De Agostini

3.2746636771365 (892)
Inviato da gort 04/03/2009 @ 02:11

Tags : de agostini, editoria, economia

ultime notizie
In pista a Varano l'emozionante storia delle due ruote - il Giornale
Ricordiamo alcuni protagonisti di questa metamorfosi, grandi campioni come Giacomo Agostini, Silvio Grassetti, Eugenio Lazzarini, Roberto Gallina, Carlo Ubbiali, Luca Cadolora. Il più grande campione del motociclismo è Giacomo Agostini....
Pallanuoto: Allievi della Rari vicini alle finali nazionali - Sanremonews
A 5 giornate dal termine gli imperiesi sono vicini alla conquista di un posto per le finali nazionali, alle quali approdano le prime quattro della graduatoria. Questa la formazione imperiese: Agostini F., Shapka, Cagliero, Grossi, Valente, Somà,...
A Reggio Allegri lancia Mancosu - Tutto Mercato Web
In difesa Allegri potrebbe preferire Matheu a Pisano, non al meglio della forma: confermato il resto del pacchetto arretrato, con Agostini sul binario mancino e Lopez con Canini a presidiare il cuore dell'area. In porta ci sarà Federico Marchetti,...
Un concerto per Gabriel Agostini - Spoleto Online
un concerto per Gabriel Agostini, con il patrocinio del Comune di Campello sul Clitunno, con Place Pigalle & PensavoPeggio, Pacco Celere, Vieux Carrè, Alias Mundi, Chiara Marchetta, Therapy, Airline, Social Card Blues, Lost in Oblivion, Carlo's Band,...
ALTRI ANNUNCI da prendere al volo. De Agostini diffusione Libro ... - La Nazione
De Agostini diffusione Libro, sedi di Pistoia e Pisa, cerca 2 consulenti editoriali da inserire nel sel settore vendite. Si richiede auto propria e spiccata pre... De Agostini diffusione Libro, sedi di Pistoia e Pisa, cerca 2 consulenti editoriali da...
“Altro che Google. Twitter è il simbolo del web”. La sfida di ... - Panorama
Sono idee fuori dal coro, raccontate in Dilettanti.com, appena pubblicato in Italia per deagostini. Dove descrive il cambiamento dell'industria culturale tradizionale che si sta dissolvendo sotto la valanga dei contenuti gratutiti pubblicati dagli...
Campetto ferrovieri: da oggi effettivi i 200 posti auto gratuiti - Il Quotidiano
Porto San Giorgio | Con ordinanza firmata ieri mattina, il sindaco Agostini ha dato esecutività al contratto di comodato gratuito a tempo indeterminato sottoscritto la scorsa settimana con l'Associazione nazionale dopolavoro ferroviario....
XIII municipio, servizi sociali premiati con il certificato qualità - Romanotizie - News ed eventi da Roma e suoi Municipi
È quanto emerso dalla conferenza stampa che si è tenuta questa mattina e alla quale hanno preso parte l'assessore alle politiche sociali, Lodovico Pace e il dirigente Uosecs, Rodolfo D'Agostini. “Questo riconoscimento - ha detto l'assessore Pace - è...
De Agostini/ Pellicioli: Dopo Lottomatica penso a Generali - Wall Street Italia
(Apcom) - Prima l'integrazione di Gtech nel gruppo Lottomatica, poi il capitolo Generali: l'amministratore delegato del gruppo De Agostini, Lorenzo Pellicioli, parla delle questione aperte sulle quali si concentrerà la sua azione....

De Agostini

De Agostini Spa è la holding del gruppo De Agostini. La società è controllata dalle famiglie Drago e Boroli tramite la loro finanziaria B&D Holding di Marco Drago e C. S.a.p.a..

La storia del gruppo De Agostini comincia con l'editoria.

A Roma, nel mese di giugno del 1901, il geografo Giovanni De Agostini, fratello dell'esploratore salesiano Alberto Maria, fondò L'Istituto Geografico De Agostini e pubblicò come primo volume l'Atlante scolastico moderno; poco tempo dopo, nei pressi della fontana di Trevi, fu aperto quello che può essere definito come il primo negozio della De Agostini, dando quindi il via alla vendita dei prodotti. Nel 1908 la sede dell'istituto fu trasferita a Novara.

Nel 1919 l'azienda viene rilevata da Marco Adolfo Boroli e Cesare Angelo Rossi. Nel 1946 viene interamente rilevata dalla famiglia Boroli.

Nel 1997 i soci affidano la guida della società a Marco Drago, che nel decennio precedente contribuì fortemente allo sviluppo del gruppo.

Attualmente De Agostini Editore è una delle più note ed importanti case editrici italiane, opera in oltre 30 paesi nel mondo in 13 lingue diverse.

Le sue pubblicazioni spaziano in vari ambiti, ma in particolare è molto sentito il tema geografico, data la fondazione dell'istituto geografico già citato come precursore delle successive opere editoriali della casa editrice.

Il Calendario Atlante de Agostini venne pubblicato per la prima volta nel 1904. Oltre alle statistiche generali del mondo, della produzione di determinati prodotti, ci sono capitoli per ogni stato del mondo, più o meno grandi a seconda dell'importanza dello stesso, in cui viene fornita innanzitutto una scheda base dove sono indicati le capitale, le dimensioni, l'unità monetaria e poi vengono approfonditi tutti gli aspetti economico-sociali e i contesti in cui lo stato si trova.

Nel 1997 De Agostini, con altri investitori, partecipa alla privatizzazione di Seat. L'operazione, conclusa nel 2000, ha permesso al gruppo di avviare con Seat Pagine Gialle una collaborazione strategica sviluppando nuove iniziative come il portale Virgilio.

Nel 2002 il gruppo acquisisce la casa editrice torinese fondata dai fratelli Pomba UTET (Unione Tipografico-Editrice Torinese).

Nel 2006 viene acquisito il ramo d'azienda dell'editoria scolastica di Cedam S.p.A., rilevata da Wolters Kluwer International.

L'anno successivo viene acquisita la partecipazione di maggioranza di Cideb Editrice S.r.l., attiva nel settore delle lingue straniere.

Per la parte superiore



Alberto Maria De Agostini

La Cordillera Darwin e il Ghiacciaio Marinelli, nel parco nazionale cileno intitolato ad Alberto De Agostini

Alberto Maria De Agostini (Pollone, 2 novembre 1883 – Torino, 25 dicembre 1960) è stato un esploratore, fotografo e presbitero italiano, famoso per le proprie esplorazioni della Patagonia e della Terra del Fuoco.

Nato a Pollone (oggi in Provincia di Biella) il 2 novembre 1883 da Lorenzo e Caterina Antoniotti; il fratello maggiore, Giovanni, fondò l’Istituto Geografico De Agostini di Novara. Entrato in seminario giovanissimo nel 1909 venne ordinato sacerdote salesiano. Scelse di diventare missionario nelle zone meridionali dell'Argentina e del Cile, dove i salesiani fin dal 1875 operavano a favore degli ultimi indios delle etnie Alakaluf, Ona e Yamana . Le condizioni di vita della popolazione indigena erano pessime ed il suo numero si era di molto ridotto per le malattie e le violenze legate allo sfruttamento della zona da parte di grandi allevamenti di ovini e bovini rivolti all’economia di mercato. Arrivato in Sud America nel 1910 padre De Agostini tra il 1912 e il 1945 affiancò alla propria attività pastorale una nutrita serie di viaggi esplorativi in Patagonia meridionale e nella Terra del Fuoco, avendo come base logistica Punta Arenas, sulla costa settentrionale dello Stretto di Magellano.

Dopo una lunga parentesi dedicata all’elaborazione dei materiali raccolti ed all’attività strettamente pastorale ritornò all’esplorazione e nel 1955 organizzò una importante spedizione che portò alla conquista (da parte di Carlo Mauri e Clemente Maffei) del Monte Sarmiento. Nel 1957 collaborò poi con la spedizione diretta da Guido Monzino che realizzò la prima salita del Cerro Paine, una delle più importanti cime delle Ande patagoniche. Tornato in Italia morì a Torino nel giorno di Natale del 1960 presso la casa madre dei salesiani. Il Cile gli ha dedicato un grande parco nazionale nella Terra del Fuoco e il nome di un fiordo lungo 35 km.

Il frutto più noto dell’attività esplorativa di padre De Agostini furono varie opere divulgative nelle quali raccontò con efficacia i propri viaggi. Fu anche fotografo e autore di film documentari dedicati alle zone oggetto delle proprie esplorazioni e il Museo Nazionale della Montagna Duca degli Abruzzi di Torino ne custodisce la ricchissima collezione fotografica. Nel corso dei propri viaggi ebbe spesso occasione di cimentarsi con salite alpinistiche la più nota delle quali è la prima ascensione al Monte San Lorenzo, in Patagonia, che data 1943. Realizzò inoltre una accurata cartografia della Patagonia meridionale e della Terra del Fuoco colmando così varie lacune presenti nelle carte del tempo. Da ricordare infine il suo contributo alle scienze naturali e all’antropologia: raccolse minerali e fossili, contribuì alla classificazione di numerose specie vegetali, approfondì le conoscenze sulla morfologia glaciale delle zone esplorate e descrisse la vita e le tradizioni degli ultimi indigeni della Patagonia e della Terra del Fuoco.

Per la parte superiore



Stefano De Agostini

Stefano De Agostini (Altamura, 4 maggio 1965) è un ex calciatore e allenatore di calcio italiano.

Centrocampista di quantità, abile nel gioco d'interdizione e nella visione tattica, emerge dalle categorie inferiori riuscendo a raggiungere prima la Serie B con la Reggiana, poi la Serie A con il Napoli. Passa quindi all'Atalanta e poi alla Cremonese, per scendere nuovamente nel campionato cadetto con la maglia del Venezia. Conclude quindi la carriera in Serie D alternandosi tra Trento e Forlì.

Attualmente allena con ottimi risultati la Sacilese.

Per la parte superiore



Doris de Agostini

Doris de Agostini (Airolo, 28 aprile 1958) è un’ex sciatrice alpina svizzera.

Sciatrice ticinese specialista della discesa libera, ha conquistato in carriera 8 vittorie individuali in Coppa del Mondo ed una coppetta di specialità nel 1983.

Ha anche ottenuto una medaglia di bronzo ai campionati del mondo disputati a Garmisch-Partenkirchen in Germania, nel 1978.

Per la parte superiore



Luigi De Agostini

Luigi De Agostini (Udine, 7 aprile 1961) è un ex calciatore italiano, che ha giocato nel ruolo di terzino, già nazionale italiano.

Dotato di grande carattere e di ottime qualità atletiche, possedeva un potente sinistro e era uno specialista nei cross.

È stato per qualche mese team manager dell'Udinese e ora si dedica in tutta Europa all'organizzazione di camp e scuole calcio per ragazzi, legati al Real Madrid.

Debutta in Serie A con l'Udinese il 23 marzo 1980 in Udinese-Napoli 0-0. In seguito passa al Verona, poi al Catanzaro e nel 1987 alla Juventus, dove rimane fino al 1992. Si trasferisce quindi all'Inter e nel 1994 alla Reggiana, dove rimane per due stagioni.

In massima divisione conta 378 partite e 33 gol. Ha vinto una Coppa UEFA e una Coppa Italia con la Juventus nella stagione 1989-1990.

Con la Nazionale italiana partecipa al campionato d’Europa 1988, dov'è autore di un gol contro la Danimarca sebbene non parta titolare, e al Mondiale 1990. In azzurro colleziona 36 presenze e 4 gol. Giocatore completo, è stato spesso impiegato dall'allora commissario tecnico Vicini come esterno di centrocampo, vista la contemporanea presenza di Paolo Maldini.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia