Fanna

3.3685344827487 (928)
Inviato da nono 19/04/2009 @ 05:07

Tags : fanna, friuli-venezia giulia, italia

ultime notizie
Camminata: tremila iscritti Atalanta-Deejay: parata di stelle - L'Eco di Bergamo
Gli ultimi nomi sono quelli di Lentini, Bagni, Fanna, Bettarini e dell'ex allenatore del Lecce Mario Beretta, uno dei candidati a guidare l'Atalanta nel prossimo campionato. Ci saranno i cantanti Eros Ramazzotti, Enrico Ruggeri e Paolo Belli,...
ELEZIONI COMUNALI DI FANNA. LISTE E CANDIDATI - Il Giornale del Friuli Libero
Per Fanna: Franco Rigoni (candidato sindaco), Gabriele De Spirt, Ivan Pietro De Spirt, Denis Beacco, Ambra De Caneva, Luigino Bertoia, Antonella Lina Albini, Gino Moruzzi, Vincenza Di Bartolo, Marco Toffolo, Albert Pellegrino, Agnese Cadel,...
Hellas Verona: Mostra e amichevole col Barça - Eurosport
Prenderanno parte alla gara molti ex gialloblù del calibro di Galderisi, Bruni, Sacchetti, Marangon, Fanna, Di Gennaro, Fontolan, Zigoni, Nanni, Luppi, Pellegrini e tanti altri. Tra i blaugrana, scenderanno in campo campioni degli anni '60, '70 e '80,...
Lombardo: "La chiave del derby? La concentrazione" - Tutto Mercato Web
È uno dei cinque calciatori, insieme a Giovanni Ferrari, Sergio Gori, Pietro Fanna e Aldo Serena ad aver conquistato tre scudetti con tre società differenti. Un Palmares di tutto rispetto... Al Ferraris arriva la gara più sentita della stagione: che...
MUSICA: ROMA, CONCERTO SCUOLA POPOLARE MUSICA IL 9 AL PALLADIUM - AGI - Agenzia Giornalistica Italia
I Canzonieri a cura di Giovanni Guaccero con: Antonia D'Amore (voce), Benedetto Fanna (fisarmonica), Giulianao Cangemi (basso), Andrea Mancianti (chitarre), Enrico Morello (percussioni), Giovanni Guaccero (pianoforte), Orchestra Mediterranea di Andrea...
Fanna nöjda trots förlust - Upsala Nya Tidning
Topptippade Håbo blev till slut för svåra för nykomlingarna Fanna och avgörandet kom tjugo drygt halvvägs in på andra halvlek. - Minuten tidigare har vi en straff som tyvärr bränns. Det blev på så sätt två motgångar tätt på varandra och det hämtade vi...
Tonight: Arjun and Guardians at Jennyoga - Houston Press
Arjun is also a singer in the newly formed Qawwali group Fanna-Fi-Allah, who has traveled to Pakistan to stay and study with the great qawwals, including Rahat Nusrat Fateh Ali Khan and Party. A DVD documenting the pilgramage will be available soon....
Shirley Ellis Would Be Tickled - TheDay
I say now let's play a game. I betcha I can make a rhyme out of anybody's name. But a B or an F or an M will appear. And then I say bo, add a B then I say the name and Bonana fanna and a fo. And then I say the name again with an F very plain and a fee,...
Skön start för Fanna - Upsala Nya Tidning
Nykomlingarna Fanna har inlett bra med vinst i premiären följt av oavgjort mot topptippade Danmark. Målen, Fanna: Sofie Hedengren. Danmarks DFF: Alexandra Annerklev. - Klart vi är nöjda. Nu fick vi jobba hårt mot ett mycket starkt lag och jag tycker...
Olmsted County activates emergency coordination center in response ... - KTTC
By Fanna Haile-Selassie Rochester, MN (KTTC-DT) -- Swine flu started in Mexico and has now spread to the United States and beyond, with 40 confirmed cases in the United States. So far six states New York, Ohio, Kansas, Texas, California, and Oklahoma...

Fanna

Fanna - Stemma

Fanna (Fane in friulano, localmente Fana) è un comune di 1.586 abitanti della provincia di Pordenone.

Fanna si trova a circa 274 m. s.l.m. ed è collocata nell'alta pianura-prealpi carniche. A nord si trovano delle colline che creano il confine tra il comune del paese e quello di Frisanco. Queste tre colline sono divise dai due corsi d'acqua principali: il Manarin (ad ovest) e il Mizza (a est) che sfociano nel torrente Colvera all'estremo sud del paese. Altri ruscelli sono: il "Rugo Storto" e il "Rizziòl" o "Ricciòli".

Il nome di Fanna deriva dalla voce "Bosco sacro" ed è di origine romana. Tra il XIII e il XIV secolo Fanna era unita al vicino paese di Cavasso e si chiamava semplicemente Fanna-Cavasso, con sede amministrativa a Fanna, in seguito Cavasso ottenne il distacco costituendosi in comune autonomo. Durante la seconda guerra mondiale il paese è stato sede di un comando tedesco, ed era stata protetta con alcuni obici e qualche centinaio di soldati, che hanno combattuto contro i partigiani rifugiati a nord, nelle colline.

21 e 22/06/2008: Raduno nazionale degli alpini e corsa nelle colline del territorio.

Per la parte superiore



Fanna (Palau)

Fanna (o Fana) è un'isola delle Palau, nell'Oceano Pacifico, nello stato di Sonsorol. L'isola, che costituisce amministrativamente una municipalità (con a capo Mariano Carlos) pur non avendo una popolazione stabile nè edifici, costituisce, insieme all'isola di Sonsorol le Sonsorol Islands.

Fanna è un'isola quasi circolare, con un diametro di circa 350 m, circondata da una barriera corallina che si estende da 160 a 480 m in off-shore. L'isola si trova a 1,6 km a nord di Sonsorol, con la quale forma le Sonsorol Islands. L'isola presenta una rigogliosa vegetazione, rappresentata essenzialmente da palme da cocco ed altri alberi. E' abitata dal Pipistrello della Frutta delle Marianne (Pteropus mariannus).

Per la parte superiore



Pietro Fanna

Fanna Verona.jpg

Pietro Fanna (Grimacco, 23 giugno 1958) è un ex calciatore italiano, che giocava nel ruolo di ala.

Pietro Fanna era un'ala destra con tecnica individuale, velocità e fantasia spiccate, oltre a possedere la capacità di andare al tiro o al cross da entrambi i lati del campo; era inoltre dotato di versatilità in fase di passaggio, conclusione e movimento senza palla. È stato per anni l'idolo dei tifosi dell'Hellas Verona.

Gli osservatori dell'Atalanta lo portano a Bergamo a soli diciassette anni. Fanna esordisce nella serie cadetta con 20 presenze e due gol. Nella stagione 1976-1977 l'ala friulana è titolare fisso, ed è uno dei principali protagonisti della promozione dei bergamaschi.

Nel 1977 Fanna approda alla Juventus. Presentato come l'erede di Franco Causio, dal quale può vedere e imparare fino al momento giusto per sostituirlo, Fanna però non riesce, nei primi tre anni, ad esprimersi al meglio, penalizzato da ruoli non adatti alle sue caratteristiche e anche dal suo carattere introverso. Nelle stagioni 1980-1981 e 1981-1982 trova spazio tra i titolari e contribuisce con diversi gol e numerosi assist alla conquista dello scudetto. L'annata successiva però si ritrova di nuovo in panchina: decide allora di passare all'Hellas Verona, squadra neopromossa, a cui viene ceduto per la cifra di un miliardo e mezzo. Due anni dopo con l'Hellas Verona conquista uno storico scudetto.

Fanna trova tra gli scaligeri l'ambiente ideale, circondato dalla fiducia della società e dei tifosi. Nei suoi anni a Verona, Fanna rappresenta la pedina tattica fondamentale nello sviluppo del contropiede, creando gli spazi e i presupposti per una rapida ripartenza senza palla da parte di Roberto Tricella. La scelta di tempo di questi due giocatori determinava lo spostamento e l'inserimento di un compagno che finalizzava l'azione.

