Baden

3.4078674948293 (966)
Inviato da nono 08/03/2009 @ 08:07

Tags : baden, svizzera, europa, esteri

ultime notizie
Boy scout col Corano - Rainews24
Si ispirano anche loro ai precetti fondanti di Baden Powell ma sono il primo gruppo scout di matrice musulmana: cosi accanto all'Agesci, al Cngei e agli Scouts d'Europa, si affianca l'Asmi, l'Associazione Scout Musulmani Italiani che ha varato il primo...
Baden Powell. Premiati solidarietà e volontariato - Il tacco d'Italia
Il premio Baden Powell nasce per conferire un riconoscimento a chi, grazie alla sua attività, ha attuato azioni di volontariato e solidarietà Creato nel 2007 in occasione del centenario dello scautismo nel mondo, il premio Baden Powell ritorna e si...
Bosco Viennese (Wienerwald), meta per famiglie in Bassa Austria - ilTurista
Questo “polmone verde” va da Klosterneuburg a nord di Vienna, fino a Baden a sud e cinge la capitale come in un abbraccio. Dolci colline e rocce scoscese, gole anguste solcate da impetuosi torrenti e ridenti vigneti, fitti boschi e idillici prati,...
Novoli (Lecce) - PREMIO BADEN POWELL 09 - PREMIO STEFANO COSTA - PUGLIALIVE.NET
Questo il chiaro intento del Premio “Baden Powell”, ideato e promosso dalla Sezione di Novoli del Cngei. Creato nel 2007 in occasione del centenario dello scautismo nel mondo, il premio ritorna e si rinnova anche nell'edizione 2009 del Concorso...
Potenza, un progetto per «laboratorio estetico» - La Gazzetta del Mezzogiorno
In particolare è stata presentata la sezione “Arte in transito” (dal 3 al 16 luglio), che prevede iniziative lungo il ponte Musmeci, la scalinata del Popolo e nel parco Baden Powel. “Vogliamo portare – ha spiegato la consulente di Incontri...
Foggia, inaugurazione di Piazza Baden Powell giovedì 21 - Teleradioerre
Si terrà giovedì 21 maggio alle 10 l'inaugurazione di Piazza Baden Powell (nei pressi di via Spagna), fondatore dello scoutismo mondiale alla presenza del sindaco di Foggia, Orazio Ciliberti. La piazza ha una superficie complessiva di circa 6000 metri...
Scout battezzano via Baden Powell - Corriere di Chieri
CHIERI - «Alla commissione toponomasica si domandavano chi fosse, 'sto Baden Powell. E' un personaggio decisamente legato alla storia chierese: possiamo dire che è anche per merito suo se le città ha il museo archeologico». Il sindaco Agostino Gay ha...
Baden Baden - Lipari.biz
Baden-Baden è questo e molto altro. Offre ogni possibilità. A chi si vuole rilassare ea chi si vuole divertire. La cosa è risaputa fin dai tempi dei Romani, al punto che la città era definita "capitale estiva d'Europa" per il numero di sovrani e capi...
Un parco pubblico per Robert Baden Powell - infotuscany.com
Il parco della Magione sarà intitolato a Robert Baden Powell, fondatore dello scoutismo. La cerimonia di intitolazione si svolgerà, domenica 19 aprile alle 10,30, nell'area del parco della Magione alla presenza dell'Amministrazione Comunale e del...
SICILIA: IN VISITA A PALERMO LA COMMISSIONE PARLAMENTARE DEL CDU ... - IRIS Press - Agenzia stampa nazionale
(IRIS) - PALERMO, 8 MAG - Oggi nella sede di Palazzo dei Normanni il Presidente della Commissione Regionale Attività Produttive, Salvino Caputo, incontrà la Commissione Parlamentare del CDU del Baden- Wurttemberg per affrontare le problematiche...

Fussballclub Baden

Il Football Club Baden (ufficilamente, in tedesco Fussballclub Baden) è una società di calcio svizzera della città di Baden. La sua fondazione risale al 1 luglio 1897.

Attualmente milita nella Prima Lega.

Per la parte superiore



Baden (Svizzera)

Coat of arms of Baden AG.svg

Baden è una città del Canton Argovia di 16.384 abitanti ed è il capoluogo del'omonimo distretto. Sorge sulla riva sinistra del fiume Limmat e dista circa 25 km dalla città di Zurigo.

Baden è conosciuta come centro termale sin dell'epoca romana e come città sede dell'Alstom (prima ABB e prima ancora BBC).

Baden è stata destinazione della prima ferrovia svizzera, la Spanisch Brötli Bahn (inaugurata il 7 agosto del 1847), che trasportava le persone benestanti di Zurigo verso le terme di Baden.

Per la parte superiore



Distretto di Baden (Svizzera)

Posizione del distretto nel Canton Argovia

Il distretto di Baden è un distretto del Canton Argovia, in Svizzera. Confina con i distretti di Bremgarten a sud, di Lenzburg e di Brugg a ovest, di Zurzach a nord e con il Canton Zurigo (distretti di Dielsdorf e di Dietikon) a est. Il capoluogo è Baden.

Per la parte superiore



Carolina di Baden

Carolina di Baden, nome completo Friederike Karoline Wilhelmine di Bade (13 luglio 1776 – 13 novembre 1841), fu la seconda consorte di Massimiliano I di Baviera (1756-1825).

Appartenente al ramo degli Zähringen, fu figlia di Carlo Luigi (1755-1801), Principe ereditario di Baden, e Amelia d'Assia-Darmstadt (1754-1832). I suoi nonni erano Carlo Federico, margravio di Baden e Luigi IX, landgravio di Hesse-Darmstadt. Aveva una sorella gemella: Caterina Amalia Cristiana Ludovica (1776-1823), e numerosi altri fratelli.

Il 9 marzo del 1797 a Karlsruhe, Carolina diventò la seconda moglie di Massimiliano, duca palatino che, due anni dopo, diventò Principe Elettore di Baviera.

Per la parte superiore



Elenco dei reggenti di Baden

Baden fu uno stato del Sacro Romano Impero e successivamente uno degli stati di Frontiera di primaria importanza dell'Impero Tedesco. Esso consisteva nei territori lungo la riva destra del Reno, si fronte all'Alsazia ed al Palatinato.

Il territorio si sviluppò attorno alla Brisgovia, una primitiva contea medioevale del Ducato di Svevia. Si conosce ad oggi una lunga e continua serie di conti locali sino al 962; i conti appartenevano alla Casa di Zähringen. Nel 1061, i conti acquisirono inoltre il titolo addizionale di Marchesi di Verona, titolo che mantennero anche dopo la perdita della città. Nel 1112, venne usato per la prima volta il titolo di Margravio di Baden.

Sino alle soglie dell'età moderna, il Baden era diviso in due parti distinte: una retta dai cattolici Margravi di Baden-Baden, e l'altra retta dai protestanti Margravi di Baden-Durlach.

Nel 1771, la linea principale di Baden-Baden si estinse e tutte le terre del Baden passarono alla linea di Baden-Durlach.

Durante l'era napoleonica, nella riorganizzazione imperiale del 1803, Baden ottenne grandi quantità di territori e il reggente poté godere del titolo di Principe-Elettore del Sacro Romano Impero. Ad ogni modo, questa preminente dignità venne persa solo tre anni dopo, alla fine dell'Impero, nell'agosto del 1806, otto mesi dopo la sconfitta della Battaglia di Austerlitz. Di conseguenza, in quello stesso anno, i margravi ottennero il titolo di granduchi di Baden, oltre ad altri territori addizionali. Il Granducato, mantenendo praticamente immutati i confini del 1806, continuò ad esistere sino alla caduta dell'Impero Tedesco nel 1918, quando divenne uno stato della repubblica federale tedesca di Weimar.

Questo è l'elenco dei regnanti del Baden dalla contea originaria sino alla detronizzazione della famiglia nel 1918.

Per la parte superiore



Maximilian di Baden

Maximilian di Baden (a sinistra) con la cugina Vittoria e Gustavo V di Svezia

Principe Maximilian di Baden noto anche come Max di Baden (Baden-Baden, 10 luglio 1867 – Salem, 6 novembre 1929) fu un uomo politico tedesco.

Fu l'ultimo Cancelliere dell'Impero Tedesco, dal 3 ottobre al 9 novembre 1918.

Maximilian era figlio di Guglielmo di Baden, fratello minore del Granduca Federico I di Baden, e della moglie Maria di Leuchtenberg. Alla morte dello zio, essendo il cugino Federico II senza figli, divenne il Principe Ereditario.

Max era noto come un aristocratico liberale e divenne Cancelliere dell'Impero Tedesco, nell'ottobre 1918, per negoziare un armistizio. Nonostante avesse delle forti riserve su come lo Stato Maggiore avrebbe voluto condurre i negoziati, accettò l'incarico e formò un governo che per la prima volta incluse rappresentanti del Partito Socialdemocratico, tra cui Friedrich Ebert e Philipp Scheidemann.

Gli sforzi per negoziare un armistizio vennero fermati dallo scoppio della Rivoluzione nei primi giorni di novembre. Maximilian capì subito che il Kaiser non avrebbe potuto mantenere il suo trono a lungo, e pertanto esortò Guglielmo II ad abdicare, per cercare di salvare la monarchia. Guglielmo II rifiutò, nonostante i suoi capi di Stato Maggiore, Paul von Hindenburg e Wilhelm Groener, avessero suggerito la stessa linea d'azione. Nonostante il rifiuto del Kaiser, Max annunciò l'abdicazione di Guglielmo il 9 novembre 1918 e rassegnò le proprie dimissioni in favore di Ebert.

Max trascorse il resto della sua vita in completo ritiro.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia