Lufthansa

3.3980028530602 (701)
Inviato da murphy 27/03/2009 @ 12:16

Tags : lufthansa, compagnie aeree, trasporto, economia

ultime notizie
ALITALIA: CASTELLI,HA DIVORZIATO DAL NORD,SPAZIO A LUFTHANSA - ANSA
In prima linea c'e' Lufthansa e stiamo lavorando per far si' che possa operare al meglio''. A proposito del dichiarato isolamento infrastrutturale di Malpensa, Castelli ha annunciato che ''ieri sono stati consegnati i lavori della Cisate-Stabio,...
Blue chips europee: I ratings di oggi - Borsa inside.com
Commerzbank ha alzato il suo rating su Lufthansa da "Hold" ad "Add" ed il target price da €9 a €11,50. Secondo Commerzbank la situazione nel settore delle linee aeree si starebbe stabilizzando. Lufthansa si troverebbe in un'ottima posizione per...
Trasporto: Lufthansa vuole il 50% della tratta Milano-Roma (MF) - Borsa Italiana
Formigoni non fa nomi, ma secondo MF la candidatura naturale e' quella di Lufthansa Italia, gia' partner privilegiato di Sea (partecipata della regione). Intanto il nord punta il dito contro il governo; critiche arrivano dalla Lega e dal presidente...
Malpensa, l'ira del Nord EasyJet e Lufthansa: più rotte - Libero-News.it
Lufthansa dal canto suo mostra soddisfazione per il lancio della compagnia Lufthansa Italia, basata su Malpensa. "Abbiamo il progetto di far partire voli intercontinentali da Malpensa, ovviamente se tutto ciò avrà un concreto senso economico,...
Austrian Airlines/ Code sharing con Air Dolomiti Rimini-Vienna - Wall Street Italia
(Apcom) - Austrian Airlines, vettore membro di Star Alliance, ed Air Dolomiti, compagnia regionale italiana del Gruppo Lufthansa e membro di Lufthansa Regional, hanno ampliato la loro cooperazione bilaterale, già operativa con il collegamento...
Malpensa,accordo Sea-Lufthansa su manutenzione in scalo lombardo - Reuters Italia
MILANO, 15 maggio (Reuters) - Sea, la società che gestisce gli scali aeroportuali milanesi, e Lufthansa Technik, azienda di manutenzione di Lufthansa (LHAG.DE: Quotazione) hanno siglato un accordo per l'utilizzo dello hangar di Malpensa....
Lufthansa:da Malpensa vogliamo far partire voli intercontinentali - APCom
(Apcom) - Lufthansa Italia ha "il progetto di far partire voli intercontinentali da Malpensa". Lo ha spiegato la portavoce della compagnia Amelie Lorenz al quotidiano online 'Affaritaliani.it'. Il progetto, ha aggiunto, sarà realizzato "ovviamente se...
La replica Sea: aumentiamo i voli Lufthansa - Il Sole 24 Ore
Aggrappàti a Lufthansa e alla possibilità (nel giro di 3-4 anni) di inserire Malpensa nel sistema multi-hub della compagnia tedesca, che oggi conta su quattro pilastri: Francoforte, Monaco, Vienna e Zurigo. Il quinto potrebbe essere proprio Malpensa....
Aegean Airlines verso Star Alliance? - Avionews
A supporto della compagnia aerea greca c'è l'appoggio della Lufthansa. Il vettore potrebbe unirsi agli altri partner del grande gruppo o come membro effettivo, oppure come partner regionale. Nel caso in cui l'operazione andasse in porto per Aegean...
Manutenzione Lufthansa più veloce grazie a Porsche - Omniauto
In questo caso si tratta delle tecniche di lavoro sviluppate dalla Porsche Consulting GmbH e applicate al servizio di manutenzione degli aerei Lufthansa nell'aereoporto di Amburgo, in Germania. I principi della "produzione snella" già applicati da...

Lufthansa

Il quartier generale della Lufthansa a Colonia, in Germania.

La Lufthansa, compagnia aerea di bandiera della Germania, è una delle più grandi compagnie aeree del mondo.

Oltre che ad esserne membro fondatore, Lufthansa è attualmente il pilastro della Star Alliance, una delle più importanti alleanze tra compagnie aeree.

Lufthansa detiene Lufthansa Cargo e, dal 2005, Swiss International Air Lines. La sua filiale Lufthansa Regional controlla, fra le tante, Augsburg Airways e Lufthansa CityLine, o ancora Air Dolomiti. Anche SN Brussels Airlines è ormai sotto il controllo di Lufthansa.

Il 27 novembre 2008 crea una filiale italiana, Lufthansa Italia, facendo così ingresso sul mercato italiano, approfittando del vuoto lasciato dalla fine di Alitalia. Il primo volo ha avuto luogo il 2 febbraio 2009.

Il gruppo Lufthansa, una flotta di oltre 340 aerei e circa 92.000 persone in tutto il mondo, ha per hub principale Francoforte sul Meno. Hub importanti sono anche gli aeroporti di Monaco di Baviera e, a seguito della fusione con Swiss, quello di Zurigo è destinanto ad acquisire una sempre maggiore importanza.

La compagnia fu fondata il 6 gennaio 1926 con sede a Berlino a seguito della fusione tra le compagnie "Deutsche Aero Lloyd" (DAL) e "Junkers Luftverkehr". Il nome della società è Deutsche Lufthansa AG proprietaria del marchio Lufthansa. Il nome deriva da Luft ("aria" in tedesco) e Hansa (la stessa parola usata per indicare la Lega anseatica, l'organizzazione commerciale attiva nel Nord Europa durante il Medioevo), che in italiano suonerebbe come "Alleanza dell'Aria".

Negli anni '50 la Germania dell'Est provò a fondare la compagnia aerea di bandiera chiamandola Lufthansa, ma ci furono aspre polemiche da parte della Germania Ovest che aveva già riattivato la compagnia con quel nome dopo la seconda guerra mondiale. La Germania Est chiamò quindi la sua compagnia Interflug, che cessò le operazioni nel 1991. Alla Lufthansa era proibito volare sui cieli di Berlino Ovest fino al crollo del regime comunista.

La Lufthansa è stata il primo acquirente del Boeing 737 e l'unico utilizzatore del Boeing 737-100: grazie a questo divenne anche il primo acquirente straniero di un aeroplano commerciale della Boeing. Il 17 maggio 2004, in collaborazione con la Boeing, la compagnia ha iniziato un servizio di connessione a internet a bordo degli aeroplani.

Nel giugno 2003 la Lufthansa ha inaugurato il nuovo Terminal 2 all'aeroporto di Monaco per smaltire l'inteso traffico nell'hub principale di Francoforte. È il primo terminal in Europa che è parzialmente di proprietà di una compagnia aerea.

Il 22 maggio ha assorbito la compagnia elvetica Swiss, di cui controlla formalmente il 49%.

A aprile 2008 la flotta è composta dai seguenti 343 aerei.

Dalla sua fondazione, la compagnia ha ricevuto oltre 4.000 aerei: il 4000° ricevuto era un Airbus A330-300.

La Lufthansa ha ordinato 15 Airbus A380 che probabilmente saranno utilizzati per i collegamenti verso l'Asia e gli Stati Uniti d'America.

Grazie alla società Lufthansa Berlin Stiftung, in servizio ci sono ancora aerei classici come il Junkers Ju 52, Messerschmitt Me 108 e Dornier Do 27.

Miles & More è il programma frequent flyer del gruppo Lufthansa che premia i passeggeri più fedeli attribuendo un numero di punti/miglia per ogni viaggio effettuato con Adria Airways, Air Dolomiti, Air One (fino a marzo 2009), Austrian, Croatia Airlines, LOT, Lufthansa, Lufthansa Private Jet, Lufthansa Regional, Swiss. Si possono accumulare punti anche volando con i partner aerei di Star Alliance, con altri partner aerei (Aegean Airlines, Air Astana, Air India, Air Malta, Cimber Air, Cirrus Airlines, Condor, Ethiopian Airlines, Jat Airways, Jet Airways, Luxair, Mexicana, Qatar Airways, TAM) e vari altri partner (alberghi, autonoleggi, telecomunicazioni, servizi finanziari, ed altri ancora), grazie ai quali - raggiunto un certo numero - si possono richiedere viaggi premio, usufruire di sconti e promozioni, accedere ai club esclusivi e godere di vantaggi e servizi.

Per la parte superiore



Lufthansa Airport Express

Un elettrotreno serie 403 nel 1993

Il Lufthansa Airport Express è un prestigioso treno che dal 1982 al 1993 ha effettuato servizio passeggeri per conto di Lufthansa tra l'Aeroporto di Francoforte sul Meno e le città di Stoccarda e Düsseldorf in Germania.

Il servizio ferroviario, definito Volo a quota zero, ebbe origine il 27 marzo 1982 quando la compagnia aerea tedesca Lufthansa per porre rimedio alla congestione del traffico aereo interno gravitante sull'aeroporto di Francoforte sul Meno per le due direttrici di Stoccarda e Düsseldorf stabilì un accordo commerciale con le DB per l'effettuazione di quattro corse giornaliere tra le città e l'aeroporto con una percorrenza di poco superiore a quella del corrispondente volo aereo.

Vennero approntati allo scopo i tre lussuosi e futuristici elettrotreni della serie 403 in grado di fornire 127 posti a sedere con tavolinetti a scomparsa per i pasti serviti a bordo dal personale, tutto Lufthansa (eccetto il macchinista e il capotreno). Gli elettrotreni erano dipinti nei colori della compagnia aerea in bianco e giallo.

Nel primo decennio di attività vennero trasportati oltre un milione e mezzo di passeggeri, con un risparmio per la compagnia di circa il 40% del costo rispetto al corrispondente servizio aereo e un quoziente di puntualità che era stabile al 98%. Il posto a bordo era riservato ai clienti in possesso di biglietto aereo. Negli anni novanta il treno venne effettuato anche con carrozze e locomotive del gruppo E.103 ed E.111. A partire dal 1992 il calo delle presenze dovuto in parte all'aumento della tariffa di volo fece prendere la decisione di sopprimere il servizio.

Per la parte superiore



Lufthansa Italia

Lufthansa Italia S.p.A è una sussidiaria (totalmente posseduta dalla casa madre) della compagnia aerea tedesca Lufthansa, con sede a Milano, che opererà con un AOC italiano. La compagnia ha iniziato a lavorare a febbraio 2009 servendo otto grandi città europee con una flotta di sei aerei.

Il 28 aprile 2008 Lufthansa annuncia di progettare di stabilire sei aerei Embraer 195 all'aeroporto di Malpensa per dar vita a dei voli da e per l'Europa sotto il marchio dell'altra sussidiaria italiana della compagnia tedesca: Air Dolomiti , nello stesso tempo Lufthansa firma un patto con la SEA, la società che gestisce l'aeroporto milanese. L'undici settembre 2008 Lufthansa annuncia ufficialmente le otto destinazioni che saranno raggiunte da Air Dolomiti, che verranno usati degli Airbus A319, più grandi degli Embraer precedentemente previsti e che la compagnia intende creare 150 nuovi posti di lavoro a Milano. Dal 14 ottobre i voli sono prenotabili mentre il 26 novembre la casa madre annuncia che tutte le nuove operazioni precedentemente attribuite ad Air Dolomiti saranno effettuate da una nuova compagnia: Lufthansa Italia. Il 4 marzo 2009 Lufthansa, visti i dati eccellenti delle prenotazioni dei voli, annuncia l'apertura delle prime 3 rotte nazionali: Roma, Napoli, Bari.

Un ulteriore aeromobile (A319) di BMI (British Midlands) sarà utilizzato per operare 3 dei 6 collegamenti giornalieri tra Milano e Londra con servizio di bordo Lufthansa Italia.

Per la parte superiore



Compagnia aerea

Un aereo Alitalia, principale compagnia italiana.

Una compagnia aerea è un'impresa con lo scopo di fare affari attraverso il trasporto di persone e/o trasporto di merce via aerea.

Il 16 novembre 1909 Ferdinand Graf von Zeppelin fondò a Francoforte sul Meno la prima società d'aviazione nel mondo: La "DELAG", (Deutsche Luftschiffahrt-Aktiengesellschaft: società per azioni di navigazione aerea tedesca) che ha trasportato circa 34.000 passeggeri tra 1910 e 1913. Inoltre partì il 10 giugno 1912 il biplano "Gelber Hund" (cane giallo), il primo aereo postale, dall'aeroporto Francofurt-Rebstock a Darmstadt. Seguirono altre società, e già nel 1913, esisteva una rete di traffico tra Düsseldorf, Baden-Oos, Berlin-Johannisthal, Gotha, Francoforte sul Meno, Amburgo, Dresda e Lipsia. La prima guerra mondiale ha impedito tuttavia il collegamento organizzato tra le capitali europee.

A Francoforte venne introdotto un servizio di traffico aereo regolare con la "Südwestdeutschen Luftverkehrs-AG" e con l'unione delle società di traffico aereo, "Deutscher Aero Lloyd AG" e "Junkers-Luftverkehrs SPA" in "Deutsche Luft Hansa AG“ arrivò il 6 gennaio 1926 il grande successo per il traffico aereo civile tedesco.

La nuova società di traffico aereo statale si sviluppò molto soddisfacentemente e già un anno dopo la sua fondazione la "Lufthansa" inaugurò il trasporto civile in Europa così come nell'Estremo Oriente ed in Sudamerica.

In USA lo sviluppo dell'aviazione civile inizialmente non procedette come in Europa. Questo cambiò il 19 maggio 1927 quando Charles Lindbergh eseguì da solo il primo volo transatlantico con successo. Per questo successo le costruzioni aeronautiche americane e le linee aeree locali hanno avuto uno slancio enorme. Nel 1926 in America vi erano 12 linee aeree; nel 1928 erano già 25. Nel 1930 le più grandi compagnie aeree americane effettuarono il doppio dei voli delle linee europee nel loro complesso.

Fino a qualche anno fa la maggior parte delle compagnie aeree, spesso economicamente in deficit, venivano gestite direttamente dallo stato principalmente per ragioni di prestigio. Queste compagnie si chiamavano anche "flagcarrier" (inglese: flag - bandiera, carrier - vettore) o "compagnie di bandiera" poiché volavano per così dire sotto la bandiera di uno stato, è stato il caso dell'Alitalia, della tedesca Deutsche Lufthansa e francese dell'Air France.

Queste Flagcarrier non dovevano rispondere rigidamente alle esigenze normali del mercato, ma a quelle governative. Eventuali risultati negativi dell'impresa erano appianati frequentemente da donazioni generose da parte dei rispettivi governi.

Per la sempre crescente liberalizzazione (ingl.: deregulation) alle compagnie di bandiera si affiancavano sempre più compagnie private che dovevano essere competitive secondo le leggi economiche del libero mercato. La deregulation pone fine alle compagnie di bandiera.

Le compagnie aeree charter (dall'inglese noleggiare) non dispongono, di regola, di proprie linee aeree ma noleggiano i loro aeroplani ed equipaggio. Questo può essere preso in considerazione da persone private, da imprese per singoli voli o da operatori turistici come: TUI AG, Tjaereborg, Thomas Cook, che si servono costantemente di quest'offerta delle compagnie aeree charter, stabilendo così delle proprie reti di volo.

Più in particolare si caratterizzano, rispetto alle compagnie aeree tradizionali, per non avere un orario "schedulato" sulla base di una programmazione periodica. Non offrono, pertanto, il carattere della continuità.

Oltre alle compagnie aeree statali e private, negli ultimi anni si è assistito al boom delle compagnie aeree "low cost", che si sono imposte sul mercato grazie all'economicità dei loro voli. I prezzi contenuti sono frutto di una politica che punta al risparmio sul personale, a terra (le prenotazioni e gli altri servizi vengono fatti unicamente online) e a bordo (meno hostess e steward in cabina, dove snack e bibite sono venduti, invece che compresi nel biglietto) e sulla scelta di piccoli aeroporti, con minori spese, spesso più lontani dalla destinazione degli aeroporti principali. A differenza delle tradizionali compagnie, inoltre, raramente viene fatto ricorso ai programmi frequent flyer per fidelizzare il cliente tramite viaggi premio.

Paradossalmente, invece, tali compagnie spendono mediamente in sicurezza più di una grande compagnia aerea: questo è dovuto al fatto che grandi aziende, come quelle statali, hanno negli aeroporti nazionali dei propri servizi di sicurezza e controllo, mentre le piccole compagnie low cost devono ricorrere proprio ai tecnici di altre compagnie, pagando, quindi, un prezzo maggiore.

La più celebre compagnia aerea low cost, la prima a riuscire veramente ad imporsi e a lanciare il mercato, è stata la Ryanair.

Lo sviluppo del mercato globale comporta nei voli merci un tasso di crescita come non potranno essere raggiunti in altri campi. Questo implica delle flotte più grandi in confronto alle compagnie di trasporto persone. Così le flotte di noti Cargo Carrier, come Federal Express, DHL o UPS sono costituiti anche da più di 600 aerei, mentre le compagnie aeree passeggeri superano raramente i 300 aerei.

Le compagnie aeree spesso non sono proprietarie degli aerei da loro impiegati - anche nell'aviazione si sono sviluppate diverse possibilità di finanziamenti. Frequentemente gli aeromobili sono presi in leasing; ci sono diverse forme, il cosiddetto dry-leasing e il cosiddetto wet-leasing. Per il dry-leasing la compagnia aerea deve mettere un proprio equipaggio di bordo, per il wet-leasing il personale di bordo è messo a disposizione dai proprietari del mezzo. Su questo mercato, che può essere molto remunerativo, alcune compagnie molto grandi si sono affermate negli anni passati; per esempio: GECAS (en:GE Commercial Aviation Services), una figlia del gruppo General Electric o ILFC (en:International Lease Finance Corporation).

Per la parte superiore



Source : Wikipedia