Nell'estate del 1985 passa all'Inter. Dopo tre anni in sordina, l'Inter riesce, nel 1988-1989, a conquistare lo scudetto sotto la guida di Giovanni Trapattoni, battendo ogni record. Fanna però ne è un protagonista marginale: per lui solo tredici spezzoni di partita.

Nella stagione 1989-1990 Fanna decide di tornare al Verona di Osvaldo Bagnoli che, con una formazione completamente nuova, non riesce ad evitare la retrocessione in Serie B. Bagnoli, fautore dei successi passati, a quel punto decide di lasciare la società. L'anno dopo il Verona riconquista la Serie A grazie anche a Fanna. Ma nella stagione 1991-1992 il Verona retrocede di nuovo. Al termine dell'annata successiva Fanna decide di lasciare l'attività agonistica.

Nel 1977 esordisce nella nazionale under 21. Con la nazionale maggiore accumula 14 presenze.

Si occupa del settore giovanile veronese per diversi anni e assume, con l'arrivo di Cesare Prandelli nell'estate 1998, il ruolo di allenatore in seconda. Grande amarezza ha suscitato nei tifosi gialloblu la scelta di Fanna di seguire Prandelli al Venezia Calcio.

Per la parte superiore



Vivaldi Werkverzeichnis

Il Vivaldi Werkverzeichnis costituisce l'ultima versione del catalogo delle opere di Antonio Vivaldi realizzato da Peter Ryom (Wiesbaden, 2007). La Kleine Ausgabe del catalogo (Verzeichnis der Werke Antonio Vivaldis. Kleine Ausgabe, Leipzig, Deutscher Verlag für Musik, 1979), fu il primo nucleo della catalogazione sistematica delle opere di Vivaldi che, diversamente dai cataloghi precedenti (Rudge, Rinaldi, Pincherle, Fanna) comprendeva sia le opere strumentali che vocali sistemate con numeri progressivi da RV 1 a RV 750. Dalla la pubblicazione della Kleine Ausgabe, le numerose scoperte di nuove fonti e nuove composizioni vivaldiane resero necessaria un'edizione accresciuta del catalogo vivaldiano. Nel 1986 Ryom pubblicò il Répertoire des Œuvres d’Antonio Vivaldi. Les compositions instrumentales, Copenhague, Engstrøm & Sødring, il primo volume di una prospettata edizione in tre volumi comprendente tutto l'opus vivaldiano. Varie difficoltà editoriali resero però impossibile la continuazione del progetto, che restò fermo al volume relativo alle opere strumentali, comprendente i numeri da RV 1 a RV 585. Solo nel 2007 Ryom ha potuto completare il suo lungo lavoro vivaldiano, dando alle stampe il suo Vivaldi Werkverzeichnis, ossia la tanto attesa Große Ausgabe. Da quel momento, Peter Ryom ha deciso di interrompere il suo lavoro su Vivaldi ed ha affidato la prosecuzione della sua opera di catalogazione a Federico Maria Sardelli, che, dal 2007, è diventato il responsabile del catalogo vivaldiano.

Per la parte superiore



Stazione di Fanna-Cavasso

La stazione di Fanna-Cavasso è una delle stazioni ferroviarie del Friuli-Venezia Giulia, in provincia di Pordenone, che si trova sulla linea ferroviaria Sacile - Gemona del Friuli.

La stazione comprende 2 diversi comuni: quello di Fanna e quello di Cavasso Nuovo.

La stazione venne inaugurata il 28 ottobre 1930 quando venne aperto il tratto ferroviario che collegava la stazione di Sacile con la stazione di Pinzano.

La stazione è costituita da un unico binario.

Al piano terra dell'edificio c'è la sala d'aspetto e quel che rimane della biglietteria.

Nella stazione fermano tutti i treni regionali in transito, sia durante i giorni feriali sia durante i giorni festivi.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia