Brother

3.4263764404482 (781)
Inviato da gort 28/02/2009 @ 20:41

Tags : brother, stampanti, periferiche, hardware, computer, high tech

ultime notizie
La stampa laser a colori di Brother - Top Trade
Dcp-9042Cdn è un nuovo dispositivo multifunzione di Brother in grado di produrre stampe di alta qualità sia per semplici documenti di testo sia per complesse presentazioni a colori. Ottima per la gestione di attività di piccoli e medi uffici,...
I Big Brother Awards prendono di mira Facebook e Carlucci - La Stampa
Il social network Facebook e la deputata del Pdl Gabriella Carlucci sono tra i "nemici" della privacy su Internet, secondo la giuria dei Big Brother Awards Italia, un premio che dal 1998 viene assegnato in tutto il mondo a chi più ha danneggiato la...
Nuova stampante multifunzione laser DCP-9042CDN by Brother - PcTuner.net
Brother ha presentato una nuova stampante multifunzione laser a colori DCP-9042CDN dotata di funzioni di scansione, copia e stampa laser a colori. Sempre in un'ottica di ottimizzazione dei tempi, con questo nuovo prodotto è possibile utilizzare lo...
«Salvarsi dal Sistema si può. La chiave è l'ignoranza» - MolfettaLive
Il Collettivo “Gli Alchemici” di Giulio Bufo, nello spettacolo che ha concluso il laboratorio di quest'anno, si è misurato con “1984” di George Orwell, quello del Big Brother, per intenderci; il classico della letteratura mondiale che ha dettato le...
Classifiche, Eros campione di vendite insieme a “Ti lascio una ... - Il Messaggero
... Ligabue (Warner Bros/Wmi) 3) Alla mia età, Tiziano Ferro (capitol/Emi) 4) 21st Century breaksown, Day Green (Warner bros/Wmi) 5) Battle for the sun, Placebo (Dream Brother/Pias/Self) 6) Stupida, Alessandra Amoroso (Epic/Sony music) 7) Dogocrazia,...
L'MFC-6890CDW è il nuovo multifunzione A3 di Brother - PCWorld
Brother spinge sul formato A3, presentando ancora un modello di stampante multifunzione. Alla gamma inkjet a colori si aggiunge infatti l'MFC-6890CDW, un dispositivo che offre la possibilità di stampare, copiare, eseguire scansioni e ricevere o inviare...
Marco Mazzanti sogna da tronista - Gossip News
Chiaramente insieme ad Alberto Scrivano, l'ormeggiatore sexy del Big Brother. Lo scrive Vip. I due starebbero pensando a una cicogna, ma non già questa estate, troppo presi dagli impegni professionali e dal relax sotto il solleone....
Villa Ada, da stasera a Roma il mondo in musica - L'Unità
Gioia floreale per tutti i vetero-fricchettoni, ma soprattutto per gli amanti della musica psichedelica d'alta scuola, con il ritorno, il 5 luglio, dei Gong in formazione originale, nel quarantennale del loro primo album “Magick Brother, Mystic Sister”...
Tra poco la ripubblicazione su vinile di tutti gli album degli Oasis - Rockol.it
A provvedere alla pioggia di vinile, che inizierà dal prossimo 13 luglio, è la Big Brother, l'etichetta stessa dei fratelli Gallagher. All'operazione sono interessate tutte le emissioni degli Oasis, dal primo “Definitely maybe” all'ultimo "Dig out your...
Borse: mercato toro o rally in un mercato orso? - La Voce d'Italia
Per molti versi, una discesa iniziale così repentina l'abbiamo vissuta in questa crisi (linea blu), dove il fallimento di Lehman Brother ed un sistema finanziario al collasso hanno portato i mercati a crollare ad ottobre 2008....

My Brother & Me

My Brother & Me è il quarto disco registrato dagli Ying Yang Twins, questo disco è l'edizione remixata del precedente titolo registrato dagli Ying Yang Me & My Brother, a questo disco hanno partecipato noti rapper, tra i quali Fatman Scoop, Lil Jon, Pitbull, Bone Crusher, Jacki-O e Nick Cannon .

Per la parte superiore



The Very Best of Brother Beyond

The Very Best of Brother Beyond è una compilation della boy band pop britannica dei Brother Beyond, pubblicata nel 2005, dall'etichetta EMI, per la serie «Gold», che contiene tutti i più grandi successi del gruppo, oltre ai successi minori, incluso l'ultimissimo singolo, il successo USA "The Girl I Used to Know" (finora mai comparsa su nessun loro album), e comprende inoltre cinque versioni 12" praticamente introvabili: "The Harder I Try", "Drive On", "Be My Twin", "Can You Keep a Secret?" e "He Ain't No Competition". La raccolta, uscita a 15 anni di distanza dall'ultimo singolo dei Brother Beyond, contiene in tutto 17 brani. Oltre alle citate 5 versioni 12", l'album comprende infatti tutti gli 11 singoli pubblicati dalla band, tra il 1986 e il 1991, e 1 lato B (del 1986). La compilation include i loro unici 2 Top 10 ("The Harder I Try" e "He Ain't No Competition", entrambi prodotti dal trio inglese Stock, Aitken & Waterman); 1 Top 20 ("Be My Twin"); 1 Top 30 (il remix di "Can You Keep a Secret?"; la versione originale, qui omessa, non è andata oltre il Top 60, invece); 1 Top 40 ("Drive On"); 2 Top 50 ("When Will I See You Again?" e "The Girl I Used to Know"); 2 Top 60 ("Chain-Gang Smile", la title-track del secondo album "Trust"); e 1 Top 75 ("How Many Times"). Il greatest hits comprende anche il primissimo singolo della band, "I Should Have Lied", l'unico a non essere mai riuscito ad entrare nella UK Top 75. Quanto al lato B, si tratta della versione originale del popolare brano intitolato "Act for Love", già inserito, nella sola versione extended, in entrambe le edizioni in CD di Get Even.

Per la parte superiore



Big Brother and the Holding Company

Big Brother and the Holding Company è l'album di debutto della cantante Janis Joplin, pubblicato nel 1967.

Per la parte superiore



1984 (For the Love of Big Brother)

1984 (For the Love of Big Brother) è un album degli Eurythmics, pubblicato nel 1984.

Per la parte superiore



Brother (film 2000)

Brother.jpg

Brother è un film di Takeshi Kitano.

Per la parte superiore



Trust (album Brother Beyond)

1 Lato B inedito: New Heights, in due versioni «edit» e «extended».

Trust è il secondo album della boy band pop britannica dei Brother Beyond, pubblicato nel 1989, su etichetta EMI / Parlophone (in séguito ripubblicato dalla Gong). È stato il loro ultimo album, poiché la band si è sciolta, sùbito dopo la pubblicazione di un ultimissimo singolo isolato, non contenuto su nessun album (fino alla raccolta del 2005, The Very Best of Brother Beyond), intitolato "The Girl I Used to Know", un successo minore negli USA, nel 1991. Dopo i due successi maggiori, "The Harder I Try" e "He Ain't No Competition", scritti per loro dai famosi produttori Stock, Aitken & Waterman, il gruppo, come scrive il cantante Nathan Moore, nel suo Sito Web Ufficiale, "ha commesso il classico errore di pensare di non avere più bisogno di Stock, Aitken & Waterman... Ci siamo scritti tutto l'intero album successivo da soli, ed è stato un insuccesso totale". I tre singoli estratti dall'album Trust sono stati soltanto dei successi di modesta portata, nessuno dei quali è andato oltre il Top 40 in Gran Bretagna. Il primo, "Drive On", traccia di apertura del Lato 2 nell'edizione in vinile, è arrivato al Numero 39, nell'ottobre del 1989. Il secondo, "When Will I See You Again?", cover di una ballata soul del gruppo The Three Degrees (composta dal popolare duo di compositori Gamble & Huff), si è fermato al Numero 43, nel dicembre del 1989. Il terzo ed ultimo, "Trust", title-track e brano di apertura dell'intero album, ha raggiunto soltanto il Numero 53, nel marzo del 1990.

Per la parte superiore



Brother (film 1997)

Brother-film1997.png

Brother (Brat) è un film del 1997, scritto e diretto da Aleksej Balabanov.

È stato presentato nella sezione Un Certain Regard al 50° Festival di Cannes e in concorso al Torino Film Festival, dove ha vinto il Premio speciale della giuria e il Premio FIPRESCI.

Nel 2000 Balabanov ne ha diretto un sequel, Il fratello grande.

Per la parte superiore



Me & My Brother

Me & My Brother è il terzo disco registrato dal duo "Ying Yang Twins", ed è il primo prodotto dal label TVT Records, proprio in questo primo disco si ritrova il successo degli Ying Yang con il beatmaker Lil Jon "Salt Shaker".

Per la parte superiore



Brother Beyond

I Brother Beyond sono stati una boy band britannica pop / rock / dance minore, che ha ottenuto qualche grande successo, su formato singolo, tra la fine degli anni ottanta e l'inizio degli anni novanta.

La carriera musicale dei Brother Beyond può essere facilmente ricostruita, leggendo le riviste per teenager del relativo periodo, soprattutto quelle inglesi, in particolare Smash Hits e "Number One", e consultando la biografia e discografia della band sul sito ufficiale di Nathan Moore, che resta comunque l'unica fonte ufficiale, nonché la più attendibile; quanto alle posizioni raggiunte dai vari singoli nella relativa classifica inglese, queste possono essere verificate nel libro British Hit Singles di Paul Gambaccini, Tim Rice e Jonathan Rice. I primi quattro singoli del gruppo, "I Should Have Lied", "How Many Times", "Chain-Gang Smile" (prodotta da Don Was dei Was Not Was) e una prima versione di "Can You Keep a Secret?" (di cui un remix successivo raggiungerà la Top 30 britannica) sono stati tutti composti da due membri della band, Eg White (in séguito sostituito dal batterista Steve Alexander, già turnista nei concerti dal vivo dei Brother Beyond) e Carl Fysh, ed eseguiti insieme dal gruppo, idealmente guidato dal cantante Nathan Moore (anche se quest'ultimo non ha mai preso parte al processo compositivo, né ha mai suonato alcuno strumento, in nessun brano). Nessuno di questi singoli è riuscito ad entrare nella UK Top 50: tutti e quattro sono stati soltanto dei successi minori nella UK Top 75.

Ad un certo punto, ci fu una specie di asta di beneficenza, nella quale la casa discografica della band, la EMI (che, tra l'altro, aveva lanciato un ultimatum al quartetto, praticamente obbligandoli ad avere successo col loro quinto singolo, pena il licenziamento dall'etichetta), pagò 20.000 sterline al trio di produttori britannico Stock, Aitken & Waterman (SAW), affinché questi realizzassero un brano per uno degli acts dell'etichetta. La EMI suggerì la band femminile The Belle Star's, ma i Brother Beyond avevano già avuto modo di incontrare Pete, Mike e Matt presso il loro studio, e i tre espressero il desiderio di lavorare con loro. La prima canzone di queste sessions ad essere pubblicata fu "The Harder I Try", che raggiunse il numero 2, bloccata soltanto dalla hit di Phil Collins, "A Groovy Kind of Love", che vendette milioni di copie. "The Harder I Try" contiene un famoso campionamento dell'introduzione di batteria del brano "This Old Heart of Mine" del gruppo The Isley Brothers, e difatti il pezzo è in perfetto stile Motown, così come il successivo, "He Ain't No Competition", che arrivò fino al numero 6. La versione 12" di quest'ultimo pezzo raggiunse addirittura la vetta della classifica high-energy, nell'ottobre del 1988, dove rimase finché non fu spodestato dalla cover di Samantha Fox di "I Only Wanna Be with You", anche questa prodotta da SAW. Gli ultimi successi rilevanti ottenuti dai Brother Beyond sono stati due remix di altrettanti brani tratti dal loro primo album, "Be My Twin", al numero 14, e "Can You Keep a Secret?", al numero 22. Tutti questi singoli, compresi i primi, mai entrati in classifica, furono tratti tutti dalle due edizioni dell'album Get Even.

I singoli seguenti non hanno riscosso gli stessi consensi, con "Drive On", dal loro secondo album, che si è fermata al numero 39, la title-track "Trust" al numero 53, e una cover della ballata del gruppo The Three Degrees, "When Will I See You Again?", che non è andata oltre il numero 43. Dopo una pausa di un anno, la band ha ottenuto un successo isolato negli USA con il nuovo brano, "The Girl I Used to Know", e un ultimo piazzamento nella classifica inglese, al numero 48, ma al singolo, di fatto ultima pubblicazione inedita del quartetto, non seguì mai alcun terzo album.

Di fatto, i Brother Beyond hanno pubblicato due soli album, Get Even (1988) e Trust (1989), prima di sciogliersi nel 1991. Get Even è stato però pubblicato due volte: nella prima edizione, figurava ancora Eg White alla batteria (uscito dal gruppo per formare il duo Eg and Alice), poi rimpiazzato da Steve Alexander nella seconda; la seconda edizione comprendeva invece i due citati brani di SAW, "The Harder I Try" e "He Ain't No Competition", in sostituzione di due tracce scritte dagli stessi membri della band, "Somebody Somewhere" e "Sunset Bars", mai più riproposte in seguito, e una versione leggermente remixata (soprattutto nel middle) del pezzo di apertura, "Be My Twin", che, in quest'ultima versione alternativa, fu pubblicato come singolo, dopo "He Ain't No Competition". Le due edizioni dell'album (distinte anche da due diverse copertine: uno sfondo verde scuro per la prima, e uno bianco per la seconda) hanno complessivamente prodotto 8 singoli, nonché un'antologia live in VHS, della durata di 57 minuti, intitolata Brother Beyond - The Get Even Tour - Live 1989, pubblicata, però, due anni dopo, nel 1991. Nel 2005, invece, quasi 15 anni dopo lo scioglimento, è finalmente uscita la prima raccolta di singoli, The Very Best of Brother Beyond, che riunisce, in un'unica sede, tutti i più grandi successi della band, compreso il singolo con cui, quasi 15 anni prima, il gruppo aveva preso congedo dal suo pubblico, "The Girl I Used to Know", che, fino ad allora, non era mai apparsa su nessun loro album.

Il cantante solista, Nathan Moore, ha continuato a cantare in un'altra boy band, World Apart, riscuotendo un successo enorme, durato alcuni anni, in Francia, e un discreto successo in altri paesi europei, soprattutto Spagna, Polonia e Germania, realizzando diversi brani, con il nuovo gruppo, nelle varie lingue locali, tra cui una cover di "She Loves You" dei Beatles, in tedesco, intitolata "Sie Liebt Dich". Recentemente, ha lavorato come manager per molti altri artisti, tra cui Jessica Garlick, anche se ha da poco dichiarato di aver notevolmente ridotto la rosa dei suoi pupilli. Ha anche partecipato, in veste di concorrente, alla trasmissione musicale su ITV, «Hit Me Baby One More Time» (una specie di «Music Farm» anglo-sassone), e si è fatto una brutta reputazione per aver collaborato alla creazione di un altro programma televisivo, «Totally Scott-Lee», condotto da Lisa Scott-Lee e trasmesso su MTV.

Il batterista, Steve Alexander, ha suonato in tournée con i Duran Duran, per sei anni, prima di iniziare la carriera solista.

Il tastierista e compositore, Carl Fysh, adesso lavora per un'agenzia di PR a Londra, ed è diventato il manager del duo maschile dei Fierce Girl.

Al momento, il chitarrista, David White, sta studiando per ottenere un BA degree in belle arti, al Central St Martin's College a Londra. Inoltre, ha organizzato una serie di mostre, dove ha esibito i propri dipinti, in varie parti dell'Inghilterra e in Israele.

Il primo batterista, invece, Eg White, che aveva anche scritto gran parte dei brani di Get Even, una volta lasciati i Brother Beyond, formerà il duo Eg and Alice, incidendo un solo album, prima di intraprendere anche lui la carriera solista, anch'essa sùbito abbandonata, in favore di una più soddisfacente attività di compositore per altri artsiti, tra cui Natalie Imbruglia e Joss Stone, e soprattutto Will Young, per il quale scriverà il brano "Leave Right Now", con cui vincerà il prestigioso premio «Ivor Novello».

Per la parte superiore



Younger Brother

Younger Brother si formarono nel 2003 dall'incontro tra Simon Posford e Benji Vaughan. Il loro particolare genere di musica è difficile da classificare accuratamente poiché si rifà a varie differenti forme di musica elettronica senza ascriversi ad un genere specifico. L'album di debutto, A Flock of Bleeps, uscito per l'etichetta discografica inglese Twisted Records è diventato un cult status della scena elettronica underground; ed il duo attira a sè folle di estimatori da tutto il mondo. Il loro secondo album, intitolato "The Last Days of Gravity" è stato pubblicato il 15 ottobre del 2007. Il lavoro artistico per l'album è stato fatto dal leggendario Storm Thorgerson (il cui lavoro è diventato famoso grazie agli album dei Pink Floyd, Alan Parsons, e Led Zeppelin, e di molti altri).

Per la parte superiore



Source : Wikipedia