Combinata nordica

3.447325769829 (617)
Inviato da amalia 04/03/2009 @ 14:13

Tags : combinata nordica, sport invernali, sport

ultime notizie
Sci nordico/ Austria: il ritorno di Gottwald, obiettivo Vancouver - Virgilio
Dopo il ritiro nel 2007, all'età di 33 anni l'austriaco Felix Gottwald, ex campione olimpico di combinata nordica, ha annunciato il suo ritorno alle gare per la coppa del mondo della prossima stagione ed in vista di Giochi di Vancouver....
Sciatori e pattinatori della Fiamme Gialle premiati al Campidoglio - il Giornale
... Denise Karbon, Daniela Merighetti, Manfred e Manuela Moelgg; per il pattinaggio velocità Matteo Anesi; per lo short track Arianna Fontana; per lo sci di fondo Marianna Longa, Silvia Rupil e Cristian Zorzi; per la combinata nordica Alessandro Pittin...
Nasce "Euroski" per proteggere le gare nel Vecchio Continente - La Stampa
... della Svizzera, della Francia e dell'Italia, ovvero le quattro nazioni europee più importanti a livello di movimento agonistico tanto nello sci alpino, quanto nello sci nordico (fondo, salto e combinata), nello snowboard e nel freestyle....
SCI: NASCE EUROSKI, LA FEDERAZIONE EUROPEA DELLA NEVE - Adnkronos/IGN
Le fondatrici sono l'Austria, la Svizzera, la Francia e l'Italia: quindi le quattro nazioni europee piu' importanti a livello di movimento agonistico tanto nello sci alpino, quanto nello sci nordico (fondo, salto e combinata), nello snowboard e nel...

Combinata nordica

La combinata nordica è un sport invernale in cui i concorrenti gareggiano in due distinte discipline dello sci nordico, lo sci di fondo e il salto con gli sci.

L'attività internazionale è organizzata dalla Federazione Internazionale Sci (FIS). In Italia rientra nelle competenze della Federazione Italiana Sport Invernali.

Come molti altri sport invernali, la combinata nordica nacque in Norvegia. Si hanno notizie di gare di sci nordico tra i soldati norvegesi sin dal XVIII secolo. La prima competizione di combinata nordica di un certo richiamo si svolse nel 1892 a Oslo, al primo Holmenkollen Ski Festival, evento che si svolge ancora oggi ogni anno sulla collina di Holmenkollen. La gara di Holmenkollen e la combinata nordica diventarono molto popolari in Norvegia. All'epoca il salto con gli sci non era nemmeno considerato un sport a sé stante; infatti, solo nel 1933 si svolsero ad Holmenkollen le prime gare di salto con gli sci non abbinate a prove di sci di fondo.

La combinata nordica è presente nel programma dei Giochi olimpici invernali sin dalla prima edizione del 1924. I Campionati Mondiali si disputano sin dal 1925.

A partire dalla stagione 1983/1984, la Federazione Internazionale Sci organizza annualmente la Coppa del Mondo di combinata nordica.

Fuori dalla Norvegia, la combinata nordica si è diffusa soprattutta in Finlandia, Germania, Austria e Giappone. I combinatisti di questi paesi dominano da sempre le competizioni internazionali. È significativo che siano le stesse nazioni che hanno forti tradizioni (e disponibilità di impianti) nel salto con gli sci.

Storicamente la combinata nordica è uno sport unicamente maschile. Dopo il riconoscimento ufficiale nel 1998 da parte della FIS della prima gara femminile di salto con gli sci, sono state organizzate anche competizioni femminili di combinata nordica, ma le donne sono ancora escluse sia dai Giochi olimpici invernali che dai Mondiali di sci nordico.

La gara più comune è l'individuale Gundersen, che prevede due salti dal trampolino, seguita da 15 km di fondo. Il punteggio nel salto è determinato dalla misura del salto (2 punti al metro per trampolini corti, 1,2 punti al metro per trampolini K100 o oltre) e dallo stile (da 3 a 30 punti). Alla fine della gara di salto, i distacchi tra gli atleti sono tradotti in tempo (15 punti equivalgono a un minuto). Il primo classificato del salto è il primo a partire nella prova di sci di fondo, e a seguire vengono fatti partire gli altri, secondo i distacchi accumulati nel salto. Chi taglia per primo il traguardo della prova di fondo vince la gara di combinata.

La gara sprint segue lo stesso meccanismo dell'inseguimento, ma, come suggerisce il nome, ne è una versione ridotta. L'impegno è dimezzato: viene eseguito solo un salto (anziché due), e la distanza da percorrere nel fondo è 7,5 km (anziché 15 km).

Nella gara con partenza in linea, si tiene prima la prova di sci di fondo. I partecipanti partono tutti assieme. Al primo arrivato al traguardo vengono assegnati 120 punti, mentre per gli altri ai 120 punti vengono tolti 15 punti ogni minuto di ritardo rispetto al primo. Nella gara di salto non vengono assegnati punti di stile, ma il punteggio legato alla misura del salto viene decurtato se il saltatore cade o se non riesce a compiere l'atterraggio in modo corretto (eseguendo il cosiddetto telemark, o genuflessione). Chi ottiene il punteggio complessivo più alto tra fondo e salto vince la combinata.

La gara a squadra segue lo stesso meccanismo della Gundersen, e vi partecipano squadre composte da quattro atleti. Nella gara di salto ogni partecipante compie due salti, quindi il punteggio complessivo della squadra si basa su otto salti. Alla fine della gara di salto, i distacchi in punti sono tradotti in tempo (40 punti equivalgono a un minuto), e determinano l'ordine di partenza della prova di fondo, che è una staffetta 4 x 5 km.

Per la parte superiore



Combinata nordica ai I Giochi olimpici invernali

Voce principale: I Giochi olimpici invernali.

Ai I Giochi olimpici invernali la gara di combinata nordica fu vinta da Thorleif Haug che si aggiudicò sia la gara di salto che quella di fondo. A Thoralf Strømstad, dopo il secondo posto nel salto, bastò un terzo posto nel fondo per ottenere l'argento. Johan Grøttumsbråten, classificatosi ottavo dopo la gara di salto, riuscì grazie al secondo posto nel fondo a risalire fino alla terza posizione. In combinata nordica vennero assegnate solo le medaglie olimpiche, e non quelle per il campionato del mondo.

Per la parte superiore



Coppa del Mondo di combinata nordica

La Coppa del Mondo di combinata nordica è un circuito internazionale di gare di combinata nordica organizzato annualmente dalla Federazione Internazionale Sci (FIS) a partire dalla stagione 1983/1984.

Le gare si svolgono abitualmente da fine ottobre a marzo prevalentemente in Europa, occasionalmente in Nord America e Giappone. Ai primi 30 classificati di ogni singola gara vengono assegnati punti a scalare (100 punti al vincitore, 1 al 30°). Alla fine della stagione il combinatista con il punteggio complessivo più alto vince la Coppa del Mondo.

Il trofeo consegnato al vincitore è una sfera di cristallo, che rappresenta il mondo, su un piedistallo. È lo stesso trofeo consegnato ai vincitori delle altre Coppe del Mondo organizzate dalla FIS (sci alpino, salto con gli sci, sci di fondo). Per questo a volte il termine sfera di cristallo è usato come sinonimo di Coppa del Mondo.

Il record di successi è detenuto dal finlandese Hannu Manninen con quattro vittorie consecutive dal 2004 al 2007, seguono il giapponese Kenji Ogiwara (1993, 1994, 1995) e il tedesco Ronny Ackermann (2002, 2003, 2008). Altri sono riusciti a fare il bis: l'austriaco Klaus Sulzenbacher (1988, 1990), il finlandese Samppa Lajunen (1997, 2000) e il norvegese Bjarte Engen Vik (1998, 1999).

A livello di nazioni, la Norvegia è il paese che ha conquistato il maggior numero di Coppe del Mondo, con 8 vittorie su 25 edizioni disputate. Seguono la Finlandia con 6 vittorie, la Germania con 4, poi Austria e Giappone con 3 Coppe del Mondo ognuna. Completa il quadro la Francia, con una Coppa del Mondo. La distribuzione delle Coppe del Mondo conferma che la pratica della combinata nordica è concentrata in poche nazioni con forti tradizioni (e disponibilità di impianti) nel salto con gli sci.

A partire dalla stagione 2000/2001 la FIS assegna anche la Coppa del Mondo di sprint, la cui classifica viene stilata tenendo conto solo dei risultati delle gare sprint inserite nel calendario della Coppa del Mondo di combinata nordica. Alla fine della stagione il combinatista con il punteggio complessivo più alto vince la Coppa del Mondo di sprint.

Per la parte superiore



Holmenkollen

Il trampolino di Holmenkollen

Holmenkollen è la collina che si trova nella parte nord di Oslo, la capitale della Norvegia. La zona è molto famosa per la pratica degli sport invernali, in particolare per il trampolino per il salto con gli sci e per le piste per lo sci di fondo. Durante l'estate le piste diventano sentieri per passeggiate, a piedi o in bicicletta, attraverso il bosco.

Holmenkollen, raggiungibile anche con la metropolitana, è una delle mete preferite degli abitanti di Oslo per trascorrere il tempo libero. È anche una delle più importanti attrazioni turistiche della Norvegia, con oltre un milione di visitatori all'anno.

Ad Holmenkollen vengono disputate ogni anno diverse competizioni nazionali ed internazionali di sci di fondo, salto con gli sci, combinata nordica e biathlon. Nel 1952 fu la sede delle Olimpiadi Invernali di Oslo. Nel 1982 ospitò i Mondiali di sci nordico.

Il trampolino di Holmenkollen (Holmenkollenbakken) è il più vecchio trampolino per il salto con gli sci esistente al mondo. Fu inaugurato il 31 gennaio 1892, ma nel tempo è stato via via modificato per migliorare le prestazioni dei saltatori, la capienza di pubblico e la sicurezza. Finora il trampolino è stato ricostruito quattordici volte, l'ultima nel 1992 in occasione del centenario.

Il record del trampolino di Holmenkollen è di 136 metri stabilito il 25 gennaio 2006 dal norvegese Tommy Ingebrigtsen nel corso dei campionati nazionali. Il record femminile è di 128 metri, ottenuto dalla norvegese Anette Sagen il 12 marzo 2005.

La torre del trampolino è alta 60 metri, e si trova a 417 metri sopra il livello del mare. Quando non è utilizzata per gare sportive, la struttura è aperta ai visitatori, che dalla sua cima possono ammirare il panorama della città di Oslo e del suo arcipelago. La base del trampolino ospita il Museo dello Sci, che illustra l'evoluzione dello sci dalla preistoria ai tempi moderni e dedica ampio spazio alle due edizioni delle Olimpiadi invernali ospitate dalla Norvegia, nel 1952 a Oslo e nel 1994 a Lillehammer.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia