Iva

3.4149888143138 (894)
Inviato da maria 09/03/2009 @ 01:07

Tags : iva, fiscalità, finanza

ultime notizie
Iva per cassa, una rivoluzione fiscale - Borsa Italiana
Cambiano le vesti dell'Iva, il cui pagamento verrà d'ora in poi posticipato alla riscossione della fattura per cassa. Questa la principale novità contenuta nel decreto legge anti-crisi appena pubblicato in Gazzetta Ufficiale....
Frijia (PDL): "Il sindaco elimini l'Iva sulla TIA e rimborsi i ... - Citta della Spezia
Questa definizione della TIA ha come logica conseguenza il fatto che non è soggetta ad IVA, come anche sottolineato non solo dalla sentenza succitata, ma anche da recenti pronunciamenti di alcune commissioni tributari. Le amministrazioni comunali però...
Scoperte due maxi evasioni - Rainews24
I militari della Guardia di Finanza hanno denunciato un imprenditore edile che in sette anni, ha omesso di dichiarare quasi 7 milioni di euro di ricavi e IVA per 700 mila euro. Si tratta di un soggetto completamente sconosciuto all'anagrafe tributaria....
Il ministro Brunetta in Brianza Tour elettorale con Iva Zanicchi - Il Cittadino di Monza e Brianza
Ieri in piazza Biraghi, a Bovisio Masciago, il ministro della Pubblica amministrazione e dell'Innovazione era accompagnato da Iva Zanicchi, candidata Pdl alle Europee. Brunetta è giunto puntualissimo davanti al municipio, si è trattenuto pochi minuti...
Myair trova l?intesa col Fisco Stop all?asse con SkyEurope - L'Espresso
Iva. «In questo momento c?è una trattativa in corso con gli uffici competenti per una rateazione» spiega Lorenzo Lorenti, direttore commerciale Myair. Per come si stanno mettendo le cose, il nodo pare destinato a essere sciolto. Come?...
BERLUSCONI: DI PIETRO, IL CASO NON E' NOEMI, MA L'OCCUPAZIONE - AGI - Agenzia Giornalistica Italia
"Piuttosto che la vicenda Noemi, il Parlamento deve invece affrontare i problemi dell'occupazione e delle migliaia di partite Iva che stanno chiudendo tutti i giorni". "Noi chiediamo - ha concluso Di Pietro - che questo Presidente del Consiglio venga...
Gerico premia il settore sanità - Il Sole 24 Ore
Le stesse previsioni numeriche, relative al confronto tra dati delle dichiarazioni Iva del 2007 rispetto alle comunicazioni dati Iva del 2008, indicavano (a livello complessivo) una flessione solo nel comparto delle attività legali e notarili...
FISCO: EVASORE TOTALE SCOPERTO A GENOVA, FRODE PER 7 MLN - AGI - Agenzia Giornalistica Italia
I finanzieri della Compagnia Genova hanno scoperto e denunciato un imprenditore edile che in sette anni, ha omesso di dichiarare quasi 7 milioni di euro di ricavi e IVA per 700 mila euro. Si tratta di un evasore totale, un soggetto, cioe',...
Frode Iva da 2 miliardi di euro - Il Nolano
Cartolarmente, questo passaggio avveniva attraverso società di trading formalmente costituite nel Regno Unito e negli Usa ma gestite effettivamente dall'Italia e titolari di partita IVA nel nostro Paese. In pratica, grazie ad un meccanismo che permette...

497 Iva

497 Iva è un asteroide della fascia principale. Scoperto nel 1902, presenta un'orbita caratterizzata da un semiasse maggiore pari a 2,8591851 UA e da un'eccentricità di 0,2962696, inclinata di 4,81158° rispetto all'eclittica.

Per la parte superiore



Iva 85

Iva 85 è un minialbum della cantante italiana Iva Zanicchi, pubblicato nel 1984.

Iva Zanicchi con queste canzoni partecipò all'edizione 1984 della trasmissione televisiva Premiatissima.

Per la parte superiore



Partita IVA

La Partita IVA è una sequenza di 11 numeri che identifica univocamente un soggetto che esercita un’attività rilevante ai fini impositivi.

Ogni soggetto fiscale della UE è riconoscibile dal suo numero di Partita Iva, composto dalla sigla della Nazione di appartenenza (IT per Italia, DE per Germania, ES per Spagna etc, etc.) e da una sequenza alfanumerica o numerica, variabile da nazione a nazione.

Il numero di partita IVA è rilasciato dall’Ufficio dell'Agenzia delle Entrate a cui viene richiesto, indipendentemente dal domicilio fiscale, al momento della apertura della posizione IVA (DPR 404/01). Può essere aperta in modo telematico anche da un intermediario abilitato al servizio Entratel o dalla Camera di commercio, industria, agricoltura e artigianato.

Il codice della partita IVA è formato da 11 caratteri numerici di cui i primi 7 individuano il contribuente attraverso un numero progressivo, i successivi 3 individuano la provincia dove ha sede l’Ufficio dell'Agenzia delle Entrate che lo attribuisce, l’ultimo è un carattere di controllo.

Il numero di partita IVA assegnato al contribuente, a partire dal 1 dicembre 2001, ha validità su tutto il territorio nazionale e rimane invariato per tutto il periodo in cui si svolge l'attività.

Tutti i soggetti che intraprendono un’attività che ha rilevanza ai fini IVA (impresa, arte, professione), compresi i soggetti non residenti che istituiscono una stabile organizzazione in Italia o che intendono identificarsi direttamente, devono presentare la dichiarazione di inizio attività presentando un apposito modello, disponibile in formato elettronico e prelevabile gratuitamente nel sito Internet dell'Agenzia delle Entrate.

L'identificativo di Partita IVA, in Italia, si compone di 11 cifre, raggruppate secondo lo schema seguente: le prime sette cifre rappresentano il numero di matricola del soggetto assegnato dal relativo ufficio provinciale, che si ottiene incrementando di una unità il numero assegnato al soggetto che lo precede. Le cifre dalla ottava alla decima indicano il codice dell'ufficio provinciale del fisco che ha rilasciato la matricola, generalmente corrispondente al codice ISTAT della provincia. L'undicesima cifra, infine, rappresenta un codice di controllo, introdotto al fine di verificare la correttezza delle prime dieci cifre.

Si noti che il numero della matricola è univoco solo nell'ambito dell'ufficio provinciale che lo ha emesso: pertanto possono essere presenti due uguali numeri di matricola, ma afferenti ad uffici provinciali diversi (e quindi determinanti due diversi numeri di Partita IVA).

Sfuggono a questa regola di attribuzione della matricola i soggetti afferenti direttamente alle istituzioni statali, militari, giudiziarie, che hanno il numero di matricola iniziante per 8 o per 9.

Pertanto il numero di Partita IVA sarà 07643520567. Si noti che, qualora si desideri semplicemente verificare la correttezza di un numero di Partita IVA già esistente, è sufficiente calcolare la X includendo anche il codice di controllo: in tal caso l'algoritmo si fermerà al calcolo di T, il cui valore dovrà essere pari a 0 in caso di corretto numero di partita IVA.

Nel caso specifico, si avrà X=23 e quindi T=(23+44+3) mod 10 = 0 confermando la validità del codice.

Ai soggetti (esclusivamente persone fisiche) che si avvalgono del regime speciale per i contribuenti minimi previsto dall'art. 32-bis del dpr 633/72 viene attribuito un numero di partita IVA speciale contrassegnato dalle cifre 888 nella posizione che normalmente identifica l'ufficio competente.

Per la parte superiore



Iva Zanicchi

Iva Zanicchi e Claudio Villa vincitori di Sanremo 1967

Iva Zanicchi, soprannominata anche l'Aquila di Ligonchio (Ligonchio, 18 gennaio 1940), è una cantante, conduttrice televisiva e politica italiana.

Dopo un'apparizione televisiva a Campanile sera con Mike Bongiorno, le lezioni di canto e un tour nelle balere romagnole, l'esordio ufficiale avviene nel 1961 con un festival per dilettanti patrocinato dalla Gazzetta di Reggio Emilia, nel quale si classifica prima. Nel 1962, su incoraggiamento di Gianni Ravera, si iscrive al Festival Nazionale per voci nuove di Castrocaro: data per favorita, arriva alla serata finale ma non vince per una laringite che non le permette di tirar fuori tutta la sua grinta interpretativa.

La sua voce "nera" colpisce tuttavia i discografici della nuova etichetta Ri-Fi, che le fanno sottoscrivere un contratto. Nel maggio 1963 viene pubblicato il suo primo 45 giri contenente le canzoni Zero in amore / Come un tramonto scritte per lei e arrangiate dal maestro Gorni Kramer. Nel giugno dello stesso anno incise un altro 45 giri composto dai brani Tu dirai e 6 ore.

Nel frattempo sposa Tonino Ansoldi, figlio del proprietario della RI-Fi. Si trova così ad essere una degli artisti di punta di un'importante casa discografica, alla quale è anche legata da vincoli di parentela.

Lo stesso anno partecipa al Festival della canzone italiana in Svizzera con il brano Quando verrai e al concorso "Ribalta per Sanremo", antesignano di Sanremo Giovani.

Nel 1964 incide la sua prima canzone di successo: Come ti vorrei, versione italiana di Cry to me di Solomon Burke, vende 400 mila copie. Il brano, presentato inizialmente al Burlamacco d'Oro di Viareggio, viene promosso successivamente in vari programmi televisivi. Subito il 45 giri balza ai primi posti delle classifiche dei dischi più venduti. Già da allora la cantante manifesta la sua predilezione per lo stile Rhythm & blues e per la musica nera in generale.

Nel 1965, dopo l'enorme apprezzamento ricevuto l'anno prima, presenta al Festival di Sanremo I tuoi anni più belli composta da Mogol e Enrico Polito. Il brano non accede alla finale, ma Iva si crea un suo mercato soprattutto tra i giovani.

Nello stesso anno è finalista al Disco per l'estate dove presenta la canzone Accarezzami amore. La sua casa discografica immette allora sul mercato il suo primo album Iva Zanicchi contenente i brani di successo già editi su 45 giri, più la rivisitazione in chiave moderna del brano storico Ma l'amore no, arrangiata da Augusto Martelli, che la cantante propone al programma La prova del nove presentato da Corrado.

Nel 1966 partecipa per la seconda volta al Festival di Sanremo con la splendida La notte dell'addio composta da Alberto Testa e torna in gara al Disco per l'estate con Fra noi, scritta da Giorgio Gaber, accedendo in entrambi i casi alla finale. Nello stesso anno viene invitata al Festival di Napoli dove esegue i due brani Ma pecché e Tu saje 'a verità. A Scala Reale, trasmissione abbinata alla Lotteria Italia, nella squadra di Claudio Villa presenta alla prima fase della gara la già citata Fra noi e riesce a raggiungere la finalissima, dove propone il suo nuovo singolo Monete d'oro.

Il 1967 si apre con la vittoria al Festival di Sanremo con Non pensare a me con Claudio Villa. Al Disco per l'estate presenta la canzone Quel momento. Esce sul mercato il suo secondo album dal titolo Fra noi contenente tra l'altro il brano Le montagne conosciuta anche come Ci amiamo troppo cover di River Deep, Mountain High di Ike e Tina Turner.

Diventata ormai una habitué delle manifestazioni canore, anche nel 1968 partecipa a Sanremo presentando un altro bellissimo brano, Per vivere, scritto da Umberto Bindi che con un insolito crescendo le permettee di sfoderare tutto il suo carisma interpretativo. Al Disco per l'estate presenta senza troppa fortuna Amore amor ed a Canzonissima canta Senza Catene, cover di Unchained melody dei Righteous Brothers. Altro brano di successo inciso nell'anno è La felicità. Inoltre esce l'LP Unchained Melody.

