D'Angelo

3.3867791842485 (1422)
Inviato da gort 05/03/2009 @ 00:09

Tags : d'angelo, rhythm and blues, musica, cultura

ultime notizie
D'Angelo: 'Sabato la bandiera sul Ponte del mare' - PagineAbruzzo
Una serie di interventi i cui progetti sono stati approvati dalla giunta nella seduta di giovedì 22 maggio PESCARA - Il vicesindaco Camillo D'Angelo ha fatto la sua ultima conferenza stampa, pare, sulle opere pubbliche di prossima realizzazione con...
Inchiesta Molise Security: interrogatorio Miele - ANSA
Miele e' stato arrestato ieri perche' ritenuto responsabile di un ammanco di cinque milioni e mezzo di euro. Nel penitenziario sono presenti il gip Gianni Falcione, il pm Nicola D'Angelo e gli avvocati Michele Robustini e Marco Angiolillo che difendono...
Sorrento, verso la nuova stagione - Calciopress.net
Per quanto riguarda il quadro dirigenziale, i vertici “sportivi” del Sorrento calcio srl saranno così composti: Presidente: Mario Gambardella; Vice Presidenti: Attilio Gambardella e Franco Ronzi; Amministratore Delegato: Francesco D'Angelo;...
Il Gruppo Valery rafforza il proprio portfolio brand acquisendo la ... - Blogosfere
"L'acquisizione della licenza Raffaela D'Angelo - spiega Lorenzo Demichelis, amministratore delegato di Valery spa - rappresenta chiaramente una crescita per la nostra azienda e si inserisce in un piano strategico volto a raggiungere un mercato di...
Anziano ucciso in casa a Posillipo Trovato legato e imbavagliato - La Repubblica
È Salvatore D'Angelo, 77 anni, la vittima dell'Arancia meccanica. Un delitto la cui soluzione è affidata prima di tutto ai rilievi della Scientifica che ha già ricostruito la dinamica dell'accaduto. Non ancora il "quando", però....
CRISI AGRICOLA, INCONTRO CON L'AGRONOMO D'ANGELO - Brindisi TG 24
Pertanto, il candidato al Consiglio Comunale Cosimo D'ANGELO, incontrerà nella giornata odierna alle ore 19,00, presso l'azienda agricola IAIA Cosimo, in contrada Marrazza gli agricoltori brindisini al fine di creare un momento di riflessione sulle...
Omicidio D'Angelo, rapporti sessuali tra vittima e minorenne - Julie News
Due giovani sono stati arrestati per l'omicidio di Salvatore D'Angelo, il 78enne deceduto dopo un'aggressione avvenuta nella sua casa di Posillipo, in via Marechiaro, a Napoli. Si tratta di due rom di 25 e 14 anni, residenti nel campo nomadi di via...
Uccisero anziano durante una rapina Fermati due rom: uno ha 14 anni - Corriere della Sera
Salvatore D'Angelo era morto nella sua casa a Posillipo NAPOLI - Vivevano in un campo rom di via Nuova del Campo, nei pressi del cimitero di Poggioreale alla Doganella, i due romeni fermati la scorsa notte per l'omicidio di Salvatore D'Angelo,...
Lega A: I rebus di Caserta Lardo nuovo coach? - Tuttobasket.net
... ìnpoleposition ci sono Lino Lardo e Sandro Dell'Agnello, che non hanno negato i contatti avuti, così come Coldebella (o altri) nel ruolo di direttore sportivo, con il consigliere Salvatore D'Angelo a fare da trait d'umori fra squadra e società....
Lega A: D'Angelo disegna la Juve del futuro - Tuttobasket.net
A distanza di due anni è diventato l'uomo di fiducia di Caputo, la persona che dà le maggiori garanzie dal punto di vista umano e societario: dai primi di marzo, dopo la rescissione con Betti, Salvatore D'Angelo, consigliere d'amministrazione,...

Roberta D'Angelo

Roberta D'Angelo (Marsala, 22 ottobre 1955) è una cantautrice italiana.

Si trasferisce con la famiglia sin da piccola a Roma dove tutt'oggi risiede. Diplomata al Conservatorio in pianoforte, ottiene un contratto con l'RCA Italiana e nel 1975 partecipa al progetto Musica dal pianeta donna: Le cantautori insieme a Silvia Draghi, Nicoletta Bauce ed il duo Simo e Susi, ed incide per l'album "I soliti sassi " e "La luna ancora", canzone sulla prostituzione.

Nel 1976 esce il secondo singolo, "Marilyn", e poi il suo primo lp Roberta D'Angelo. D'Angelo continua a esibirsi soprattutto come supporter nelle tournèe di Baglioni, Venditti e De Gregori.

Nel 1977 pubblica il singolo "Eva"; nel 1978 il suo secondo album ...Abitare a Cinecittà (tra le canzoni: "Racconto", scritto con Serena Dandini, "Le mosche non hanno anima" , "Ultimo ideogramma cinese").

Nel 1979 Raitre le dedica una puntata in un programma su nuovi talenti musicali. Nel 1980 pubblica il terzo album, Casablanca; nel 1982 incide un singolo rock-punk metropolitano "Lulù", con il quale entra in finale al concorso radiofonico Rai "Un'isola da trovare", prestazione che ripete l'anno successivo con un altro singolo dance-afro, "Noce di cocco", ironia sulle sdolcinate canzoni d'amore.

Negli anni successivi inizia la professione di insegnamento della musica nella scuola media F. Petrarca di Roma, si sposa ed ha due figli.

Per la parte superiore



D'Angelo

D'Angelo , nome d'arte di Michael Eugene Archer (Richmond, 11 febbraio 1974) è un cantante, pianista, compositore e produttore discografico statunitense.

È ritenuto uno dei fondatori della moderna musica soul, corrente sviluppatasi a metà degli anni 1990 che unisce organicamente il suono dell'hip hop con quello dell'R&B. Il suo lavoro trae ispirazione da Marvin Gaye, Stevie Wonder, Prince, Curtis Mayfield ed Al Green; scrive da solo le proprie liriche e si occupa anche della produzione musicale.

Fin da bambino, D'Angelo studia il pianoforte, all'età di 18 anni vince un concorso per giovani talenti presso L'Apollo Theater di Harlem. È parte di un gruppo hip hop, I.D.U., successivamente ottiene un contratto con la Emi Records nel 1991, il suo primo successo è del 1994 con il singolo U Will Know. Nel 1995 debutta con l'album Brown Sugar, che conquista quella fascia di pubblico alla ricerca di un connubio tra hip hop e R&B diversa dalla musica che occupa abitualmente la classifica.

Alla stregua di Erykah Badu, Lauryn Hill e Maxwell, D'Angelo diviene parte integrante del movimento neo-soul. Brown Sugar vende oltre due milioni di copie, e nei due anni seguenti D'Angelo rimane impegnato in tour. Collabora alle colonne sonore di alcuni film: con Eddie Kendricks nel brano Girl You Need A Change Of Mind (per il film Get On The Bus); con gli Ohio Players in Heaven Must Be Like This (Film Down In The Delta); con Prince in She's Always In My Hair (Film Scream 2). Duetta con Lauryn Hill in Nothing Really Matters.

Nei primi mesi del 2000 esce Voodoo, che fa vincere a D'Angelo il Grammy Award per Best Male R&B Vocal, mentre l'album vince il premio Best R&B Album.

Per la parte superiore



Nino D'Angelo

Gaetano "Nino" D'Angelo (Napoli, 21 giugno 1957) è un cantautore e attore italiano.

Originario di San Pietro a Patierno, quartiere della periferia nordorientale di Napoli, ebbe un'infanzia molto difficile e, a causa delle condizioni economiche della sua famiglia, lasciò presto la scuola e cominciò a lavorare saltuariamente come cantante ai matrimoni e come gelataio alla stazione di Napoli.

Dopo una breve gavetta musicale, giunse ad un immediato successo in ambito regionale con il suo primo album, 'A Storia Mia, pubblicato grazie a fondi familiari. L'album diventò subito un hit nelle classifiche, soprattutto nelle regioni meridionali (divenne famoso in breve tempo, oltre che in Campania, in Sicilia e in Puglia).

Si sposò in giovane età nel 1979 con Annamaria dalla quale ha poi avuto due figli: Antonio e Vincenzo. In questo periodo cominciò anche a lavorare in teatro nelle cosiddette sceneggiate, tipica forma teatrale napoletana. Già nel 1980, al debutto, trova subito gran successo con la sceneggiata "Esposito Teresa" tre atti e due quadri di Alberto Sciotti, tratta dalla canzone omonima di Nino D'Angelo. La trama, ricca di sentimento e di dolore vede D'Angelo nel ruolo di Gennarino Filograno e Fortuna Robustelli (prima attrice) nel ruolo di Teresa Esposito. La sceneggiata, dopo il successo raggiunto nel circuito regionale, varca i confini e trova gran successo all'Alcione di Torino, allo Smeraldo di Milano, al Di Lillo di Barletta, all'Alfieri di Taranto, al Rondinella di Sesto San Giovanni, al Dante di Palermo, al Verga di Siracusa, al San Giorgi di Catania, ecc. La Compagnia di Sceneggiata di Nino D'Angelo è formata da Fortuna Robustelli, Ernesto Mahieux, Enzina Berti, Marisa Kendall, Enzo Guida, Gina Berti, Lello Ascolese, C. Napoleone, Pino Prestieri, Raimondo Salvetti, Adriana Villani, Enzo Berri, Toni Coppola, Rosaria Moschella, Lia Bruna e con la partecipazione di Isa Marlene. Sulla scia del gran trionfo, Nino D'Angelo, nel 1981, porta in scena la sceneggiata "A discoteca", tre atti e due quadri di Alberto Sciotti, dalla canzone omonima di Annona-D’Angelo. Formano la Compagnia: Nino D'Angelo nel ruolo di Gennarino e Fortuna Robustelli nel ruolo di Maruzzella, e con Raimondo Salvetti, Adriana Villani, Pino Prestieri, Marisa Kendall, Rosaria De Lillo, Salvatore Volpe, Enzo Berri e con la partecipazione di Isa Marlene. Anche questa commedia, dopo aver trionfato in Campania, trova successo sui maggiori palcoscenici d'Italia, dallo Smeraldo di Milano al Palladium di Roma, dal Flagella di Foggia al Cerignola di Roma, ecc.

Nel 1981 cominciò anche la sua carriera al cinema, con il suo primo film, Celebrità.

Nel 1982 pubblicò l'album 'Nu jeans e 'na maglietta seguito da un film che ebbe lo stesso titolo. L'album vendette oltre un milione di copie e il film, di cui gli autori e produttori avevano aspettative molto basse, sorpassò al botteghino il film hollywoodiano Flashdance.

Da questo momento cominciò il "fenomeno Nino D'Angelo": Celebrità, Forza campione, Fotoromanzo, Maledetto treno, Na muntagna e poesie, Nu jeans e na maglietta, Popcorn e patatine, Sotto e stelle, T'amo, Un ragazzo una ragazza, Nun crescere cchiù (scritta da Filippo Schisano), sono alcuni dei grandi successi di quell'epoca.

Partecipò al Festival di Sanremo nel 1986 con la canzone Vai.

Fu totalmente ignorato dai critici ma il suo album fu uno dei più venduti tra quelli del festival. In questi anni cominciò a girare il mondo con i suoi concerti: Australia, Francia, Svizzera, Germania, Stati Uniti.

Una sua grande hit, "Napoli Napoli" tratta dal film Quel ragazzo della curva B (1987), è diventata un inno intramontabile tra i tifosi di calcio napoletani, dai tempi di Maradona fino ai giorni nostri.

Nel 1990 qualcosa sembrò cambiare. Dopo la morte dei suoi genitori, Nino entrò in un periodo di depressione che lo spinse ad effettuare profondi cambiamenti alla sua carriera artistica. Provò a smettere i panni del cantante che vendeva album, cercando in sé stesso "le emozioni più profonde per scrivere i brani".

Si ricorda, in questo periodo, il cambio totale di look che lo vide eliminare del tutto il caratteristico caschetto biondo per un taglio più casual. Con l'album Tiempo, riusci a convincere anche la critica (si ricordano gli apprezzamenti del critico musicale Goffredo Fofi).

Da qui anche l'incontro con la regista Roberta Torre che gli propose di girare un cortometraggio, "Vita a volo d'angelo" fu poi presentato al Festival di Venezia riscuotendo molti apprezzamenti.

L'anno dopo la stessa Torre gli propose di realizzare la colonna sonora al suo primo lungometraggio, "Tano da morire", con il quale D'Angelo ha vinto il David di Donatello.

Nel 1997, Nino scrisse il suo primo musical, Core pazzo, che ottene molto successo, e fu tra i conduttori del Dopofestival con Piero Chiambretti.

Nel 1999 pubblica il libro L'ignorante intelligente, un'autobiografia che racconta le sue umili origini, mai dimenticate nonostante il successo raggiunto.

Dal 2006 è il direttore artistico del 'Teatro del popolo Trianon Viviani' di Napoli.

Nel settembre del 2006 lavorò sul set del film per il cinema dal titolo "Una notte" per la regia di Toni D'Angelo.

Nel maggio del 2007, Nino D'Angelo fu invitato dalla Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli per tenere una lezione sul tema "La musica come strumento di recupero sociale".

Sempre in maggio 2007 Nino D'Angelo, entrò in studio per registrare il nuovo CD, "Gioia nova", e cominciò una tournée durata fino ad agosto.

Il 28 settembre 2007 il cd è stato pubblicato ed il primo singolo estratto è "Nu napulitan". Tramite un suo comunicato sul suo sito ufficiale, D'angelo dichiarò di aver trovato l'ispirazione per la realizzazione di questo disco grazie alla nascita della sua nipotina. In precedenza aveva invece affermato che non avrebbe più scritto canzoni.

Attualmente Nino è tornato in sala per un nuovo cd contente tutte le migliori canzoni del suo mentore Sergio Bruni.

L'8 luglio 2008 ha partecipato al concerto per festeggiare i 30 anni di carriera di Pino Daniele, con cui ha cantato "Napule è" (insieme ad altri artisti del calibro di Giorgia, Irene Grandi, Chiara Civello, Peppe Servillo e Gigi D'Alessio) e "Donna Cuncetta".

Successivamente invece è stato nominato direttore artistico della festa di Piedigrotta a Napoli organizata il per 14 settembre 2008, la festa è stata un susseguirsi di emozioni e ospiti d'onore da Sophia Loren a Pippo Baudo fino ad arrivare al Cardinale Sepe, tutto avanti a 50.000 spettatori per niente abbattuti dalla lunga pioggia caduta nel corso della kermesse.

Il 20 settembre 2008 torna, in occasione della festa di San Matteo, in concerto a Salerno, città in cui mancava da oltre 10 anni, con ospite Raiz.

Nel 2008 pubblica l'album 'D'Angelo canta Bruni', cd dedicato al grande cantante partenopeo Sergio Bruni,dove Nino ripercorre i suoi più grandi successi. Nello stesso anno propone al teatro Trianon lo spettacolo omonimo del cd 'D'Angelo canta Bruni',avendo grandissimo successo di critica e di pubblico,il cd dopo un mese è entrato anche nella classifica dei cento cd più venduti in Italia.

Per la parte superiore



Jacopo d'Angelo

Jacopo d'Angelo (Scarperia, 1360 circa – 1410 circa) è stato un latinista e grecista italiano.

Tradusse dal greco la Vita di Cicerone scritta da Plutarco e, nel 1406 , la Cosmographia di Tolomeo , dedicandola, dopo averla corredata d'una carta dell'Italia antica, a papa Alessandro V , di cui per vari anni fu segretario .

Per la parte superiore



Vincenzo D'Angelo

Vincenzo D'Angelo (Pozzuoli, 9 marzo 1906 – Castellammare di Stabia, 10 gennaio 1984) è stato un pittore, poeta e scrittore italiano.

Giovanissimo aderì alla scuola di Leon Giuseppe Buono, di Giovanni Brancaccio e successivamente a quella tosiana di Vincenzo Ciardo. Fu tra i fondatori della Libera Associazione Artisti Napoletani. Nel 1930 di trasferì a Castellammare di Stabia, dove nel 1936 costituì, in ricordo di Errico Gaeta, la Scuola dei Pittori di Quisisana e, successivamente, quella di Via Coppola. Ha esposto, all'estero, a Praga, Varsavia, Cracovia, Bucarest, Sofia, Bruxelles, Helsinki e, in Italia, al Premio Bergamo, al Premio Michetti dalla fondazione, Premio Suzzara, Premio Posillipo, alla Quadriennale di Roma (1937, 1951) ed alla Biennale di Venezia (1950) solo per citare i maggiori.

Sue opere si trovano in collezioni private (Pirelli-Milano, Martinez-Parigi, Sormani-Milano, Villani-Milano) e pubbliche (Museo civico di Pescara, Banco di Napoli, Palazzo Strozzi di Firenze, Museo Civico di Milano, Comune di Castellammare di Stabia).

È anche autore di poesie e racconti: Sciure e Penziere (1966), Il Principe ed altri racconti (1970), Santi in terra (1982).

Si è spento a Castellammare di Stabia il 10 gennaio 1984, dove gli è stata intitolata la passeggiata del lungomare Garibaldi.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia