Alison Krauss

3.3799654576673 (579)
Inviato da gort 23/04/2009 @ 22:07

Tags : alison krauss, country, musica, cultura

ultime notizie
Alison Krauss To Release New Album - albumvote.co.uk
Alison Krauss is to release a new best of compilation album on July 20 simply called 'Best Of Alison Krauss'. Despite shifting millions of albums around the world Krauss did not capture the British public's imagination until teaming up with Robert...
Maura O'Connell lets voice do all the talking on new album - Victoria Advocate
There are numerous pals helping O'Connell, from such Nashville royalty as Alison Krauss and Dolly Parton to fellow Irish songstresses Mary Black, Mairead Ni Mhaonigh and Moya Brennan and celebrated Americana artists Douglas, Tim O'Brien and Darrell...
Amy Grant, Vince Gill To Launch Wounded Veterans Program - KWTX
Darius Rucker, Alison Krauss and other artists will join them onstage. Grant told People.com that the concert will be "family style" with all the performers sitting in a semicircle taking turns doing songs. She hopes the concert will inspire people to...
Krauss & Plant, Coldplay big winners at Grammys - Calgary Herald
Robert Plant and Alison Krauss won the major awards at Sunday night's Grammys. Raising Sand won Album of the Year and the duo also picked up Record of the Year and Best Pop Collaboration trophies. A very-pregnant MIA didn't give birth last night,...
Groups try musical chairs - Christian Science Monitor
The unorthodox matchup that set the tone for this year is the one that paired former Led Zeppelin singer Robert Plant with neo-bluegrass singer and fiddle player Alison Krauss. Their tour from last year was the summer's most anticipated ticket and was...
A classic feeling for Scott Matthews - The Birmingham Post
High-profile support slots with Foo Fighters, Robert Plant and Alison Krauss, Rufus Wainwright and Bert Jansch followed, as did festival appearances and sell-out headline shows. With many tracks penned while touring, the much anticipated second album,...
VINCE GILL - GILL & GRANT TO HOST STAR-STUDDED CHARITY CONCERT - Contactmusic.com
Singers including Alison Krauss, Darius Rucker and Melinda Doolittle will take to the stage in Washington, DC on 8 June (09) to launch Challenge America, a national initiative to connect existing programmes for disabled veterans....
Lonesome Onry and Mean: "Killing the Blues" with Plant and Krauss - Houston Press
By William Michael Smith in Lonesome Onry and Mean Led Zeppelin shouter Robert Plant and country/pop vocalist Alison Krauss seem like a highly unlikely duo. When I heard they'd made an album together called Raising Sand, the pairing seemed so odd I...
40 years ago today, Led Zeppelin hit Canada. - Canada.com
Page, Plant and bassist John Paul Jones collaborated with a host of other artists and groups, including The Firm (Page), Alison Krauss (Plant), Butthole Surfers (Jones), and even with each other, especially Page and Plant....
From Parlor to Parking Lot - San Diego Reader
By Josh Board | Published Wednesday, May 13, 2009 Alison Brown went from playing banjo outside of Shakey's Pizza in La Mesa to performing with Alison Krauss + Union Station, being named the Banjo Player of the Year by the International Bluegrass Music...

Alison Krauss

AlisonKraussCrossroads2007.jpg

Per favore, aggiungi il template e poi rimuovi questo avviso. Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.

Alison Krauss in una performance al Crossroads Guitar Festival nel 2007.

Alison Krauss (Decatur, 23 luglio 1971) è una cantante statunitense  e suonatrice di fiddle molto famosa negli Stati Uniti.

Entrata nell'industria musicale molto giovane, Alison vince competizioni locali dall'età i 10 anni e registra per la prima volta all'età di 14 anni, comparendo nell'album del fratello. Firma nel 1985 con la Rounder Records e rilascia il suo primo album da solista nel 1987 all'età di 16 anni. Viene invitata ad unirsi alla band con cui suona tuttora, la Alison Krauss & Union Station (AKUS), e nel 1989 pubblica il suo primo album come gruppo nel 1989. Ha sin qui rilasciato più di dieci album, ha partecipato a numerose colonne sonore, ed alimentato un nuovo interesse nel bluegrass negli Stati Uniti. Le sue partecipazioni a varie colonne sonore le hanno recato una popolarità più ampia, tra cui la vincita di un Grammy per la colonna sonora di O Brother, Where Art Thou?, un album targato come simbolo di un continuo interesse verso il bluegrass, e la colona sonora di Ritorno a Cold Mountain, alla quale è seguita la sua performance agli Academy Awards del 2004 Durante la sua carriera ha vinto 20 Grammy, più di qualunque altra artista femminile, e numerosi altri riconoscimenti. Nel 2007 ha inciso, insieme a Robert Plant, l'album Raising Sand.

Per la parte superiore



Country (musica)

Nashville, città del Tennessee, è considerata la capitale della musica country; vi si tiene un famoso festival denominato Fan Fair. A questa città sono intitolati il film Nashville di Robert Altman, girato nel 1975, e l'album di Bob Dylan Nashville Skyline (1969), il cui brano guida è un rag in puro stile country.

La Country music, anche chiamata country and western music o country-western, è il risultato dell'unione di forme popolari della musica americana sviluppatasi nel sud degli Stati Uniti. Si sviluppa grazie agli influssi della musica tradizionale sudista (caratterizzata da Violino e Banjo, anche chiamata Old Time Music), dal blues, dai tradizionali Duos, gruppi musicali formati da fratelli (e caratterizzati dalla presenza di chitarra, mandolino e di una affascinante affinità vocale) ed dalla musica celtica degli immigrati anglo-irlandesi.

Questo genere musicale si compone di molti filoni artistici; i principali tra essi sono il Bluegrass, parte acustica della Country Music, caratterizzata da veloci assoli di mandolino, banjo e violino, genere popolarizzato da Bill Monroe e dai Foggy Mountain Boys, e la Western music, caratterizzata da tradizionali ballate.

Altri generi che derivano o originano dalla country music sono il Western swing, il Bakersfield sound, l'Outlaw Country, il Cajun e l'Honky tonk.

Vernon Dalhart fu il primo cantante country ad avere successo nazionale (Maggio 1924 con "The Wreck of Old '97"). Altri artisti famosi di quell'epoca furono i Blue Sky Boys, Riley Puckett, Don Richardson, Fiddling John Carson, Ernest Stoneman, Charlie Poole and the North Carolina Ramblers e Gid Tanner & The Skillet Lickers.

Alcuni tracciano le origini della country music moderna a due influenti gruppi: il cantante country Jimmie Rodgers e la Carter Family. Le loro canzoni furono le prime ad avere un riconoscimento nazionale, come le famose Sessions di Bristol in Tennessee, il 1° agosto 1927, nella quali Ralph Peer fu il talent scout e registratore di suono.

Jimmie Rodgers contribuì in maniera decisiva allo sviluppo della musica country, ed in particolare del country folk. Costruendo le sue ballate tradizionali sulle influenze musicali del Sud, Jimmie scrisse e cantò canzoni in cui la gente comune poteva rispecchiarsi. Vi incluse tra l'altro le sue esperienze nelle aree del Meridian e Mississippi, e quelle della gente che incontrò, sulle ferrovie, nei bar e sulle strade. Per creare le sue melodie, si ispirò alle ballate tradizionali e alla musica folk. A Meridian, dal 1953, ogni anno nel mese di maggio, si svolge il Jimmie Rodgers Memorial Festival, per commemorare l'anniversario della morte di Rodgers. Il primo festival fu celebrato per la prima volta il 26 maggio 1953.

Pathos, divertimento, donne, whiskey, omicidi, morti, malattie e povertà sono presenti nelle sue canzoni. Temi che in seguito saranno ripresi e sviluppati da gente come Hank Williams, Merle Haggard, Waylon Jennings, George Jones, Townes van Zandt, Kris Kristofferson e Johnny Cash. Jimmie Rodgers cantò della vita e della morte da una prospettiva maschile e questo punto di vista ha prevalso in diverse aree della musica country. Sarebbe ingiusto non ricordare l’influenza che Rodgers ebbe nello sviluppo dell’honky tonk, del rockabilly e del Bakersfield sound.

Jimmie Rodgers è una pietra miliare nella struttura della musica country, ma l'artista più influente dopo di lui è indubbiamente Hank Williams. Nella sua breve carriera (aveva solo 29 anni quando morì), dominò la scena del country: le sue canzoni sono state cantate praticamente da ogni altro artista country, sia uomo che donna. Inoltre, le sue canzoni furono interpretate anche da artisti jazz, pop e rhythm and blues già agli inizi della sua carriera. Canzoni come “Cold Cold Heart” e “I’m So Lonesome I Could Cry” sono da tempo dei classici del pop.

Williams intepretava due personaggi: Hank Williams, il cantante-compositore ed intrattenitore e “Luke the Drifter” (Luke il vagabondo) personaggio moralista e dispensatore di buoni consigli. La complessità del suo carattere si rifletteva nelle canzoni introspettive in cui si parlava di cuori spezzati, felicità e amore (per esempio "I'm So Lonesome I Could Cry" e “Your Cheating Heart”),ma anche nei pezzi più allegri e ottimisti sulla vita Cajun (“Jambalaya”) o sugli indiani di legno posti fuori dai negozi di tabacco (“Kaw-Liga”). Egli innalzò la musica ad un livello diverso e la portò ad un pubblico sempre più vasto.

Diversi artisti country hanno incluso Williams nelle loro composizioni. Waylon Jennings nel suo pezzo “Are You Sure Hank Done It This Way” si chiedeva se la sua carriera fosse all’altezza di quella di Hank, mentre Hank Williams Jr, in “Family Tradition”, racconta dettagliatamente i burrascosi trascorsi delle sue band e di quelle del padre. Davis Allen Coe, nella canzone “Longhaired Redneck”, si vanta: ”So cantare tutte le canzoni che Hank Williams abbia mai scritto”.

Sia Hank Williams Jr che suo figlio Hank Williams III hanno portato innovazioni nella musica country, Hank Jr spingendosi verso sonorità rock e verso l’"outlaw country" mentre Hank III è andato parecchio oltre fino a raggiungere il death metal e il soul psychobilly.

L’altra scoperta di Ralph Peer, la Carter Family, consisteva in A.P. Carter, sua moglie Sara e la loro cognata Maybelle. Questo gruppo costruì una lunga carriera discografica grazie alla sonora voce bassa di A.P., alla bellissima voce di Sara e al particolarissimo stile chitarristico di Maybelle. Il maggior contributo di A.P. fu la collezione di canzoni e ballate da lui raccolte nelle sue spedizioni nella campagna collinosa attorno alla loro casa a Maces Springs, Virginia. Inoltre, la sua presenza maschile, fece sì che Sara e Maybelle potessero esibirsi senza tema di macchiare la loro reputazione. Le due donne arrangiavano le canzoni che A.P. raccoglieva ma scrivevano anche canzoni proprie. Esse furono le antesignane di una serie di cantanti country femminili di notevole talento come Kitty Wells, Patsy Cline, Loretta Lynn, Skeeter Davis, Tammy Wynette, Dolly Parton e June Carter Cash, figlia di Maybelle e moglie di Johnny Cash.

Il Bluegrass porta avanti la tradizione della vecchia String Band Music, eseguita da gruppi musicali composti solamente da strumenti a corda, e fu inventata, nella sua forma pura, da Bill Monroe. Il nome “BlueGrass” fu preso direttamente dalla band di Monroe, i “Blue Grass Boys”. La prima incisione con la formazione classica fu fatta nel 1945: Bill Monroe voce e mandolino, Lester Flatt voce e chitarra, Earl Scruggs al banjo 5 corde, Chubby Wise al violino e Cedric Rainwater al basso verticale. Questa band stabilì lo standard per tutte le formazioni bluegrass che seguirono; molti dei primi e più famosi musicisti bluegrass hanno fatto parte dei Blue Grass Boys, come ad esempio Lester Flatt & Earl Scruggs, Jimmy Martin e Del McCoury, o hanno suonato con Monroe occasionalmente, come Sonny Osborne, Ralph & Carter Stanley (i Stanley Brothers) e Don Reno. Monroe ha influenzato anche artisti come Ricky Skaggs, Alison Krauss , Rhonda Vincent e Sam Bush che propongono la tradizione del folk e della ballata nello stile bluegrass.

Tra le poche star di colore della musica country, spiccano Deford Bailey e Charley Pride. Nonostante quest’ultimo avesse vinto un Grammy Award nel 1967 con la canzone “Just Between You and Me”, la sua carriera non fu facile. Gli artisti di colore non godevano di buona fama nell’ambiente musicale ed erano considerati quasi “indegni” di cantare il country. Nel 1967 Pride fu il secondo artista di colore ad esibirsi al Grand Ole Opry; il primo fu Deford Bailey nel 1925.

Nonostante l’esiguo numero di artisti di colore nel country, non si puo’ certo negare l’influenza che la musica nera ha avuto sui musicisti country. D’altra parte, anche nelle canzoni dei musicisti di colore come Ray Charles e Keb’Mo’ sono rintracciabili delle ispirazioni country.

Durante gli anni ‘60, la country music divenne una industria, centrata a Nashville nel Tennessee, capace di fruttare milioni di dollari. Sotto la direzione di produttori come Chet Atkins, Owen Bradley e più tardi Billy Sherrill, il Nashville sound portò la country music a un pubblico diverso. Questa sonorità prese a prestito elementi dello stile pop degli anni cinquanta: vocalità rilevanti e "lisci" accompagnate da sezioni d’archi e cori vocali. Agli assoli strumentali fu data secondaria importanza per dar spazio a fraseggi e abbellimenti caratteristici. Tra i principali artisti di questo genere troviamo Patsy Cline, Jim Reeves, e più tardi Tammy Wynette e Charlie Rich. Sebbene la musica country abbia una grande varietà stilistica, alcuni critici sostengono che questa diversità fu soffocata da un approccio troppo rigido da parte dei produttori del Nashville Sound; secondo altri, invece, le cause sono da ricercarsi nella necessità di reinventare il country di fronte al predominio del rock’n’roll anni ’50 e della successiva invasione britannica. Persino oggigiorno, la grande varietà della musica country non viene ben rappresentata nelle trasmissioni radio e la percezione popolare della musica country è piena di stereotipi di ballate hillbilly suonate con il mandolino.

I suoni all’apparenza poco particolari che provenivano da Nashville sotto l’influenza di Chet Atkins e dei suoi colleghi produttori suscitarono la reazione dei musicisti fuori Nashville, che pensavano ci fosse ben altro nel genere country che non “le solite vecchie arie con il violino e la chitarra…” (Waylon Jennings).

Dalla California si sviluppò il Bakersfield sound; uno dei primi gruppi esponenti di questo sound furono i leggendari Maddox Brothers and Rose il cui miscuglio selvaggio ed eclettico di country vecchio stile, swing hillbilly e gospel rappresentava, negli anni ’40 e ’50, uno spettacolo di grande richiamo nelle sale da ballo e nei locali honky-tonk. Agli inizi degli anni ’60, Buck Owens e Merle Haggard, tra gli altri, fecero conoscere il Bakersfield Sound ad un pubblico più vasto ed esso divenne presto uno dei generi più popolari della musica country. Negli anni ’80 Dwight Yoakam aiutò a rilanciare il Bakersfield Sound e Brad Paisley a tutt’oggi lo utilizza ampiamente nella sua musica.

Nella Nashville degli anni ’80, Randy Travis, Ricky Skaggs e altri proposero un ritorno ai valori tradizionali. La loro abilità musicale di compositori e produttori aiutarono a far rivivere il genere per un breve periodo. Tuttavia, anche loro e altri grandi e longevi autori come Jones, Cash e Merle Haggard persero popolarità allorché le case discografiche imposero nuovamente la loro formula e si rifiutarono di promuovere tali artisti pur di grande fama. La Capitol Records fece piazza pulita di quasi tutti i suoi artisti country negli anni ’60.

I due filoni della musica country hanno proseguito il loro sviluppo fino agli anni ’90. L’influenza di Jimmie Rodgers può essere individuata nell'immagine predominante di operaio e lavoratore presentata da cantanti come Brooks & Dunn e Garth Brooks. Invece cantanti come Iris Dement e Nanci Griffith, dallo stile simile alla Carter Family, hanno scritto canzoni dalle tematiche più tradizionali, sebbene da un punto di vista più contemporaneo.

Nella metà degli anni ’90, la musica country western fu influenzata dalla popolarità delle danze in linea, in cui solitamente si balla in gruppo ma senza un partner. Questa influenza era davvero notevole e si dice che Chet Atkins abbia così commentato: “Penso che la musica sia caduta parecchio in basso. Non c’è altro che quel dannato ballo in linea”.

Negli anni ’90 emerse un nuovo tipo di musica country, definito da alcuni “country alternativo”, da altri “country neotradizionale” o “country rivoluzionario”. Eseguito generalmente da musicisti più giovani ed ispirato sia dal country tradizionale che dal country reazionario, sfuggì al modello annacquato e tendente al pop dettato da Nashville e prese in prestito sonorità dal rock e dal punk.

Ci sono almeno tre reti via cavo dedicate al country negli Stati Uniti: CMT (di proprietà Viacom, VH-1 Country (anche questa di proprietà Viacom) e GAC (di proprietà The E.W.Scripps Company).

Per la parte superiore



Brad Paisley

Brad Paisley in concerto, 9 giugno 2007

Brad Douglas Paisley (Glen Dale, 28 ottobre 1972) è un cantante e chitarrista country statunitense.

Brad Paisley inizia ad amare la musica country grazie a suo nonno materno che all'età di 8 anni gli regala la sua prima chitarra e inizia a insegnargli a suonare.

A 12 anni Brad scrive la sua prima canzone e a 13 inizia a fare da supporter aprendo i concerti di grandi cantanti country come Ricky Skaggs e George Jones al Capital Music Hall di Wheeling in West Virginia.

Paisley si diploma alla John Marshall High School di Glen Dale in West Virginia, inizia a frequentare il West Liberty State College (West Virginia), ed in seguito riceve una borsa di studio per la Belmont University di Nashville, Tennessee (dal 1993 al 1995). Mentre è al college incontra Frank Rogers, un compagno di studi che diventerà poi il suo produttore. Paisley incontra anche Kelley Lovelace, che diventerà il suo co-autore.

Dopo la laurea a Belmont, Paisley firma un contratto con la EMI Music Publishing e scrive il successo Another You per David Kersh e altre canzoni per Tracy Byrd e David Ball. Il suo debutto come cantante è con l'etichetta Arista Nashville e la canzone Who Needs Pictures (pubblicata il 22 febbraio 1999). Nel maggio dello stesso anno fa la sua prima apparizione al Grand Ole Opry. Sette mesi dopo, la sua canzone He Didn't Have to Be va al primo posto in classifica (il brano è dedicato a Lovelace e a suo figlio adottivo).

Nel 2000, Paisley comincia a farsi sentire anche dal pubblico americano non strettamente country quando il produttore Todd Baker riesce a farlo partecipare allo speciale di TLC Route 66: Main Street America. In questo show si vedono Brad e la sua band esibirsi in rare versioni acustiche di Route 66. La versione internazionale e la versione home video del programma terminano con una completa versione acustica del pezzo eseguita dal vivo al Rainbow Bridge di Riverton, KS.

Sempre nel 2000 Paisley vince il Country Music Association (CMA) Horizon Award e il trofeo come miglior cantante emergente della Academy of Country Music. Riceve la sua prima nomination per il Grammy Award un anno dopo. Il 17 febbraio 2001, dopo quaranta apparizioni allo show, viene annoverato nella Opry Hall of Fame.

Nel 2002 vince il premio "Video dell'anno" del CMA con I'm Gonna Miss Her (The Fishin' Song). Molte celebrità appaiono nel video, tra cui Little Jimmy Dickens, Kimberly Williams, Dan Patrick, e Jerry Springer. Paisley duetta con Alison Krauss nel video di Whiskey Lullaby dall'album Mud on the Tires.

Paisley fa uscire il suo terzo album, Mud on the Tires (2003), dopo Who Needs Pictures (1999) e Part II (2001). L'album contiene il successo Celebrity il cui video è una parodia di reality show come Fear Factor e American Idol e vi partecipano celebrità come Jason Alexander, Jim Belushi, Little Jimmy Dickens, Trista Rehn, e William Shatner. La title track, Mud on the Tires, raggiunge il primo posto nella classifica di Billboard nel 2004.

Nel 2005, dopo il Two Hats and a Redhead Tour con Reba McEntire e Terri Clark, pubblica Time Well Wasted, con 15 nuove canzoni. L'album contiene Alcohol, due duetti - When I Get Where I'm Going con Dolly Parton e Out in the Parking Lot con Alan Jackson - e una bonus track, Cornography. Il 6 novembre 2006 Time Well Wasted vince il Country Music Association (CMA) Award come "Miglior Album".

Nel 2007 il Bonfires & Amplifiers Tour tocca 28 stati ed è sponsorizzato dalla cioccolata Hershey's.

Il nuovo album di Brad, 5th Gear, viene pubblicato negli USA il 19 giugno 2007. Ticks è il primo singolo estratto dall'album, e velocemente raggiunge il numero 1 nelle classifiche di Country Music. Recentemente ha girato il video per il secondo singolo dal titolo Online diretto dalla star Jason Alexander di Seinfeld. Nel video compaiono anche William Shatner (Star Trek e Boston Legal), Estelle Harris (che fa la parte della madre del personaggio di Alexander in Seinfeld), e Patrick Warburton (Regole d'onore e noto per aver interpretato David Puddy in Seinfeld). Anche i supporter di Brad (Kellie Pickler & Taylor Swift) fanno una piccola apparizione. Il video è stato girato ad un concerto nello stato di Washington con lo stesso Jason Alexander nella parte di Brad.

Paisley usa chitarre personalizzate di Crook Telecaster Guitars e amplificatori Dr. Z per il suo suono particolare e molto personale.

Nel 2006 come riconoscimento del suo contributo allo speciale televisivo Route 66: Main Street America Brad è stato chiamato a partecipare con due pezzi originali alla colonna sonora del film Cars - Motori ruggenti della Disney-Pixar.

Attualmente possiede un Jet Lear 45 ed ha acquistato più di 100 acri di terreno nella Contea di Williamson appena fuori Franklin nel Tennessee.

Nel 2000 Paisley inizia a frequentare l'attrice Kimberly Williams; Brad si era innamorato di lei anni prima, dopo averla vista ne Il padre della sposa, film che all'epoca vide con una sua ex (e che, abbastanza ironicamente, era stato di ispirazione per il suo pezzo e album "Part II") . I due si sposano il 15 marzo 2003, e vivono a Franklin, nel Tennessee, con una seconda casa a Malibu. Paisley e la Williams danno il benvenuto al loro primo bambino William Huckleberry Paisley il 22 febbraio 2007, ed hanno annunciato recentemente l'arrivo di altro bambino.

Per la parte superiore



Nickel Creek

I Nickel Creek sono un trio, vincitore di un Grammy Award, di musica acustica americana con radici nel bluegrass, stile a cui qualche volta ci si riferisce con il nome di "progressive bluegrass" o "progressive acoustic". La band è composta unicamente da tre membri: Chris Thile (mandolino), Sara Watkins (violino), e suo fratello Sean Watkins (chitarra). Il quarto membro della band non è sempre lo stesso e risulta una componente variabile durante i loro concerti. Questo ruolo è attualmente ricoperto da Mark Schatz (contrabbasso), preceduto da Scott Thile, Edgar Meyer, Byron House, e Robert Trujillo. Dai tre album ufficiali della band sembra che lo stile musicale dei Nickel Creek sia passato dal bluegrass moderno all'aggiunta di elementi indie rock, producendo le cover di canzoni di Radiohead, Pavement, Elliot Smith, Jackson Five, Bob Dylan, e anche di Toxic di Britney Spears, che è diventata una delle canzoni preferite dal pubblico ai loro concerti. Nonostante tutto l'importante influenza del bluegrass è evidente in tutti e tre gli album.

La band venne formata nel 1989 in California da Scott Thile, il padre di Chris, che suonava il contrabbasso. Le due famiglie, gli Watkins ed i Thile si incontrarono al That Pizza Place, a Carlsbad, California, dove ascoltavano la band Bluegrass Etc. Il più vecchio dei figli, aveva solo dodici anni. I Nickel Creek si sono esibiti in molti famosi festival di musica bluegrass durante gli anni novanta, e hanno inciso due album: Little Cowpoke nel 1993, e Here to There nel 1997. A causa della limitata tiratura dell'album Here to There e del rifiuto della band di rilanciarne la vendita, il disco è in vendita per cento dollari su eBay e su altri siti che vendono compact disc d'epoca.

Dopo i primi due album, Alison Krauss diede loro una mano a migliorare il proprio stile. Produsse infatti il loro album Nickel Creek nel 2000 che venne distribuito dalla Sugar Hill e considerato il loro primo grande lancio. È il loro più grande successo dalla data di uscita, con 900.000 copie vendute. La critica ha risposto favorevolmente all'uscita dell'album; All Music Guide lo classifica con quattro stelle e mezzo su cinque. I Nickel Creek hanno ricevuto con questo album due nomination ai Grammy Award per il miglior album bluegrass e miglior pezzo strumentale per il brano "Ode To A Butterfly". Un anno dopo venne pubblicato il terzo (ma il primo prodotto da una major) album di Chris Thile: Not All Wander Are Lost.

Dopo che This Side divenne disco d'oro per aver venduto 629.000 copie, i Nickel Creek lanciarono Why Should The Fire Die? nell'agosto del 2005. Nuovamente i Nickel Creek si discostarono dal loro genere con più influenze rock e pop come fecero nel passaggio da Nickel Creek a This Side. Tuttavia ci sono brani come "Stumptown" che restano più vicini al genere bluegrass tradizionale mentre altri come "Best Of Luck" e "Helena" risentono molto di più di influenze rock.

Sean Watkins ha affermato che tutti i membri del gruppo sono pronti ad espandere i propri orizzonti musicali sperimentando nuovamente la vita reale, "quando sei in viaggio tutto il tempo e incontri le persone che amano la tua musica, non puoi sempre relazionarti con loro perché spesso certe situazioni non le vivrai mai. Dovremmo provare a scrivere canzoni che ci relazionino ad altre persone. Ho bisogno di uscire e vivere una vita diversa da quella che ho vissuto fino ad ora. Sono pronto a scrivere nuovamente di fatti reali".

Per la parte superiore



Fratello, dove sei?

Fratello, dove sei? è un film del 2000 diretto dai fratelli Coen liberamente tratto dall'Odissea di Omero.

La colonna sonora, con brani che rappresentano le radici della musica americana, ha vinto un Grammy Award come Album dell'anno.

Mississippi, fine anni trenta. Ulysses Everett McGill (George Clooney), Delmar O'Donnell (Tim Blake Nelson) e Pete Hogwallop (John Turturro) sono tre galeotti appena evasi dai lavori forzati. Guidati dal mellifluo ma imbranato Everett i tre sono alla ricerca di un milione di dollari da lui nascosto nei pressi di una diga - ma il "tesoro" non esiste: il suo piano nascosto è impedire le seconde nozze dell'ex moglie Penelope (Holly Hunter). Durante il loro avventuroso viaggio attraverso l'America rurale della grande crisi, i tre incontreranno una variopinta galleria di personaggi: un vagabondo cieco che rivela loro il futuro, un chitarrista (Chris Thomas King) che ha venduto l'anima al diavolo (proprio come Robert Johnson secondo la leggenda), uno squinternato rapinatore di banche (Michael Badalucco), un venditore di Bibbie che si rivela un ladro violento e xenofobo (John Goodman) e così via fino al rocambolesco finale in cui si troveranno faccia a faccia con lo spietato poliziotto che li sta inseguendo.

Il film contiene molti riferimenti all'opera, dal canto delle sirene a intere citazioni e perifrasi, così come l'incontro con un venditore di Bibbie con un occhio solo di nome Cyclops. L'ultima sfida di Everett per mantenere la sua "bonma fide" è tornare da sua moglie Penny, riprendendo l'eroico scontro di Ulisse con i pretendenti di Penelope. I fratelli Coen hanno affermato di aver ripreso alcuni particolari dalla versione cinematografica dell'Odissea del 1955.

Molti episodi del film si rifanno infatti all'Odissea. La figura di Everett appare comunque peggiore di quella della sua mitica controparte, Ulisse. Una visione della migliore delle Odissee vedrebbe l'eroe sempre vincitore. Al contrario, questo non avviene, anche se tutto va per il meglio in un momento successivo, sia perché l'eroe risulta irreprensibile, sia per la buona sorte.

Oltre all'Odissea, un'altra tematica del film è la connessione tra la musica delle radici americane (blues degli Appalachi) e le campagne elettorali negli stati meridionali degli Stati Uniti. Si fa anche riferimento a tradizioni, istituzioni e alle campagne elettorali del bossismo e alla riforma politica che definì la situazione politica degli stati americani nella prima metà del XX secolo. Alcune di queste basi politiche sono citate anche nel film Ada del 1961.

Il Ku Klux Klan, che a quel tempo era la forza politica del populismo, è ritratto con le immagini delle danze in cerchio e dei rituali in cui si dava fuoco alla croce. Il personaggio di "Pappy" O'Daniel, governatore del Mississippi e presentatore dello spettacolo radiofonico dal titolo The Flour Hour, è stato creato sulla figura realmente esistita di W. Lee "Pappy" O'Daniel, che fu prima governatore del Texas e poi senatore in rappresentanza dello stesso stato. Il vero O'Daniel era interessato nel commercio e nella produzione della farina e come sottofondo nelle sue trasmissioni radiofoniche aveva una band musicale, i Light Crust Doughboys, simili ai Soggy Bottom Boys nel film. O'Daniel era solito portare con sé una scopa che usava nelle campagne elettorali nell'era delle riforme, promettendo di scopare via da Austin il patronato politico e la corruzione. La sua canzone simbolo per la campagna iniziava con la frase, "Per favore passami i biscotti, Pappy", enfatizzando il collegamento con il mondo della farina. In due punti precisi però il film differisce dalla realtà: la canzone utilizzata da O'Daniel nel film, You Are My Sunshine era, nella realtà, la colonna sonora della campagna elettorale del governatore della Louisiana, Jimmie Davis, e nel film è il diretto concorrente di O'Daniel, Homer Stokes, ad impugnare una scopa per il partito riformista.

La maggior parte della musica utilizzata nel film è folk-blues degli Appalachi, e include anche il cantante bluegrass-folk della Virginia, Ralph Stanley. La selezione musicale deriva dal carattere spirituale della musica di questa regione che include la musica della chiesa battista delle origini e altre popolari canzoni religiose. Vengono utilizzati anche canti funebri e canzoni macabre, un tema che spesso compare nelle canzoni del blues degli Appalachi (Oh Death, Lonesome Valley, Angel Band) in netta opposizione a canzoni più solari e luminose(You Are My Sunshine, Keep On The Sunny Side) presenti in altre scene del film. Queste canzoni aggiungono un'atmosfera spirituale e una più profonda allegoria al carattere di commedia del film.

Il chitarrista solista dei Soggy Bottom Boys rappresenta un riferimento diretto all'artista delta blues Robert Johnson, diventato famoso per aver affermato di aver venduto l'anima al diavolo in cambio di una grande abilità nel saper suonare la chitarra. Per molti, la figura che si avvicina di più è invece rappresentata dall'artista blues Robert Johnson a cui si attribuisce una storia simile sulla vendita della propria anima (anche se mai raccontata dallo stesso), ma T-Bone Burnett, curatore della colonna sonora, ha spiegato che il personaggio non voleva rappresentare Robert Johnson.

Il titolo del film è un riferimento ad un elemento della trama di un film satirico del 1941 diretto da Preston Sturges dal titolo Sullivan's Travel, dove il protagonista (un regista) voleva girare un film sulla grande crisi intitolato O Brother, Where Art Thou? e che sarebbe stato "..un commento storico sulla condizione moderna, sull'arido realismo e sui problemi che l'uomo medio deve affrontare... con l'aggiunta di un po' di sesso". Mancando di una qualsiasi esperienza come uomo medio, il regista decide di compiere un viaggio per comprendere la sofferenza dell'uomo comune ma tutto ciò che vede gli riporta alla mente il ricco ambiente di Hollywood. Lo scopo e le esperienze del regista in Sullivan's Travel sono l'opposto di quelle del protagonista di Fratello, dove sei? che vorrebbe tornare a casa, e viene più volte ostacolato da diversi imprevisti.

Fratello, dove sei? contiene riferimenti anche ad altri film tra cui Il mago di Oz, Crossroads, Nick mano fredda e Nascita di una nazione. L'episodio in cui i tre protagonisti si intrufolano ad una cerimonia del Ku Klux Klan, rubando le divise a tre membri del clan e mischiandosi nei balli e nelle marce, è direttamente tratto dalla scena delle guardie del castello.

Il nome di Everett McGill, per il personaggio interpretato da George Clooney, può essere un riferimento all'attore Everett McGill, che apparve nel film Quest for Fire. McGill interpretava il capo di un gruppo di tre antenati dell'uomo alla ricerca del fuoco per portarlo alla tribù d'origine.

I Soggy Bottom Boys sono il fittizio trio di musica tradizionale che accompagnano il film. Il nome Soggy Bottom Boys è probabilmente un riferimento sia al famoso gruppo bluegrass del 1940, i Foggy Mountain Boys di Lester Flatt e Earl Scruggs, sia un nome divertente dato a due coristi bagnati per essere stati battezzati nel fiume nelle prime scene del film. Il loro singolo di successo è Man of Constant Sorrow di Dick Burnett, una canzone che ha avuto altrettanto successo nella realtà.

Dopo l'uscita del film, il finto gruppo musicale divenne così famoso che i talentuosi musicisti (Ralph Stanley, John Hartford, Alison Krauss, Emmylou Harris, Gillian Welch, Dan Tyminski e altri) che ne facevano parte (e che nel film non si vedono), si esibirono con i brani della colonna sonora di Fratello, dove sei? durante il tour Down from the Mountain.

Le voci dei Soggy Bottom Boys sono date da famosi musicisti bluegrass: Dan Tyminski dei Union Station (voce solista in Man of Constant Sorrow), il compositore di Nashville Harley Allen, e, dalla Nashville Bluegrass Band, Pat Enright. I tre vinsero un premio CMA per singolo dell'anno e un Grammy Award come Miglior Collaborazione Country con Coro, entrambi per la canzone Man of Constant Sorrow. Tim Blake Nelson, che interpreta Delmar O'Donnel nel film (uno dei Soggy Bottom Boys) cantò davvero la parte da solista della canzone In the Jailhouse Now.

Man of Constant Sorrow presenta 5 varianti: due vengono utilizzate nel film, una nel video musicale e due nella colonna sonora. Due delle variazioni differiscono per avere una strofa ripetuta, e le altre tre differiscono per avere delle porzioni strumentali diverse tra le strofe. Man of Constant Sorrow ricevette anche un importante consenso nelle trasmissioni radio, classificandosi alla posizione 35 della U.S. Billboard Hot Country Singles & Tracks nel 2002.

Nel 2003 il musicista Skeewiff ricompose Man of Constant Sorrow. La canzone divenne così popolare in Australia che ottenne la posizione 96 nella classifica Triple J's delle migliori canzoni del 2003.

La scena in cui i Soggy Bottom Boys ricevono una totale assoluzione dalle proprie colpe da parte del governatore sembra essere basata su eventi realmente accaduti che coinvolsero il gruppo musicale carcerario The Prisonaires. Essi registrarono il loro singolo di successo, Just Walkin'in the Rain, presso gli Sun Studios, incatenati assieme e sorvegliati a vista da una guardia armata. La canzone divenne così popolare che il governatore assolse il gruppo dalle proprie colpe.

Questo è stato il quinto film a cui i fratelli Coen hanno lavorato e decisero di girarlo in Mississippi precisamente nella stagione in cui gli alberi, l'erba, le foglie ed i cespugli hanno un colore verde acceso. Dopo le riprese di prova, che includevano l'utilizzo di tecniche come il bypack e il bleach bypass, Deakins suggerì l'utilizzo del digitale. Il direttore della fotografia spese quindi otto settimane al Cinesite per trovare il miglior bilanciamento di colore, desaturando la quantità di verde e inserendo filtri digitali.

Questo è stato il primo film ad essere completamente corretto nei colori da un montaggio digitale, battendo sul tempo Galline in fuga di Nick Park.

Per i suoi sforzi, a Deakins fu riconosciuta una nomination all'Oscar e al premio ASC Outstanding Achievement Award.

Un episodio di Baby Looney Tunes sul canale Cartoon Network, si intitolava O Brother, Warehouse Art Thou?

Un episodio del telefilm Scrubs riporta lo stesso titolo del film.

Per la parte superiore



Source : Wikipedia