Nel 1969 ottiene la sua seconda vittoria sanremese con Zingara in coppia con Bobby Solo riscuotendo un grande successo di vendita. Questa vittoria le permette di rappresentare l'Italia all'Eurofestival di Madrid con il brano Due grosse lacrime bianche dove si piazzerà tredicesima. A Canzonissima presenta il brano Vivrò, cover di My prayer dei Platters.

Nel 1970 conquista il terzo posto al Festival di Sanremo dove presenta, insieme all'autore Sergio Endrigo, L'arca di Noè, uno dei primi brani "ermetici" della storia musicale italiana.

In occasione del Premio per la Regia Televisiva di Salsomaggiore Terme, gira in aprile un video del nuovo brano Un uomo senza tempo, con la partecipazione di Giuseppe Ungaretti, che scomparirà dopo pochi mesi. Un uomo senza tempo, brano trainante dell'album Iva senza tempo, è l'adattamento italiano di Mi viejo, un successo argentino che Iva dedica appunto all'illustre poeta e in autunno presenta a Canzonissima riuscendo a superare la prima fase della gara canora.

Alla fase successiva si presenta con Un fiume amaro, brano scritto da Mikis Theodorakis (inciso con scarso successo pochi mesi prima su un 45 giri Dischi Ricordi da Silvano Pantesco) che Iva incide insieme ad altri undici brani dell'autore greco raccogliendoli nell'album Caro Theodorakis... Iva. E' la consacrazione. L'album porta Iva Zanicchi nella Hit Parade dei 33 giri (ben nove mesi in classifica) mentre il 45 giri arriva al numero 2.

Mikis Theodorakis le propone una tournè mondiale, ma rifiuta, forse per non stare troppo tempo lontana dalla figlia ancora piccola.

Alla finalissima si presenta con il nuovo brano Una storia di mezzanotte scritta da Nicola Di Bari classificandosi alla sesta posizione. Nel novembre dello stesso anno debutta come conduttrice radiofonica nel programma "Il gioco dei tre", dove, oltre a cantare, recita brevi scenette con Antonio Guidi.

Nel gennaio 1971 è alle prese con il ruolo di attrice per la trasmissione Gli amici del bar, per la regia di Maurizio Corgnati, ex-marito di Milva. All'inizio di aprile dello stesso anno dedica ancora una volta un intero album ad un solo autore: Caro Aznavour, tre mesi di permanenza in classifica, racchiude alcuni brani dello chansonnier francese Charles Aznavour, tra cui spicca la canzone Ed io tra di voi.

Il grande successo conferma la sua maturità di interprete e le sue attente scelte artistiche, come quelle proposte nell'album successivo Shalom un LP contenente dei canti appartenenti alla tradizione ebraica.

Al Disco per l'estate si classifica terza e al Festivalbar arriva seconda con La riva bianca, la riva nera, un inno pacifista che diviene uno dei suoi brani più celebri (il 45 giri arriva al numero 1) e vende quasi tre milioni di copie nel mondo.

Alla finale di Canzonissima presenta un altro grande successo, Coraggio e paura (600 mila copie vendute) che conquista la terza posizione.

All'edizione 1972 di Un disco per l'estate partecipa con una delle sue più belle canzoni, Nonostante lei arrivando in finale. Inoltre partecipa alla trasmissione televisiva Sai che ti dico? con Sandra Mondaini e Raimondo Vianello. Le fantasie musicali che in ogni puntata Iva dedica a un autore o a un interprete vengono raccolte nell'album Fantasia.

Nel dicembre dello stesso anno, Iva pubblica Dall'amore in poi, album che contiene, oltre alla canzone omonima, anche una rilettura del brano Amazing grace che tradotto da Paolo Limiti diviene La mia sera, e Mi ha stregato il viso tuo, che presenta alla finale di Canzonissima classificandosi terza per il secondo anno consecutivo.

Nel febbraio 1973 riscuote uno straordinario successo al Madison Square Garden di New York con un suo tour che prevede alcune tappe negli Stati Uniti ed in Canada. Nello stesso anno tiene alcuni concerti all'Olympia di Parigi. La sua casa discografica pubblica ben tre album: Le giornate dell'amore contenente la canzone omonima ed il brano I colori di dicembre, tratta dalla colonna sonora del film A Venezia... un dicembre rosso shocking scritta da Pino Donaggio; Eccezionale Iva, raccolta di canzoni già edite e, alla fine dell'anno, Amare, non amare, che racchiude alcune delle più belle canzoni degli ultimi tre album.

Alla fine dello stesso anno, Iva incide insieme a Franco Simone, Fred Bongusto e Corrado Castellari un LP natalizio dal titolo Dolce notte santa notte.

Il 1974 si apre con la sua terza vittoria al Festival di Sanremo con Ciao Cara come stai scritta da Cristiano Malgioglio. Il successivo brano Testarda io (contenuto nell'album Io ti propongo) adattato sempre da Malgioglio da un successo di Roberto Carlos, grazie alla promozione del film Gruppo di famiglia in un interno in cui viene inserito, staziona ai primi posti della classifica confermandola stella di prima grandezza. Esce inoltre il suo primo LP in castigliano per il mercato latino dal titolo ¿Chao Iva còmo estas?.

Nel 1975 esce l'album Io sarò la tua idea, uno dei più importanti di tutta la sua carriera, contenente alcuni brani scritti dai fratelli Castellari ed ispirati ad immagini liberamente trascritte dal poeta Federico García Lorca.

Nel 1977 pubblica un album di canzoni classiche partenopee Cara Napoli che lei canta a suo modo avvalendosi anche della collaborazione di Tullio De Piscopo. Inoltre incide un brano per i più piccoli dal titolo Mamma tutto che staziona ai primi posti in classifica.

Nel 1978 pubblica uno dei suoi migliori album, Con la voglia di te (5 mesi nella classifica dei 50 dischi più venduti). Tra gli autori dell'LP: Malgioglio, Roberto Carlos, Shel Shapiro, Giuni Russo, Daiano, Soffici e altri ancora. Alla fine dell'anno, un nuovo prodotto discografico, l'album "scandalo" Playboy, accompagnato da un servizio osé sull'omonima rivista. Una sorta di concept-album erotico, ben confezionato da Cristiano Malgioglio, autore di gran parte delle canzoni contenute. Donatella Rettore spicca quale autrice del brano "Quanto dura poco l'estate".

La morte di suo suocero e la conseguente crisi della Ri-Fi segna un periodo difficile della sua carriera discografica.

Nel 1979 pubblica il suo nuovo 45 giri A parte il fatto/Capirai con una nuova etichetta discografica, la Traccia.

Nel 1980 pubblica un altro dei suoi migliori album, D'Iva sia in versione italiana che in versione spagnola, con grande successo in Sud America, soprattutto in Argentina e in Cile.

Instancabile, nel 1981 incide per una casa discografica spagnola un nuovo LP, Iva Zanicchi, dalle sonorità dance, realizzato con Beppe Cantarelli e Zucchero Fornaciari. L'album conosce grande popolarità in Spagna e nell'America del sud. Sempre nel 1981 incide il suo terzo album per il mercato latino Nostalgias, che la consacra definitivamente nel mercato latino.

Continua il successo in Sudamerica nel 1982 con il successivo album in spagnolo, Yo, por amarte.

Nel 1983, si presenta, rinnovata nel look, al Festival di Riva del Garda con la canzone Aria di Luna, che anticipa l'uscita del suo nuovo album, Quando arriverà.

Nel 1984 partecipa per l'ottava volta al Festival di Sanremo con il brano Chi mi darà, scritta ancora una volta da Malgioglio e Balsamo e tratto dallo stesso album. In quell'occasione mostra per la prima volta in pubblico il naso ritoccato dalla chirurgia estetica.

A Saint Vincent Estate propone il brano Quando arriverà che dà il titolo all'omonimo album.

Nel corso dell'anno partecipa su Canale 5 a Premiatissima, gara canora condotta da Johnny Dorelli con Ornella Muti, dove presenta brani celebri del passato tra i quali una controversa versione di Va' pensiero tratta dal Nabucco di Verdi. Questa e gli altri brani presentati da Iva verranno inclusi nell'album Iva 85.

Durante questa trasmissione, Iva si rivela come una buona intrattenitrice e le viene offerta la conduzione di un quiz della fascia mattutina di Canale 5 dal titolo Facciamo un affare, che conduce durante la stagione televisiva 1985/1986. Da domani senza te è la sigla della trasmissione cantata dalla stessa Iva.

Dal 1987 le viene affidata la conduzione di OK il prezzo è giusto dopo Gigi Sabani. Il programma avrà un grandissimo successo di pubblico e Iva lo conduce per ben tredici anni, in quattordici edizioni diverse (una per anno, più una estiva nel 1989). Continuano comunque le incisioni discografiche: nel 1987 incide l'LP Care colleghe, omaggio alle sue colleghe più famose; nel 1988 incide con la Carosello il disco Nefertari, titolo emblematico che allude alle sonorità mediterranee delle canzoni scritte in gran parte da giovani autori. Con questo album Iva entra nella classifica di "Tv, Sorrisi e Canzoni" e partecipa al programma "Superclassifica show", dove presenta il video del brano Kajàl.

Nel 1989 partecipa a Una rotonda sul mare con Come ti vorrei e a C'era una volta il festival con Zingara, con la quale si aggiudica il quarto posto.

Nel 1990 partecipa alla seconda edizione di Una rotonda sul mare, in cui canta Testarda io e Vivrò.

Nel 1991 incide con la Five Record l'album Come mi vorrei, nel quale attinge brani dalla tradizione soul e rhythm 'n' blues. Disco dalla gestazione lunghissima, contiene una versione di Pugni chiusi e la cover italiana di Woman in Love di Barbra Streisand che diventa Forte più forte.

Nella stagione 1996-97 conduce su Rete 4 Iva Show dedicato a storie della gente comune e ispirato alla popolare trasmissione televisiva americana di Oprah Winfrey. Nel 1997 conduce il quiz musicale in prima serata "100 milioni + IVA".

Nel 1998 è la protagonista della burla televisiva Indagine sulla canzone truccata.

Sul finire degli anni 90, conduce anche lo speciale "Musica maestro", una gara dedicata alle piccole orchestre. Visto il successo ottenuto verrà creato un vero e proprio programma intitolato "Ballo, amore e fantasia " condotto nella prima edizione dalla stessa Zanicchi e successivamente da Emanuela Folliero.

Dopo aver abbandonato Ok il prezzo è giusto, nel 2000 la RAI la chiama per affiancare Carlo Conti nella conduzione di Domenica In. Il passaggio però non la gratifica e, tornata a Rete 4, conduce i programmi Sembra ieri, poi Testarda io e successivamente Ed io tra di voi: tutti talk-show con personaggi soprattutto del passato musicale, che ricalcano in parte l'onda del successo di analoghi programmi di Paolo Limiti.

Nel 2001 pubblica un singolo dal titolo Ho bisogno di te e il libro autobiografico Polenta di castagne, dove racconta in chiave ironica la storia della sua famiglia.

Nel 2003 Iva torna al Festival di Sanremo con il brano Fossi un tango e pubblica un album dedicato al tango, ma che non ottiene il successo sperato: anche la classifica del festival è poco favorevole al suo rientro, relegandola all'ultimo posto.

Il CD Fossi un tango contiene alcuni tanghi famosi come Caminito e Besame Mucho riarrangiati in chiave moderna da Mario Lavezzi ed alcuni brani inediti scritti per lei da Luis Bacalov, da Aldo Donati, Loriana Lana e dagli Avion Travel, oltre a uno spiritoso duetto con Teo Teocoli.

Nel 2004 Iva realizza con altri artisti una tournée in Sud America in collaborazione con Radio Italia, inoltre si candida alle elezioni europee con Forza Italia. La sua elezione non viene però confermata dal riconteggio delle schede e si attesta semplicemente come prima dei non eletti.

Nel 2005 la troviamo opinionista al Festival di Sanremo condotto da Paolo Bonolis.

Dall'11 marzo Iva partecipa al reality show Music Farm, condotto da Simona Ventura, dove non arriva in finale ma ottiene comunque una buona affermazione.

Dal 9 luglio parte "Fra di noi" la straordinaria tournée che la riporta a cantare dopo 15 anni in giro per l'Italia. Il 6 settembre esce I prati di Sara, il suo secondo libro che racconta la storia di Ilde ed Emma. Il 4 dicembre va in onda la prima delle quattro puntate della fiction "Caterina e le sue figlie" dove Iva interpreta con bravura la postina Liliana.

Nel 2006 ritorna a Sanremo, questa volta non nelle vesti di cantante ma come opinionista per Verissimo. Il 2 luglio presenta insieme a Paolo Manila la 5° edizione del Milano Gospel Festival che va in onda su Telepace. Dal 21 luglio Iva Zanicchi è in tournée insieme a Shel Shapiro. Il 29 ottobre Iva entra ufficialmente nel cast di Buona domenica condotta da Paola Perego dove ogni domenica si cimenta in alcuni momenti musicali.

Nel maggio del 2008 si insedia al Parlamento europeo subentrando a Mario Mantovani, che ha optato per il seggio al Senato conquistato nelle elezioni politiche di aprile.

Ancora una volta si cimenta in gara al Festival di Sanremo 2009, con il brano "Ti voglio senza amore", scritto da Franco Fasano e Fabrizio Berlincioni ma, nella prima serata, viene eliminata dalla competizione. La cantante in seguito all'estromissione ha polemizzato con gli organizzatori, rei di non avergli permesso di cantare prima del monologo di Roberto Benigni . Il comico fiorentino, con pungente ironia, aveva bersagliato il testo, accusandolo di parlare di sesso senza delicatezza. Il brano sarà contenuto all'interno del nuovo album "Colori d'amore".

Per la parte superiore



Classe Iva

Le unità appartenenti alla classe Iva (progetto B-88 Vikhr secondo la classificazione russa) sono rimorchiatori di grandi dimensioni costruiti in Polonia durante gli anni ottanta. La classificazione russa è SB (Spastel'niy Buksir: rimorchiatore da salvataggio).

I rimorchiatori della classe Iva sono stati progettati appositamente per l’evacuazione dell’equipaggio di navi in difficoltà. Ogni unità è in grado di trasportare ben 50 evacuati. Inoltre, questi rimorchiatori sono equipaggiati con numerosi cannoni ad acqua per la lotta antincendio.

Sono molto utilizzate anche per l'appoggio alle piattaforme petrolifere.

Le unità costruite, complessivamente, sono una quindicina. Di queste, quattro sono operative con la Marina Militare Russa (più esattamente, si tratta dei Vikhr-5, Vikhr-6, Vikhr-8 e Vikhr-9), nove sono in servizio per usi civili ed una è stata venduta al Vietnam nel 1992.

Per la parte superiore



Iva del margine

Iva del margine e' l' imposta applicata alle transazioni di beni di particolari categorie, per le quali non e' definibile una tassazione dalla loro origine, come ad esempio quelli di oggetti usati, antiquariato, oggetti da collezione.

Consiste nell'assoggettare all' IVA la sola differenza tra il costo sostenuto dall'impresa per acquistare il bene e il corrispettivo ricavo di rivendita per evitare una duplicazione d'imposta.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia