Damasco

3.4075187969998 (665)
Inviato da david 27/02/2009 @ 17:40

Tags : damasco, siria, medioriente, esteri

ultime notizie
OVS industry si espande all'estero: nuovi store a Dubai, Damasco ... - Blogosfere
Dopo la recente inaugurazione di Sarajevo, sono cinque le nuove aperture nel mese di maggio: Dubai, Damasco, Aleppo, Tallinn e Chisinau. Un'operazione che rappresenta soltanto i primi step del progetto di espansione all'estero pianificato da OVS...
Oci: riunione ministeriale a Damasco - ANSA
(ANSA) - DAMASCO, 23 MAG - Il presidente siriano Assad ha aperto a Damasco la riunione ministeriale dell'Organizzazione della conferenza islamica (Oci). L'agenda dei lavori spazia dal processo di pace in MO alla situazione in Iraq e agli sviluppi in...
MO; Lavrov ha incontrato a Damasco capo Hamas in esilio Meshaal - APCom
Damasco, 23 mag. (Apcom) - Il ministro degli Affari Esteri russo Sergei Lavrov ha incontrato a Damasco il capo in esilio di Hamas, Khaled Meshaal. Lo riferisce un responsabile del movimento islamico palestinese. Lavrov, che è atterrato oggi nella...
Italiani più furbi dei siriani - Affaritaliani.it
Un intinerario che parte dall'Italia per arrivare a Damasco passando dalla Turchia. Le città, la lingua araba, la descrizioni dei suq e degli abili commercianti arabi fino alla deliziosa cucina siriana. Il reportage di Affaritaliani.it da Damasco....
Saluzzo: domani, inaugurazione mostra 'Sulla via di Damasco' - targatocn
Sarà inaugurata domani 21 maggio presso il Duomo di Saluzzo la mostra 'Sulla via di Damasco. L'inizio di una vita nuova', promossa dal Servizio nazionale per il progetto culturale della Chiesa Italiana e da Itaca, società editrice e di promozione...
OVS Industry a tutta velocità - DM - Distribuzione Moderna
Dopo la recente inaugurazione di Sarajevo, il mese di maggio vede ben cinque aperture: Dubai, Damasco, Aleppo, Tallinn e Chisinau. L'iniziativa più importante riguarda l'inaugurazione del primo store a nella capitale degli Emirati Arabi con una...
Qui si vota la prossima guerra - Tempi.it
Questi piani non tengono conto delle contromosse messe a punto fra Washington, Parigi, L'Aia, Gerusalemme, Damasco e Riyadh. A Washington l'amministrazione Obama non è disposta ad assistere ad una conquista di Beirut capace di sancire l'egemonia...
MO; Lieberman ribadisce il suo appoggio alla Road map - APCom
Il ministro ha criticato il suo collega russo, Sergey Lavrov, per aver incontrato sabato scorso a Damasco il leader di Hamas in esilio Khaled Meshaal. "E' stato un grave errore", visto che anche "i russi" scoraggiano i rappresentanti della comunità...
Con le armi dell'ironia - Il Manifesto (Abbonamento)
Nata in Giordania e vissuta tra Damasco, Parigi, Beirut, Il Cairo e, dal 1981, Ramallah, Suad Amiry è un'architetta palestinese - fondatrice e direttrice del Riwaq Center for Architectural Conservation di Ramallah - dotata di un'ironia corrosiva, [....
USA-SIRIA: DAMASCO, RINNOVAMENTO SANZIONI MISURA DI ROUTINE - Asca
(ASCA-AFP) - Damasco, 9 mag - Il rinnovamento delle sanzioni americane contro la Siria e' una misura ''di routine''. E' quanto ha dichiarato all'Afp una fonte siriana vicina al dossier, cercando di minimizzare la portata della decisione del presidente...

Damasco (tessuto)

Damasco italiano del XIV secolo

Il damasco è un tipo di tessuto operato monocolore con disegni stilizzati o floreali ad effetto di lucido-opaco. Si produce con un telaio Jaquard.

Il fondo è dato da un'armatura a raso da otto e i motivi decorativi dal raso da otto rovescio. L'effetto è provocato dal contrasto della lucentezza della parte a raso con l'opacità di quella dove il raso si presenta a rovescio e dall'utilizzo di filati di differente torsione e finezza. Effettivamente il damasco non ha un diritto e un rovescio ma solitamente si considera diritto il lato dove il disegno viene formato dalla trama, quindi il fondo risulta lucido.

Damascato è detto un tessuto che assomiglia al damasco ma ne differisce per essere realizzato con filati di diversi colori, per cui l'effetto di lucido-opaco viene ampliato dall'effetto dei colori.

Il materiale più adatto al damasco è la seta anche se si possono utilizzare filati in cotone, il cotone misto a seta e fibre artificiali.

La sua nascita avvenne in Cina, ma il suo nome deriva dalla città di Damasco in Siria che ne fu grande produttrice ed esportatrice nel XII secolo.

In Italia le prime a produrlo furono Venezia e Genova che, come repubbliche marinare, avevano contatti con Damasco, In seguito divennero famosi quelli prodotti a: Caserta, Catanzaro, Lucca, Palermo, Parma e Vicenza. Dato il materiale pregiato che lo compone e la lunga e difficile lavorazione, era un tessuto prezioso usato dalla chiesa per paramenti e abiti sacerdotali, nelle corti per abiti di gala e nell'arredamento di palazzi e regge.

Nel XVII secolo si cominciò ad impreziosirlo con fili d'oro e d'argento e da effetti in rilievo, è dall'ampliamento di queste elaborazioni che nasce il broccato.

Dal XIX secolo la sua produzione cominciò ad essere fatta con telai Jaquard, cosa che abbassò di molto i tempi di esecuzione e quindi i costi.

Oggi l'uso di questo tessuto è particolarmente diffuso nel campo dell'arredamento per cuscini, poltrone, tendaggi; nell'arredo sacro e nella ricostruzione storica con capi d'abbigliamento per pali e sfilate.

Per la parte superiore



Arcieparchia di Damasco dei Melchiti

L'arcidiocesi di Damasco dei Melchiti (in latino: Archidioecesis Damascena Graecorum Melkitarum) è una sede metropolitana. È stata costituita nel III secolo e nel 2004 contava 200.000 battezzati su abitanti. Fino al 9 febbraio 2006 è stata retta dall'arcivescovo Isidore Battikha.

L'arcidiocesi ha sede nella città di Damasco, ed è la sede del Patriarca dei Melkiti cattolici. Il territorio è suddiviso in 18 parrocchie.

La diocesi al termine dell'anno 2004 su una popolazione di persone contava 200.000 battezzati, corrispondenti al % del totale.

Per la parte superiore



Le porte di Damasco

Le porte di Damasco è un romanzo giallo scritto da Agatha Christie e pubblicato nel 1973, stampato dalla Arnoldo Mondadori Editore nella collana Il Giallo Mondadori con il numero 1611. Fu l'ultima opera scritta dalla Christie: gli ultimi romanzi pubblicati prima della sua morte, infatti, erano già stati stesi da vari anni. Protagonisti del racconto sono Tommy e Tuppence.

Siamo nei primi anni settanta, Tommy e Tuppence si trasferiscono in un quieto villaggio. Mentre sistemano la casa acquistata da poco, si imbattono in un libro che contiene un messaggio: "Marie Jordan non è morta di morte naturale. L'ha uccisa uno di noi. Io so chi è stato." Chi ha scritto questo messaggio? Chi era Marie Jordan? Chi l'ha uccisa? A queste domande tenteranno di rispondere i coniugi Beresford, tornando di nuovo alla vita avventurosa che li ha accompagnati saltuariamente.

Per la parte superiore



Università di Damasco

L' Università di Damasco (in arabo جامعة دمشق‎, Jāmi‘atu Dimashq) è l'università principale della Siria, situata nella capitale Damasco.

È nata nel 1923 dall'unione della Scuola di Medicina (fondata nel 1903) e l'Istituto di Legge (fondato nel 1913). Fino al 1958, si chiamava Università Siriana, ma il nome è cambiato in seguito alla fondazione dell'Università di Aleppo.

Oggi ci sono anche università nelle città siriane di Homs, Lattakia e Deir ez-Zor.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia