Canada

3.3927875243635 (1026)
Inviato da gort 28/02/2009 @ 00:37

Tags : canada, nord america, esteri

ultime notizie
G8 Energia/ Accordo Ipeec per collaborazione su efficienza - Wall Street Italia
A siglare l'intesa Usa, Ue, Russia, Cina, Italia, Francia, Germania, Messico, Gran Bretagna, Corea, Giappone, Brasile e Canada. "Sono convinto - ha detto il ministro dello Sviluppo economico Claudio Scajola - che l'Ipeec rappresenta una risposta...
Balene, orche e pesci giganti La vita sotto i mari nel passato - La Repubblica
I risultati del primo censimento storico della vita marina che saranno presentati in Canada a un convegno internazionale riservano molte sorprese. E testimoniano un declino costante di ALESSIA MANFREDI Balenottere azzurre, orche e squali in abbondanza...
«Crisi superabile con prezzi del petrolio stabili» - il Giornale
Un risultato è stato già raggiunto con la firma da parte di tredici Paesi (Brasile, Canada, Cina, Francia, Germania, Italia, Giappone, Corea, Messico, Russia, Gran Bretagna, Stati Uniti e Ue) dello statuto della partnership internazionale per la...
Terremoto: 3 mln dollari da Canada - ANSA
Queste le principali iniziative di solidarieta'dopo il terremoto,della comunita' italiana in Canada,illustrate dal direttore della Scuola di Cultura italiana del Columbus Center di Toronto, Alberto Di Giovanni,al presidente del Consiglio regionale...
FEBBRE SUINA: OMS, 12.022 CASI CONFERMATI IN 43 PAESI CON 86 MORTI - Libero-News.it
Negli Stati Uniti 6.552 casi con 9 morti, in Canada 719 e una vittima, in Costa Rica 20 casi con un decesso. Diciannove gli italiani colpiti dalla nuova influenza. Casi confermati, senza morti, sono segnalati inoltre in Argentina (1), Australia (12),...
Gm: pozzo senza fine altri soldi, siamo 20 mld - La Repubblica
Dopo aver incassato gli accordi preliminari con i sindacati di Usa e Canada (Uaw e Caw) sul taglio del costo del lavoro, e mentre sta per chiudersi la partita su Opel, resta sul tappeto il nodo più difficile da risolvere, quello della ristrutturazione...
Canada, anche le prostitute si stanno preparando alle Olimpiadi - Reuters Italia
Un'agenzia canadese che fornisce servizi a supporto di chi lavora nell'industria del sesso sta preparando un opuscolo e un corso per informare le prostitute circa i loro diritti e il modo di trattare con i media internazionali che arriveranno in città...
Gm/ Intese con sindacati Usa e Canada su nuovi tagli costi -rpt - Wall Street Italia
In precedenza era stato riferito di un'intesa anche con i sindacati in Canada. Gli accordi con i lavoratori sulle riduzioni dei costi sono un requisito cruciale tra quelli richiesti dall'amministrazione Usa entro la fine del mese, per varare un...
AMBIENTE:ARRIVANO 'BARBARI',IDENTITA'NATURALISTICA A RISCHIO - ANSA
Lo studio colloca in cima alla graduatoria degli invasori l' oca del Canada, il salmerino, il mitile zebrato, la nutria, ma anche l'acetosella gialla e il giacinto d'acqua. Sotto l'aspetto economico, ad esempio, l'invasivita' delle specie acquatiche,...
EST - Iran, Canada: Profonda preoccupazione per il test di ieri - Il Velino
Roma, 21 mag (Velino) - Il ministro degli Esteri canadese, Lawrence Cannon, ha espresso profonda preoccupazione per il lancio di ieri da parte dell'Iran di un missile a media gittata. “Il Canada chiede a Teheran di cessar....

Provincia del Canada

Canada upper lower map.PNG

La Provincia del Canada o Provincia Unita del Canada fu una colonia britannica del Nord America dal 1841 al 1867. La sua formazione riflette le raccomandazioni formulate da John Lambton, 1st Earl of Durham nella Relazione sugli affari del Nord America Britannico in seguito alla Ribellione del 1837.

La Provincia del Canada cessò di esistere con la creazione della Confederazione canadese il 1º luglio 1867 quando fu redivisa nelle odierne province canadesi dell'Ontario e Québec.

Prima del 1841 il territorio corrispondente alla parte meridionale dell’Ontario, cioè alla colonia britannica della Provincia dell’Alto Canada, mentre la parte meridionale del Québec, del Labrador e Terranova appartenevano alla colonia della Provincia di Basso Canada. Una delle principali differenze culturali tra Alto e Basso Canada fu la lingua. L’Alto Canada era principalmente anglofono, mentre il Basso Canada prevalentemente francofono. Con l'Atto di Unione (1840) del 23 luglio 1840 da parte del parlamento britannico, e con la proclamazione dalla Corona il 10 febbraio 1841, ci fu la fusione delle due colonie, l’abolizione della legislature dell’Alto e del Basso Canada e la sostituzione con una sola assemblea legislativa.

Nonostante la maggioranza francofona nel Bassa Canada, la maggior parte del potere si concentrò sulla minoranza anglofona.

I territori precedentemente compresi nell'Alto Canada furono denominati come Canada dell'Ovest, mentre l'area che comprendeva il Basso Canada fu nominato Canada dell'Est. Dopo che il Parlamento britannico approvò il British North America la Provincia del Canada cessò di esistere. Successivamente, il Canada dell’Est e dell’Ovest vennero rinominati con il nome di Québec e Ontario rispettivamente.

La posizione della città capitale della Provincia del Canada cambiò ben sei volte nei 26 anni di storia della colonia. In particolare la capitale fu spostata da Montreal a Toronto nel 1849, quando, in seguito a degli scontri venne bruciata il parlamento a Montreal. Nel 1857 la Regina Vittoria scelse Ottawa come capitale. Venne avviata la costruzione degli attuali edifici parlamentari che furono ultimati nel 1865, giusto in tempo per ospitare l'ultima sessione del parlamento della Provincia del Canada prima della Confederazione.

Per la parte superiore



Canada

Canada - Stemma

Il Canada è uno Stato che occupa la parte nord dell'America settentrionale, ed è delimitato dall'Oceano Atlantico ad est, dal Pacifico ad ovest e dall'Oceano Artico a nord. È, dopo la Russia, il paese più esteso del mondo e confina con gli Stati Uniti d'America a sud e a nord-ovest (Alaska).

Il Canada è uno Stato Federale che comprende dieci Province e tre Territori, è una democrazia parlamentare e una monarchia costituzionale, retta dalla Regina Elisabetta II del Regno Unito. Il Canada ha ottenuto l'indipendenza dal Regno Unito attraverso un lungo processo di emancipazione, svoltosi tra il 1867 ed il 1982.

È una nazione multiculturale e bilingue: l'inglese e il francese sono le lingue ufficiali, con una parità di status. Tuttavia in Canada, a causa della composizione della popolazione, composta da numerosissime etnie, ed ai continui flussi immigratori, sono parlate numerose altre lingue. Il bilinguismo impone al governo federale l'obbligo di fornire servizi in entrambe le lingue ufficiali del paese.

Il Canada è un paese industrializzato e tecnologicamente avanzato. La sua economia diversificata si basa principalmente sulla sua abbondanza di risorse naturali e sul commercio, condotto in gran parte con gli Stati Uniti.

Gli abitanti sono detti canadesi o anche, amichevolmente, canuck.

Il nome ebbe origine nel 1535, durante le esplorazioni lungo il fiume San Lorenzo compiute da Jacques Cartier. Alcuni Irochesi si riferirono al villaggio di Stadacona, la futura Quebec City, usando il termine kanata (che nella loro lingua vuol dire villaggio, comunità). Jacques Cartier utilizzò così il nome Canada per tutto il territorio in cui si trovava il villaggio di Stadacona. Negli anni seguenti il nome indicava sulle carte geografiche tutti i territori a nord del fiume San Lorenzo.

Nei secoli XVII e XVIII il nome Canada venne utilizzato per indicare i territori della Nuova Francia, estendendone via via l'uso fino a ricomprendere nel Canada alcune parti degli attuali territori statunitensi. Nel 1791, il Canada Act divise la Provincia del Quebec in due parti: l'Upper Canada ed il Lower Canada. Le due colonie furono riunite nel 1841, con il nome di Provincia del Canada.

Nel 1867, infine, il British North America Act unì la Nuova Scozia e il Nuovo Brunswick alla Provincia del Canada (il Quebec e l'Ontario), facendone "un unico Dominio sotto il nome del Canada" (preferendo questo nome agli altri che furono proposti: Victorialand, Borealia, Cabotia, Tuponia - The United Provinces of North America, Superior, Norland e Hochelaga).

Gli archeologi stimano che i primi uomini a giungere nella regione geografica del Canada siano arrivati dall'Asia, attraverso lo Stretto di Bering, già oltre 40.000 anni fa. Queste ed ondate successive diedero origine ai discendenti degli attuali indiani canadesi e alle popolazioni Inuit. Alcuni ritrovamenti presso l'Anse aux Meadows fanno supporre che i primi europei a giungere sulle coste canadesi furono già i Vichinghi intorno all'anno Mille che tentarono di stabilirsi nella zona settentrionale dell'isola di Terranova. Nel 1497, su incarico degli inglesi, l'italiano Giovanni Caboto raggiunse l'isola di Terranova. Nel 1509 Sebastiano Caboto esplorò tutte le coste nordamericane, dall'isola di Baffin alla Florida. Il Canada divenne possedimento francese nel 1534, quando l'esploratore francese Jacques Cartier prese possesso della zona circostante il fiume San Lorenzo in nome del re Francesco I. Per oltre cento anni il Canada rimase una colonia francese. Samuel de Champlain, nel 1604, stabilizzò la prima colonia permanente nel Nord America a Port Royal, Acadia (attuale Annapolis Royal, Nuova Scozia). Quattro anni dopo fondò la colonia del Quebec. Nel 1615 scoprì i laghi Huron e Ontario. Dal 1615 furono accolti i primi missionari che tentarono di convertire gli irochesi, nativi del luogo.

Il progetto di un impero americano francese, suffragato dalla Nuova Francia che nel 1608 aveva come capitale la città di Quebec, inevitabilmente fece scoppiare un conflitto tra Francia e Gran Bretagna. Le guerre per il dominio coloniale del Nord America e che vedono schierate queste due potenze passano sotto il nome di Guerre Franco-Indiane. Nel 1763, dopo la guerra dei sette anni, in cui rilevante fu la vittoria schiacciante di James Wolf durante la Battaglia della piana di Abraham, tutto quello che rimaneva della Nuova Francia passò sotto il dominio della Gran Bretagna.

Durante la Guerra del 1812 la colonia canadese fu una pedina della Gran Bretagna nella guerra contro gli Stati Uniti. Con l'Atto di Unione del 1840 vennero fuse in una sola le allora due colonie dell'Alto e Basso Canada. La prima a prevalente cultura britannica, la seconda di spiccata cultura francofona. Obiettivo non ultimo era quello di assimilare il Basso Canada alla cultura e alla lingua inglese.

Nel 1867 alcune colonie britanniche del Nord America Provincia del Canada, New Brunswick e Nuova Scozia si unirono nella Confederazione canadese. Il dominion del Canada ottenne la piena indipendenza nel 1931. Dalla nascita del Canada, le sue frontiere esterne hanno cambiato sei volte, e internamente si è passati da quattro province a dieci province e tre territori.

Le dimensioni territoriali del Canada sono assai estese: 9.976.140 km². La differenza di fuso orario fra le coste orientale ed occidentale è di 4,5 ore.

A parte l'Arcipelago artico canadese, il territorio può essere suddiviso in cinque grandi aree: lo scudo canadese, il sistema montuoso degli Appalachi, i Grandi Laghi e il bacino del San Lorenzo, le pianure centrali e la catena costiera.

La morfologia del territorio canadese ha un'importanza minore rispetto al clima, per quanto riguarda gli insediamenti umani. Il Canada è, infatti, un territorio per gran parte pianeggiante, con rilevanti catene montuose solo a occidente e nel senso dei meridiani, per cui le condizioni di abitabilità sono essenzialmente in diretta funzione del clima: dove esso è meno polare si ha la parte più densamente popolata del Paese. Questa corrisponde alla fascia più meridionale, che si appoggia al confine degli Stati Uniti fino alla costa del Pacifico. Seguono il "Canada medio" ed il "Canada alto", dove la nordicità è già molto accentuata; infine c'è l'estremo nord, che ha un clima polare. Importanti catene montuose sono le Montagne Rocciose Canadesi, poste a occidente, e la Cordigliera Artica nelle terre estreme del Nord. La montagna più alta del Canada è il Monte Logan nello Yukon con i suoi 5.959 metri.

Il Canada possiede più laghi ed acque interne di qualsiasi altro paese al mondo. Oltre ai Grandi Laghi, che si estendono in gran parte negli Stati Uniti, i più estesi del paese sono il Grande Lago degli Orsi e il Grande Lago degli Schiavi nei Territori del Nord-Ovest; il Lago Athabasca nelle province di Alberta e Saskatchewan; il lago Winnipeg e il lago Manitoba nella provincia di Manitoba e il Lago Mistassini nella provincia di Québec.

I principali fiumi canadesi sono il San Lorenzo, emissario dei Grandi Laghi, che sfocia nel golfo omonimo (vedi Golfo del San Lorenzo); l'Ottawa e il Saguenay, principali affluenti del San Lorenzo; il Saint John, che confluisce nella Baia di Fundy, tra la Nuova Scozia e il New Brunswick; il Saskatchewan, che forma il lago Winnipeg, e il Nelson, che da questo lago raggiunge la baia di Hudson; il sistema formato dai fiumi Athabasca, Peace, Slave e Mackenzie, che sfociano nel Mar Glaciale Artico; l'alto corso dello Yukon, che attraversa l'Alaska e raggiunge il mare di Bering; il Fraser e il corso alto del Columbia, che sfociano nell'Oceano Pacifico.

Le temperature medie estive e invernali del Canada variano a seconda della porzione di territorio cui si fa riferimento. Gli inverni sono rigidi nella maggior parte delle regioni del Paese, particolarmente nell'entroterra dove le temperature medie durante tale periodo oscillano intorno ai −15 °C, con picchi sotto i −40 °C. Nello Yukon le medie di gennaio arrivano a −34 °C con un record di −64 °C (temperature minima in Nord America). Nell'entroterra il suolo è coperto dalla neve da 3 a 5 mesi l'anno per le regioni meridionali; il manto nevoso copre il suolo per 6 mesi nelle zone centrali e 7 o 8 mesi al nord. Nei punti più settentrionali la neve è perenne.

La costa occidentale del Canada gode di inverni meno rigidi dell'interno e piovosi, con temperature medie in gennaio anche superiori a 0 °C. Le precipitazioni nevose sono discontinue e non durano più di due settimane. La costa orientale fino al 50° parallelo ha un clima continentale (circa -7° a gennaio e 22° a luglio, dal 50° al 58° parallelo ha un clima subartico, con inverni freddi (medie di gennaio da -10° a -21°) ed estati fresche (medie di luglio tra i 12° e i 20°). A nord del 58° parallelo il clima è artico a causa della corrente fredda del Labrador: nessun mese ha medie superiori a 10°, quelle di gennaio arrivano a -24°, vi sono gli orsi polari, vi crescono solo muschi e licheni, le medie sono sotto zero per 8 mesi. Nell'interno del Labrador il clima è circa dello stesso tipo per la latitudine ma gli inverni sono un po' più freddi e le estati un po' più calde (Kuujiiaq, circa 58° N, ha estemi di gennaio di -19°/-28° e di luglio di 5°/17°; in altri posti a gennaio si arriva a -26° di media).

D'estate nelle regioni costiere le temperature più alte si aggirano intorno ai 20 °C, mentre all'interno le temperature medie estive variano tra i 25 e i 30 °C con punte di 40 °C.

Il 75% del popolo canadese abita a meno di 250 chilometri dalla frontiera con gli Stati Uniti, un confine non presidiato militarmente e la più lunga tra le frontiere nel mondo, estesa per quasi 5.000 km.

Della popolazione nata nel Canada (83% del totale che ammonta nel 2007 a 33.390.141 unità), poco più della metà è originaria della Britannia (quindi circa 17 milioni) e il 34% francese (11,5 milioni). Si sono poi insediate una ventina di popolazioni diverse, in cui predominano tedeschi (897.000), italiani (710.000), ucraini (420.000), olandesi (352.000), polacchi (222.000). Per quanto riguarda la popolazione immigrata, oltre un milione proviene dalla Gran Bretagna e circa 280.000 dagli Stati Uniti. La maggioranza dei canadesi che parlano francese abitano nel Québec ed è circa l'80% della popolazione della provincia.

La popolazione indigena canadese è costituita da algonchini, irochesi e inuit, e sono circa il 3% della popolazione totale. La popolazione nera è presente in minima parte (circa l'1%). Tra gli anni settanta e ottanta del Novecento si verificò un notevole aumento di popolazione asiatica (circa l'8% della popolazione totale), che per due terzi vive in Ontario e nella Columbia Britannica. Oggi il Paese ha uno dei più alti tassi di immigrazione al mondo, soprattutto di rifugiati; molti immigrati si trovano nelle città maggiori.

La capitale Ottawa è soltanto la quarta città per numero d'abitanti dopo Toronto (capitale provinciale dell'Ontario), Montréal (Québec) e Calgary (Alberta). Qui di seguito sono elencate le 10 città più popolate.

Dalla sua prima colonizzazione sul Canada hanno insistito varie ondate migratorie che hanno contribuito a renderlo un paese fortemente multiculturale, con importanti e significative minoranze. Tra il XVII e XVIII secolo ad insediarsi furono prevalentemente i coloni francesi e prevalentemente lungo le sponde atlantiche (Acandia) o la valle del fiume San Lorenzo (nell'odierno Quebec). La regione rimase tuttavia fortemente disabitata e in gran parte inesplorata. Nel XIX secolo, con la caduta della Nuova Francia e l'inizio del dominio britannico iniziò l'afflusso di coloni di lingua inglese, prevalentemente verso le regioni dei Grandi Laghi, nell'odierno Ontario. L'allora governo favorì l'insediamento di popolazione di madrelingua inglese, anche per contrastare e riequilibrare l'influenza del francofono Basso Canada (Quebec). Importanti ondate migratorie provenienti dall'Europa si ebbero poi nei primi del novecento e negli anni cinquanta. La modifica della legge sull'immigrazione (l'Immigration Act del 1976) ha nella sostanza aperto le porte a nuovi flussi provenienti dai paesi non europei. Negli anni ottanta prima, e dall'inizio del nuovo millennio poi, si stimano tra i 225.000 e i 275.000 il numero dei nuovi ingressi annui.

Il 60% circa dei canadesi è di lingua madre inglese e circa il 24% di lingua madre francese. Gli altri hanno come lingue madri altri idiomi europei (tedesco ed italiano soprattutto) e solo il 2% circa della popolazioni parlate autoctone (inuit e indiane d'America). In Canada sono riconosciute due lingue ufficiali: l'inglese ed il francese. Nel Territorio del Nunavut sono riconosciute undici lingue ufficiali, oltre all'inglese ed al francese, nove lingue indigene. L'inglese è la lingua più parlata. L'inglese è parlato in tutte le provincie mentre il francese è parlato diffusamente nelle province del Québec, del Nuovo Brunswick (Canada francese) e nella parte nord-orientale della provincia dell'Ontario; inoltre comunità francofone minori sono disseminate nel territorio delle altre province. I cittadini canadesi imparano entrambe le lingue a scuola, sebbene molti di loro parlino abitualmente una sola delle due lingue.

Il Canada è uno Stato federale, istituito come dominio nel 1867, e dal 1926 appartenente al Commonwealth. Possiede una nuova Costituzione dal 25 aprile 1982. È suddiviso in 10 Province e 3 Territori. A tutela delle minoranze indigene, il 1° aprile 1999 è stato istituito il nuovo Territorio autonomo di Nunavut (creato da una porzione dei Territori del Nord-Ovest).

Il Canada è una monarchia costituzionale con Elisabetta II Regina del Canada, come capo di stato. Il paese è una democrazia parlamentare con un sistema federale di forti tradizioni democratiche. La Costituzione è la legge suprema del paese, e consta di un testo scritto e di convenzioni non scritte . La Costitution Act del 1867, (in linea di principio creata su modello di quella del Regno Unito) sanciva una divisione di poteri tra il governo federale (centrale) e il governo provinciale; lo statuto di Westminster del 1931 dava la piena autonomia al Canada; e la Costitution Act del 1982, in aggiunta alla Carta Canadese dei Diritti e delle Libertà, garantisce i diritti e le libertà fondamentali, che non possono essere ignorati da qualsiasi livello del Governo.

Come in tutti i sistemi parlamentari, il potere esecutivo pur essendo costituzionalmente attribuito al monarca, in pratica è esercitato dal Consiglio dei Ministri (Cabinet) presieduto dal Primo Ministro. Formalmente, il Consiglio è retto dal rappresentante della Regina, il Governatore Generale, che assume le prerogative regali quando la Regina non si trova sul suolo del Canada. Il Governatore è altresì Comandante in capo delle Forze armate canadesi. È nominato dalla Regina su consiglio del Primo Ministro. Rideau Hall è la residenza principale ad Ottawa, e la Citadelle de Quebec è la sua residenza nella città di Quebec.

Il vero detentore del potere esecutivo è il Primo Ministro, solitamente il leader del partito politico che ottiene la fiducia della Camera dei Comuni, è nominato dal Governatore Generale, sulla base del risultato elettorale. Il leader del secondo partito più rappresentato diviene il leader dell'opposizione. Michaëlle Jean è l'attuale Governatore Generale, ed è in carica dal 27 settembre 2005; Stephen Harper, leader del Partito Conservatore del Canada è stato eletto Primo Ministro il 6 febbraio 2006; Stephane Dion, leader del Partito Liberale del Canada, è il leader dell'opposizione dal 2 dicembre 2006.

Il potere legislativo è esercitato dal parlamento federale, composto da due camere (houses): la Camera dei Comuni (eletta) e il Senato (nominato). La Regina ha il potere di firma delle leggi (promulgazione), che teoricamente potrebbe rifiutare, potere in realtà mai usato. Formalmente essa partecipa al procedimento di formazione legislativa. Ogni membro della Camera dei Comuni è eletto con la maggioranza dei voti all'interno del proprio distretto elettorale; le elezioni generali sono indette dal Governatore Generale, su consiglio del Primo Ministro o quando il Governo perde la fiducia del Parlamento. Non vi è alcun termine minimo per la durata del Parlamento, mentre una nuova elezione deve essere indetta entro cinque anni delle ultime elezioni generali. I membri del Senato, i cui seggi sono attribuiti su base regionale, sono scelti dal Primo Ministro e sono formalmente nominati dal Governatore Generale, fino all'età di 75 anni. L'organo legislativo ha la sua sede sulla Collina del Parlamento, dove si trovano gli edifici parlamentari.

Quattro partiti hanno avuto sostanziale rappresentanza nel parlamento federale nelle elezioni del 2006: il Partito Conservatore del Canada (partito di governo), il Partito Liberale del Canada (partito ufficiale di opposizione), il Nuovo Partito Democratico (NDP) e il Blocco del Quebec (Bloc Québécois). Il Partito Verde del Canada non ha ottenuto rappresentanza in Parlamento, ma ha comunque raccolto una quota significativa dei voti alle elezioni nazionali.

Di conseguenza, al liberale Paul Martin, primo ministro dal 2003 al 2006, è succeduto il conservatore Stephen Harper (il leader liberale è ora Stéphane Dion). I liberali sono stati ininterrottamente al governo dal 1993 al 2006 (guidati da Jean Chrétien dal 1993 al 2003).

L'economia del Canada, membro del G8 e dell'OCSE, è una delle più forti nel mondo. Il Paese è tra i primi dieci per prodotto interno lordo, e il suo tenore di vita supera anche quello degli stessi Stati Uniti. Dotato di grandi risorse naturali (metalli grezzi, gas, petrolio) e di un settore primario che ha nella cerealicoltura e nello sfruttamento delle risorse forestali i suoi punti di forza, ha pure un'industria ed attività terziarie molto sviluppate.

Nel settore agricolo, si coltivano in particolare orzo, mais, frumento, patate, avena, olio di colza, olio di girasole e soia. Importante è anche l'allevamento, specie di bovini. I pescosi mari attorno a Terranova sostengono un settore ittico attivo ed efficiente.

Il Canada è al primo posto, a livello mondiale, nella produzione di energia idroelettrica e ne esporta circa il 10% negli Stati Uniti. Dei 566,3 miliardi di kWh prodotti nel 2003, il 59% è generato da centrali idroelettriche, il 27% da centrali a combustione, il 12% dalle centrali atomiche (attive 18 centrali nucleari) e poco più del 2% dalle centrali a fonti alternative (solare o eolico).

Le industrie principali sono quelle meccaniche (in particolare la costruzione delle automobili, per lo più grazie ad aziende statunitensi), quelle tessili ed alimentari, la produzione di carta, la lavorazione del ferro e dell'acciaio, la fabbricazione di macchinari ad alta tecnologia e di macchine utensili. Importante è anche l'industria elettronica, legata perlopiù ai settori militare, dei trasporti e delle telecomunicazioni. Come in tutti i paesi sviluppati, il settore che più contribuisce al reddito nazionale è il terziario (banche, commercio, comunicazione, turismo).

Le esportazioni principali del Canada sono i prodotti di alta tecnologia, le automobili, il petrolio, il gas naturale, il carbone, i metalli in genere, i prodotti agricoli e forestali. I maggiori partner commerciali del Paese sono gli USA, la Gran Bretagna, la Cina e il Giappone.

La principale borsa valori del paese è il Toronto Stock Exchange, con sede a Toronto.

Tra i simboli nazionali del Canada, cioè quei simboli che vengono utilizzati in patria e all'estero per rappresentare il paese e la sua gente, posizione preminente ha l'uso della foglia d'acero il cui utilizzo risale già ai primi anni del XVIII secolo. Compare ad esempio nella bandiera, nello stemma, e sui penny, e come logo di numerose compagnie e società.

Da sempre noto come paese molto attento all'ecologia (nonostante alcuni impianti industriali estremamente inquinanti posti a nord della provincia dell'Alberta), il Canada porta con se una cultura ecologista molto presente nelle coscenze civiche della popolazione.

Il Canada ha una vegetazione molto ricca. La tundra ricopre quasi completamente tutte le regioni Artiche, mentre i rilievi degli Appalachi e della Catena Costiera sono ricoperti da foreste di conifere. Nelle Pianure si estendono enormi praterie, dove crescono quasi esclusivamente graminacee. La vegetazione dei versanti orientali delle Montagne Rocciose è molto rada, mentre i versanti occidentali sono coperti da fitte foreste.

La fauna canadese è simile a quella europea e dell'Asia settentrionale. Tra i carnivori ci sono numerose specie di mustelidi (la donnola, l'ermellino, lo zibellino canadese, la martora e il visone). Nelle regioni artiche sono presenti l'orso bruno, l'orso polare, la volpe, il coyote, la lince, il lupo, il puma e la capra delle nevi. Tra i roditori c'è il castoro che è famoso per le sue dighe, mentre sono diffusi: il riccio, il topo muschiato e la lepre. A sud vivono diverse specie di cervidi: l'antilocapra, il caribù, l'alce. È inoltre presente il bisonte. Le specie di uccelli sono numerose, come: il gheppio, la gru e la poiana. Molto ricca è anche la fauna ittica lungo i litorali e nei laghi.

Il Canada ha due sport nazionali: l'hockey su ghiaccio, che è nato in Canada ed è anche lo sport più popolare, e il lacrosse, i quali vengono praticati prevalentemente in inverno il primo ed in estate il secondo.

L'hockey su ghiaccio, viene giocato su una pista rettangolare coperta di ghiaccio, usando stecche di legno e un disco di gomma vulcanizzata detto puck. Lo scopo di questo sport è di infilare la puck in una porta alta circa 1,5 metri. Il Canada è tra i paesi che dominano le competizioni internazionali di questo sport, vincendo ben 24 Mondiali e 7 Giochi olimpici invernali.

Il lacrosse viene invece praticato su manto erboso, e ha come scopo segnare con una pallina in una porta, usando mazze con all'estremità una rete. Il Canada ha vinto 2 edizioni del relativo Campionato Mondiale.

Tra gli altri sport più seguiti, ci sono il Football canadese, (simile al football americano ma con regole diverse), il rugby, il cricket, il curling (molto popolare d'inverno), football e baseball, data la vicinanza con gli Stati Uniti d'America, grandi appassionati di questi due ultimi sport. I Toronto Blue Jays ad esempio, rappresentano la città di Toronto nel massimo campionato statunitense di baseball, la Major League Baseball. Nelle province del Québec e del Nuovo Brunswick è molto praticata la pallamano.

Il Canada inoltre ospita dal 1967 il Gran Premio di Formula 1, che si disputa sul circuito Gilles Villeneuve sull'Ile de Notre Dame a Montreal dal 1978. Il figlio di Gilles Villeneuve, Jacques, è stato campione del mondo di Formula 1 nel 1997. Altro sport che non è nazionale in Canada, ma dove trova origini, è la canoa/kayak. più precisamente la canoa canadese, praticata agonisticamente in ginocchio e amatorialmente da seduti.

Col termine Big Four si indica l'insieme delle 4 grandi leghe sportive giocate negli Stati Uniti ed in Canada: NFL (football americano), MLB (baseball), NBA (pallacanestro), NHL (hockey su ghiaccio). Con il passare degli anni le leghe del baseball e della pallacanestro si sono aperte anche a squadre di club canadesi, che hanno ottenuto diversi successi. Ecco un elenco con le squadre canadesi che partecipano ai Big Four.

Il calcio in Canada non è molto seguito. Non esiste infatti un campionato nazionale per squadre di club, e la Nazionale di calcio canadese ha partecipato ad una sola edizione della Coppa del Mondo (Messico 1986), uscendo al primo turno. Tuttavia nel 2007 il Canada ha iscritto nella MLS (Major League Soccer) americana la squadra di club Toronto FC trasformando così il campionato americano Stati Uniti in una lega in parte canadese e in parte statunitense.

Per la parte superiore



Gran Premio del Canada 1974

Il Gran Premio del Canada 1974, XIV Labatt's 50 Grand Prix of Canada e quattordicesima gara del campionato di Formula 1 del 1974, si è svolto il 22 settembre sul Circuito di Mosport Park ed è stato vinto da Emerson Fittipaldi su McLaren-Ford Cosworth.

Per la parte superiore



Gran Premio del Canada 1973

Il Gran Premio del Canada 1973, XIII Labatt's 50 Grand Prix of Canada e quattordicesima gara del campionato di Formula 1 del 1973, si è svolto il 23 settembre sul Circuito di Mosport Park ed è stato vinto da Peter Revson su McLaren-Ford Cosworth.

Fu il primo gran premio in cui venne utilizzata una safety car.

Per la parte superiore



Gran Premio del Canada 2005

Montreal

Voce principale: Formula 1 stagione 2005.

Il Gran Premio del Canada 2005 ha visto la vittoria di Kimi Raikkonen, che riesce ad approfittare di un ritiro di Fernando Alonso per accorciare il distacco nel mondiale. Sul podio entrambe le Ferrari con Michael Schumacher davanti a Rubens Barrichello, mentre finivano a punti Felipe Massa, Mark Webber, Ralf Schumacher e le due Red Bull. Male il pilota di casa, Jacques Villeneuve, che dopo essersi qualificato ottavo, finisce doppiato in nona posizione, senza ottenere alcun punto.

La sessione di qualifica non rivela grandi emozioni, se non il ritorno dei due protagonisti della stagione 2004, Michael Schumacher e Jenson Button. I due, nonostante siano i più leggeri del gruppo di testa, dimostrano di essere tornati al top, con dei tempi di 3 decimi inferioiri a quelli di Fernando Alonso. Bene anche l'altra Bar, di Takuma Sato, che si classifica sesta.

Alla partenza scattano le due Renault che si portano davanti a tutti, con Giancarlo Fisichella davanti a Fernando Alonso e a Jenson Button. Male Michael Schumacher, che si fa superare anche da Juan Pablo Montoya, e finisce quinto. Al primo giro , il tedesco della Ferrari viene superato anche da Kimi Raikkonen, mentre Takuma Sato fa una piccola uscita di pista, finendo dietro alle Toyota. Al giro 43, il leader della gar, Fisichella, inizia a perdere terreno ed è costretto ad una sosta, che lo porterà al ritiro. In testa ora le due McLaren, con Alonso dietro a chiudere il podio. Però al 47° giro, lo spagnolo tocca un muretto e rompe una sospensione, cosa che lo costringe al ritiro immediato. Sei giri più tardi è il turno di Nick Heidfeld, che rompe il motore e si ritira. Un giro dopo, Jenson Button, tocca il muretto del rettilineo dei box e si ritira per una rottura della sospensione. Passa terzo Michael Schumacher, seguito dal compagno Rubens Barrichello. Entra la Safety Car, e ne approfitta per rientrare ai box Montoya, che però, nell'uscire non rispetta il limite di velocità e viene squalificato. A otto giri dal termine, Raikkonen guida la gara, seguito da Michael Schumacher e da Jarno Trulli, però l'italiano è costretto a ritirarsi a causa di un guasto al motore. A cinque giri dalla fine, la Bar dice addio ai primi punti stagionali, con la rottura di Takuma Sato.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia