Finlandia

3.4437499999892 (960)
Inviato da david 01/03/2009 @ 18:44

Tags : finlandia, europa, esteri

ultime notizie
Ue, emissioni gas serra ridotte del 3% - La Stampa
I più virtuosi, che hanno ridotto le emissioni l'anno scorso rispetto al 2007 restando allo stesso tempo sotto il tetto prefissato per il 2008 sono: Romania, Portogallo, Malta, Lussemburgo, Lettonia, Francia, Finlandia, e Repubblica ceca....
La Meloni illustra i centri giovanili - L'Espresso
E racconta di una sua visita in Finlandia. "Amo la Finlandia e le finlandesi, purché siano maggiorenni...". Il 9 maggio passeggia fra orafi e antiquari in via dei Coronari a Roma. Lo avvicinano alcuni ammiratori. Una ragazza gli chiede se può fare una...
«Votateci, fermeremo Berlusconi»Silvio infiamma le elezioni finlandesi - Corriere della Sera
HELSINKI - Come tutte le campagne elettorali finlandesi, anche quella per il Parlamento europeo del prossimo 7 giugno finora era stata condotta quasi in sordina. Si preannunciava qualche comizio, qualche dibattito in tv dove i vari candidati avrebbero...
FEBBRE SUINA: GOVERNI EUROPEI PRENOTANO SCORTE FUTURO VACCINO H1N1 - Libero-News.it
Gli ultimi accordi sono stati siglati da Gran Bretagna, Francia, Belgio e Finlandia con la multinazionale farmaceutica glaxosmithkline (Gsk), che ha ricevuto ordinativi 'massicci' per il candidato vaccino anti-influenza, la cui produzione partira' una...
FINLANDIA: COPPIE GAY POTRANNO ADOTTARE FIGLI NATURALI - Stato-oggi
Il Parlamento finlandese ha approvato a larga maggioranza (108 voti a favore e 29 contrari) una legge che permettera' alle coppie di fatto gay di adottare i figli naturali di uno dei due. Inoltre la nuova legge conferisce ai bambini il diritto a...
«Daremo un tetto agli abruzzesi» - Il Resto del Carlino
Artefice di questo prodigio tecnologico è Imola Legno, azienda leader in Italia in fatto di importazione di legno da paesi come la Finlandia, la Russia e diversi paesi africani e del Sud-Est asiatico. «Lunedì (domani, 18 maggio, ndr) — rivela Enzo Poli...
Cannes 2009 – Finlandia Cast tedesco per Iron Sky - Cineuropa
Götz Otto (Il domani non muore mai), è l'ultimo arrivo nel cast tedesco della commedia spaziale finlandese Iron Sky di Timo Vuorensola, famoso tra gli utenti internet sin dal Festival di Cannes dello scorso anno. Otto, che interpreta un fanatico...
Berruto in Finlandia «mura» Berlusconi - Brescia Oggi
«Berlusconi non è propriamente un capolavoro», lo ha detto in un'intervista rilasciata a un giornale finlandese Mauro Berruto, per il settimo anno alla guida della nazionale scandinava. «Suomen lentopallovalmentaja tyrmää Silvio Berlusconin» è il...
Verso l'Europeo. Contro la Finlandia ultimo collaudo per le Azzurre - DIARIODELWEB.it
Ultimo collaudo per la Nazionale Femminile nella marcia di avvicinamento alla fase finale del Campionato Europeo, in programma in Finlandia dal 25 agosto. Proprio contro le finlandesi le Azzurre di Pietro Ghedin giocheranno l'ultima amichevole giovedì...
CLIMA: UE, RIDOTTE DEL 3% EMISSIONI IMPRESE NEL 2008 - ANSA
Nella lista dei Paesi piu' virtuosi, insieme a Finlandia e Germania c'e' anche l'Italia, che ha ridotto le emissioni di gas nocivi dal 2007 al 2008 di circa 6 milioni di tonnellate. La Spagna e' il Paese ad aver compiuto gli sforzi maggiori,...

Finlandia

Finlandia - Bandiera

La Finlandia (in finlandese Suomi, in svedese Finland), ufficialmente Repubblica di Finlandia (in finlandese Suomen tasavalta, in svedese Republiken Finland) è uno stato dell'Europa settentrionale con capitale Helsinki, facente parte dei Paesi nordici. Ha una superficie di 337.030 km² e una popolazione di 5.276.955 abitanti (al 31 dicembre 2006). Confina a nord-ovest con la Svezia, a nord con la Norvegia, a est con la Russia ed è bagnata dal Mar Baltico – in particolare dal Golfo di Botnia a ovest e dal Golfo di Finlandia a sud.

La Finlandia è una repubblica semipresidenziale e Stato membro dell'Unione europea dal 1º gennaio 1995. La presidentessa della repubblica è Tarja Halonen e il primo ministro Matti Vanhanen. Le lingue ufficiali sono il finlandese e lo svedese; in Lapponia esiste una minoranza di circa 6000 sami, la cui lingua è legalmente tutelata insieme alla lingua rom e alla lingua dei segni finlandese.

Il territorio della Finlandia, collocato nella parte orientale della regione geografica chiamata Fennoscandia, è compreso fra i 60° e i 70° di latitudine, oltre un terzo del territorio è a nord del Circolo Polare Artico ciò fa del paese uno degli stati più settentrionali al mondo.

La morfologia del territorio è conseguenza di intensi movimenti glaciali, ne risulta un territorio perlopiù pianeggiante e cosparso da circa 187.888 laghi di origine glaciale e di ogni dimensione spesso collegati fra di loro e con numerose isole.

A Nord del fiume Oulujoki il territorio cambia di aspetto, dirigendosi verso nord si incontrano dapprima numerosi rilievi collinari fino a giungere, nella parte nord-occidentale del paese al versante orientale delle Alpi Scandinave (punto più elevato è il monte Haltitunturi, 1.328 m s.l.m.), nella parte nord-orientale del paese si estende la Lapponia, la terra della tundra, abitata, oltre che dai finlandesi, da una minoranza Sami, la cui principale attività è l'allevamento di renne.

La costa del paese, pur essendo generalmente bassa, è frastagliata, la fronteggiano numerosissime isole.

È bagnata a sud dal Golfo di Finlandia e a ovest dal Golfo di Botnia.

Le foreste, circa il 70% del territorio, costituiscono la maggiore risorsa del paese, che è un importante esportatore di legno e pasta di legno utilizzata per produrre carta.

Il fiume più lungo del paese è il Kemijoki che sfocia nel Golfo di Botnia nei pressi della città di Kemi. Nella parte sud-orientale del paese vi sono numerosissimi laghi (decine di migliaia, spesso comunicanti fra loro).

Il clima della Finlandia appartiene alla fascia climatica temperata fredda, data la latitudine. Esso ha un forte carattere di "transizione" tra i climi continentali delle vaste plaghe russo-siberiane e i climi oceanici delle regioni atlantiche ad ovest: questo soprattutto durante l'inverno, quando la direzione di provenienza del vento influenza enormemente la temperatura.

Il regime pluviometrico, come in tutte le terre boreali poste ad elevata latitudine (e con clima non "oceanico"), è caratterizzato da un picco massimo nella tarda estate (ad inizio agosto in Lapponia, a settembre nella zona meridionale) e da un inverno tendente al secco tanto più si va a nord. La quantità di pioggia annua è relativamente scarsa, soprattutto in Lapponia (dove si scende anche al di sotto dei 400 millimetri, specie nella zona di Ivalo).

Le temperature medie del mese più caldo (Luglio) sono comprese tra i 12-14 gradi delle colline della Lapponia (ma si scende anche al di sotto dei 10 nelle zone più elevate) ed i circa 18° della fascia meridionale.

Le temperature medie del mese più freddo (Gennaio) variano tra i -5° C della fascia costiera sudoccidentale ed i -14° C delle zone più fredde della Lapponia (in particolare nei dintorni di Ivalo e nelle valli collinari vicino al confine svedese). I valori minimi annuali scendono frequentemente al di sotto dei -30°, ed in Lapponia le prime gelate autunnali si fanno sentire già tra settembre e ottobre.

In certe annate la Finlandia conosce soprattutto il lato negativo della propria posizione di "transizione", che si manifesta in escursioni termiche molto elevate nel medio periodo. Ad esempio nell'inverno 2006/07, quando tra dicembre e gennaio a causa del dominio delle correnti atlantiche le temperature furono paragonabili a quelle della nostra Pianura Padana e a febbraio un'ondata di gelo fece scendere il termometro anche sotto i -35°. Oppure nel caldo giugno del 2006, quando un'alta pressione atlantica "fuori rotta" fece salire il termometro a 35° sulle regioni meridionali ed a 30° in Lapponia per diversi giorni (grazie anche al lungo giorno boreale del solstizio d'estate). Inoltre i valori di "temperatura media" tendono ad avere valore solo se considerati nel lungo periodo, dato che possono variare di parecchio da anno ad anno.

La Finlandia ha circa 5.290.158 abitanti, con una densità di 17,1 abitanti per km². Questo fa di essa, insieme con la Norvegia e l'Islanda, uno dei paesi europei più scarsamente popolati. La popolazione si è sempre concentrata nel sud del paese, sia per ragioni climatiche che di comunicazione con le altre nazioni.

La Finlandia detiene anche il primato di nazione con la più scarsa percentuale di immigrati: solo il 2,5% della popolazione. I principali immigrati comunque sono tutti di origine europea, con maggioranze russe, svedesi ed estoni.

La grande maggioranza della popolazione finlandese (oltre il 91,64% al 2005) appartiene al gruppo etnico e linguistico finlandese, di ceppo ugro-finnico.

La minoranza più significativa è quella di lingua svedese (5,50%), seguita da quelle russa (0,47%) ed estone (0,29%). Nel nord del Paese vive la comunità sami, composta da circa 6000 persone.

Questa nazione possiede la più alta percentuale di suicidi con arma da fuoco in Europa e la seconda più alta nel mondo dopo gli Stati Uniti, mentre la percentuale di suicidi in generale è, similmente a Estonia e Belgio, circa il triplo di quella italiana.

Secondo la costituzione finlandese le lingue nazionali sono il finlandese e lo svedese. Il 91,7% della popolazione è di madrelingua finlandese e il 5,5% di lingua svedese. I madrelingua svedese sono concentrati nella costa meridionale della nazione, nella regione dell'Ostrobotnia e nell'arcipelago delle Åland. In Finlandia sono anche parlate tre lingue sami: il sami di Inari, il sami settentrionale e il sami skolt (per un numero complessivo di 1750 locutori di lingue sami). Come conseguenza dell'immigrazione degli ultimi decenni, in Finlandia vengono parlate 23 lingue da almeno 1000 locutori.

Il 1154 segna l'inizio del dominio svedese, durato quasi 7 secoli. La conquista della Finlandia cominciò con l'introduzione del cristianesimo da parte del re svedese Eric. Lo svedese divenne la lingua dominante, benché il finlandese sia riuscito a riprendere il dominio durante il XIX secolo con le spinte nazionaliste finlandesi che sono seguite al racconto nazional-epico finlandese, il Kalevala.

Nel 1809 la Finlandia venne conquistata dalle armate dello Zar Alessandro I, e rimase un granducato autonomo collegato all'Impero russo fino al 1917.

Il 6 dicembre 1917, poco dopo la rivoluzione d'Ottobre in Russia, la Finlandia dichiarò la propria indipendenza. Dopo un breve tentativo di stabilire una monarchia, nel 1918 il Paese fece l'esperienza di una breve ma sanguinosa guerra civile che avrebbe caratterizzato la politica locale per molti anni. Il 1919 vide la nascita dell'attuale repubblica finlandese.

Durante la seconda guerra mondiale, la Finlandia combatté contro l'Unione Sovietica due volte: durante la Guerra d'inverno (1939-1940) e poi dal 1941 al 1944 nella cosiddetta Guerra di continuazione. A questa seguì la Guerra di Lapponia (1944-1945) nella quale la Finlandia combatté contro la Germania nazista. I trattati firmati nel 1947 e 1948 con l'Unione Sovietica prevedono sia obbligazioni e restrizioni per la Finlandia nei confronti dell'U.R.S.S. che concessioni territoriali a quest'ultima di ulteriori territori finlandesi.

La Finlandia divenne membro dell'Unione Europea nel 1995.

La Finlandia è fondamentalmente un sistema semipresidenziale. Il potere esecutivo è principalmente affidato al governo, capeggiato dal primo ministro. Gli affari relativi alla sicurezza nazionale sono divisi tra il presidente ed il primo ministro. Il governo condivide la responsabilità degli affari esteri con il presidente.

La Finlandia ha un tasso di alfabetizzazione del 100% ed è uno dei paesi al mondo con il più alto tasso di acquisto di libri e quotidiani pro capite.

Nel 1998 la spesa per l'istruzione ammontava al 6,2 % del PIL contro una media del 5,3% degli altri paesi dell'OCSE.

La scuola dell'obbligo inizia all'età di 7 anni e prevede 9 anni di frequenza divisi in un primo ciclo di sei anni, nei quali gli alunni hanno un solo insegnante e un secondo ciclo di tre anni nei quali hanno un insegnante per materia. La scuola è gratuita, gratuiti sono anche i libri di testo, i materiali necessari per l'attività didattica, il pasto e il trasporto per distanze superiori ai 5 km. La competenza del servizio scolastico spetta ai comuni. Tra le materie obbligatorie vi sono le due lingue ufficiali e un'altra lingua straniera.

Finita la scuola dell'obbligo si pone la scelta fra una scuola superiore generalista, organizzata in modo molto individuale nella quale si frequentano alcuni corsi obbligatori e corsi a scelta dello studente e la formazione professionale nella quale alla lezioni di teoria si affiancano periodi di apprendistato o affiancamento.

La formazione superiore è divisa fra università e politecnici. Esistono 20 università in tutta la Finlandia; sono gestite e finanziate dallo stato, e quindi gratuite, e l'accesso avviene tramite esame di selezione. I politecnici sono invece gestiti dai comuni o da enti privati e si caratterizzano per un tipo di formazione più orientata ai fabbisogni del mondo del lavoro e meno alla ricerca.

Le forze militari finlandesi sono suddivise in esercito, marina, aviazione e guardia di frontiera. Quest'ultima dipende dal Ministero degli interni, ma può essere fatta confluire nell'esercito in caso di conflitto.

Le forze armate hanno un personale complessivo di circa 16.500 persone, tra cui 8.700 soldati professionisti; il numero di soldati pronti a una eventuale mobilitazione è 34.000, mentre il numero complessivo di riservisti ammonta a circa 350 000.

Sebbene non membro dell'Alleanza Atlantica, la Finlandia ha aderito al programma della NATO "Partnership for Peace", mettendo a disposizione le proprie forze militari per le missioni di pace. Attualmente la Finlandia ha schierato 70 soldati in Afghanistan che collaborano con le altre forze internazionali.

La ferma è obbligatoria, di durata variabile, 180, 280 o 362 giorni, a scelta del prescritto. È possibile in alternativa effettuare il servizio civile, organizzato dal Ministero del lavoro, e la cui durata è al 2007 fissata a 395 giorni, circa 13 mesi. La discrepanza tra la durata del servizio civile e la durata minima della ferma di leva (circa la metà), ha suscitato critiche a livello politico sia nazionale che internazionale.

La Finlandia, in termini economici, è simile agli altri paesi dell'Europa Occidentale. La sua economia è altamente industrializzata ed è orientata ai principi del libero mercato. La produzione pro capite è circa uguale a quella di paesi come il Regno Unito, la Francia o l'Italia. Il livello di vita dei finlandesi è alto. Ruolo chiave è rivestito dall'industria. I settori più sviluppati sono quelli del legno, la metallurgia, la cantieristica, la progettazione, oltre all'industria elettronica e delle telecomunicazioni (famosa in tutto il mondo la Nokia). È importante anche il settore secondario con l'allevamento di bestie da pelliccia.

La rete stradale è sviluppata; meno articolate autostrade e ferrovie. Importanti per la navigazione sono le acque interne, usate anche per la fluitazione del legname. Numerosi sono gli aeroporti e i porti.

Il commercio con l'estero è molto sviluppato e le esportazioni rappresentano circa un quarto del PIL.

A parte il legname e pochi minerali, la Finlandia dipende largamente dalle importazioni per il suo fabbisogno di materie prime, energia e diversi componenti industriali.

La superficie complessiva delle aree protette appartenenti allo stato è pari a 14.961 km², altri 1.220 km² sono terreni privati. Le aree protette comprendono i parchi nazionali, le riserve naturali e altre aree. La gestione del patrimonio di aree protette è affidata all'Ente finlandese parchi e foreste (Metsähallitus), due dei 35 parchi nazionali sono gestiti dall'Istituto finlandese per la ricerca forestale.

Tra i monumenti architettonici più antichi vi sono alcuni castelli di epoca medievale (Savonlinna, Hämeenlinna) e una settantina di chiese di pietra situate nella parte meridionale del paese prevalentemente lungo la costa, la combinazione fra lo scarso successo ottenuto dallo stile gotico e la prevalenza del legno come materiale da costruzione diede vita ad uno stile proprio di cui rimangono numerose chiese di legno, anch'esse situate nella parte meridionale del paese (Kerimäki, Petäjävesi). Dagli inizi del XIX secolo, quando la Finlandia divenne un granducato russo iniziò un'influenza di stili orientali. Nella progettazione del centro di Helsinki e di molti edifici che vi si trovano l'architetto Carl Ludwig Engel si ispirò a San Pietroburgo. In seguito all'insofferenza per la dominazione russa nacque un movimento neo-romantico finlandese il cui esponente più noto fu Lars Sonck, seguì l'epoca dell'Art Nouveau con Eliel Saarinen e Josef Stenbäck. In seguito all'indipendenza dalla Russia si affermarono il razionalismo e il funzionalismo, di cui l'esponente di gran lunga più noto è stato Alvar Aalto. Tra gli architetti finlandesi di fama si ricordano Juha Leiviskä, Aino Alto, Reima Pietilä, Pekka Helin, Timo e Tuomo Suomalainen.

Opera principale della letteratura finlandese è considerata l'opera epica, composta da Elias Lönnrot e pubblicata nel 1835 dal titolo Kalevala. Significativo per la formanda nazione finlandese fu anche l'autore in lingua svedese Johan Ludvig Runeberg (I racconti dell'alfiere Stål, 1848-60). Nel 1939 fu conferito il Premio Nobel per la letteratura a Frans Eemil Sillanpää. Il libro più venduto in Finlandia, insieme alla Bibbia, è il romanzo "Croci in Carelia" di Väinö Linna pubblicato nel 1954. Uno degli autori viventi più noti internazionalmente è Arto Paasilinna.

I registi più noti sono i fratelli Aki e Mika Kaurismäki che si occupano prevalentemente di cinema realista e hanno ottenuto riconoscimenti in diversi festival internazionali.

Nel campo della musica classica, il compositore finlandese più noto è Jean Sibelius.

Nell'ambiente rock e metal la finlandia ha prodotto band con sonorità molto melodiche (in genere di matrice power metal melodico), anche unendo componenti folk, con canto in lingua locale, usando strumenti del posto e sonorità locali. La Finlandia è difatti anche terra fiorera di gruppi puramente folk.

Alcuni tra i gruppi più famosi sono Loituma, Amorphis, Catamenia, Kalmah Hanoi Rocks, The 69 Eyes, Sentenced, Ensiferum, Stratovarius, Children of Bodom, HIM, The Rasmus, Nightwish, Sonata Arctica, Lordi, Finntroll, Korpiklaani e i Leningrad Cowboys.

Per quanto riguarda la musica da ballo esistono il tango finlandese, humppa e jenkka. Il gruppo humppa più famoso sono gli Eläkeläiset, i quali riprendono canzoni internazionali reinterpretate in chiave humppa, servendosi di testi demenziali. Da jenkka fu sviluppato il letkajenkka, che nel 1965 diventò un ballo alla moda sotto il nome letkiss. Tra gli autori ed interpreti più celebri vi sono Georg Malmstén, Unto Mononen, Toivo Kärki, Olavi Virta e Tapio Rautavaara.

Al giorno d'oggi in Finlandia sono molto diffusi i gruppi di industrial metal, genere divenuto molto popolare soprattutto nei paesi scandinavi. Tra i più importanti si ricordano i Turmion Kätilöt ed i Ruoska.

Per la parte superiore



Finlandia e l'Eurofestival

Flag

La Finlandia ha partecipato parecchie volte all'Eurofestival dal 1961, tuttavia senza grandissimo successo. Detiene infatti il record di ultimi posti in classifica, ben otto. Dopo quaranta partecipazioni finalmente la Finlandia ha vinto la manifestazione nel 2006 con "Hard Rock Hallelujah" cantata dai Lordi. Fino a questo momento il risultato migliore era un sesto posto raggiunto nel 1973. Quando l'Italia ancora partecipava, essa riceveva dalla Finlandia un buon numero di voti.

Per la parte superiore



Nazionale di pallavolo maschile della Finlandia

Flag of Finland.svg

La Nazionale di pallavolo maschile finlandese è la squadra che rappresenta la Finlandia nelle competizioni internazionali di pallavolo maschile. Essa è posta sotto l'egida della Suomen Lentopalloliitto. Al 25 agosto 2008 la nazionale è al 22° posto nel ranking mondiale FIVB.

Si tratta di una nazionale emergente.

Per la parte superiore



Nazionale di pallavolo femminile della Finlandia

Flag of Finland.svg

La nazionale di pallavolo femminile della Finlandia è una squadra europea composta dalle migliori giocatrici di pallavolo della Finlandia. La squadra è sotto l'egida della Federazione Finlandese di Pallavolo (Suomen Lentopalloliito R.Y. - SLRY). Al 25 agosto 2008 la Finldania è al 55° posto nel ranking mondiale.

Nel corso della sua storia la nazionale finlandese non ha mai raggiunto risultati eccellenti riuscendosi a qualificare solo per un campionato mondiale e due campionati europei. L'ultima apparizione risale al 1989.

La nazionale di pallavolo femminile della Finlandia non ha mai partecipato alle Olimpiadi.

La nazionale di pallavolo femminile della Finlandia non ha mai partecipato al World Grand Prix.

La nazionale di pallavolo femminile della Finlandia non ha mai partecipato alla Coppa del Mondo.

La nazionale di pallavolo femminile della Finlandia non ha mai partecipato alla Grand Champions Cup.

Per la parte superiore



Nazionale di rugby XV della Finlandia

La Nazionale di rugby a XV della Finlandia rappresenta il proprio paese nelle competizioni di rugby internazionali. È attualmente inserita nella terza fascia ed occupa il 95-esimo posto del ranking mondiale. Non ha mai partecipato alla Coppa del mondo.

Per la parte superiore



Comuni della Finlandia

I comuni della Finlandia (al singolare kunta in finlandese, kommun in svedese) costituiscono un'entità dell'amministrazione pubblica finlandese funzionante a livello locale. Generalmente sono piccoli centri abitati, rappresentati da un consiglio eletto democraticamente tramite elezioni amministrative. Il compito dei comuni è di fornire servizi agli abitanti e sostenere il loro benessere.

I comuni funzionano sotto il controllo dello Stato, al quale rispondono tramite l'amministrazione provinciale. In Finlandia è presente solo un'unica forma ufficiale di comune, e tutte le città sono anche comuni.

L'amministrazione comunale venne fondata in Finlandia da un "Benevolo decreto di Sua Maestà lo Zar alla Finlandia" (Suomeen Keisarillisen Majesteetin Armollinen Asetus) del 6 aprile 1865 riguardante l'amministrazione locale della nazione. La divisione in comuni è attualmente basata sulle città e i distretti definiti alla metà del 1800, i quali sono una derivazione delle antiche parrocchie. L'autonomia comunale venne assegnata a tutte le città nel 1873.

Al 2008 ci sono in Finlandia 415 comuni, di cui 113 sono città. Sedici comuni appartengono alla provincia autonoma delle isole Åland, in cui piccole isole o gruppi di isole possono costituire un comune.

La diminuzione costante del numero di comuni è stato oggetto di discussione politica, in particolare per le difficoltà incontrate negli ultimi anni da parte delle amministrazioni locali per la gestione dei servizi stabiliti per legge. In Finlandia oggigiorno ci sono molti più comuni che in qualsiasi altra nazione nordica, ed essi hanno la responsabilità di molti incarichi. La diminuzione del numero di comuni basata in particolare sull'unificazione di gruppi di essi è vista come un modo per rafforzarne l'amministrazione. Al 2007 in Finlandia esistono 77 distretti amministrativi formati dall'unione di gruppi di comuni.

Il grado decisionale più alto nell'ambito comunale è detenuto dal consiglio comunale (kunnanvaltuusto), il quale viene eletto tramite suffragio popolare ogni quattro anni. Tra le sue mansioni vi sono le decisioni sul programma comunale, che è di durata quinquennale. Tale programma include i piani di sviluppo amministrativo, economico, dell'uso del territorio e di altri beni, e viene revisionata in tempi prefissati. Per quanto riguarda l'uso dei terreni comunali, il consiglio decide sulla loro pianificazione.

Tra i compiti organizzativi del consiglio comunale vi sono il rilascio di ordinanze (johtosääntö) e regolamenti (ohjesääntö), così come la definizione dei compiti e del funzionamento dell'amministrazione stessa. I regolamenti richiedono sempre la ratifica da parte dell'autorità statale competente, le ordinanze no.

Il consiglio comunale è responsabile delle attività comune. Esso vigila sulla legalità e adeguatezza della attività degli organi comunali. Il consiglio inoltre si occupa dell'organizzazione dell'amministrazione, detiene il potere economico, dichiara le proprie intenzioni e sceglie i membri degli organi comunali.

Anche l'impiego dell'autorità economica a livello comunale è compito del consiglio. Esso approva annualmente il bilancio preventivo (se richiesto anche un bilancio supplementare). L'autorità economica consiste nel prendere decisioni sulle sovvenzioni comunali, sulle fideiussioni, sulla costituzione di finanziamenti e sui pagamenti comunali.

Nelle città, in accordo con la legge sull'amministrazione locale, viene usato il nome di consiglio cittadino (kaupunginvaltuusto) al posto di consiglio comunale. Nella regione sperimentale del Kainuu vi è come obbiettivo quello di trasferire il potere dei consigli comunali di otto comuni del Kainuu al consiglio regionale, in modo da potenziare la produzione dei servizi. Qualora la regione non riuscisse nel suo compito, è stato pianificato di tentare l'accorpamento dei comuni, per cui da otto si passerebbe a quattro.

Nella regione sperimentale del Kainuu parte del potere del consiglio comunale è trasferito al consiglio regionale, eletto anch'essa tramite elezioni.

Insieme al consiglio, la giunta comunale (kunnanhallistus) è il più importante organo amministradivo del comune. La giunta comunale si occupa dell'amministrazione e dell'esecuzione delle decisioni del consiglio.

Sotto il controllo della giunta agiscono il sindaco e possibili vice sindaci. Il loro compito è di dirigere l'amministrazione comunale.

Compito della giunta è quello di vigilare sugli interessi comunali e sottoscrivere, ad esempio, contratti e atti giuridici in nome del comune. Il consiglio comunale può prendere decisioni solo su proposta della giunta.

In funzione dell'ordinanza, la giunta comunale può essere suddivisa in sezioni che si occupano della preparazione degli atti e di altri compiti. La giunta può anche creare commissioni provvisorie o permanenti per determinati lavori.

Per gli affari della giunta comunale esistono comitati comunali e comitati esecutivi. I comitati municipali sono divisi in ufficiali e facoltativi. Quelli ufficiali sono i comitati per la salute, per il benessere sociale, per la scuola e per il patrocinio legale. I facoltativi sono ad esempio per la cultura, per lo sport e per il turismo.

I recenti cambiamenti dei sussidi statali e l'incremento della responsabilità hanno fatto nascere difficoltà in molti comuni. Per ottemperare a queste e altre cause che hanno provocato carenze di denaro a livello locale lo stato concede sussidi di sussistenza (toimeentulotuki) in caso venga richiesto un aiuto supplementare.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia