Aurora

3.2976694915541 (944)
Inviato da nono 11/04/2009 @ 04:07

Tags : aurora, firefox, browser, internet, high tech

ultime notizie
Aurora Santaniello prima ai campionati regionali - Tuscia Web
Per la categoria esordienti B, Rebecca e Vanessa si sono piazzate al secondo e terzo posto, mentre Aurora, la più giovane del gruppo si è piazzata al primo posto tenendo a debita distanza la sua rivale regionale. Le atlete poi hanno continuato la loro...
BF reg: Europcar Futura Brindisi - New Aurora Pescara 64-50 - Tuttobasket.net
“Buona la Prima ” una trasmissione satirica di italia 1 . un titolo che va bene anche per la Europcar Futura Basket Brindisi che a Pescara vince di misura dopo aver condotto tutta la partita con un gran margine. 63 a 64 il punteggio finale . poi il...
Enermax AURORA Micro Wireless - Hardware Station
Enermax presenta una nuova tastiera, l´AURORA Micro Wireless, qui di seguito il comunicato ufficiale italiano. Gessate, 25 maggio 2009 - Enermax Italia presenta la nuova tastiera della serie Aurora . Il confort di scrittura e la qualità dei dettagli si...
Tavola rotonda su "L'aurora della giustizia" - Agrigento Notizie
La funzione pubblica Cgil nazionale ha organizzato un'iniziativa dal titolo "L'aurora della giustizia", un confronto per mettere insieme i punti di vista e le proposte per un miglioramento reale rispetto all'attuale inefficienza della giustizia...
"Aurora" accanto alle donne vittime di violenze - PUPIA
L'associazione Aurora camminerà mano nella mano con le donne che hanno vissuto l'esperienza brutale della violenza, aiutandole a non sentirsi sole né a vergognarsi della brutalità subita. Tutto ciò in un clima di serenità, senza pregiudizi ed in totale...
L'Aurora prosegue con Erreà - Lega Due
L'Aurora ha infatti rinnovato il contratto di sponsorizzazione tecnica con l'azienda parmense per la fornitura di materiale sportivo nelle prossime due stagioni, dalla prima squadra impegnata nel campionato professionistico di Legadue,...
Cesena: con i giovani attori una "Bisbetica da domare" - RomagnaOggi.it
Mercoledì 27 maggio, alle 21, la classe 2ª E della scuola media "Via Anna Frank" di Cesena porterà sul palcoscenico della Sala Aurora di San Giorgio "Lavori in corso: bisbetica da domare", divertente spettacolo ambientato negli anni Sessanta....
“Una Pacifista in Europa”: Giuliana Sgrena al Circolo Aurora - Arezzo Notizie
Martedì 26 maggio alle 21, al Circolo Aurora di Piazza Sant'Agostino, Giuliana Sgrena, giornalista e candidata alle elezioni europee per Sinistra e Libertà nella circoscrizione Centro Italia, incontrerà i cittadini in vista della scadenza del 6 e 7...
Il progetto di costruzione di un inceneritore in Valle al centro ... - AostaSera
Aosta - Venerdì 29 maggio, alle ore 21, al Teatro Aurora, è in programma l'incontro dal titolo "E' necessario un inceneritore in Valle d'Aosta?" organizzato dall'IPSIA Aosta (Istituto Pace Sviluppo Innovazione Acli), con il sostegno del CSV....

Aurora (fumetto)

Aurora, il cui vero nome è Jeanne-Marie Beaubier, è un personaggio dei fumetti creato da Chris Claremont e John Byrne nel 1979, pubblicato dalla Marvel Comics. È uno dei componenti della formazione originale di Alpha Flight, di cui fanno parte anche Northstar, suo fratello gemello, e Sasquatch, di cui è l'ex amante.

Jeanne-Marie Beaubier e il suo fratello gemello Jean-Paul furono separati in giovane età dopo la morte dei loro genitori. Jean-Paul fu adottato dai coniugi Martin, che erano i cugini di sua madre. I Martin non potevano permettersi di adottare anche Jeanne-Marie e disposero perché fosse allevata al Collegio femminile DuPont in LaVelle, Quebec, una scuola religiosa conservatrice. Poco tempo dopo i Martin si trasferirono nel Quebec settentrionale. I Martin morirono in un incidente alcuni anni dopo e Jean-Paul venne sistemato in una casa famiglia, ignaro di avere una sorella.

Estremamente nervosa e introversa Jeanne-Marie Beaubier fu infelice nella scuola di Madame DuPont e all'età di tredici anni tentò il suicidio gettandosi giù dal tetto di uno degli edifici scolastici. Invece di sfracellarsi al suolo e morire Beaubier scoprì che poteva volare a grande velocità. Inconsapevole di essere una mutante, la sua forte fede religiosa le fece credere che la sua capacità di volare fosse il risultato di un miracolo divino. Il mattino seguente spiegò ciò che pensava fosse successo alla preside. Quest'ultima, ritenendo la ragazzina colpevole di blasfemia, le inflisse una punizione corporale. Questo incidente innescò un disturbo dissociativo della personalità in Jeanne-Marie. Emerse una seconda personalità, estroversa e molto più disinibita. Sotto l'influenza di questa personalità quella stessa notte abbandonò la scuola di nascosto. Al suo ritorno, tre giorni dopo, non ricordava dove fosse stata o cosa avesse fatto e venne nuovamente punita corporalmente. Il trauma che ne derivò fu così forte che Jeanne-Marie represse la sua seconda personalità.

Cinque anni dopo, lo sforzo di Beaubier per diventare insegnante viene coronato. Da allora Beaubier ha cercato di porre ordine nella sua vita diventando una donna composta e capace di reprimere i propri istinti. Ma la stessa sera in cui la sua richiesta viene accettata, la sua seconda personalità riemerge e la induce a recarsi a Montreal. Presa d'assalto da alcuni rapinatori, ne mette a terra uno inconsapevole di farlo ad una velocità superumana. Questo è il primo episodio in cui fa uso dei suoi poteri dopo cinque anni. Il secondo rapinatore viene bloccato da Wolverine, il quale assiste al tentativo di rapina. Riconoscendo i superpoteri di Beaubier, Wolverine la invita a recarsi ad Ottawa per incontrare James MacDonald Hudson, che stava organizzando un gruppo di agenti per il "dipartimento canadese H". Hudson la accetta come nuova recluta e la riunisce a suo fratello. Dopo un periodo di addestramento, entrambi i fratelli Beaubier si uniscono al team creato da Hudson dal nome Alpha Flight, con il nome in codice di Aurora e Northstar.

Aurora, come detto, soffre spesso di disturbo dissociativo della personalità: Jeanne-Marie è la sua personalità normale mentre Aurora è il tratto oscuro e represso di Jeanne-Marie. Le due personalità furono in seguito ricongiunte in una sola sebbene la sua salute mentale andasse progressivamente deteriorandosi fino a dividersi nuovamente.

Negli ultimi tempi Beaubier ha cominciato a soffrire nuovamente di sdoppiamento della personalità. Per un certo periodo le sue personalità di Aurora e Jeanne-Marie si sono manifestate in maniera confusa senza mai distinguersi in maniera netta come due personalità diverse, successivamente ha iniziato a manifestarsi una terza personalità che fondamentalmente assume i tratti di Aurora con un senso della responsabilità più marcato.

Aurora è infine diventata un agente di Weapon X ed ha intrapreso una relazione segreta con il direttore di Weapon X. Aurora ha cercato di lottare contro il controllo mentale creando una terza personalità che non ne fosse affetta. Sconfisse il direttore e riuscì a scappare.

In più, un'Aurora alternativa dalla relativamente nuova Carriera di Alpha Flight è stata riportata ai giorni nostri con i suoi compagni di squadra, lontano da Sasquatch. All'ultimo contatto, questo gruppo stava continuando a comportarsi come Alpha Flight nei giorni nostri.

Aurora ha il potere del volo e di velocità superumana, insieme ad una sconosciuta, ma potenzialmente estremamente elevata, agilità.

Sia Aurora sia Northstar hanno un metabolismo accelerato che può essere utilizzato per guarire velocemente le ferite. Northstar lo ha detto durante le sue mini-serie.

Aurora ha l'abilità di proiettare una luce calmante che fa provare alla vittima emozioni e ricordi che lo fanno sentire in pace. È stato detto che sotto questa influenza sembra di essere sotto novocaina. È abbastanza potente da colpire la Torcia Umana mentre vola, e farla rilassare al punto da far spegnere la sua fiamma, facendolo precipitare verso il suo cupo destino. Può essere utilizzato anche per rompere il controllo telepatico, più o meno quello che ha fatto contro Headlok, un avversario dei Vendicatori della Costa Ovest.

Per la parte superiore



Aurora (pianeta)

Aurora è un pianeta immaginario dell'universo fantascientifico del ciclo dei Robot di Isaac Asimov. È presente anche nel ciclo della Fondazione; il collegamento tra questi due cicli è R. Daneel Olivaw, un robot costruito su Aurora.

Aurora è stato il primo pianeta ad essere colonizzato dagli esseri umani dopo la Terra, e anche il primo degli Spaziali. Chiamato originariamente Nuova Terra, Aurora orbita intorno alla stella Tau Ceti, a circa 3,7 parsec (12 anni luce) dalla Terra.

Fin dall'inizio, Aurora è stato il più potente dei mondi Spaziali; per questo è stato considerato dagli altri una guida politica.

Al suo massimo splendore, all'epoca degli eventi di I robot dell'alba, Aurora era abitata da circa 200 milioni di umani e da circa 10 miliardi di robot. La città più grande del pianeta era Eos, nella quale vivevano sia Han Fastolfe che Gladia Delmarre. L'Istituto di Robotica si trovava ad Eos.

In Preludio alla Fondazione viene rivelato che dopo la caduta degli Spaziali i sopravvissuti di Aurora si sono trasferiti su Trantor, in particolare nel settore trantoriano di Micogeno, dove hanno sviluppato una società chiusa e basata sul ricordo dell'antica grandezza. I Micogeniani ritengono erroneamente che il loro mondo di origine, chiamato da loro Mondo dell'Alba, sia stato il pianeta originario dell'umanità.

In Fondazione e Terra, il pianeta non è più abitato da esseri umani, e la sua fauna è dominata da cani selvaggi.

Al tempo degli eventi di I robot dell'alba, la massima autorità politica è nominata Presidente; formalmente non ha poteri, se non il compito di cercare la mediazione tra le parti politiche quando queste sono in disaccordo. In pratica, il Presidente può però influenzare in maniera decisiva il voto del Parlamento.

Per la parte superiore



Aurora (aereo)

Probabile aspetto dell'Aurora, visto da un simulatore di volo.

L' aeroplano noto come Aurora (in genere menzionato come SR-91 Aurora) è un ricognitore ipersonico che è stato ipotizzato fosse disposizione dell'aviazione militare degli Stati Uniti. Si pensa che sia capace di velocità ipersoniche fino a oltre Mach 5. Secondo questa ipotesi, l'aereo Aurora venne sviluppato negli anni ottanta e/o novanta come un sostituto per l'ormai antiquato e vulnerabile SR-71 Blackbird. Un rapporto del Minister of Defence britannico, rilasciato nel maggio 2006 si riferisce a piani prioritari dell'USAF per produrre un aereo altamente supersonico (Mach 4-6), ma non esiste alcuna prova concludente che sia emersa per confermare l'esistenza di un progetto di tale portata. Alcuni osservatori militari credono che il progetto Aurora sia stato cancellato in seguito all'adozione di molto più economici (e dunque abbondanti e piuttosto disponibili) aerei-ricognitori robotizzati UAV (Unmanned Aerial Vehicle), come l'RQ-1 Predator, e da una serie di più piccoli, durevoli e capaci satelliti ricognitori, che possono fornire un'enorme quantità di informazioni capillarmente ed a livello globale, per 24 ore del giorno, in ogni condizione atmosferica e di luce, e ad un costo relativamente basso.

Nel marzo 1990 la rivista Aviation Week & Space Technology per prima rivelò che il termine "Aurora" fu inavvertitamente rivelato nel bilancio U.S.A. del 1985, come uno stanziamento di 455 milioni di dollari per la "black aircraft production" nell'anno fiscale 1987. Da notare che questi fondi erano destinati alla costruzione dell'aereo, non riguardavano eventuali ricerche e lo sviluppo di un dimostratore tecnologico. Secondo Aviation Week, Aurora si riferisce ai progetti di un gruppo di aerei esotici, e non ad una particolare forma del velivolo.I fondi del progetto presumibilmente arrivarono a 2,3 miliardi di dollari nel 1987, secondo un documento del 1986 ottenuto da Aviation Week.

Dal momento che gli unici "Black Projects" dichiarati dalla Lockheed nel 1993 erano l'aereo spia U-2R e l'F-117A, e nulla di nuovo era stato realizzato tra il 1987 e 1993, esisteva una "spesa fantasma" da identificare. Venne anche scoperto che il capitolo di spesa destinato al Progetto Aurora per il 1987 era non inferiore ai 2,27 miliardi di dollari. Secondo la Kemper, questo indicherebbe un primo volo attorno all'anno 1989. Lo spalmarsi dei pagamenti del governo USA alla Lockheed nel 1993, indicava che al tempo l'aereo si trovava ad circa 1\5 del suo programma di sviluppo (1992), oppure che era stato "costruito in molti prototipi." Circa 4,5 miliardi di dollari erano stati spesi all'epoca.

Nel tardo agosto 1989, mentre era in servizio come ingegnere sulla piattaforma petrolifera nel Mare del Nord "Galveston Key", Chris Gibson ed un suo amico videro un aereo sconosciuto a forma di triangolo isoscele, che apparentemente veniva rifornito in volo da Boeing KC-135 Stratotanker ed era scortato da un paio di caccia. Gibson ed il suo amico osservarono lo spettacolo per diversi minuti, fino a quando l'aereo non fu fuori della loro vista. Avendo scartato la somiglianza dell'aereo con altri veicoli a lui noti, come l'F-117, il Mirage IV e l'F-111, Gibson fece uno schizzo della formazione. Gibson era membro del en:Royal Observer Corps (ROC) e, cosa ancor più importante, era stato nella squadra di ricognizione del ROC sin dal 1980, eppure non fu in grado di identificare il velivolo che aveva visto.

Quando la notizia dell'avvistamento fu resa pubblica nel 1982 l'allora Ministro della Difesa britannico en:Tom King disse: "Non abbiamo notizie all'interno del Ministero della Difesa di un progetto segreto di questo genere, tuttavia non sarebbe una sorpresa se esso esistesse realmente".

Una serie di strani boom sonici furono rilevati nella California del sud, nella seconda metà del 1991. In almeno cinque occasioni, questi suoni furono registrati da almeno 25 dei 220 sismometri dello US Geological Survey utilizzati per calcolare l'epicentro dei terremoti. I sismologi hanno stimato che l'aereo che ha provocato questi boom sonici stava viaggiando tra Mach 5 e Mach 6 ad una altezza di 8000-10000 m, in direzione nord-nordest. Inoltre è stato calcolato che l'aereo aveva dimensioni inferiori dell'Orbiter dello Space Shuttle (che è lungo circa 37 metri), e in quei giorni non era operativa alcuna missione Shuttle o l'SR-71B della NASA. Non è tuttavia noto se questi eventi possano essere collegati al programma Aurora oppure ad altri programmi segreti.

Un mese dopo, alcuni radioamatori della California ascoltarono nella prima mattina delle trasmissioni radio mentre monitoravano il radar della base aerea Edwards (con codice "Joshua Control"). Le trasmissioni erano compiute tra la base e un aereo ad alta quota con codice "Gaspipe" (che potrebbe essere un riferimento all'ipotetico sistema di propulsione). I controllori della base stavano guidando l'aereo fornendo dei vettori di rientro alla base Edwards usando una terminologia utilizzata nei rientri dello Space Shuttle.

In quell'anno la NASA operava alla base Edwards utilizzando l'SR-71 e l'U-2R, ma è stato confermato che nessuno di questi tipi di aerei era in uso mentre venivano ascoltate le trasmissioni del veivolo "Gaspipe". Nel suo libro Dark Eagles, Curtis Peebles afferma che le trasmissioni radio intercettate provenivano probabilmente da personale della sicurezza della base, ma è improbabile che possano aver utilizzato la terminologia delle trasmissioni.

A partire dal 1991 in alcuni quotidiani scozzesi - tra cui "The Scotsman" - apparvero delle notizie riguardanti il presunto atterraggio e decollo del prototipo Aurora dalla base Machrihanish nella penisola Kintyre. Machrihanish era una base della Royal Air Force con una pista di atterraggio e decollo particolarmente lunga. Questa venne utilizzata durante la Guerra fredda per il V bomber, prima di essere gestita dalla marina statunitense che la utilizzò come base oltreoceano per i Navy SEAL fino al 1995. Fu ipotizzato che i controllori del traffico aereo videro l'aereo su loro radar mentre decollava ed accelerava fino ad altissime velocità, ma nessun controllore confermò ufficialmente. Altri affermarono che i marines inglesi scoprirono inavvertitamente un esemplare di Aurora in un hangar della base di Machrihanish, ma anche in questo caso nessun presunto testimone confermò ufficialmente.

In base ad un rapporto speciale pubblicato in Military Space nel gennaio 1995, il progetto Aurora sarebbe stato cancellato dall'allora segretario della difesa Cheney nel 1992, dopo che fu informato sui costi del programma (che si sarebbero aggirati attorno al miliardo di dollari per volo). Una diminuzione nel numero di avvistamenti dopo il 1992, combinato con la linea di sviluppo dell'aeronautica statunitense che privilegia i velivoli senza equipaggio dotati di tecnologia Stealth in combinazione con satelliti spia, portarono alcuni esperti alla conclusione che anche se fosse realmente esistito un programma Aurora, probabilmente non sarebbe stato cancellato. Il progetto sarebbe rimasto classificato per coprire la ingenti quantità di risorse investite.

Ben Rich, nel suo libro Skunk Works, afferma che Aurora era semplicemente un nome in codice per il progetto del bombardiere con tecnologia Stealth B-2 Spirit.

Nel numero di ottobre 2006 della rivista Popular Science si afferma che il budget per le operazioni dell'aeronautica militare statunitense ha un "buco" di 9 miliardi di dollari, e non esiste alcuna spiegazione del motivo. Dei boom sonici simili a quelli osservati nel 1990-91, fanno ipotizzare che potrebbe essere stato ricostituito il progetto.

Nel maggio 2006, il ministero inglese della difesa presentò un rapporto esteso sugli UFO o Fenomeni aerei inspiegati (Unexplained Aerial Phenomena - UAP) nell'area della difesa aerea inglese. Il rapporto, scritto dal Defence Intelligence Staff nel 2000 fu originalmente classificato come "SECRET UK eyes only". Questo particolare è strano poiché il documento contiene dei commenti ufficiali sui programmi "neri". Una parte del documento è intitolata "AEREI NERI E ALTRI AEREI COME EVENTI UAP", dove si afferma che "è riconosciuto che alcuni avvistamenti di UAP possono essere attribuiti a programmi aeronautici segreti". Vengono successivamente elencati tre programmi "occidentali" che sembrano appartenenere agli Stati Uniti. Il primo è l'SR-71 Blackbird, mentre i nomi del secondo e del terzo programma sono stati occultati.

In sezioni si parla liberamente dell'F-117 Nighthawk, del B-2 Spirit e dell'F-22 Raptor con relative fotografie, mentre mancano due illustrazioni che appartengono a diversi programmi. Nel documento si parla di un "piano dell'USAF per produrre un aereo senza pilota con capacità di Mach 8-12, transatmosferico e velivoli supersonici con velocità da Mach 4 a Mach 6". Il primo velivolo menzionato potrebbe riferirsi al progetto FALCON, mentre il secondo aereo descritto potrebbe essere un velivolo di tipo Aurora.

Bill Sweetman affermò che questo rapporto dimostra che il ministero della difesa ha identificato due progetti "neri" statunitensi che potrebbero aver operato nel Regno Unito.

Per la parte superiore



Aurora (incrociatore)

L'Aurora nel 1903.

L'Aurora è un incrociatore protetto russo carico di storia e simbolo di un'era. Attualmente è divenuto un museo galleggiante, una delle principali mete turistiche di San Pietroburgo. La sua costruzione iniziò nei cantieri navali di San Pietroburgo il 23 maggio 1897 e venne varato l'11 maggio 1900. Venne battezzato così in onore della fregata Aurora, che difese la città di Petropavlovsk-Kamchatski durante la guerra di Crimea (1853-1856).

Per la parte superiore



94 Aurora

94 Aurora è uno dei più grandi asteroidi della Fascia principale. Ha una superficie molto scura, più della fuliggine, e una composizione carboniosa primitiva.

Aurora fu scoperto da James Craig Watson il 6 settembre 1867 dal Detroit Observatory dell'università del Michigan (USA) ad Ann Arbor; fu battezzato così in onore di Aurora, la dea romana dell'alba.

Aurora ha occultato una stella poco luminosa il 12 ottobre 2001. Dalle misurazioni effettuate è stata rilevata una forma piuttosto ovale del pianetino.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia