cadde sullo stadio londinese. La prima pietra fu posta dal Primo Ministro Tony Blair nel dicembre 1999 e la costruzione iniziò nel gennaio del 2000. Lo stadio fu progettato dall'associazione Arup e costruito dalla John Laing plc ad un costo approssimativo di 100 milioni di sterline: 77 furono forniti dallo Sport England, il resto dal Manchester City Council. Per i Giochi del Commonwealth lo stadio era formato da un'unica gradinata bassa per le due tribune principali e da due gradinate per le due curve. Il primo evento pubblico si registrò il 25 luglio 2002 per l'apertura dei Giochi del Commonwealth, circostanza in cui tra i dignitari presenti c'era anche la Regina Elisabetta. Durante i 10 giorni della competizione si svolsero tutti gli eventi di atletica e di Rugby a 7 e si stabilirono nello stadio quattro record dei giochi, tra cui il Salto triplo e i 5000 metri piani femminili.

Una volta terminati i giochi, vennero eseguiti vari lavori per trasformare l'impianto da stadio polivalente a stadio quasi esclusivamente calcistico. Dopo il successo degli eventi di atletica ai Giochi del Commonwealth, però, la decisione suscitò varie critiche da parte di sportivi importanti come Jonathan Edwards e Sebastian Coe,, che in ogni caso non impedirono il prosieguo dei lavori. La pista venne, quindi, rimossa e il suolo abbassato per permettere la costruzione di più file a ridosso del campo. I lavori durarono un anno e costarono ulteriori 35 milioni di sterline, ma si aggiunsero altri 12.000 posti a sedere. Nella stagione 2003–2004 il Manchester City acquistò lo stadio e lo utilizzò per ospitare le proprie partite casalinghe.

La prima partita di calcio fu un'amichevole tra il Manchester City e il Barcellona. Il match finì con il punteggio di 2–1 a favore dei padroni di casa, con il primo gol segnato in questo stadio da Nicolas Anelka. La prima competizione ufficiale si svolse quattro giorni dopo e coincise con la vittoria dei Citizens contro i gallesi del TNS. La partita con più spettatori in assoluto (47.321), invece, fu quella del 13 settembre 2008, quando arrivarono al City of Manchester Stadium i Blues del Chelsea. Il match si concluse 3-1 a favore del Chelsea.

Il 14 maggio 2008 lo stadio ospitò la finale di Coppa UEFA 2007–2008 tra Zenit San Pietroburgo e Rangers: la partita fu vinta dai russi per 2–0, con le reti di Zyrianov e Denisov, che diedero il secondo successo a una squadra russa in questa competizione. Al termine della gara, però, si verificarono vari episodi di violenza fuori dallo stadio: oltre agli scontri tra tifosi scozzesi e forze della polizia, un tifoso dello Zenit venne accoltellato e portato d'urgenza all'ospedale, ma non ebbe gravi conseguenze.

Nonostante i rinnovamenti strutturali eseguiti in precedenza per rendere lo stadio di uso esclusivamente calcistico, esso ha ospitato anche altri eventi sportivi. Vi si sono svolte, infatti, varie partite di rugby, tra cui un importante incontro tra la Gran Bretagna e l'Australia. Ritornando in ambito calcistico, invece, l'1 giugno 2004 il COMS diventò il 50° stadio inglese ad ospitare una partita della propria Nazionale, in quell'occasione contro il Giappone. Inoltre, nel giugno del 2005, lo stadio fu palcoscenico della partita d'apertura dell'Europeo di Calcio Femminile, registrando il record del maggior numero di spettatori per quel tipo di competizione.

Lo stadio ha vari soprannomi non ufficiali. Eastlands era usato prima che ne venisse ufficializzato il nome ed è comunque ancora in uso, mentre COMS è attualmente usato come sigla di City of Manchester Stadium. The Blue Camp, basato su un gioco di parole con l'analogo Nou Camp di Barcellona, non ha riscosso molto successo. Lo stadio ha generalmente ricevuto valutazioni positive da parte dei tifosi e, nel 2005, si è classificato secondo dietro l'Old Trafford come miglior terreno da gioco. Non sono mancate, d'altro canto, le critiche da parte di chi lo ritiene inferiore al Maine Road sotto il piano "dell'atmosfera" al suo interno.

Lo stadio appartiene attualmente al Manchester City Council ed è affittato al Manchester City Football Club. Quest'ultimo fu acquistato dai nuovi acquirenti nel settembre 2008, che ne fecero il più ricco club al mondo. Inoltre rivelarono in un'intervista che stanno considerando l'ipotesi di comprare completamente lo stadio dal Manchester City Council, sebbene attualmente comprare nuovi giocatori sia la priorità assoluta. Alla fine di settembre è stato comunicato che i propietari del club hanno intrapreso trattative con il Manchester City Council per comprare definitivamente lo stadio e costruire nel territorio circostante un grande hotel a cinque stelle. Se questo dovesse accadere lo stadio potrebbe eventualmente aumentare la propria capacità ad oltre 78.000 posti.

Il COMS ha forma ovale ed è formato da tre gradinate nelle tribune e da due nelle curve. Non è diviso in sezioni da alcun elemento separatore, ma, com'è tradizione negli stadi di calcio, ogni suo settore ha un proprio nome. Inizialmente quest'ultimo derivava dalla posizione (North Stand e South Stand per le curve, East Stand e West Stand per le tribune), ma nel febbraio del 2004 la West Stand fu rinominata Colin Bell Stand in onore dell'ex calciatore del Manchester City La South Stand è stata successivamente chiamata Key 103 Stand per ragioni di sponsor,, anche se questa denominazione fu a lungo ignorata dai tifosi. Una parte della North Stand, infine, è denominata Family Stand, dato che è riservata esclusivamente ai bambini e alle famiglie, mentre la East Stand è impropriamente chiamata the Kippax, poiché al Maine Road questo era il nome della tribuna corrispondente.

La copertura dello stadio, di forma toroidale, è sorretta da cavi d'acciaio attaccati a otto pilastri, che emergono alla sommità di altrettante torri cilindriche, che ospitano le rampe elicoidali d'accesso all'ordine più alto delle gradinate.

Alla struttura si accede attraverso una smart card a RFID, in sostituzione dei classici tornelli. Questo sistema permette l'entrata di più di 1.200 persone per minuto in tutte le entrate. Una galleria di servizio sotto lo stadio offre accesso agli autoveicoli d'emergenza e consente all'allenatore della squadra ospite di entrare direttamente nell'impianto. All'interno ci sono anche sei ristoranti (due dei quali si affacciano sul campo di gioco) e varie sale per conferenze. Lo stadio ha anche l'autorizzazione a ospitare matrimoni.

Il City of Manchester Stadium è il più grande terreno di calcio in Inghilterra, oltre ad avere la caratteristica di essere rinforzato da fibre di erba sintetica fatte di Desso.

Lo stadio si trova al centro di un'area che include anche altri impianti sportivi di Manchester, conosciuta come Sportcity. Adiacente ad esso è la Regional Athletics Arena, che, durante i Commonwealth Games, è servita come pista di riscaldamento per gli atleti. Attualmente ha una capienza di 6.178 spettatori ed ospita per lo più gare nazionali di atletica. Il Velodromo di Manchester e il National Squash Centre si trovano a poca distanza dallo stadio. Di fronte a questo è situata la più alta scultura del Regno Unito, la B of the Bang, costata 1,42 milioni di sterline e costruita per ricordare il successo dei Commonwealth Games. Nel settembre del 2006 il Manchester City ha ottenuto il permesso di costruire una turbina a vento alta 85 metri nei pressi dello stadio. Disegnata da Norman Foster, darà energia all'impianto e alle case vicine e farà del City of Manchester Stadium il primo stadio al mondo ad essere alimentato da una propria turbina. Esso possiede inoltre circa 218 riflettori, ciascuno dei quali utilizza 2.000 watt. Quindi in totale i riflettori utilizzano più di 436.000 watt quando sono tutti accesi.

Lo stadio di Manchester ha vinto anche vari premi, tra cui il RIBA Inclusive Design Award del 2004 e l'Institution of Structural Engineers Structural Special Award.

Il 30 gennaio 2007 venne annunciato che il primo Super Casino del Regno Unito sarebbe potuto essere costruito a Sportcity, nell'area vicino allo stadio, ma il piano è stato attualmente abbandonato.

Il City of Manchester Stadium è collocato nella parte est del centro della città. Può vantare 2.000 parcheggi appena all'esterno della struttura, più altri 8.000 posti nell'area circostante. La stazione ferroviaria più vicina è Ashburys, che dista circa 15 minuti a piedi dallo stadio, benché i servizi siano limitati a causa delle ridotte dimensioni. La stazione di Manchester Piccadilly, attraversata dalle principali linee provenienti da Londra, Birmingham ed Edimburgo, è a 20 minuti di distanza. Sono altresì a disposizione alcuni autobus speciali in occasione degli eventi più importanti.

Nel 2000 era stata annunciata un'estensione della Metrolink di Manchester con una fermata apposita per lo stadio, ma dopo una revisione dei possibili fondi erogabili dal governo il progetto fu rimandato per luglio 2004. Esattamente 2 anni dopo, però, tutta l'estensione fu riprogettata e si prevede che tra il 2008 e il 2010 il COMS avrà la propria stazione ferroviaria.

Oltre alle partite di calcio, il COMS ospita occasionalmente dei concerti poiché è tra gli stadi più capienti per questi eventi in tutto il Regno Unito: infatti, può ospitare fino a 60.000 persone. Il primo di essi si è svolto nel 2004 e vi hanno preso parte i Red Hot Chili Peppers. Il 31 luglio 2008, proprio a causa di un concerto, il Manchester City non potè giocare la partita di qualificazione di Coppa UEFA al COMS, ma la dovette disputare all'Oakwell Stadium del Barnsley F.C.

Per la parte superiore



Manchester

Gli Oasis, nati e vissuti a Manchester e fondatori del movimento musicale Britpop

Manchester è una città di 441.000 abitanti del Regno Unito, capoluogo dell'omonimo distretto metropolitano con status di city e della contea metropolitana inglese della Greater Manchester, da castrum. Gli abitanti vengono chiamati Mancunians (Mancuniani).

Fu fondata nel 79 d.C. dal governatore romano Giulio Agricola, che vi stabilì un forte chiamato Mamucium (collina a forma di seno). Nel XIV secolo vi si stabilì una comunità di Fiamminghi, che iniziò la tessitura della lana e del lino, dando così origine alla tradizione tessile mancuniana.

Manchester visse il suo momento di massima espansione nel XVIII secolo quando, sotto la spinta delle innovazioni tecniche, innumerevoli imprese tessili vi si stabilirono e la resero una fra le più importanti città della rivoluzione industriale in Inghilterra. Parte del merito fu dovuto al clima molto umido, ideale per la lavorazione del cotone. Lo sviluppo industriale fu favorito anche dalla vicinanza di giacimenti di carbon fossile e dalla relativa vicinanza con il porto di Liverpool, collegato tramite ferrovia dal 1830. Con la costruzione del Manchester Ship Canal, ultimato nel 1894, Manchester divenne il terzo porto commerciale inglese, nonostante si trovi a circa 60 km dal mare.

Nel XX secolo Manchester ha vissuto alti e bassi, con la crisi dell'industria tessile, controbilanciato dalla crescita della ricerca nel campo dell'informatica, con la costruzione dei primi computer da parte di Alan Turing.

Manchester fu sconvolta dagli attentati dell'IRA del 15 giugno 1996, che causarono circa 200 feriti e la distruzione di notevoli edifici nell'area di Market Street. L'evento diede il via ad una notevole azione di riqualificazione urbana nel centro della città, simboleggiata dalla costruzione del centro espositivo Urbis, progettato dall'architetto Ian Simpson e inaugurato nel 2002.

Nel 2002 Manchester ha ospitato la XVII edizione dei Giochi del Commonwealth.

L'unica parrocchia civile del distretto è Ringway.

A Manchester hanno sede due università: University of Manchester e Manchester Metropolitan University. University of Manchester, che include anche la Manchester Business School, è una delle più grandi Università del Regno Unito ed è nata nel 2004 dalla fusione della UMIST e della Victoria University of Manchester. L'Università, nella sua storia, può contare 23 premi Nobel tra studenti e personale didattico tra cui Ernest Rutherford (chimica), Niels Bohr (fisica), Linus Pauling (chimica e pace), Arthur Lewis, John Hicks e Joseph Stiglitz (economia). Altre illustri personalità legate all'Università, oltre ad Alan Turing, sono il pioniere dell'informatica Tom Kilburn, il pioniere dell'aviazione Arthur Whitten-Brown, i fisici John Dalton e Hans Geiger, il matematico Paul Erdős, lo scrittore Anthony Burgess, i filosofi Ludwig Wittgenstein e Alasdair MacIntyre, l'architetto Norman Foster, il compositore Peter Maxwell Davies e il primo presidente di Israele Chaim Weizmann. L'Università è divisa in quattro principali facoltà e offre circa 500 corsi di laurea. Ha attualmente 36.500 studenti (di cui 7.400 extracomunitari), provenienti da 180 nazioni, e 11.330 dipendenti (tra ricercatori, personale didattico e amministrativo). La comunità di studenti stranieri più numerosa è quella cinese (1640 studenti), seguita dalla comunità malesiana (460), greca (310) e indiana (285). Gli iscritti di nazionalità italiana sono 75, cui si aggiungono un centinaio di studenti del progetto Erasmus.

Manchester è un importante centro culturale e musicale. Nella zona di Manchester hanno avuto origine i movimenti musicali Britpop e Madchester. Esponenti di questi movimenti sono i gruppi The Smiths, Oasis, Stone Roses, The Fall, Joy Division, Happy Mondays, The Charlatans, tutti originari di Manchester. La dinamica scena musicale cittadina ha dato vita ad altre famose band, in particolare Buzzcocks, Simply Red, Take That, Oasis e I am Kloot. Inoltre, l'ex frontman dei Verve, Richard Ashcroft e Jason Kay (Jamiroquai) sono nati nella zona di Manchester, mentre il componente dei Chemical Brothers Ed Simons e il chitarrista dei Radiohead Ed O´Brien vi hanno vissuto durante gli studi universitari. I Chemical Brothers si sono formati e hanno tenuto il loro primo concerto in una delle maggiori residenze universitarie della città (Owens Park).

Molto famoso a cavallo degli anni ottanta e primi anni novanta, fu il club The Hacienda, locale dove si sono esibiti alcuni tra i più importanti artisti inglesi e internazionali del tempo, fondato dall'etichetta indipendente Factory Records. Altri locali importanti per la scena musicale di Manchester sono il Dry Bar e la Manchester Academy, gestita dalla locale associazione degli studenti universitari, la Manchester Students' Union.

Manchester ha principalmente due squadre di calcio: il Manchester United F.C., che gioca all'Old Trafford, e il Manchester City, che gioca al City of Manchester Stadium.

Liam e Noel Gallagher, leader della band Oasis rivoluzionatrice del movimento musicale Britpop.

Per la parte superiore



Università di Manchester

L'Università di Manchester (University of Manchester) è una università situata a Manchester, nel Regno Unito. Con oltre 40.000 studenti iscritti a 500 corsi di laurea e più di 10.000 dipendenti, costitusce la più grande università a sito unico del Regno Unito. L'Università è nata nel 2004 dalla fusione di due precedenti istituzioni: la Victoria University of Manchester (comunemente conosciuta anche come University of Manchester) e UMIST (University of Manchester Institute of Science and Technology). È formata da quattro facoltà, divise al loro interno in "Schools", ognuna per ogni specifica disciplina.

L'università può contare nella propria storia 23 premi nobel tra studenti, ricercatori e insegnanti.

Il Times, nell'edizione 2007 dei Higher World University Rankings ha assegnato all'università il 7° posto nel Regno Unito, il 9° in Europa e il 30° nel mondo (nell'edizione 2006 era stata classificata al 6° in UK, 11° in Europa e 40° nel mondo). L'Academic Ranking of World Universities 2007 della Shanghai Jiao Tong University valuta invece l'università al 5° posto nel Regno Unito, al 9° in Europa e al 48° nel mondo. È stata anche proclamata "Università dell'anno 2006" dal Sunday Times e "Università dell'anno 2005" dal Times. L'obiettivo dichiarato dell'Università è di diventare una delle prime 15 Università del Mondo entro il 2015.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia