Bangkok

3.2874880611299 (1047)
Inviato da nono 08/04/2009 @ 08:09

Tags : bangkok, thailandia, asia, esteri

ultime notizie
Goodnight Bangkok! - Micromega
Abbiamo guardato Bangkok con gli occhi di occidentali, violentemente investiti dalle sue contraddizioni, ove il lusso estremo di moderni alberghi e grattacieli è lambito dalla povertà delle baracche che spesso vi si trovano accanto....
PARAGRAFO ZERO – VOLUME 1 – THE GOOD WOMAN OF BANGKOK – WORKING GIRLS - ZaBrisKIepOInt.net
Un film/documento che nasce dall'esigenza del regista Dennis O'Rourke di mettere su pellicola ciò che ha provato dopo un suo viaggio a Bangkok in seguito alla fine del rapporto con la moglie. Un viaggio sulle rotte del sesso per perdersi, forse,...
NordCorea; Pyongyang annuncia: abbiamo compiuto test nucleare - APCom
Un nuovo test nucleare nordcoreano, se confermato, sarebbe "molto, molto inquietante": lo ha dichiarato oggi a Bangkok il commissario europeo alle Relazioni esterne, Benita Ferrero-Waldner. "Non posso ancora avere conferma" del test nordcoreano,...
Emanuele Becheri / Nim Kruasaeng - Fan kôo - ExibArt
Nim Kruasaeng e Emanuele Becheri si sono conosciuti lo scorso anno partecipando ad una stessa mostra a Bangkok. In quell'occasione le loro opere, che condividevano insieme ad altre di altri artisti gli stessi spazi, sembravano convergere in una sorta...
Thailandia, alla scoperta della gastronomia Thailandese - ilTurista
Proprio nell'offerta della cosmopolita Bangkok spicca la folta presenza di ristoranti italiani di altissimo livello, che nella sola “città degli angeli” hanno toccato quota 350. “Un ulteriore punto di forza della Thailandia e delle infinite attrattive...
ATTI DELLA SANTA SEDE ASIA/THAILANDIA - Dimissioni dell ... - Fides
Città del Vaticano (Agenzia Fides) - Il Santo Padre Benedetto XVI, in data 14 maggio 2009 ha accettato la rinuncia al governo pastorale dell'Arcidiocesi di Bangkok (Thailandia), presentata dal Card. Michael Michai Kitbunchu, in conformità al can....
Emanuelle nera - Orient Reportage (1975) - MondoRaro.com
I due si recano a Bangkok, dove lui si dedica ai suoi scavi archeologi e lei è ospite del principe Sanit (Ivan Rassimov), che vuole insegnarle a raggiungere il perfetto orgasmo. Emanuelle dovrebbe fotografare per la sua rivista il re, ma il principe la...
Tokyo chiude in rosso, debole anche resto dell'Asia - La Repubblica
In prevalenza negative le altre piazze asiatiche che chiuderanno più tardi le contrattazioni, con Hong Kong che cede l'1,88%, Jakarta l'1,27%, Singapore lo 0,54% e Bangkok lo 0,20%, mentre Kuala Lampur sale dello 0,54%. Rosso anche per Shangai che...
Bangkok: il rito della semina contro la crisi economica - AsiaNews
Ogni anno avviene a Bangkok l'annuale cerimonia della semina del riso. Antica usanza di buon auspicio per il raccolto essa è oggi occasione per il governo di affrontare le tematiche legate alla crisi economica del Paese....
''Suu Kyi lotta ancora, sta bene'' - ANSA
(ANSA) - BANGKOK, 20 MAG - Suu Kyi ''e' in buone condizioni e non ha perso la voglia di lottare''. Lo ha detto l'ambasciatore italiano in Birmania, Giuseppe Cinti. Cinti ha potuto presenziare alla terza udienza del processo contro la leader...

Bangkok

Panorama di Bangkok

Bangkok, (in thailandese กรุงเทพ ฯ, กรุงเทพมหานคร, o Krung Thep, Krung Thep Maha Nakhon) , è la capitale e più grande città della Thailandia. La città è situata sull'argine orientale del fiume Chao Phraya, vicino al Golfo della Thailandia.

Bangkok è una città che ha conosciuto uno dei più rapidi sviluppi industriali e rappresenta una delle città più economicamente dinamiche del Sud-est asiatico. La popolazione locale ama pensare che stia emergendo quale centro regionale competitiva nei confronti di Singapore e Hong Kong, ma è minata da infrastrutture precarie e imponenti questioni sociali dovute alla sua rapida crescita. È anche una delle destinazioni più popolari del turismo mondiale. Una delle zone cittadine commercialmente più vive è Chinatown e Paurat, la zona indiana.

Bangkok all'inizio era un piccolo centro commerciale e portuale, chiamato Bang Makok, e serviva la città di Ayutthaya, che era la capitale del Siam quando questa cadde nelle mani della Birmania nel 1767. In seguito la capitale fu stabilita a Thonburi (ora parte di Bangkok) sopra il lato occidentale del fiume, e successivamente, nel 1782, il Re Rama I si fece costruire il palazzo reale sulla riva orientale e scelse Bangkok come sua nuova capitale, rinominandola Krung Thep, che significa "città degli angeli". Gli abitanti di Bangkok spesso continuano ad usare il vecchio nome, ma ormai in tutto il mondo non viene più utilizzata.

Dal punto di vista amministrativo, Bangkok è una delle due zone ad amministrazione speciale della Thailandia (l'altra è Pattaya) , nella quale i suoi abitanti eleggono il governatore cittadino, a differenza delle altre 75 province statali (changwat). Nelle ultime elezioni governative è stato eletto governatore Apirak Kosayothin.

La città di Bangkok si estende oltre la sua provincia toccando anche quelle vicine di Nonthaburi, Samut Prakan e Pathum Thani. La provincia, come è attualmente, fu creata nel 1972, quando la precedente provincia di Bangkok (changwat Phra Nakhon) venne fusa con la provincia di Thon Buri.

Lo scudo della città mostra il dio Indra che cavalca tra le nuvole una creatura mitologica simile ad un elefante (rappresentata a volte con tre teste). Nella sua mano Indra mantiene un raggio lampeggiante, che è la sua arma. Lo scudo si basa su una pittura fatta da Somdej Chaofa Kromphraya Narisranuwattiwong.

Il simbolo della città di Bangkok è una pianta, il ficus benjamina.

Bangkok è suddivisa in 50 distretti (khet, chiamati anche amphoe) , che sono suddivisi in 154 khwaeng (แขวง).

Bangkok è il centro economico della Thailandia. Il fiume Chao Phraya permette il funzionamento del suo porto. La Borsa thailandese ha sede nella città. Il turismo è una delle fonti principali di ricchezza. La città è anche un famoso centro di gioielleria, ricco di botteghe artigianali che lavorano l'argento e il bronzo.

Il Turismo è una delle attività più lucrose di Bangkok, che è per questo conosciuta come meta di turismo di massa.

Per la sua lunghezza, questo nome è menzionato nel Guinness dei primati come il più lungo nome del mondo riferito ad una località.

Bangkok è anche la capitale culturale del paese con le sue varie università, l'Accademia delle Belle Arti, il Teatro Nazionale e il Museo Nazionale.

La città è ricca di templi buddhisti (conosciuti in Thailandia con il nome Wat). I più famosi sono il Wat Pho (sede di una delle più importanti scuole di massaggio tradizionale) ed il Wat Phra Kaeo (Tempio del Buddha di smeraldo), situati nei pressi del Palazzo Reale, e il Wat Arun a Thonburi, centro sulla sponda destra del Chao Phraya, e capitale del periodo Rattanakosin prima di Bangkok.

Si segnala per l'importanza delle sue raccolte artistiche e per la conservazione di alcuni esempi di abitazione ed arredi tradizionali la casa di Jim Thompson, ora trasformata in museo.

Una complessa rete di canali (khlong) ha dato alla città l'appellativo di Venezia dell'est. Ancora oggi i canali sono ricchi di traffici e di imbarcazioni, abitate come in passato, dove si tengono anche numerosi mercati..

Numerose autostrade sopraelevate e un anello autostradale, che circonda l'intera città, stanno per essere completate. Queste infrastrutture dovrebbero attenuare il problema del traffico della città. Altri progetti autostradali sono stati abbandonati per mancanza di fondi, in seguito alla crisi finanziaria asiatica degli scorsi anni.

Nel 1999 è stata aperta una doppia linea ferroviaria sopraelevata (Skytrain) , chiamata ufficialmente BTS. La prima linea della metropolitana sotterranea di Bangkok è stata aperta invece al pubblico nel luglio del 2004. Si stima che lo Skytrain abbia ridotto di oltre 300.000 automobili al giorno il traffico di Bangkok, ma la situazione è sempre piu caotica perché con il miglioramento del tenore di vita sono in aumento anche le auto private che si affiancano ai centinaia di migliaia di taxi legali e illegali, ed ai tuk-tuk (veicoli a tre ruote alimentati a gpl somiglianti all'ape della piaggio molto diffusi in tutta l'Asia) nonché agli scooter che effettuano servizio taxi su percorsi relativamente brevi.

Sempre nel luglio del 2004, un nuovo sistema metropolitano, l'MRT, è stato inaugurato, e ha unito la stazione di Bang Sue con quella di Hua Lamphong, passando attraverso tutta la città.

L'Aeroporto Internazionale di Bangkok, uno dei più trafficati del Sud Est asiatico, è stato sino al 2006 il Don Muang La costruzione del nuovo aeroporto Suvarnabhumi, nel distretto di Bang Phli, della provincia di Samut Prakan, nel sudest della città è iniziata nel 2002 ed è terminata nel 2006. Quest'opera costata cifre da capogiro è diventata il simbolo della corruzione dell'amministrazione del primo ministro Thaksin Shinawatra, che ha poi portato al colpo di stato pacifico del settembre 2006. Dopo un primo periodo, sino a fine 2006, dove sia i voli interni che internazionali erano tutti ospitati nel nuovo aeroporto Suvarnabhumi a partire dal 2007, per questioni logistiche, parte dei voli interni è stata nuovamente riportata nel vecchio aeroporto Don Muang.

Per la parte superiore



One Night in Bangkok

One Night in Bangkok è un album live del gruppo thrash metal tedesco Sodom, registrato a Bangkok (Thailandia) nel 2003.

Per la parte superiore



Gli uccelli di Bangkok

Gli uccelli di Bangkok è un romanzo di Manuel Vázquez Montalbán del 1983, pubblicato in Italia nel 1990 da Feltrinelli. È uno dei libri della lunga e fortunata serie che vede come protagonista il detective Pepe Carvalho.

L’esperto detective deve stavolta far fronte ad un caso molto misterioso: Teresa, una sua vecchia amica, dalla Thailandia gli fa pervenire una disperata richiesta di aiuto. Pepe, reduce dal successo del caso Daurella, che lo ha visto smascherare il genero di un anziano imprenditore catalano come autore di ammanchi ai danni del patrimonio di famiglia, si trova coinvolto, quasi controvoglia, in questa intricata indagine, che lo porta a fare i conti con un’ambigua polizia locale e con una banda di malavitosi cinesi. Nel frattempo Carvalho segue gli sviluppi di un’altra storia intricata. Infatti, parallelamente alla ricerca di Teresa, Pepe si trova ad indagare su un efferato omicidio maturato nell’ambiente radical-lesbo-chic di Barcellona.

In Thailandia Pepe si rapporta con la polizia locale, ambiguamente contigua alla malavita locale, ed ha a che fare, suo malgrado, con una banda di cinesi che vogliono mettere le mani su Teresa, che si è legata ad Archit, un trafficante di diamanti, colpevole di uno sgarro nei loro confronti. L'azione e l'ironia che contraddistinguono le avventure di Pepe, in questo romanzo si stemperano nella descrizione di un mondo esotico dove il detective, ex membro del partito comunista spagnolo ed ex-agente della CIA (due correzioni ironiche dello schema chandleriano, autobiografica la prima), non manca l’occasione per approfondire le sue proverbiali ed eccessive esperienze gastronomiche (importanti variazioni e alleggerimenti in linea con la tendenza al pastiche).

Le minuziose descrizioni della città di Bangkok possono a volte apparire oziose: il lettore riesce ad immaginare gli odori e i sapori dei piatti descritti meticolosamente, le immense distese di bancarelle di ogni sorta e la grande quantità di merce, in un mondo in cui eros e thanatos, amore e morte, sembrano impregnare con la loro presenza la vita quotidiana. Rimangono defilati sullo sfondo l’assistente-scudiero di Pepe, Biscuter (a presidiare il suo ufficio vicino alle Ramblas nel cuore del Casco Antiguo di Barcellona), e la "dama dei suoi pensieri", Charo. L’epilogo della vicenda noir si chiude sulla battigia di una spiaggia di Barcellona, dove Archit viene inseguito e ucciso da un malavitoso venuto dall’oriente, prima che l’intervento di Pepe consenta di salvare, almeno, la vita di Teresa. L'ultima visione di Archit sono gli uccelli che, spaventati dagli spari, volano nel cielo. Le stesse rondini ("swallow") che si assiepavano silenziose, come un fosco presagio, sui fili elettrici a Bangkok.

Per la parte superiore



Bangkok Shocks, Saigon Shakes, Hanoi Rocks

Bangkok Shocks, Saigon Shakes, Hanoi Rocks è il primo album degli Hanoi Rocks, uscito nel marzo 1981 per l'Etichetta discografica Johanna Records.

Per la parte superiore



Distretti di Bangkok

Bangkok è suddivisa in 50 distretti (khet เขต, qualche volta chiamati anche amphoe come in altre province), i quali sono a loro volta suddivisi in 154 kwaeng (แขวง), approssimativamente equivalenti a tambon nelle altre province.

Gli abitanti indicati nella seguente tabella rientrano nel censimento del 1º aprile 2000.

Per la parte superiore



Bangkok Airways

Bangkok Airways è una compagnia aerea thailandese.

Per la parte superiore



Thailandia

Thailandia - Bandiera

Il Regno di Thailandia (in thai: ราชอาณาจักรไทย /Ratcha A-na-chakr Thai/; oppure: ประเทศไทย /Prathet Thai/ Paese dei Thai; ) è uno Stato del sud-est asiatico, confinante con Laos e Cambogia ad est, golfo di Thailandia e Malesia a sud, e con il mare delle Andamane ed il Myanmar (ex-Birmania) ad ovest.

La Thailandia è nota anche come Siam, che è stato il nome ufficiale della nazione fino al 24 giugno 1939. Il nome Siam è stato in seguito utilizzato dal 1945 fino al 11 maggio 1949, data della definitiva assunzione dell'attuale denominazione.

La parola Thailandia deriva da Thai (ไทย), aggettivo che significa "libero" nella lingua thailandese e viene talvolta utilizzato in italiano al posto di thailandese. Poiché questa parola dà anche il nome al popolo Thai, alcuni abitanti (in particolare la considerevole minoranza cinese) continuano ad usare il nome Siam.

Il ceppo Thai, popolazione sinotibetana, creò il suo regno nel 1298 a Sukothai, dove oggi possiamo vedere i resti di quel meraviglioso periodo. Nel 1350 venne fondato il Regno di Ayutthaya (o del Siam) che, nel 1431, conquistò il vicino regno di Kmer e di Angkor e nel 1438 annesse il regno di Sukothai. In questo periodo, il Buddhismo divenne il credo predominante.

Nel 1787, Pya Chakri si proclamò re del regno con il nome di Rama I. Questa dinastia esiste ancora: infatti oggi il re è Rama IX. Rama I promosse la riorganizzazione dello Stato e la rinascita della cultura Thai. Strano è che tutti gli stati attorno a sè, come la Birmania (Myanmar), il Laos, la Cambogia, la Malaysia, furono influenzati dalla colonizzazione europea a differenza della Thailandia. Solamente nel 1826, grazie ad un accordo commerciale, la corona britannica ottenne considerevoli privilegi, stabilendo un'influenza sul Siam, perduta agli inizi del XX secolo, ma nonostante ciò, non venne mai colonizzata.

Rama IV, che regnò dal 1851 al 1868, avviò la modernizzazione del Paese con l'aiuto di alcuni consiglieri europei; invece suo figlio, Rama V (Chulalongkrong), rinforzò lo Stato, creando solide élite.

Durante il regno di Rama VII nel 1932, un colpo di Stato pose fine alla monarchia assoluta e diede inizio ad una monarchia costituzionale. Da questo momento, il Siam cambiò il nome in Thailandia, che vuol dire "Terra degli uomini liberi", ma iniziò una fase di instabilità politica, mitigata però da una fortissima stabilità dinastica.

Nel 1946 ascendeva infatti al trono il giovane Bhumibol Adulyadej Rama IX, il quale è a tutt'oggi il capo di stato da più tempo tale al mondo. Questo Sovrano, che gode di un notevolissimo prestigio sia interno che internazionale, ha assicurato al paese una certa stabilità socio-economica anche nei momenti politici più turbolenti.

Il 26 dicembre 2004 un terremoto con epicentro a Sumatra (Indonesia) provocò uno tsunami che raggiunse le isole e le coste thailandesi, causando centinaia di migliaia di vittime tra gente locale e turisti di tutto il mondo.

Nel febbraio 2005, con la vittoria del partito di Thaksin Shinawatra, viene assicurato un periodo di stabilità politica che termina nel settembre 2006 con un colpo di stato dei militari. La presa del potere da parte dei militari avviene senza vittime e con l'assenso del Re e del popolo. Il primo ministro Thaksin vive esiliato a Singapore. Nel dicembre 2007 sono indette democratiche elezioni, in cui vinse il partito dell'attuale Primo Ministro Somchai Wongsawat. Le elezioni sono durante tutto l'anno successivo sospettate di brogli, tant'è che nel novembre dell'anno successivo gli oppositori al Governo occupano gli areoporti per protesta, causando molti disagi anche a cittadini stranieri. A seguito di ciò, dopo più accurate indagini, il 2 dicembre 2008 la Corte Costituzionale appura i brogli e scioglie il partito di maggioranza, bandendo anche Somchai Wongsawat per cinque anni dalla vita politica.

In Thailandia, come negli altri paesi dell'area, è in vigore la pena di morte per l'omicidio, per il traffico di droga e per altri reati gravi.

Con i suoi 513.000 km² di superficie, la Thailandia è il 49° stato del mondo per estensione. È paragonabile per dimensioni alla Spagna.

La Thailandia è sede di molte regioni geografiche distinte, in parte corrispondenti ai gruppi provinciali. Il nord del Paese è montagnoso, con il punto più alto corrispondente al monte Doi Inthanon a 2.576 metri. Il nordest è costituito dall'altopiano Khorat, confinante ad est con il fiume Mekong. Il centro della nazione è invece dominato dalla valle fluviale in gran parte pianeggiante Chao Phraya, che si getta nel golfo del Siam. Il sud è costituito dallo stretto ponte di terra dell'istmo di Kra che si allarga nella penisola malese. Sul golfo del Siam e sul mar delle Andamane sono presenti molte isole, le quali, con spiagge bianchissime e attrezzature turistiche spettacolari e all'avanguardia, sono una delle principali fonti di ricchezza del paese degli uomini liberi. Alcuni nomi sono Phuket, Phi Phi Island, Koh Samui, Koh Lanta,... Il clima locale è di tipo tropicale e caratterizzato dalla presenza dei monsoni. Tra metà maggio e settembre si assiste ad un monsone sudoccidentale caratterizzato da grande piovosità, caldo e nuvolosità. Tra novembre e metà marzo si assiste invece al manifestarsi di un monsone asciutto e freddo di nordest. L'istmo meridionale è invece caldo e umido. Accanto alla capitale Bangkok le città principali sono Nakhon Ratchasima, Khon Kaen, Udon Thani, Nakhon Sawan, Chiang Mai, Chiang Rai, Surat Thani, Phuket e Hat Yai (Provincia di Songkhla).

Le temperature variano in ragione delle zone, ad esempio nella Thailandia centrale, settentrionale e orientale la stagione fredda va da meta' ottobre a gennaio durante la quale le temperature scendono fino ai 15°C, la stagione calda intercorre tra febbraio e aprile con temperature che arrivano anche a 40°C infine la stagione delle piogge ha inizio a giugno e termina a ottobre con temperature che arrivano a toccare anche lo zero. Al contrario, nelle aree meridionali le stagioni sono solo tre, poiche' si passa subito da quella delle piogge a quella calda dal momento che il monsone che soffia sulle regioni che si affacciano sul Mar delle Andamane fa si che le piogge terminino un paio di mesi dopo rispetto al resto del Paese.

Il popolo dei Thai si suddivide in quattro grandi sottogruppi: Thai centrali, nord-orientali (anche detti "Isan"), settentrionali e meridionali. I Thai centrali hanno a lungo dominato il paese dal punto di vista politico, economico e culturale, pur rappresentando solo 1/3 circa dell'intera popolazione ed essendo così di poco superati in numero dai Thai nord-orientali. A seguito dei processi di scolarizzazione e di formazione di un'identità nazionale, oggi gran parte dei thailandesi parla, accanto ai propri dialetti locali, anche la varietà del thailandese usata dai Thai centrali.

La principale minoranza non-Thai è rappresentata dai cinesi, che hanno storicamente giocato un ruolo molto importante nell'economia, specie se rapportato alla loro consistenza numerica. Molti di essi sono ormai perfettamente assimilati alla cultura thailandese e hanno perciò abbandonato il loro centro principale, la Chinatown di Bangkok. Altri gruppi etnici minoritari sono i malesi (lungo il confine meridionale), i mon, i khmer e alcune tribù delle colline. Con la fine della guerra in Vietnam, molti vietnamiti trovarono rifugio in Thailandia, specie nelle regioni nord-orientali.

Lingua nazionale è il thai, scritto con un proprio alfabeto. Numerosi e molto diffusi sono i dialetti thai, mentre le minoranze etniche utilizzano i propri idiomi (soprattutto mon e khmer). Sebbene sia ampiamente insegnato nelle scuole, l'inglese non è molto diffuso, specie nelle regioni più remote.

Stando all'ultimo censimento (2000), il 95% circa dei Thai professa il buddhismo nella variante Theravāda. Seguono i musulmani (4,6%), concentrati nel sud del Paese e rappresentati in particolare dalla minoranza malese. I cristiani, soprattutto cattolici, costituiscono invece lo 0,75% della popolazione. Nelle città vi sono infine esigue minoranze di sikh e hindu, nonché una piccolissima comunità ebraica risalente al XVII secolo.

Quasi il 70 percento dell'intera popolazione thailandese è costituito da agricoltori, che coltivano una terra alluvionale così ricca che la Thailandia è al primo posto nel mondo per l’esportazione di tapioca, al secondo per quella di riso e di caucciù, al terzo per quella di ananas in scatola. Inoltre questo paese è tra i principali esportatori di zucchero, granoturco e stagno. In via di sviluppo sono l’industria dell’abbigliamento e l’elettronica. In via di incremento il turismo internazionale che si concentra, in particolar modo, nella zona costiera. La moneta locale è il Bath Thailandese, che nel 1997 venne pesantemente svalutato in seguito ad una grave crisi economica, dando il via ad un effetto domino che fu una delle cause della famosa crisi delle "tigri asiatiche".

Per la parte superiore



Source : Wikipedia